Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
UE, approvata la riforma del diritto d'autore, compresi gli articoli 11 e 13
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 26 Mar 2019 20:00    Oggetto: UE, approvata la riforma del diritto d'autore, compresi gli articoli 11 e 13 Rispondi citando

Leggi l'articolo UE, approvata la riforma del diritto d'autore, compresi gli articoli 11 e 13



 

 

Segnala un refuso
Top
{Marco}
Ospite





MessaggioInviato: 29 Mar 2019 18:59    Oggetto: Rispondi citando

Speriamo che questa legge sia talmente un casino che finirà in un cassetto.... ma sarà difficile. Purtroppo certe persone vedono solo i profitti.
Alla fine si penalizzano solo le società europee. Google e co. potrebbero mettere un filtro ai contenuti non rendendoli fruibili ai cittadini EU, ma lasciandoli liberi per tutti gli altri.... bella roba, VPN e via.
Top
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20590
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 30 Mar 2019 13:09    Oggetto: Rispondi citando

Avremo un secondo medioevo, probabilmente.
E sarà un precipitare nell'impossibilità di esprimerci sia attraverso le idee che la fruizione e condivisione stessa delle idee.
Purtroppo, rispetto al Medioevo originale, non sono i potenti autoprocalamatisi con la violenza di un potere economico e militare, bensì è la gente comune a mandare al governo delle cose e della ragione comune le persone che fanno e faranno questi sfracelli.
Non c'e limite al dominio dell'innocenza imbecille, ignara e ignorante.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 30 Mar 2019 14:12    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

Avremo un secondo medioevo, probabilmente.
E sarà un precipitare nell'impossibilità di esprimerci sia attraverso le idee che la fruizione e condivisione stessa delle idee.
Purtroppo, rispetto al Medioevo originale, non sono i potenti autoprocalamatisi con la violenza di un potere economico e militare, bensì è la gente comune a mandare al governo delle cose e della ragione comune le persone che fanno e faranno questi sfracelli.
Non c'e limite al dominio dell'innocenza imbecille, ignara e ignorante.


Sta nelle persone di buona volantà, e un fulgido esempio anzi due grazie ad Arturo Di Corinto che ne ha fatto un film distribuito con licenza Creative Commons li abbiamo.

Invero ne abbiamo anche molti altri.

Il medioevo si evita creando un modello alternativo, le licenze - GPL e Creative Commons - le abbiamo, gli strumenti - free software - anche e grazie al free software risparmiamo pure di essere costretti da altri a spendere soldi in nuovi pc.
Ergo risparmiando possiamo lavorare il giusto e ci resta tempo libero per creare contenuti liberi.

Ora basta metterci la volontà.

Chi non è in grado di creare contenuti liberi... può aiutare a diffonderli anziché perdere tempo a piratare favoreggiando gli oscurantisti.

Comunque sarebbe bello se #Google e C. smettessero del tutto, per protesta, di linkare materiale coperto da copyright.
Ci sarebbe da divertirsi.
ROTFL ROTFL ROTFL
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{utnapish}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Mar 2019 19:28    Oggetto: Rispondi citando

L'europa è vecchia, e come tutti i vecchi è lenta e in cerca di sicurezze sempre crescenti.
L'europa, vuol dire i suoi abitanti, i loro rappresentanti e le decisioni di questi ultimi.
Questo dirigismo, questa ingessatura di ogni cosa con una burocrazia infinita e costosissima, è fatto apposta per favorire le grandi aziende e per segare le gambe a quelle piccole e piccolissime. Cosa che infatti sta succedendo da decenni in ogni settore.
Questo è anche il motivo (insieme ad una scarsa imprenditorialità) per cui i disoccupati non riescono ad inventarsi un lavoro, grazie appunto alle gabelle, ai tempi biblici delle istituzioni, e a tutti i soldi che servono per iniziare qualunque cosa.
Che tragica insensatezza...
Top
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 30 Mar 2019 23:26    Oggetto: Rispondi citando

utnapish ha scritto:

L'europa è vecchia, e come tutti i vecchi è lenta e in cerca di sicurezze sempre crescenti.
L'europa, vuol dire i suoi abitanti, i loro rappresentanti e le decisioni di questi ultimi.


L'Europa non esiste!

E lo dice il Diritto!

Elementi costitutivi di uno Stato sono Popolo, Territorio e Sovranità.
E popolazione non è sinonimo di Popolo.
Quindi l'Europa è Solo un Continente, NON è uno Stato.

E' solo un'invenzione degli USA per avere un bacino più grande di consumatori della loro paccottiglia con regole comuni cosa che permette loro di ridurre i costi di produzione ergo massimizzare i guadagni.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{tubingo}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Mar 2019 17:27    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con chi mi ha preceduto.
etabeta, l'europa non esiste, e la costituzione italiana, che oggi è sorvegliata da un mattarello che sa fare solo vuoti discorsi ipocriti, è stata violata così tante volte che solo un popolo di imbecilli (nel senso proprio del termine) come quello degli italioti attuali poteva farsi fregare tutte le istanze civili che aveva raggiuto con il sudore e il sangue dei suoi avi.
I media sono interessati solo a mostrarci omicidi, rapine, stupri, cani maltrattati e similia, politici che fanno finta di azzuffarsi per ogni cosa, mentre milioni di persone sono alla povertà, e veri provvedimenti strutturali non vengono presi da nessuno di quelli che hanno contribuito a provocare la situazione attuale, sempre con la collaborazione del vuoto mentale degli imbecilli di cui sopra.
Top
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 31 Mar 2019 20:07    Oggetto: Rispondi citando

@ubingo

Se sai di chi sono allievo... sfondi una porta aperta.

Prof. Sconvolto ha più volte richiamato il nostro Sommo Garante delle Istituzioni Democratiche e della Costituzione ai Suoi precipui doveri d'ufficio ma pare sordo a quanto dice il Prof.

E secondo me deve pure cambiare occhiali o forse gli è semplicemente sfuggito che Bankitalia è tutto fuorché autonoma essendo controllata dalla stesse banche di cui dovrebbe essere controllore.

Non ce la possiamo fare Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 596
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 15:30    Oggetto: Rispondi citando

Uno Stato è sovrano finche può battere moneta. La Banca Europea vende denaro, con margini di lucro addirittura sulla materia prima. Ma è un discorso che ci allontana dalla querelle dell'articolo.

Penso ci sia un concetto fondamentale attorno a cui il concetto ruota: la Cultura. Questa è fatta anche e soprattutto dalle politiche di salvaguardia delle informazioni stesse che permettono di tutelarla, tramandarla ed accrescerla. Quando qualcuno può dare giudizi in merito circa quale informazione sia importante tramandare e quale, invece, omettere, beh, torniamo al concetto di medioevo nell'accezione classica (non essendo affatto buio come si vuol far credere).

Non è affatto giusto che colossi si arricchiscano su contributi che privati hanno permesso di condividere (es in youtube) senza alcun scopo di lucro a tutto vantagglio (invece) della collettività come memoria storica e culturale.
Questo andrà regolamentato ma non si può, in nome di tutto questo, cancellare la memoria storica di contenuti a prescindere.
In precedenza, l'accesso a pochi delle informazioni ha reso la collettività sicuramente (e potenzialmente) più povera. L'accrescimento e l'accesso a QUALSIASI informazione è sempre stato (e sarà) un vantaggio innegabile.

Aver tolto tutte le straordinarie GAG anni 80-90 di Mai dire gol (per fare un esempio stupido) grazie alla posizione dominante che in quegli anni ha avuto RTI Media, ha danneggiato in maniera del tutto gratuita tante fruizioni, passando nel "come non ci fosse mai stato" tantissimi contenuti culturali che avrebbero contaminato e arricchito altri per successivi nuovi contenuti (magari migliori o peggiori ma certamente diversi). Non può esistere solamente il contenuto alto e basso perchè ogni cosa contamina altro, fosse solo per il contrasto che andrà a determinare. Il colore bianco può essere percepito perchè è sovrapposto al nero (e viceversa) e tutte le gradazioni delle varie frequenze.

I grandi avanzamenti nella storia ci sono stati quando l'accesso ai contenuti è stato allargato a più strati sociali (es. grazie all'invenzione della stampa a caratteri mobili). Limitare il numero e la qualità degli accessi alle informazioni è tornare indietro come concetto. E' regressione senza se e senza ma.
Top
Profilo Invia messaggio privato
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 17:18    Oggetto: Rispondi citando

PuppinoCbr ha scritto:

Uno Stato è sovrano finche può battere moneta. La Banca Europea vende denaro, con margini di lucro addirittura sulla materia prima. Ma è un discorso che ci allontana dalla querelle dell'articolo.


L'euro non è una valuta ma una convenzione di cambio fissa ergo reversibile verso le vecchie valute nazionali in qualsiasi momento, e creato apposta così perché sapevano già di rishiare l'implosione.

PuppinoCbr ha scritto:

Non è affatto giusto che colossi si arricchiscano su contributi che privati hanno permesso di condividere (es in youtube) senza alcun scopo di lucro a tutto vantagglio (invece) della collettività come memoria storica e culturale.


Politici bootlickers di lobbies, EU è una unione banco finanziaria capitalistica, non tuteleranno mai l'interessi dei cittadini facendo leggi che puniscano BigCorps, l'unica soluzione è evitare i loro servizi è caricare il materiale altrove e se lo usano... fargli causa per violazione del copyrught Laughing Chi di copyright ferisce...

PuppinoCbr ha scritto:

l'accesso a pochi delle informazioni ha reso la collettività sicuramente (e potenzialmente) più povera. L'accrescimento e l'accesso a QUALSIASI informazione è sempre stato (e sarà) un vantaggio innegabile.


Per accedere alle informazioni basta essere in grado di creare la giusta query e darla in pasto ad un motore di ricerca, chi non è in grado di creare query idonee non se ne fa niente neanche dell'informazione.
L'informazione non è niente se non sai elaborarla con il tuo cervello. IMHO

PuppinoCbr ha scritto:

Aver tolto tutte le straordinarie GAG anni 80-90 di Mai dire gol (per fare un esempio stupido)


Non ne sento ne la mancanza ne la necessità, onestamente non ho mai guardato Mai dire goal.
Preferisco utilizzare il mio tempo a cercare contenuti liberi creati da menti pensanti e non contenuti di regime fatti apposta per rimbecillire.
Onestamente non vedo che arricchimento cultarale possano portare le citate "gag".

PuppinoCbr ha scritto:

Limitare il numero e la qualità degli accessi alle informazioni è tornare indietro come concetto. E' regressione senza se e senza ma.


Fruire di cultura lobotomizzante prodotta dal regime che contesti è progresso?
Ma per favore!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
PuppinoCbr
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/03/06 17:13
Messaggi: 596
Residenza: Chieti

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 18:39    Oggetto: Rispondi citando

Sorvolo sul resto in quanto rimarrebbe fine a se stesso.

etabeta ha scritto:
Fruire di cultura lobotomizzante prodotta dal regime che contesti è progresso?
Ma per favore!


Su questo, invece, non posso sorvolare in quanto è un po' il perno fondamentale.
I giudizi di valore su cosa valga la pena conservare (in quanto giusto) e ciò che sia superfluo e trascurabile è una visione alquanto riduttiva e superficiale.

Ogni punto di vista può esser fondamentale per un qualsiasi avanzamento, anche che tu lo ritenga immondizia o regressione culturale. Anche le cose più insignificanti, spesso, hanno contribuito e fatto scattare il lampo nelle migliori scoperte. Ogni cosa ha contribuito per essere ciò che siamo (giusti o sbagliati che siamo).

L'esempio di Mai dire gol, come premesso, era un pretesto per ribadire che anche la cosa che può sembrare più insignificante val la pena conservare e messa a disposizione.

Non può essere che debba essere tramandato soltanto ciò che tu (o un altro che si erge a saggio decisore) ritieni giusto. Tanti totalitarismi si sono ispirati a questo. Anche io spazzerei il 99% dell'immondizia che i media in primis ci fanno fagocitare. Ma per fortuna esiste il telecomando per la tv ed il mouse per il pc. Possiamo scegliere ma non scegliere di cancellare. Questo è il quid fondamentale.

Avevo un grandissimo professore universitario, tra le migliori menti matematiche italiane che ha fatto conferenze in tutto il mondo. Era anche filosofo della scienza ma gli piaceva tanto la letteratura, la storia ed ogni arte. Era assai bravo a comunicare con chiunque (sullo scibile), i più problematici psicologicamente ed anche chi la matematica non sapeva nemmeno cosa fosse.
Beh, lui fagocitava dalla telenovela brasiliana al più alto contenuto divulgativo scientifico. Ogni tipo di film o telefilm. Qualsiasi genere di libro gli capitasse a tiro. Tutto ed il contrario di tutto. Era curioso per ogni cosa, anche quella che ai miei occhi poteva sembrare la più insignificante. Ho capito poi che era una grande mente, aperta, anche e soprattutto per la curiosità che aveva e la capacità di trarre da tutto una lezione che adoperava e metteva a frutto nella sua esistenza. Aveva la mia più grande stima. Tra le persone più geniali che abbia mai incontrato ma allo stesso tempo umilissima e tanto aperta con tutti.

Ecco: la vera cultura è la curiosità che ci può distinguere dalle menti chiuse, seppur reputate (in maniera più o meno autoreferenziale) grandi menti.

Saluti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 19:35    Oggetto: Rispondi citando

PuppinoCbr ha scritto:

Ecco: la vera cultura è la curiosità che ci può distinguere dalle menti chiuse, seppur reputate (in maniera più o meno autoreferenziale) grandi menti.


Non riesco a farmi venire la curiosità di rovistare nella spazzatura.

Preferisco soddisfare le mie curiosità cercando in internet con le queries giuste e senza pubblicità così non spreco neanche tempo che quindi posso sfruttare per acculturarmi.

L'unico mio rammarico è che per quanto lunga possa essere la mia vta non riuscirò mai ad imparare tutto ergo, solo un esempio un po' più attuale, piuttosto che "Fratelli di Crozza" preferisco leggermi il DSM 5.

La tv i pdf purtroppo ancora non li legge Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19194
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 19:51    Oggetto: Rispondi citando

PuppinoCbr ha scritto:
Possiamo scegliere ma non scegliere di cancellare. Questo è il quid fondamentale.

Non avresti potuto esprimere il concetto meglio di così.

Applause Applause Applause
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 20:24    Oggetto: Rispondi citando

Non puoi nemmeno pubblicare contro la volontà dell'autore.

In democrazia la nostra libertà finisce dove inizia quella del prossimo.

Non tutti sono persone d buona volontà che distribuiscono i loro lavori con licenze Creative Commons (audio, video, libri) o GPL (Software).

O le rispetti e non ti lamenti o le ignori.

Io ho scelto di ignorarle e tentare di creare un sistema alternativo come Stallman ci ha insegnato.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 02 Apr 2019 20:43    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:

Ma una norma dello stesso genere esiste già in Spagna e ha prodotto la concentrazione del traffico sui grandi editori, svantaggiando quelli piccoli. Piccoli come il blog che state leggendo, per esempio.


Caro Paolo,
è notorio che le pecore stanno nel gregge ma non ti preoccupare, le pecore nere continueranno a supportarvi e a diffondere (con link al post ufficiale) i vostri contenuti.

alright
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
GipsytheKid
Semidio
Semidio


Registrato: 20/02/15 10:17
Messaggi: 254
Residenza: La città che si vorrebbe eterna, ma che non lo è

MessaggioInviato: 03 Apr 2019 14:40    Oggetto: Rispondi citando

etabeta ha scritto:

piuttosto che "Fratelli di Crozza" preferisco leggermi il DSM 5.

La tv i pdf purtroppo ancora non li legge Crying or Very sad


Mo dai, il DSM no
Top
Profilo Invia messaggio privato
etabeta
Dio Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2312

MessaggioInviato: 03 Apr 2019 18:39    Oggetto: Rispondi

GipsytheKid ha scritto:
etabeta ha scritto:

piuttosto che "Fratelli di Crozza" preferisco leggermi il DSM 5.

La tv i pdf purtroppo ancora non li legge Crying or Very sad


Mo dai, il DSM no


Il fu "Galgano" da 900 pagine me lo sono già letto 2 volte, una volta in udienza un Giudice, stupito, mi disse "Scusi, ma lei il Codice Civile lo sa tutto a memoria?"
Potrò concedermi qualche distrazione ogni tanto? Laughing
E poi almeno il DSM ti aiuta a capire se è meglio cambiare marciapiede in caso di "strani" incontri es. il Kabobo di turno.
Era solo un esempio, la nazionalità non rileva, ce ne sono anche italiani.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi