Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Ai dipendenti comunali è vietato criticare il sindaco su Facebook
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Social network
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 25 Ott 2016 11:00    Oggetto: Ai dipendenti comunali è vietato criticare il sindaco su Facebook Rispondi citando

Leggi l'articolo Ai dipendenti comunali è vietato criticare il sindaco su Facebook
A Trecate il nuovo regolamento vieta le critiche all'amministrazione sui social network.


 

 

Segnala un refuso
Top
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1336

MessaggioInviato: 25 Ott 2016 11:54    Oggetto: Rispondi citando

I provvedimenti in caso di infrazione prevedono anche una buona dose di olio di ricino e manganellate ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
jack.mauro
Semidio
Semidio


Registrato: 07/02/15 16:44
Messaggi: 297

MessaggioInviato: 25 Ott 2016 12:27    Oggetto: Rispondi citando

Quanto era bello usare i nickname su internet al posto dei nomi reali...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{qualunque}
Ospite





MessaggioInviato: 25 Ott 2016 14:50    Oggetto: Rispondi citando

Alla faccia della trasparenza !!!
Top
{similibus curantis}
Ospite





MessaggioInviato: 25 Ott 2016 14:59    Oggetto: Rispondi citando

Ovviamente nelle amministrazioni comunali si celano le stesse persone diversamente normali che si trovano altrove; forse leggermente di più, magari.
Emanare un provvedimento a carattere generale, e per di più unilaterale, quindi impugnabile, è però il segno che anche nelle alte sfere si celano le stesse persone diversamente normali.
Oppure è il segno della disperazione che prende gli amministratori quando sono boicottati dai loro dipendenti protetti da altri dirigenti non sostituibili o dai sindacati; la pubblica burocrazia è fatta al 90 percento di questo.
E noi paghiamo.
Top
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 25 Ott 2016 15:59    Oggetto: Rispondi citando

Uhm... sarò io che non capisco, ma nell'articolo leggo:
Citazione:
Ai dipendenti è fatto esplicito divieto di accedere ai social network come Facebook durante l'orario di lavoro.

che, francamente, non mi pare così strana come regola (che motivo ci sarebbe di accedere a FB durante l'orario lavorativo? A meno di non essere i sysadmin della pagina FB del comune in oggetto, ma non mi pare sia specificato nulla del genere nell'articolo)
Citazione:
Ma anche da casa e fuori orario è fatto divieto esplicito di criticare l'amministrazione comunale sugli stessi social media.

E sinceramente nemmeno questa mi pare strana: se ho qualche problema nell'ambiente dove lavoro, ne parlo con chi di competenza, non vado a sputtanare l'ambiente su internet, che senso ha? Se fosse una ditta privata che a causa di simili sputtanamenti perde clienti e deve chiudere, anche il dipendente sputtanatore va a finire nella merda... E' un ente pubblico e a seguito degli sputtanamenti non chiude, ma nella merda ci finisce non solo l'ente ma anche ciò che rappresenta, nella fattispecie la città stessa.
Citazione:
L'accedere a Facebook durante l'orario di lavoro al fine di postare critiche all'amministrazione costituisce un'aggravante dell'infrazione disciplinare.

E questo è semplicemente la somma delle parti precedenti, quindi per quanto mi riguarda vale la somma delle mie opinioni precedenti.

Non capisco proprio che motivo ci sia di dover arrivare addirittura a modificare il regolamento interno per rendere chiaro al personale come ci si deve comportare in una società, o forse lo capisco, pensando semplicemente a certi cerebrolesi che vedo quotidianamente: gente che crea persino incidenti stradali pur di postare le proprie coglionate su FB mentre guida nelle rotatorie in mezzo al traffico dell'ora di punta... Si, pensando che certi coglioni sono sicuramente dipendenti di aziende private e pubbliche, allora è facilmente comprensibile: sicuramente servirà un incremento di regole per sostituire i cervelli ormai atrofizzati di tale parte della popolazione, almeno fino a quando continuerà a esistere tale parte del genere umano(ide)!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1336

MessaggioInviato: 26 Ott 2016 09:56    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:

Citazione:
Citazione:

Ma anche da casa e fuori orario è fatto divieto esplicito di criticare l'amministrazione comunale sugli stessi social media.

E sinceramente nemmeno questa mi pare strana: se ho qualche problema nell'ambiente dove lavoro, ne parlo con chi di competenza, non vado a sputtanare l'ambiente su internet, che senso ha? Se fosse una ditta privata che a causa di simili sputtanamenti perde clienti e deve chiudere, anche il dipendente sputtanatore va a finire nella merda... E' un ente pubblico e a seguito degli sputtanamenti non chiude, ma nella merda ci finisce non solo l'ente ma anche ciò che rappresenta, nella fattispecie la città stessa.


Parla di critiche all'amministrazione comunale non di critiche all'ambiente di lavoro del comune quindi i casi possono essere:

- chi ha riportato la notizia ha scritto cose sbagliate
- chi ha scritto la normativa non è capace ad esprimersi in modo da evitare equivoci
- chi ha scritto la regola ha deliberatamente vietato qualsiasi critica all'operato del comune da parte dei propri dipendenti

Mi sembra che un dipendente comunale, in quanto cittadino e come privato cittadino debba avere ogni diritto di criticare l'operato del comune come lo hanno tutti gli altri cittadini.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uakko
Utente sotto osservazione *


Registrato: 02/09/06 11:17
Messaggi: 16

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 03:50    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:
Uhm... sarò io che non capisco, ma nell'articolo leggo:
Citazione:
Ai dipendenti è fatto esplicito divieto di accedere ai social network come Facebook durante l'orario di lavoro.

che, francamente, non mi pare così strana come regola (che motivo ci sarebbe di accedere a FB durante l'orario lavorativo? A meno di non essere i sysadmin della pagina FB del comune in oggetto, ma non mi pare sia specificato nulla del genere nell'articolo)


Magari usando il telefono?
Top
Profilo Invia messaggio privato
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 11:05    Oggetto: Rispondi citando

amldc ha scritto:
Parla di critiche all'amministrazione comunale non di critiche all'ambiente di lavoro del comune

Per come la vedo io, da parte di un dipendente comunale le due cose coincidono. Inoltre ha anche meno senso, in quanto l'amministrazione comunale funziona sul lavoro dei dipendenti comunali, quindi un dipendente comunale che critica l'amministrazione comunale alla fine critica anche se stesso.

amldc ha scritto:
Mi sembra che un dipendente comunale, in quanto cittadino e come privato cittadino debba avere ogni diritto di criticare l'operato del comune come lo hanno tutti gli altri cittadini.

Lo so che criticare è praticamente lo sport nazionale, ma... vedi sopra.

Uakko ha scritto:
Magari usando il telefono?

Fammi capire bene: cosa cambierebbe?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1405
Residenza: EU

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 11:16    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:
Uhm... sarò io che non capisco, ma nell'articolo leggo:
Citazione:
Ai dipendenti è fatto esplicito divieto di accedere ai social network come Facebook durante l'orario di lavoro.

che, francamente, non mi pare così strana come regola (che motivo ci sarebbe di accedere a FB durante l'orario lavorativo? A meno di non essere i sysadmin della pagina FB del comune in oggetto, ma non mi pare sia specificato nulla del genere nell'articolo)

Io avrei vietato l'accesso ad internet per qualsiasi motivo che non sia legato al lavoro: il cazzeggio si pratica fuori dall'orario lavoro dove si è pagati, appunto, per lavorare
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zio_LoneWolf
Semidio
Semidio


Registrato: 18/05/16 09:00
Messaggi: 201

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 13:15    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:
E questo è semplicemente la somma delle parti precedenti, quindi per quanto mi riguarda vale la somma delle mie opinioni precedenti.

Sono completamente d'accordo... a metà. O meno.

Perché se è sacrosanto vietare l'accesso a Facebook da parte dei dipendenti utilizzando le risorse dell'amministrazione (posto che non vengano deplorevolmente forniti servizi al cittadino su FB), o anche in orario di lavoro usando risorse personali, non è affatto lecito vietare che i dipendenti postino critiche all'amministrazione comunale fuori dall'orario di servizio.

Un regolamento del genere è irregolare e forse anche illegale, visto che i dipendenti comunali, come qualsiasi altro cittadino o essere umano, hanno il diritto di avere e manifestare le proprie opinioni, anche sull'amministrazione per cui lavorano, su cui peraltro ci si aspetta siano ben informati.

Gli sforzi fatti per vietare sarebbero stati molto, MOLTO meglio indirizzati se orientati a rimuovere motivi di critica, piuttosto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1336

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 14:01    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:
amldc ha scritto:
Parla di critiche all'amministrazione comunale non di critiche all'ambiente di lavoro del comune

Per come la vedo io, da parte di un dipendente comunale le due cose coincidono. Inoltre ha anche meno senso, in quanto l'amministrazione comunale funziona sul lavoro dei dipendenti comunali, quindi un dipendente comunale che critica l'amministrazione comunale alla fine critica anche se stesso.

amldc ha scritto:
Mi sembra che un dipendente comunale, in quanto cittadino e come privato cittadino debba avere ogni diritto di criticare l'operato del comune come lo hanno tutti gli altri cittadini.

Lo so che criticare è praticamente lo sport nazionale, ma... vedi sopra.

Uakko ha scritto:
Magari usando il telefono?

Fammi capire bene: cosa cambierebbe?



Un dipendente comunale fa quello che i dirigenti gli fanno fare e può andare bene che non sia lecito criticare l'ambiente di lavoro ma nel momento in cui i dirigenti di un comune prendano decisioni criticabili (tipo privatizzare l'acquedotto o avallare spese per lavori assurdi), non mi sembra che sia corretto impedire di criticare tali scelte in qualità di cittadiino.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 15:22    Oggetto: Rispondi citando

Cesco67 ha scritto:
Io avrei vietato l'accesso ad internet per qualsiasi motivo che non sia legato al lavoro: il cazzeggio si pratica fuori dall'orario lavoro dove si è pagati, appunto, per lavorare

Zio_LoneWolf ha scritto:
Perché se è sacrosanto vietare l'accesso a Facebook da parte dei dipendenti utilizzando le risorse dell'amministrazione (posto che non vengano deplorevolmente forniti servizi al cittadino su FB), o anche in orario di lavoro usando risorse personali, non è affatto lecito vietare che i dipendenti postino critiche all'amministrazione comunale fuori dall'orario di servizio.

Esattamente: sul lavoro si lavora! Altrimenti fuori dalle palle e si mette qualcun altro!
Molto probabile che tale lavoro richieda accesso a internet (ed eventualmente anche a facebook o a qualsiasi altro social) ma se sei pagato per lavorare lavori, usi internet per quello che ti serve sul lavoro e basta!

Zio_LoneWolf ha scritto:
Un regolamento del genere è irregolare e forse anche illegale, visto che i dipendenti comunali, come qualsiasi altro cittadino o essere umano, hanno il diritto di avere e manifestare le proprie opinioni, anche sull'amministrazione per cui lavorano, su cui peraltro ci si aspetta siano ben informati.

Benissimo, allora lo si fa cambiare! Ci sono enti preposti che stranamente funzionano benissimo per quanto riguarda le amministrazioni pubbliche. Non ho alcuna idea di quali siano state le critiche e quali siano stati i problemi correlati che hanno portato alla modifica del regolamento, ma se tale modifica è illegale non credo proprio ci voglia molto a farla levare.

Zio_LoneWolf ha scritto:
Gli sforzi fatti per vietare sarebbero stati molto, MOLTO meglio indirizzati se orientati a rimuovere motivi di critica, piuttosto.

amldc ha scritto:
Un dipendente comunale fa quello che i dirigenti gli fanno fare e può andare bene che non sia lecito criticare l'ambiente di lavoro ma nel momento in cui i dirigenti di un comune prendano decisioni criticabili (tipo privatizzare l'acquedotto o avallare spese per lavori assurdi), non mi sembra che sia corretto impedire di criticare tali scelte in qualità di cittadiino.

Perfettamente d'accordo su questo, ma resta un problema: se i miei dipendenti hanno motivi per lamentarsi e/o criticare il mio operato, perchè devo aspettare di leggerlo su facebook? Perchè non posso chiederlo direttamente a loro?
Non si tratta semplicemente di privati cittadini che criticano l'amministrazione pubblica su facebook, ma di dipendenti dell'amministrazione pubblica stessa: gente che lavora dentro l'ente incriminato, gente che sa come si svolge il lavoro e che sa cosa c'è dietro i motivi delle critiche stesse. Non ha senso che debbano ricorrere a facebook anche loro per criticare quando l'amministrazione stessa dovrebbe chiedere direttamente cosa pensano!
Ripeto che non ho idea di quali siano state le critiche e quali siano stati i problemi correlati di cui si parla nell'articolo, ma io continuo a pensare che la comunicazione sia la cosa più importante, anche (o soprattutto) sul lavoro: un meeting settimanale (o bisettimanale o mensile o quello che è) dove ognuno esprime il proprio parere e i responsabili ne tengono conto, ha sicuramente molta più efficacia di mille commenti negativi su una pagina di un social network, se i responsabili della suddetta amministrazione usassero un pochino il cervello!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Zio_LoneWolf
Semidio
Semidio


Registrato: 18/05/16 09:00
Messaggi: 201

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 15:48    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:
Benissimo, allora lo si fa cambiare!

"Benissimo" proprio no.

Non si emette un regolamento illecito "che tanto poi lo cambiamo".
Non si emette una legge elettorale che poi viene giudicata anticostituzionale.
Non si punta ad accelerare l'iter istituzionale "sparando col cannone" alla Costituzione, quando il problema non è di lentezza, ma di quantità eccessiva e qualità scarsa delle leggi. E anche se il problema fosse, davvero, solo di tempi, ci sono strumenti appositi per limitarli.

So di aver allargato il discorso, ma mi serviva per focalizzare un punto ben preciso, ossia che la faciloneria mostrata in genere dalla classe dirigente e in particolare dallo specifico esemplare che ha emesso un regolamento su cui a buon bisogno dovrà rimettere le mani è un inutile spreco che è costato - e sta continuando a costare - agli italiani una fortuna.

Quando si prende un qualsiasi provvedimente, lo si deve fare se e quando opportuno, in maniera efficace e in modo che sia "buona la prima". Altrimenti, la cura sarà peggiore del male - in particolare, forse sarebbe stato meglio gestire più diplomaticamente l'utilizzo di Facebook nell'amministrazione, piuttosto che rischiare di farsi del male con una sparata del genere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1405
Residenza: EU

MessaggioInviato: 27 Ott 2016 17:49    Oggetto: Rispondi citando

Zio_LoneWolf ha scritto:
...posto che non vengano deplorevolmente forniti servizi al cittadino su FB...
Non ho capito bene: auspichi che i servizi ai cittadini siano forniti tramite FB o speri che ciò non accada?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zio_LoneWolf
Semidio
Semidio


Registrato: 18/05/16 09:00
Messaggi: 201

MessaggioInviato: 28 Ott 2016 07:33    Oggetto: Rispondi

Cesco67 ha scritto:
Non ho capito bene: auspichi che i servizi ai cittadini siano forniti tramite FB o speri che ciò non accada?

Certo che non auspico, e anzi deploro chi eventualmente lo avesse fatto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Social network Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi