Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* i grassi idrogenati
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19227
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 00:23    Oggetto: * i grassi idrogenati Rispondi citando

voglio segnalare un articolo che ho letto qualche tempo fa sui grassi idrogenati.
ultimamente sui giornali ci sono un sacco di articoli che si esibiscono in lodi sperticate su questo tipo di grassi, anche se secondo questo articolo...
Citazione:
la Food and Drug Administration stabilisce ora che per i grassi "trans" non esiste un livello di sicurezza (letteralmente "no healthy level").

è che mi rimpinzo di merendine e affini, e non vorrei che anche in italia, visto che siamo un paese di esterofili, venisse lanciata questa nuova moda.
stiamo in guardia.

ps: notizia già verificata googlando un po', soprattutto nel sito di attivissimo.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 00:46    Oggetto: Re: i grassi idrogenati Rispondi citando

madvero ha scritto:
un articolo che ho letto qualche tempo fa sui grassi idrogenati.
Beh, idogenando i grassi (vegetali, liquidi) li si "satura" (termine gergale chimico che significa: renderlo un "catena di atomi" senza doppi legami), tant'è che diventano solido come i grassi saturi di origine animale.

E che i grassi saturi non facciano benisismo, è risaputo.

A proposito di grassi saturi, c''è unacosa che non mi torna:

madvero ha scritto:

Citazione:
la Food and Drug Administration stabilisce ora che per i grassi "trans" non esiste un livello di sicurezza (letteralmente "no healthy level").


Se parliamo di grassi idrogenati (e quindi resti saturi) che senso ha parlare di "trans"?

Ha invece senso distinguere tra "cis" e "trans" spiegazione:

Le catene con doppi legami possono essere "cis" o "trans" (metodo semplicistico per definire come sono disposte le catene attorno al doppio legame).
La più stabile (e quindi più "facile" e frequente) è la trans.

Gli acidi grassi insaturi hanno una "disposizione" cis attorno ai propri doppi legami.
(Il che spiega prché non si può fare: "se gli acidi grassi saturi sono 'cattivi', io faccio l'operazione invesa, li de-idorgeno e ne ottengo uno insaturo". No, perché otterrei il trans)


p.s.: il primo che fa battutacce sul termine "trans" si becca in premio Twisted Evil un mio post kilometrico sulla stereoisomeria.
E siccome non ho voglia di scrivere, astenetevi grazie!
Top
Profilo Invia messaggio privato
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19227
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 01:00    Oggetto: Rispondi citando

se vuoi andare più nello specifico e chiarirmi meglio le cose, vai tranquillo, ho una piccola infarinatura (due anni di ingegneria chimica).
per esempio, spiegami meglio la differenza fra cis e trans e dov'è il danno.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
GrayWolf
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 16:24
Messaggi: 2325
Residenza: ... come frontiera i confini del mondo...

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 01:01    Oggetto: Rispondi citando

@chemicalbit

Quello che non ho ancora capito è
"qual'è il tipo di grasso più pericoloso"

Ok tutti i grassi fanno male ma mi sembra che i grassi insaturi tendano ad
aggregarsi ad altre molecole contribuendo per esempio, all'invecchiamento.

Quelli saturi per lo meno il loro residuo diventano grasso bruno e contribuiscono all'adipe
che dovrebbe essere "più facile da smaltire".

Puoi darmi qualche chiarimento?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 11:30    Oggetto: Rispondi citando

GrayWolf ha scritto:
Quello che non ho ancora capito è
"qual'è il tipo di grasso più pericoloso"
Questo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
GrayWolf
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 16:24
Messaggi: 2325
Residenza: ... come frontiera i confini del mondo...

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 12:29    Oggetto: Rispondi citando

Help

Sbonk
Top
Profilo Invia messaggio privato
holifay
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/03/05 09:48
Messaggi: 2912
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 16:47    Oggetto: Rispondi citando

Sbonk

dato che sono "sensibile" all'argomento, aggiungo qualcosa a quanto detto da Chemicalbit Smile

L'idrogenazione porta i grassi insaturi (diciamo più desiderabili in prima approssimazione) sotto forma di saturi. In linea teorica niente di male, peccato che:

1) la saturazione non è mai completa. In seguito al processo si generano dei grassi insaturi riarrangiati in configurazione trans. La quota non è trascurabile e questi grassi sono non fisiologici: all'uomo mancano gli enzimi per metabolizzarli (quelli insaturi fisiologici sono solo cis) quindi a meno di non essere eliminati, una volta assimilati si accumulano nell'organismo sia nei depositi lipidici, sia nella membrana cellulare sotto forma si fosfolipidi, andando a sostituire progressivamente quelli fisiologici. Il risultato è una alterazione della permeabilità cellulare e dell'elasticità dei tessuti. Sono a loro imputate (almeno in parte) diverse malattie cardiovascolari e degenerative.

2) Nella idrogenazione si parte da oli vegetali di scarsa qualità e di basso costo. Ad esempio palma e cocco che sono tra quelli vegetali che contengono già in partenza la maggior quantità di grassi saturi a lunga catena (i più dannosi).

3) L'idrogenazione può lasciare residui di metalli pesanti utilizzati come catalizzatori del processo: rischio di sensibilizzazione e allergie

Per concludere la filippica: anche i grassi saturi sono indispensabili per il nostro organismo essenso tra l'altro utilizzati per il sistema immunitario. Sono tanto più "tossici" quanto più sono a lunga catena. Il tanto famigerato burro ha un ottimo compromesso tra quelli a lunga catena e quelli a bassa catena (ac stearico) i quali non si accumulano per niente, ma sono usati come fonte energetica e trasformati subito in altre molecole utili. Chiaramente non bisogna superare certe quantità giornaliere di g. saturi che dipendono dal sesso e dal peso.

Molti oli vegetali sono decisamente peggio del burro: è da evitare tutto quello che riporta la dicitura generica "oli vegetali".

La margarina devi vederela come il fumo negli occhi: contiene grassi (non è detto che siano solo vegetali) idrogenati con i problemi di cui sopra

A proposito di merendine: ne parlò tempo fa Report (Rai3)
http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=140
Top
Profilo Invia messaggio privato
GrayWolf
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 16:24
Messaggi: 2325
Residenza: ... come frontiera i confini del mondo...

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 17:41    Oggetto: Rispondi citando

denghiu Fiore
Top
Profilo Invia messaggio privato
holifay
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/03/05 09:48
Messaggi: 2912
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 30 Nov 2005 22:48    Oggetto: Rispondi citando

GrayWolf ha scritto:
denghiu Fiore


ma perchè... tu hai creduto davvero a quello che ho scritto? Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
GrayWolf
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 16:24
Messaggi: 2325
Residenza: ... come frontiera i confini del mondo...

MessaggioInviato: 01 Dic 2005 22:54    Oggetto: Rispondi citando

holifay ha scritto:
ma perchè... tu hai creduto davvero a quello che ho scritto? Razz


Certo !!!

Per definizione, finchè non c'è prova del contrario, perchè no ??


Poi: se tu avessi detto delle baggianate chi ci perde sei tu.... Wink

Fiore
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 01 Dic 2005 23:41    Oggetto: Rispondi citando

madvero ha scritto:
se vuoi andare più nello specifico e chiarirmi meglio le cose, vai tranquillo, ho una piccola infarinatura (due anni di ingegneria chimica).
per esempio, spiegami meglio la differenza fra cis e trans
ehm ... per non scrivere cose incomprensibili a chi non ha la tua "infarinatura", milimiterò a dire che ... vediamo ...

"cis" e "trans" sono due termini di una nomeclatura semplcistica"usati per distinguere -in acluni casi- due steroisomeri,

Steroisomeri = cioè isomeri ( = molecole che se si guardasse solo la formula bruta tipo H2O o H2SO4, sembrerebbero uguali, mentre in realtà non lo sono per la diversa disposizione e conessione degli atomi nella molecola) che differiscono per la diversa disposizione attorno ad un elemento di assimetria (sono es. steroisomeri due molecole che siano una l'imamgine speculare dell'altra, pur essendo diverse. Per capirci come una mano destra e una mano sinistra).

Nel caso di "assimmetria" dovuta a catene diverse attorno ad un doppio legame (che come noto -spero Confused - impedisce la rotazione attorno ad esso), in alcuni casi facili al posto della nomenclatura ufficiale (che li distinguerebbe chiamandoli E e Z, dalle inziali di due paroel tedesche, in base a delle regole formali che ora non sto a spiegare ma che sono utilzizabili in casi ben più complicati) si usa la nomeclatura più "facile" :

considera un doppio legame da cui partono 2 catene idrocarburiche (e due atomi d'idrogeno, ovviaemnte)
cis = se le catene sono entrmabe dalla stessa parte del doppio legame
trans = se le catene sono da parti opposte del doppio legame.

Un diesegno aiuta più di tante speigaizoni, e lo trovi in questo articolo di wikipedia


L'isomero trasn è -generalemnte- il più stabile (=ad esenrgia più basa) perché essendo le due catene più lontane tra di loro, si danno meno fastidio (detto semplicisticamente, ma è così).


madvero ha scritto:
e dov'è il danno.

Beh ... quello che ho detto fino a qui è un "sono diversi. uno vieen chaiamto così, l'altro colà". E si applica non solo agli acidi grassi, ma a molti altri casi.

Venendo agli acidi grassi

Inanzittutto devo precisare che hanno spesso molti doppi legami, ed è per questo che vengono chiamati poliinsaturi.
E quindi vi sono molte possibilità a seconda di come si dispongano le catene rispetto ad ogni doppio legame.

Comuqnue il punto è che in natura vi sono solo acidi grassi che hanno la dispsosizione cis delle catenene attorno ad ogni doppio legame.

Motivo per cui il nostro organzismo è attrezzato (enzimi, ecc.) per metabolizzarequelli.
mentre non lo è (o lo è inmodo molto minore) per metabolizzare una sostanza "a prima vista" uguale, ma che in realtà non lo è. (perché è un isomero)
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 01 Dic 2005 23:52    Oggetto: Rispondi citando

GrayWolf ha scritto:
GrayWolf ha scritto:
@chemicalbit

Quello che non ho ancora capito è
"qual'è il tipo di grasso più pericoloso"

Ok tutti i grassi fanno male



Premssso che

a) non è vero che i grassi facciano male
una certa quantità è indispensabile per mantenerci in vita

b) la divisione "secca" tra insaturi = buoni / saturi = cattivi , così come grassi animali = cattivi / grassi vegetali = buoni
è chiaramente una distinzione semplicistica.

come accenna holifay, ci possono essere dei casi opposti.


GrayWolf ha scritto:

ma mi sembra che i grassi insaturi tendano ad
aggregarsi ad altre molecole contribuendo per esempio, all'invecchiamento.

Quelli saturi per lo meno il loro residuo diventano grasso bruno e contribuiscono all'adipe
che dovrebbe essere "più facile da smaltire".

Puoi darmi qualche chiarimento?


al limite sono i grassi saturi ad essere considerati "cattivi" e gl'insaturi "buoni" (coi limiti che, come dicevo prima, una tale distinzione può avere).


Holifay ha scritto:

GrayWolf ha scritto:

denghiu Fiore



ma perchè... tu hai creduto davvero a quello che ho scritto? Razz


A me sembrava decisaemente corretto o perlomeno (per le cose che non so o che so poco) brababilemnte perolomno a babstanza corretto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
GrayWolf
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 16:24
Messaggi: 2325
Residenza: ... come frontiera i confini del mondo...

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 00:13    Oggetto: Rispondi citando

Denghiu anche a te Fiore
Top
Profilo Invia messaggio privato
holifay
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 08/03/05 09:48
Messaggi: 2912
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 00:24    Oggetto: Rispondi citando

Chemicalbit ha scritto:
... brababilemnte perolomno a babstanza corretto.

ehm, scusa? Rolling Eyes

Chemicalbit ha scritto:
p.s.: ma tu cosa studi?

...più che altro quello che mi interessa Razz



che dici, ci facciamo un corso di dattilografia?
Top
Profilo Invia messaggio privato
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19227
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 14:55    Oggetto: Rispondi citando

presumo di aver capito (ho letto in fretta perchè dovrei finire un lavoro... uffi però è venerdì e fra un'ora vado a casa).
stasera rileggerò con attenzione, ma credo mi asterrò dal formulare altre domande, pena dover andare in soffitta a rispolverare il silvestroni (naturalmente, da buon testo qual è, è stato acquistato regolarmente...)
in una copisteria ah ah ah
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 22:45    Oggetto: Rispondi citando

holifay ha scritto:
Chemicalbit ha scritto:
... brababilemnte perolomno a babstanza corretto.

ehm, scusa? Rolling Eyes

ahm .. questa è in effetti è da record ... mi sa che ho riscritto due volte (ri-sbalgiando) un pezzo di quello che stavo scrivendo. Crying or Very sad

(Mi sa che avevo scritto mentre stavo facendo in multitasking altro e avevo ... "perso il segno").

Quello che ...ehm Embarassed ...volevo scrivere era
"A me sembrava decisamente corretto o perlomeno (per le cose che non so o che so poco) probabilmente abbastanza corretto.

In altre parole: perché ti sminuisci? Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
vathek
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 06/09/05 15:09
Messaggi: 1559
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 02 Dic 2005 23:03    Oggetto: Rispondi

chemicalbit ha scritto:
ahm .. questa è in effetti è da record ... mi sa che ho riscritto due volte (ri-sbalgiando)


MITICO!!! Wink Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi