Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
I "Meta" non sono più invisibili
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 17 Gen 2006 00:00    Oggetto: I "Meta" non sono più invisibili Rispondi citando

Commenti all'articolo I "Meta" non sono più invisibili
Ore cruciali per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici, che riguarda la maggior parte dei lavoratori del settore elettronico e informatico.
Top
{uno che vorrebbe capire}
Ospite





MessaggioInviato: 18 Gen 2006 21:38    Oggetto: I "Meta" non sono più invisibili Rispondi citando

I "meta" non sono più invisibili! E quando mai lo sono stati? Certo non sono appariscenti come i controllori di volo, però si fanno sentire lo stesso, e come! Esasperati perchè è da più di un anno che è scaduto il contratto? Lo sà il sign. Toraldo quante altre categorie hanno il contratto scaduto (e da più di un anno!) e nessuno se ne frega? E poi (come sono buoni questi metalmeccanici!) se anche occupano una metropolitana o un'autostrada per solo mezz'ora, il ritardo o l'ingorgo si ripercuote per tutta la giornata, tant'è che non appena hanno ottenuto quello che vogliono, (cioè il caos e i titoli sui giornali) se ne vanno in fretta e furia. E poi perchè scioperano? per poco più di 5 euro! Per il precariato? Il sig. Toraldo ha mai intervistato qualche giovane in proposito? (qualche giovane, non un iscritto alla CGL che è tutt'altra cosa, si sentirebbe rispondere: "meglio il precariato che niente". Certo "il tempo indeterminato" sarebbe meglio, ma l'alternativa è il niente.
Top
fuffo
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 02/09/05 18:28
Messaggi: 106
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 18 Gen 2006 22:55    Oggetto: Rispondi citando

Vorrei ricordare che contemporaneamente, il CONTRATTO DI SETTORE per le imprese di Telecomunicazioni (il CCNL delle TLC) di fatto non è ancora concluso. Scaduto il 31/12/2005, si è trascinato stancamente fino ai primi di dicembre, quando dopo un'asprissima contesa (attorno a una decina di ore di sciopero, in un anno!) i delegati NAZIONALI delle Organizzazioni Sindacali (OS) hano siglato con le controparti aziendali un'ipotesi di accordo. Partiti con la richiesta di aumento che all'epoca pareva adeguato, 115 Euro mensili medi ma per un lavoratore di livello abbastanza elevato (ma ci scommetto si sarebbero accontati di molto meno), dopo la sortita del Governo che in primavera aveva PROMESSO più di 100 Euro agli Statali (ma poi, li avranno davvero visti, questi aumenti ?) sono rimasti tutti spiazzati, gli aumenti legati ai prodotti per creare energia sono stati imprevedibilmente elevati, e hanno quindi concordato un aumento (sempre medio, in effetti la maggior parte dei lavoratori ne vedrebbe molti meno, anchè perchè poi occorre togliere quasi un terzo di tasse) di 97 euro ma questa cifra vale solo per gli ultimi 3 mesi su 24. Però in cambio di questa marea di soldi, le Aziende hanno preteso e ottenuto di gestire le nuove assunzioni con una % di precarietà enorme (dal 26 al 40% dei nuovi assunti + un x% di altre forme non tutelate, ad es. lavori a contratto o interinali), dilatando poi per tutti, a dismisura gli orari settimanali. E' successo il finimondo: i metalmeccanici con la Fiom (Cgil) sono insorti immediatamente, alleandosi "naturalmente" con i sindacati telefonici autonomi e di base e, dopo decenni di "sonno", della stessa omologa federazione Cgil (la SLC), ma solo a livello di alcune Regioni (Emilia-Romagna, Lombardia, Puglia), creando una situazione inedita. Dalla settimana scorsa, sono in corso le assemblee per approvare o NO questa ipotesi d'accordo, con un esito incertissimo (con circa 10.000 voti, sono spalla a spalla, praticamente in parità). Ma l'esperienza insegna che per vincere contro il SI dei confederali, occorre conquistare sul campo almeno il 90% dei voti (perchè tra trucchi, imbrogli e bugie i loro voti sulla carta poi raddoppiano, triplicano ....). Vedremo come andrà a finire ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
fuffo
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 02/09/05 18:28
Messaggi: 106
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 18 Gen 2006 23:02    Oggetto: Rispondi citando

pardon, errore di "stompa" : il contratto dei telefonici è scaduto il 31/12/2004 .... avrà la durata di 4 anni (quindi 1/1/2005-31/12/2008), ma a metà contratto è prevista una nuova contrattazione economica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{uno che ha capito}
Ospite





MessaggioInviato: 19 Gen 2006 23:22    Oggetto: I "Meta" sono più visibili che mai Rispondi citando

Come volevasi dimostrare, è solo una questione di soldi e di....immagine. La Confindustria ha fatto finta di perdere e i sindacati hanno fatto finta di vincere (come si spiega altrimenti la trattazione durata per ore tra chi offriva 99,50 euro di aumento e chi ne pretendeva?). E la flessibilità? E il precariato? Non se n'è proprio discusso (non dovevano essere questi i temi principali su cui confrontarsi mentre l'aumento salariale era di secondaria importanza?.
Come ha detto qualcuno: "'sti metalmeccanici ci hanno rotto i bulloni"
Top
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 22 Gen 2006 16:33    Oggetto: Rispondi citando

A proposito: io non ho mai capito perché un informatico debba essere considerato un metalmeccanico.

Un mio amico (informatico) mi aveva chiesto se potevo procurargli un cartello "è obbligatorio l'elmetto protettivo" , che avrebbe provocatoriamente appeso in ditta in bacheca a fianco a dei fogli che il titolare dell'azienda aveva appeso e che riguardavano appunto i lavoratori metalmeccanici.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 22 Gen 2006 17:41    Oggetto: Rispondi citando

chemicalbit ha scritto:
A proposito: io non ho mai capito perché un informatico debba essere considerato un metalmeccanico.

Un mio amico (informatico) mi aveva chiesto se potevo procurargli un cartello "è obbligatorio l'elmetto protettivo" , che avrebbe provocatoriamente appeso in ditta in bacheca a fianco a dei fogli che il titolare dell'azienda aveva appeso e che riguardavano appunto i lavoratori metalmeccanici.


non è che il tuo amico -a precindere dal lavoro specifico che fa- lavora presso una ditta metalmeccanica ?
Mi pare di capire che se lavori in una ditta metalmeccanica e magari fai lo sviluppatore per software specifici [quindi informatico a tutti gli effetti] in realtà puoi essere assoggettato al contratto dei metalmeccanici...
Top
Profilo Invia messaggio privato
fuffo
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 02/09/05 18:28
Messaggi: 106
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 22 Gen 2006 23:39    Oggetto: Rispondi

Una antichissima teoria filosofica, raccontava che nel mondo del lavoro, le componenti più interessanti sono solo 2 (trascuriamo altre categorie ibride, gli artigiani che sono una via di mezzo tra le due classi, finchè non assumono lavoranti stipendiati e allora si avvicinano alla 1.a classe, restando cmq. ibridi, i commercianti, i finanzieri, gli artisti, i ricchi...). Nella 1.a classe c'è chi ha i soldi (o i finanziamenti), gli ambienti adatti, le macchine, i mezzi di produzione (il padrone !). Nella 2.a, c'è chi offre il proprio lavoro e riceve una paga: il lavoro può essere di tipo diverso: dal lavoro manuale, a quello di controllo di chi usa le braccia, a chi usa il proprio ingegno per organizzare il lavoro degli altri, o a fare progettazione che verrà poi messa in pratica dai "manuali". Nell'ambito di questa 2.a classe, ci sono quindi i cosidetti "lavoratori dipendenti". Qualunque lavoratore dipendente, qualunque tipo di lavoro faccia (e infatti sono inquadrati in diverse "categorie" o "livelli") usa le proprie mani e il proprio ingegno, a beneficio dell'azienda che lo paga; se l'azienda ha risultati economici soddisfacenti, anche lui ha un vantaggio. Cmq, l'Azienda non è sua, anche se fosse il Responsabile dell'avanzatissimo Ufficio Progetti Speciali. Se i progetti non hanno un risultato economico soddisfacente, altri dipendenti a lui superiori possono cambiargli mansione oppure lo licenziano. Insomma, in sintesi, nel poco spazio che qui è lecito impiegare: il lavoratore dipendente può sentirsi superiore ad altri, pensare che il suo lavoro è più importante, che la sua qualifica è più prestigiosa di altre, che non è giusto mescolarlo con gli altri, operai e manovali: resterà cmq. uno stipendiato. Come diceva il "filosofo", di cui accennavo all'inizio: è un PROLETARIO come gli altri. In molte aziende non ci sono più OPERAI, sono tutti tecnici o operatori o impiegati, o coordinatori, responsabili, direttori, amministratori delegati, ecc., non per questo la classe lavoratrice si è disciolta o i problemi si sono risolti, anzi da quando si tengono divisi, alcuni problemi ora vengono al pettine, tra cui: la sicurezza. In questo mondo globalizzato, la sfida tra diverse economie danneggia sia gli imprenditori e i lavoratori, se non troviamo un modello di sviluppo adatto, disomogeneo per le varie aree. Però specialmente nel campo informatico la globalizzazione è più rapida e devastante: c'è una lingua comune e una piattaforma globale. Gli indiani vi spazzeranno via, signori informatici ... e non potrete neanche anche andare a fare i metalmeccanici, perchè saranno estinti, buttati fuori dai cinesini. Catastrofico ? beh ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi