Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
reddito di cittadinanza da correggere
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
paolodegregorio
Dio minore
Dio minore


Registrato: 13/07/07 12:00
Messaggi: 960

MessaggioInviato: 11 Mag 2020 17:40    Oggetto: reddito di cittadinanza da correggere Rispondi citando

-reddito di cittadinanza da correggere-
di Paolo De Gregorio, 11 maggio 2020

Nel linguaggio politico è necessario tenere conto dell’uso che fanno gli avversari dei tuoi errori di comunicazione. E soprattutto bisogna avere ben presente ciò che Berlusconi prima e Salvini oggi (i veri populisti) avevano chiaro, ossia che le elezioni si vincono raggiungendo quell’elettorato post-ideologico, che forma le proprie opinioni solo con la Tv, che non legge libri né giornali, che usa un linguaggio povero fatto di slogan assorbiti dalla pubblicità, dalle curve degli stadi, dai bar.Questi milioni di persone abituati a essere presi in giro dalla politica, abbandonati dalla “sinistra” e dallo stato sociale, scettici su qualunque cambiamento, confinano spesso con ambienti di droga e criminalità che ne assorbono i più deboli, i disoccupati.

Per raggiungere questa cospicua frazione del popolo italiano è essenziale che si mettano in campo provvedimenti di legge limpidi, chiari per tutti, senza ostacoli burocratici, senza raccomandazioni o filtri politici o degli amici degli amici.
La formulazione della legge “reddito di cittadinanza” si presta immediatamente alla critica che non è giusto percepire un reddito con cui si può sopravvivere senza lavorare, ed è un errore che di dovrebbe correggere di corsa.
Anche la parola “reddito” ha una radice che assomiglia a rendita e anche qui ci troviamo sul significato di parassitismo, concetto che non si deve lasciare nelle mani dei populisti che preferiscono milioni di disoccupati disperati per strada, pronti a qualsiasi lavoro in nero.

La giusta formulazione deve essere espressa come “Compenso Servizio Civile” in cambio di 4 ore giornaliere di lavoro socialmente utile, a disposizione del Comune di residenza per assistere anziani soli al proprio domicilio, in vigilanza davanti alle scuole, per controllare l’ambiente, integrazione in tutti i servizi erogati dai Comuni, da retribuire con 10 euro ora (800 euro al mese).
Non voglio entrare nei dettagli, ma si deve trattare di lavoro vero, diretto da dirigenti motivati, meglio se provenienti dal volontariato, con il potere di escludere dal Servizio Civile Comunale chi si comporta scorrettamente.

Questa Istituzione deve diventare una struttura fondamentale che garantisce a chiunque una dignitosa sopravvivenza nel segno che lo Stato non lascia soli i cittadini e fa del SERVIZIO CIVILE COMUNALE una delle istituzioni più valide e solidali della nostra democrazia.
Paolo De Gregorio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9192

MessaggioInviato: 13 Mag 2020 14:55    Oggetto: Rispondi citando

Sarebbe fattibile a livello di piccolo comune, la vedo dura se trattati di grande città metropolitana.
Top
Profilo Invia messaggio privato
paolodegregorio
Dio minore
Dio minore


Registrato: 13/07/07 12:00
Messaggi: 960

MessaggioInviato: 13 Mag 2020 16:34    Oggetto: Rispondi

cara Maary79,
in realtà quando parlo di assistenza domiciliare agli anziani soli (ovviamente non assistenza sanitaria) ricordo l'esperienza che ho fatto a Roma, quando era sindaco Petroselli.
Una cooperativa svolgeva tale servizio per il Comune ed io e una altra persona andavamo a casa a la Garbatella, trovavamo anziani che avevano bisogno di un pò di aiuto, magari un pranzo e lo segnalavamo, oppure un pò di ordine, oppure di andare in farmacia per ritirare farmaci, o altro. Ricordo che eravamo molto apprezzati e che i destinatari erano pensionati sociali.
Ovviamente niente è facile e tutto va fatto con scrupolo, ma vedere quelle persone nelle case di riposo che sono diventate un affare anche per i grandi speculatori deve farci riflettere, e ci vuole una alternativa domiciliare diffusa e non solo fiore all'occhiello di qualche amministrazione.
Comunque il servizio civile comunale riguarderebbe tutti gli ambiti di competenza del Comune
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi