Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il lato umano del ransomware
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 11 Feb 2021 12:00    Oggetto: Il lato umano del ransomware Rispondi citando

Leggi l'articolo Il lato umano del ransomware
Intervista a un hacker attivo nel panorama degli attacchi ransomware.


 

 

Segnala un refuso
Top
yayo75
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 07/08/06 21:53
Messaggi: 84

MessaggioInviato: 12 Feb 2021 16:07    Oggetto: Rispondi citando

Sono un po' confuso.
L'articolo sembra associare automaticamente il termine hacker al comportamento criminale.
Ma il termine giusto non dovrebbe essere criminale informatico? O eventualmente black hat?

Anche il sig Vanderhoof menzionato da Paolo nell'articolo "hacker e caffeina" ha hackerato la macchina del caffè, ma solo per verificare il funzionamento della falla e segnalarlo poi al produttore, non per sfruttala per proprio interesse. Anche lui è un hacker, ma nel suo caso si tratta di un white hat. Il che è piuttosto diverso.

Per una testata giornalistica che si occupa di IT da tanti anni mi pare una imprecisione un po' grossolana.
Cioè, se poi stiamo qui a sindacare sugli strafalcioni e fake news delle altre testate giornalistiche...
moh...
: /
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10047
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 14 Feb 2021 18:31    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Intervista a un hacker attivo nel panorama degli attacchi ransomware.

a me sembra solo una persona, magari frustrata, che, avendone alcuni mezzi, si è creata l'occasione per guadagnare in modo illecito, un delinquente e basta in definitiva.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1469
Residenza: EU

MessaggioInviato: 20 Feb 2021 18:32    Oggetto: Rispondi citando

yayo75 ha scritto:
Sono un po' confuso.
L'articolo sembra associare automaticamente il termine hacker al comportamento criminale.
Ma il termine giusto non dovrebbe essere criminale informatico? O eventualmente black hat?

Anche il sig Vanderhoof menzionato da Paolo nell'articolo "hacker e caffeina" ha hackerato la macchina del caffè, ma solo per verificare il funzionamento della falla e segnalarlo poi al produttore, non per sfruttala per proprio interesse. Anche lui è un hacker, ma nel suo caso si tratta di un white hat. Il che è piuttosto diverso.

Per una testata giornalistica che si occupa di IT da tanti anni mi pare una imprecisione un po' grossolana.
Cioè, se poi stiamo qui a sindacare sugli strafalcioni e fake news delle altre testate giornalistiche...
moh...
: /

In realtà la parola hacker significa che una persona è molto brava a fare un qualcosa. Nel campo informatico significa che la persona ha grandi conoscenza sui sistemi, sui linguaggi di programmazione, sulle reti, ecc. Che poi sfrutti la propria abilità in modo lecito o meno è ininfluente sul fatto che sia un hacker; al proposito sono stati coniati i termini white hat (hacker "buono") e black hat (hacker "cattivo") che andrebbero aggiunti al termine hacker per chiarezza. P.es. Aleks dell'articolo è un hacker black hat
Top
Profilo Invia messaggio privato
yayo75
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 07/08/06 21:53
Messaggi: 84

MessaggioInviato: 25 Feb 2021 23:43    Oggetto: Rispondi

@Cesco67

A parte forse qualche minima sfumatura di significato, l'hai spiegata appunto come la sapevo io.
Più o meno come dire "sostanza" (indefinita), e poi chiarire l'uso o l'effetto specificando "velenosa" o "medicinale".

Ma è per questo che sono un po' perplesso. L'articolo parla di comportamento criminale, e in alcuni punti si riferisce correttamente ai criminali informatici.
Poi leggo frasi tipo "Gli hacker sembrano caratterizzati da un codice etico piuttosto contraddittorio", oppure"Gli hacker sono alla costante ricerca di sistemi senza patch, un modo semplice e veloce per introdursi nelle reti delle aziende."

Se gli hacker sono white o black secondo il caso, chiaro che hanno etica differente. A meno che non fai una associazione impropria. Anche dar per scontato che gli hacker, in quanto tali, cercano di introdursi tutti nelle aziende... mboh...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi