Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Alternative a WhatsApp
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 08 Gen 2021 14:00    Oggetto: Alternative a WhatsApp Rispondi citando

Leggi l'articolo Alternative a WhatsApp



 

 

Segnala un refuso
Top
{frappa}
Ospite





MessaggioInviato: 08 Gen 2021 14:16    Oggetto: Rispondi citando

matrix e xmpp neanche menzionati? :(
Top
zero
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 1385

MessaggioInviato: 08 Gen 2021 17:37    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
il vero problema è convincere gli altri a usare la stessa app che usiamo noi

Appunto.
Ieri ho installato Signal e nessuno dei miei contatti (un centinaio) era presente
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 08 Gen 2021 19:26    Oggetto: Rispondi citando

articolo, pagina 3: "come convincere gli amici a cambiare whatsapp" :D
Top
{Giovanni}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Gen 2021 13:37    Oggetto: Rispondi citando

Manca WeChat. Funziona bene
Top
{G.}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Gen 2021 13:58    Oggetto: Rispondi citando

io qualche anno fa ne usavo una, all'apparenza pulitissima, installata perchè molto leggera; il problema è quello evidenziato: siamo tutti come le galline quando vuoti un sacco di becchime poi ne prendi un pugno e lo getti da un'altra parte... corrono tutte dove hai buttato l'ultima manciata. In questo senso impossibile, ovviamente, non installare twitter, non avere windows, non avere la play, o via di seguito, a meno che non essere stakanovisti e, diciamocelo, anche un po' estremisti.
Top
capitan_podd
Eroe
Eroe


Registrato: 23/01/10 11:27
Messaggi: 55

MessaggioInviato: 10 Gen 2021 17:22    Oggetto: Rispondi citando

Io uso Signal da parecchio tempo e ho trovato ben 3 (tre) contatti che lo usano. Ovviamente per tutti gli altri DEVO usare Whatsapp.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Vic}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Gen 2021 17:55    Oggetto: Rispondi citando

Usare più di un app di messaggistica implica accettare le condizioni imposte da whatsapp perché anche installandole tutte tranne quest'ultima ben difficilmente troveremo tutti i nostri contatti.
Top
{inqbo}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Gen 2021 17:58    Oggetto: Rispondi citando

forse, anche se non lo credo possibile, bisognerebbe "seccare" anche Facebook, così gli zuckerboyz si danno una regolata... giusto oggi mi hanno invitato su mewe.com
In passato qualcuno ha provato con VK ma nessuno lo ha seguito...
Se mi stufo allora, sacrificio per sacrificio, chiudo tutto.
E magari lancio faxbook, il social per boomers, solo da fax.... :D :D :D
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10040
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 17 Gen 2021 11:20    Oggetto: Rispondi citando

Io uso Telegram da quando WA è stata acquistata dal roscio e, con l'andare degli anni, sono riuscito a convincere quasi tutte le persone con le quali mi tengo generalmente in contatto ad usarlo.

Ora vedo anche anche tanti contatti occasionali o quasi, che ho in rubrica, si stanno iscrivendo quindi pare che la massa critica degli utenti Telegram stia divenendo sempre più importante.

Ovviamente per quelli che non hanno installato Telegram uso SMS, telefono e mail ma sono rimasti veramente pochi e si tratta di persone per le quali le occasioni di contatto sono comunque sporadiche.

p.s. ho provato ad installare Signal per curiosità e ben 8 miei contatti ce l'hanno Laughing, penso sia giunto il momento di provare qualcosa di nuovo.. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 632
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 01 Feb 2021 12:59    Oggetto: Rispondi citando

Certo che se si chiede all'oste com'è il vino ..

Le chiacchiere stanno a zero.
Ciò che fa fede è ciò che si sottoscrive e si accetta.. Ovvero:
WhatsApp condivide informazioni a livello globale, sia internamente con le aziende di Facebook che esternamente con i nostri partner, con i fornitori di servizi e con le persone con cui l’utente comunica in tutto il mondo...
Le informazioni dell’utente potrebbero ad esempio essere trasferite o trasmesse a, oppure archiviate e trasmesse: negli Stati Uniti; in paesi o territori dove risiedono le società affiliate e i partner delle aziende di Facebook o i nostri fornitori di servizi risiedono; in qualsiasi paese o territorio in tutto il mondo in cui i nostri Servizi sono forniti oltre a dove risiede l’utente per gli scopi descritti nella presente Informativa sulla privacy

WhatsApp utilizza l’infrastruttura globale e i data center di Facebook, inclusi quelli negli Stati Uniti. Questi trasferimenti sono necessari per fornire i Servizi globali riportati nei nostri Termini. Si ricorda all’utente che i paesi o i territori in cui le informazioni dell’utente vengono trasferite potrebbero avere leggi in materia di privacy e protezione diverse da quelle del paese o territorio in cui l’utente risiede


Detto questo, ognuno faccia come crede. Ci sono alternative per fortuna, abbiamo anche l'obbligo morale di non favorire i monopoli che con spocchia e superbia sanno di avere in pugno tutte le pecore utilizzatrici che non cambieranno solo per paura di dover fare 3 operazioni in più per contattare conoscenti, dicendo loro che non esiste una sola via.

Il prezzo della dignità è alto. Dipende dalle cose in cui crediamo e quanti sacrifici siamo disposti a fare per aspirare a ciò che riteniamo più giusto, senza alcun giudizio di valore in merito.

Per ciò che mi riguarda, da informatico dai primi anni 80, non ho mai accondisceso ai cosiddetti monopoli, es Facebook, whapp e menate simili, (stando su Telegram sin dalla sua nascita), dovendomi fare un mazzo per contattare e scambiare dati con le persone, riducendo introiti non allargarndo la platea di clienti come avrei meritato.
Ma il valore delle cose in cui crediamo ha un prezzo molto alto che tanti, evidentemente, non si possono permettere. Questo è solo un esempio basico ma comportarsi in questo modo anche per i grandi ideali farebbe del mondo un luogo più giusto, dove l'uomo non è il padrone di nulla ma un piccolo ingranaggio in grado di vivere e godere della biodiversità, che permette la vita, anche nostra.
Perdonate la digressione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{xmpp}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Feb 2021 11:40    Oggetto: Rispondi citando

Io aggiungerei all'elenco conversations, che usando il protocollo xmpp è compatibile con le altre app e programmi che usano lo stesso standard senza obbligare gli utenti a dipendere dalla stessa applicazione/server per scambiarsi messaggi
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10040
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 06 Feb 2021 13:50    Oggetto: Rispondi citando

PuppinoCbr ha scritto:
Certo che se si chiede all'oste com'è il vino ..

Le chiacchiere stanno a zero.
Ciò che fa fede è ciò che si sottoscrive e si accetta.. Ovvero:
WhatsApp condivide informazioni a livello globale, sia internamente con le aziende di Facebook che esternamente con i nostri partner, con i fornitori di servizi e con le persone con cui l’utente comunica in tutto il mondo...
Le informazioni dell’utente potrebbero ad esempio essere trasferite o trasmesse a, oppure archiviate e trasmesse: negli Stati Uniti; in paesi o territori dove risiedono le società affiliate e i partner delle aziende di Facebook o i nostri fornitori di servizi risiedono; in qualsiasi paese o territorio in tutto il mondo in cui i nostri Servizi sono forniti oltre a dove risiede l’utente per gli scopi descritti nella presente Informativa sulla privacy

WhatsApp utilizza l’infrastruttura globale e i data center di Facebook, inclusi quelli negli Stati Uniti. Questi trasferimenti sono necessari per fornire i Servizi globali riportati nei nostri Termini. Si ricorda all’utente che i paesi o i territori in cui le informazioni dell’utente vengono trasferite potrebbero avere leggi in materia di privacy e protezione diverse da quelle del paese o territorio in cui l’utente risiede


Detto questo, ognuno faccia come crede. Ci sono alternative per fortuna, abbiamo anche l'obbligo morale di non favorire i monopoli che con spocchia e superbia sanno di avere in pugno tutte le pecore utilizzatrici che non cambieranno solo per paura di dover fare 3 operazioni in più per contattare conoscenti, dicendo loro che non esiste una sola via.

Il prezzo della dignità è alto. Dipende dalle cose in cui crediamo e quanti sacrifici siamo disposti a fare per aspirare a ciò che riteniamo più giusto, senza alcun giudizio di valore in merito.

Per ciò che mi riguarda, da informatico dai primi anni 80, non ho mai accondisceso ai cosiddetti monopoli, es Facebook, whapp e menate simili, (stando su Telegram sin dalla sua nascita), dovendomi fare un mazzo per contattare e scambiare dati con le persone, riducendo introiti non allargarndo la platea di clienti come avrei meritato.
Ma il valore delle cose in cui crediamo ha un prezzo molto alto che tanti, evidentemente, non si possono permettere. Questo è solo un esempio basico ma comportarsi in questo modo anche per i grandi ideali farebbe del mondo un luogo più giusto, dove l'uomo non è il padrone di nulla ma un piccolo ingranaggio in grado di vivere e godere della biodiversità, che permette la vita, anche nostra.
Perdonate la digressione.

Mi trovi molto d'accordo e ritengo che la tua digressione non necessiti di perdono perché pacata, pertinente e condivisibile.

Unico punto critico è quello che giustamente sottolinei nelle parti finali del tuo post, ovvero che non tutti possono permettersi di pagare il prezzo della coerenza con certi ideali, quelli che possono farlo, però, devono assolutamente farlo e non nascondersi dietro paraventi di scomodità o dietro scuse futili e scontate.
Top
Profilo Invia messaggio privato
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 632
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 06 Feb 2021 17:29    Oggetto: Rispondi citando

Gladiator ha scritto:
....

Ti ringrazio tanto per le belle parole e la tua altrettanto pacatezza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10040
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 06 Feb 2021 18:24    Oggetto: Rispondi citando

@PuppinoCbr

sbevazzata
Top
Profilo Invia messaggio privato
mar.ste
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 10/01/07 16:27
Messaggi: 146

MessaggioInviato: 23 Feb 2021 19:12    Oggetto: Rispondi citando

Sono un soddisfattissimo utente Telegram da qualche anno e seguo anche il suo creatore Pavel Durov e l'ho sempre visto fare affermazioni trasparenti e chiare.
E' vero che recentemente si e' espresso sull'introduzione di forme di finanziamento della sua creatura, ma invito tutti ad approfondire le modalita' in cui vuole farlo visto che le parole usate nell'articolo potrebbero far pensare al peggio. Qui una analisi in italiano: https://www.hdblog.it/android/articoli/n531491/telegram-pubblicita-pagare-contenuti-cosa-cambia/. Qui in generale alcuni link ad articoli di stampa ufficiale: https://telegram.org/press.

Le scelte sono una buona cosa ma troppe sono un male. Spero che si riuscira' a consolidarsi su 2/3 piattaforme "open", e Telegram e' attualmente una piattaforma formidabile ed in una posizione leader e spero si continui a consolidare su di essa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 632
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 24 Feb 2021 18:06    Oggetto: Rispondi citando

mar.ste ha scritto:
..

Grazie ottima info.

Un piccolo appunto su Telegram, secondo me per il lato privacy e l'estrema difesa, si sta spingendo troppo oltre la barricata, diventando estremo e lesivo all'altra parte.
Il cloud purtroppo cambia le carte in tavola e retroattivamente senza se e senza ma. Ciò che affermo oggi può essere esattamente il contrario domani. In sostanza qualsiasi regola non esiste.
Le chat, contenuti, multimedia e ricordi, possono essere cancellati dall'oggi al domani da chiunque. Magari un bel diario con tanti ricordi di ogni attimo, può non esistere più in un'nulla cancellato dall'altro. Prima non ora possibile. Poi la modifica o cancellazione entro un tot di tempo (che trovavo più giusto). Ora lo sfacelo più assoluto (per me).
La ricerca l'assoluta libertà che nulla possa essere mai esistito porta una lesione libertà altrui cancellando anche i contenuti dell'altro. È come permettere di andare nella proprietà altri per rispondersi foto e lettere che l'altro aveva scritto o prodotto. E non lo trovo affatto giusto. Capisco (in realtà no) cancellare proprie tracce e contenuti. Ma non quelli altrui.

Purtroppo gli eccessi sono sempre deleteri quando si spingono troppo oltre, sull'onda delle correnti da cavalcare o come tutto di distinzione eccessiva.
So che si possono esportare ma non è la stessa cosa.
Dopo questo mi è calato parecchio. Ero tranquillo di aver un diario della mia vita con tanti ma adesso è davvero avvilente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mar.ste
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 10/01/07 16:27
Messaggi: 146

MessaggioInviato: 24 Feb 2021 21:27    Oggetto: Rispondi citando

Ciao PuppinoCbr, sembra che tu stia parlando di un esperienza personale.
Riguardo Telegram mi risulta che ognuno sia proprietario dei propri dati e possa deciderne il loro fato, ma non mi risulta che nessuno possa incidere sui dati degli altri. E Telegram - che comunque non puo' leggere nessuna conversazione - interviene con il blocco di un account solo in casi veramente estremi (e non "solo" perche' glielo ha ordinato un governo qualsiasi).
Se mi sono perso qualcosa per favore sii piu' chiaro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 632
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 25 Feb 2021 02:49    Oggetto: Rispondi

Saluti @mar.ste ,
a prescindere che io non trovi giusto cancellare ciò che si è detto o verbalmente o per contenuti multimediali, nel momento che io produco un messaggio me ne assumo l'onere e 'il piacere responsabilmente (a meno di errori che prima potevano essere sanati entro un tot). Troppo facile un atteggiamento infantile o peggio di offese, magari, per poi far sparire ogni prova o affettività di quel momento per poi ritrattare? La vita è fatta di Monti belli e brutti ma siamo così anche per tutti quei momenti bianchi e neri. WebArchive è la testimonianza opposta di ciò che si vuol far sparire per negligenza o peggio, dolo.
Se sopraggiungono invece utilizzi impropri di media e testi (es ricatti sessuali o di copyright) beh tutto un altro discorso ma per quelli che sono le autorità competenti. Non trovo affatto giusto negare la possibilità a qualcuno che in un dato momento si sia concesso un pensiero, un dono, una battuta, una risata..un momento di vita condivisa per poi negare non lasciando nemmeno il piacere all'altro di conservare, gelosamente, con affetto e in modo sano, momenti importanti. La libertà dell'altro finisce dove inizia quella dell'altro.

Quando prima inviavamo una lettera, formale, informale o affettiva, riflettevamo bene su tutto prima di inbustare e mettere nella cassetta postale. Da quel momento in poi erano dichiarazioni semplici o complesse di cui ci assumavamo la responsabilità e non avremmo potuto, un giorno indefinito, andare a casa dell'altro, senza permesso ed "alla zitta" per riprendersi la suddetta (anche se di nostra proprietà nel momento in si producono).
Le parole e prodotti di senso, rimangono nel bene e soprattutto nel male e non posso con un'colpo di spugna cancellare eventuali segni e cicatrici di chiodi nello steccato. Le parole colpiscono e fanno male più della spada.
Non è una vicenda personale affettiva in particolare ma è soprattutto con tutte le persone a cui tengo e con cui ho condiviso per quasi un decennio, momenti di vita, belli e brutti. Non voglio perdere i ricordi. Che faccio di male?

Il fatto di cancellare anche ciò che non si è prodotto, in ogni caso, era riferito al fatto di rotore cancellare all'altro non solo il proprio testo, in una chat a due, ma anche ciò che ha scritto l'altro (nel momento in cui si cancella la chat anche per l'altro). Per dovere di cronaca dovrebbe rimanere almeno ciò che io ho scritto e far andar via solo il testo appartenente all'altro. Ma non è così e non lo trovo per nulla giusto ed equo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi