Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Studente condivide 30 canzoni, multato per 675.000 dollari
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Peer to peer
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 08 Lug 2013 15:00    Oggetto: Studente condivide 30 canzoni, multato per 675.000 dollari Rispondi citando

Leggi l'articolo Studente condivide 30 canzoni, multato per 675.000 dollari
Secondo il giudice la richiesta di danni della RIAA corrisponde pienamente alla definizione di ''giusto processo''.


Joel Tenenbaum
Segnala un refuso
Top
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 06:19    Oggetto: Rispondi citando

summa lex summa injuria
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9179

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 11:17    Oggetto: Rispondi citando

Ma guarda te cosa che mi tocca leggere...rovinare la vita a un ragazzo perché ha scaricato 30 canzoni, 22.500 $ a canzone, roba da matti, se rubava un cd audio in un negozio aveva meno guai... Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20665
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 11:20    Oggetto: Rispondi citando

Paradossi inverosimili. Non so davvero cosa dire! La mente umana può giocare con la logica fino a snaturarne la funzione.
Così va il mondo ancora oggi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
lemorlenny
Eroe
Eroe


Registrato: 18/10/12 17:47
Messaggi: 40

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 12:54    Oggetto: Rispondi citando

A volte sono contento di vivere in Italia!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 13:48    Oggetto: Rispondi citando

@lemorlenny

Attenzione che vogliono mettere le stesse Leggi liberticide in Italia!
Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1167
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 15:52    Oggetto: Rispondi citando

Ma la cosa più incredibile non è la sentenza in sè.

Il punto è che chiaramente dietro questa sentenza c'è una concezione della sanzione come "deterrenza" al reato.
Ovvero ne colpisco duramente uno per mettere paura agli altri e scoraggiarli a commettere il reato.

E diciamo pure per un attimo che vogliamo accettare questo principio.

La cosa insopportabile è che tale principio si applica per i poveri cristi colpevoli di aver pestato i calli ad un potente o a una multinazionale, mentre per la malavità, la mafia, i grandi reati finanziari e fiscali, la corruzione, i grandi appalti tutti regolarmente truccati, e via discorrendo CE SE NE DIMENTICA tornando alla vecchia e cara concezione "dolce" della sanzione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 23:09    Oggetto: Rispondi citando

La forma è irrilevante.
Siamo sotto tirannide.
Dovrà pur scoppiare!!! Evil or Very Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 03:32    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
Ma la cosa più incredibile non è la sentenza in sè.

Il punto è che chiaramente dietro questa sentenza c'è una concezione della sanzione come "deterrenza" al reato.
Ovvero ne colpisco duramente uno per mettere paura agli altri e scoraggiarli a commettere il reato.
E diciamo pure per un attimo che vogliamo accettare questo principio.
La cosa insopportabile è che tale principio si applica per i poveri cristi colpevoli di aver pestato i calli ad un potente o a una multinazionale, mentre per la malavità, la mafia, i grandi reati finanziari e fiscali, la corruzione, i grandi appalti tutti regolarmente truccati, e via discorrendo CE SE NE DIMENTICA tornando alla vecchia e cara concezione "dolce" della sanzione.


Quello che fece scatenare la Rivoluzione Francese, i nobili avevano solo qualche sanzione mentre i poveracci avevano durissime sanzioni "esemplari" (ovvero colpisci uno per ammaestrare 100), cosa definita da tutti in mille parole non gentili...

Adesso "i nobili "sono la malavità, la mafia, i grossi imprenditori. Marx ma anche Macchiavelli avevano ragione da vendere!!!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20665
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 10:07    Oggetto: Precisando senza dissentire. Rispondi citando

Già, ma la rivoluzione francese non scaturì dal popolo come si vuole ricordare male, bensì dalla borghesia.
Il popolo, infuriato e ignorante, non seppe far altro che darsi ai saccheggi e a tifar di ghigliottine.
Che altro sa fare il popol greggio?

Sì, Marx e anche Macchiavelli avevano ragione da vendere...
Ma se ben ricordo Machiavelli non morì in ricchezze, si vede che non riuscì a venderla, tanta ragione.

Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 17:32    Oggetto: Rispondi citando

@Silent Runner

Verissimo!

Ma su quello che si affilò la propaganda della neonata borghesia sul popolo! Ricordare Liberté Fraternité Égalité.

Il nuovo ordine produsse ricchezza in Francia al collasso economico tanto che non solo resistette alle invasioni ma ebbe i soldi per conquistare l'Europa con Napoleone e diffondere vari standard economici (esempio le unità di misura) usati tuttora.

Machiavelli visse bene in agio, solo che alla fine pestò qualche callo per troppo idealismo... Embarassed Comunque la sua scuola di pensiero ci è arrivata tuttora nelle scuole come arte diplomatica.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 22:14    Oggetto: Rispondi citando

mda ha scritto:
... Adesso "i nobili "sono la malavità, la mafia, i grossi imprenditori....

Hai dimenticato i politici ed i media politicizzati.
Citazione:
Marx ma anche Macchiavelli avevano ragione da vendere!!!

Non ho una stima di quanta ne avessero. Ma il problema non è questo.
Per vendere non basta avere qualcosa da vendere.
E' indispensabile avere anche degli acquirenti. Rolling Eyes

Quanto alla rivoluzione francese, io direi che è più corretto dire che la fece il popolo. Includendo la borghesia nel concetto più ampio di popolo, che è quello più corretto. All'epoca, la società francese veniva distinta in tre classi o stati: Nobiltà, Clero e Popolo.
Dunque, la borghesia non era altro che la parte alta del "terzo stato" e, ovviamente, condusse la rivoluzione e prese il potere.
Il popolo basso, quello che solo in epoca successiva verrà chiamato "proletariato", da solo non avrebbe mai potuto compiere veramente la rivoluzione. Nè mai potrebbe accadere una cosa simile.

Si racconta che la scintilla che, nel clima ormai rovente, fece avvampare la guerra civile fu una storia di mele marce vendute come buone e relativi manifestanti pacifici presi a fucilate da guardie spaventate.

Oggi la situazione è più complicata.
Abbiamo, al vertice del mondo, una classe politico-finanziaria che è un unico ambiente, tanto che dirigenti di grandi banche e politici sono spesso le stesse persone che si scambiano di posto.
Poi abbiamo varie lobby di potere secondario che sono legate alla prima classe.
Poi ci sono vari gruppi di squinternati.
Poi c'è un mare di gente ad alto inquinamento di confusione.
Non si capisce chi possa condurre una rivoluzione Europea, o addirittura più estesa, eppure sembra inevitabile che ci si arriverà. Think
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 12 Lug 2013 08:25    Oggetto: Rispondi citando

@Zievatron

Non dimentico i politici ed i media politicizzati, solo che quelli sono solo lacchè, burattini insomma, ma meno male che qualcuno non è corrotto del tutto.

La tua visione della Rivoluzione Francese è giusta anche se vista da un'altra angolatura.

Ma siamo sicuri che i gruppi che dici siano veramente compatti o un fascio di gente che si azzanna fra di loro?

Per me No. Ecco dove arriverà il nuovo Generale della rivoluzione.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 12 Lug 2013 22:15    Oggetto: Rispondi citando

@mda

Io non ho parlato di nessuna "compattezza".
Dov'è che hai la visione del nuovo generale della rivoluzione? Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 13 Lug 2013 10:39    Oggetto: Rispondi citando

@Zievatron

Citazione:
una classe politico-finanziaria che è un unico ambiente


Dove verrà il nuovo Generale... Chi vivrà vedrà.
Di sicuro da la nuova borghesia (politico-finanziaria) che lotta verso la vecchia borghesia.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 13 Lug 2013 11:48    Oggetto: Rispondi citando

@mda
Mhà. Detto così, si direbbe solo un ricambio fisiologico tra generazioni vecchie e nuove senza nessun cambiamento importante. Giusto qualche smussatina per "evitare" una rivoluzione e mantenere in funzione la megamacchinasociale globalizzata del capitalismo finanziario e dellla fabbricazione di falsi bisogni. Finchè si può.
Ma poi, in qualche modo, dovrà pur avere il suo crollo definitivo. Twisted Evil
E' solo in questo quadro che si colloca una vera rivoluzione, con la sua età di grande turbolenza e successivo riassetto in un nuovo equilibrio (o squilibrio longevo) globale, che sarà presumibilmente composto da modelli differenti. Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 13 Lug 2013 17:30    Oggetto: Rispondi citando

@Zievatron

Esatto "equilibri differenti" e non adattamenti o smussatine o il normale ricambio al potere.

Ci sono diversissime correnti nella borghesia di oggi che potremmo (il condeizionale è obbligatorio e non di riferimento partitico) definire progressiste e conservatorie. Fin oggi ci son stare conservatorie per paura del "Comunismo" ma non essendoci più la filosofia "Umanista" prende sempre più piede.

Logico sempre in pieno culto del Dio-Denaro.
Laughing Laughing Laughing

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 13 Lug 2013 22:56    Oggetto: Rispondi citando

@mda

Complimenti! Vedo dal tuo nuovo avatar che sei diventato più attento. Laughing

Non vedo, invece, come delle correnti risalenti alla fine del medio-evo possano essere meno conservatrici di correnti nate parecchio dopo. Sono tutte correnti vecchie.
Come delle vecchie inchinate al Dio Denaro.
Il che conferma in pieno la mia affermazione delle smussatine e del ricambio al potere, il quale avviene appunto tra sottocorrenti dell'unica vera corrente che continua a tenersi l'osso. A dispetto delle apparenze e delle chiacchiere.

L'unica rivoluzione vera sarebbe quella che abbattesse (o almeno ridimensionasse seriamente) il culto del Dio-Denaro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 14 Lug 2013 00:06    Oggetto: Rispondi citando

@Zievatron

Perchè se detieni il potere ci sarà sempre qualcuno che lo vuole e ti farà precipitare!
Rolling Eyes Wink Twisted Evil

Quel qualcuno però si deve inventare qualcosa di nuovo per vincere.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 14 Lug 2013 18:38    Oggetto: Rispondi

@mda

Se detengo il potere, chi lo vuole potrebbe benissimo non fare in tempo a fare niente. O perchè vado via prima io, o perchè va via prima lui. Sia io che lui, infatti, siamo comunque di passaggio.
Non ha bisogno di inventarsi niente di nuovo. Può anche fare solo il mio successore legittimo. Laughing

La rivoluzione è un'altra cosa.
Coinvolge le masse e le diverse mentalità, portando al potere non dei nuovi individui, come già accade regolarmente, ma dei nuovi modelli socio-politici-economici.
Nell'epoca attuale e non certo da poco, abbiamo al potere il culto del Dio Denaro (lo Stercoteismo), che ha la sua massima espressione nel capitalismo finanziario e nella fabbricazione dei falsi bisogni. Fermo restando tale paradigma, di passaggi di potere tra vecchi e nuovi gruppi di persone, anche con strategie differenti, ce ne possono essere mille. Possono essere passaggi pacifici o violenti, ma non li definirei mai delle rivoluzioni.
La vera prossima rivoluzione può scaturire solo dal crollo della civiltà fondata sul detto paradigma finanzcapitalismo+fabbricabisogni che "obbliga" a svilupparne uno nuovo. Obbliga perchè i rappresentanti, vecchi o nuovi, del vecchio paradigma rischiano di essere linciati dalla folla tanto più quanto più si attardano ad abdicare e fuggire all'estero.
Così, chi vuole guadagnare il potere politico ha necessità assoluta di essere (o almeno farsi credere) nemico giurato del vecchio paradigma e chiederne la esplicita condanna inserita nella costituzione dello stato. Deve chiedere la estradizione dei fuggitivi per sacrificarli in solenni riti processuali. Deve sostenere e celebrare la nascita di un nuovo paradigma fondato su economia reale + minima sollecitazione al consumo.

Questa è la rivoluzione che ci attende. Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Peer to peer Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi