Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Forzati o beati con mamma e papà, il quadro semiotico dei millennial ''mammoni'&#39
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 02 Lug 2018 19:30    Oggetto: Forzati o beati con mamma e papà, il quadro semiotico dei millennial ''mammoni'&#39 Rispondi citando

Leggi l'articolo Forzati o beati con mamma e papà, il quadro semiotico dei millennial ''mammoni'&#39
Siamo la nazione che detiene il primato europeo dei 18-35enni che vivono con mamma e papà.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
{turista}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Lug 2018 20:49    Oggetto: Rispondi citando

Direi che l'analisi concorda con quello che ho visto di me stesso e di chi mi circonda.
La nostra cultura è di base così, genera mammoni molto più di tante altre, specie al sud; il problema si riflette poi nel desisderio di sicurezza, nella poca capacità di adeguamento in caso di fluidità sociale ed economica.
Direi che i riflessi a livello psicologico e sociologico sono enormi e pervasivi, e sono quasi tutti negativi.
Ma sono cose che richiedono generazioni, cioè molti decenni, per cambiare, e io personalmente non vedo nemmeno i primi segni di svolta, intorno a me...
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9295

MessaggioInviato: 02 Lug 2018 22:16    Oggetto: Rispondi citando

Ne ho conosciuti un po' di tutte queste categorie. E rispetto solo i primi, anzi li incoraggio a non mollare.
Poi aggiungo anche l'evoluzione dei vari bamboccioni: cioè quelli che si scelgono il/la partner in base al reddito o posizione, con lo scopo di essere mantenuti/e o fare solo lavori che gli piacciono (anche tenendosi la paga come propria, per i propri sfizi).
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Marco}
Ospite





MessaggioInviato: 03 Lug 2018 22:23    Oggetto: Rispondi citando

Assolutamente imprigionato, ma non tanto per lo stipendio, quanto per la stabilità. Vado avanti a rinnovi di qualche mese che faccio se poi mi piantano?
Top
yayo75
Eroe
Eroe


Registrato: 07/08/06 21:53
Messaggi: 54

MessaggioInviato: 04 Lug 2018 22:33    Oggetto: Rispondi citando

Non sono sicuro di aver capito. Se il risultato di queste ricerche è il disegno in foto della lavagnetta con tutte le scritte, non capisco bene dove sta il senso della ricerca: hanno inqudrato su due assi cartesiani e relativi quadranti 4 spiegazioni, derivandone 4 tendenze.

Andrebbe anche bene, non fosse che a guardarlo non so perché (la scelta delle etichette forse? purtroppo i termini diversamente dai numeri hanno un significato e spesso pure una accezione positiva o negativa) mi da come quella sensazione di una specie di terzo asse immaginario di "innocenza/colpa" sottintesa, focalizzata in alto a sinistra per l'innocenza e tutto il resto a dividersi tra la colpa di essere opportunisti e la colpa di essere viziati.
È da intendersi ricerca nel senso che hanno "cercato" di infilarci un giudizio? A cosa dovrebbe servire esattamente?

Credo che non riuscirò mai a capire cosa porti ognuno di noi a decidere che gli altri non vanno mai bene perché non sono come noi pretendiamo che siano. Non lo sono è basta. Non lo saranno mai. Le persone son quello che sono. La società fa le persone e le persone fanno la società.
Si misurino i cambiamenti di stato, le tendenze, così da farsi un'idea delle cose e decidere che direzione prendere. Numeri!
Ma una rilevazione tendenziata non la capisco. Di questi tempi poi, che tutti ce l'abbiamo a morte con qualcuno, è come sapere di avere la pira pronta per il falò di strega e arrivar con la scatola di cerini. Boh.

Sarò scemo io ma personalmente misuro queste cose sugli assi del posso/non-posso e voglio/non-voglio:
chi può fa da sè, chi non può mica gli devo fare una colpa, mentre per il volere o non volere è una scelta e basta, ognuno la fa per sè e ne paga le conseguenze (con la precisazione che le presupposte conseguenze a carico di altri, la dove ci siano, sono da intendersi automaticamente bilanciate secondo la logica che il rapporto tra due persone è sempre responsabilità di entrambe le parti: non ho capito, i figli si devono tirar su da soli? autoresponsabilizzarsi e poi togliersi pure dalle balle? i genitori dov'erano? se si devono tirar fuori le colpe saltino fuori tutte o niente.).

Ma poi imparassimo tutti a farci un pochetto gli affari nostri?
Boh...

(hmm... so già che me ne pentirò di aver scritto sto post... -_-; )
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{Skagno}
Ospite





MessaggioInviato: 06 Lug 2018 12:31    Oggetto: Rispondi citando

Quindi io che sto in affitto e non voglio aprire un mutuo, sarei un mammone. Interessante. Premessa, son single 33 anni
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9451
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 06 Lug 2018 17:45    Oggetto: Rispondi

Poteva essere interessante anche capire come si dividono le percentuali delle varie categorie rispetto al totale di coloro che vivono ancora con i genitori perché questo sposterebbe di molto l'eventuale giudizio sulla generazione di queste persone... se proprio un giudizio lo si deve dare...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi