Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Dodicenne fa causa alla scuola per ricerca su Facebook
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Social network
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 15 Mar 2012 18:30    Oggetto: Dodicenne fa causa alla scuola per ricerca su Facebook Rispondi citando

Commenti all'articolo Dodicenne fa causa alla scuola per ricerca su Facebook
Punita per quello che scriveva sul social network, ha fatto causa alla scuola che l'avrebbe costretta a rivelare la password.


Foto di Jacek Chabraszewski
Top
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 15 Mar 2012 19:10    Oggetto: Rispondi citando

Prima di tutto avere conversazioni su temi sessuali non è reato in nessun
paese civile ed in molti incivili (come gli USA) quindi se c'è stata una
punizione per questo tale punizione è un abuso *penale*.

Secondo chiedere "chi ha fatto la spia" non è illecito quindi di nuovo se
c'è stata una punizione è un abuso di nuovo *penale*.

Terzo fare pressioni per fornire informazioni di accesso ai propri account
è un abuso anche questo *penale*.

Se gli USA fossero un paese civile i responsabili sarebbero esonerati a
vita dai pubblici uffici e condannati a una qualche più o meno blanda pena
pecuniaria...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Stx
Dio minore
Dio minore


Registrato: 07/07/08 13:38
Messaggi: 730
Residenza: In coda sulla Tangenziale Est

MessaggioInviato: 15 Mar 2012 22:01    Oggetto: Rispondi citando

Sembra l'apprendista stregone solo che la ragazza non e' riuscita a controllare la sua creatura, il suo profilattico su FB. Morale della storia: non usare FB se sei troppo stupido. Solo che le due cose non sembrano facilmente disgiungibili.. Brick wall
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gummy Bear
Dio minore
Dio minore


Registrato: 02/01/11 22:54
Messaggi: 674
Residenza: Paese dei Balocchi

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 08:28    Oggetto: Dimmi dove vai e ti dirò chi sei. Rispondi citando

Perché ormai con tutti i luoghi virtuali che co sono in giro, conta di più dove vai piuttosto che con chi.
Certo che con l'incontrollabile massa d'imbecillì che sta su fb, di qualsiasi età sesso colore e acculturamento, chi ci va o continua a starci lo fa a suo rischio e pericolo. Anche perché ormai tutti o quasi dovrebbero sapere a quali condizioni. Twisted Evil Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ictuscano}
Ospite





MessaggioInviato: 16 Mar 2012 08:35    Oggetto: Rispondi citando

@stx: ;-)
(anche se sei un tantino troppo ruvido :-) )

Però, avete mai visto cosa succede nelle primarie USA? Sono ridicole! se non fosse che quando le facciamo noi riusciamo a fare anche di peggio...
voglio dire che gli USA sono un grande paese, ma assai strano, ma parecchio tanto!.. :-) L'altra sera in TV da Carlo Conti all'Eredità (siamo a cena e papà 90enne vuole vedere quello, che posso fare?) in uno dei giochi erano riportati 10 "divieti" in vigore in diversi Stati USA (che come si sa sono fortemente federali, fanno ognuno come gli pare e quindi stato che vai norma che trovi), divieti "originali", del tipo "è vietato cogliere i fiori" (in senso assoluto, non nei parchi o in montagna..) ecc. ecc. Cosa voglio dire: che magari può darsi che in quello stato USA (o negli USA in toto) ci siano regole diverse da quelle nostre, per esempio che i minori non possono scrivere in pubblico di questioni sessuali.. faccio per ipotizzare, ad evitare che si ragioni secondo i nostri schemi senza sapere fino in fondo come stanno le cose (del resto, mi risulta che Obama vieti alle figlie di vedere la TV durante la settimana: a me non mi sembra normale..). Faccio notare che nell'articolo è indicato che ad un colloquio era presente un vicesceriffo: il che può essere stato un puro e semplice abuso (magari era amico del Preside, gli ha detto "vieni a fare la parte dell'uomo nero"), oppure invece ci manca qualche tassello della questione: in effetti oltre allo sceriffo c'erano anche "un consigliere ed un impiegato", il che suggerisce che il "Preside" (o chi per lui) si sia mosso secondo degli schemi previsti normativamente (oppure anche che si sia voluto precostituire delle testimonianze ad evitare, per es., che la bimba se ne uscisse con l'accusa di avere subito, nel faccia a faccia, attenzioni sessuali o violenze fisiche: ho letto che negli USA succede già nei colloqui tra dirigenti e dipendenti, spesso si svolgono con "testimoni" per evitare di trovarsi infilati in false accuse di abusi da parte di dipendenti licenziati, come è successo).
Quindi, ipotizzo che ci manchino degli elementi della vicenda che forse sarebbero utili a comprenderla appieno. Certo, in senso generale l'idea di un "interrogatorio" alla presenza di vicesceriffo ed altre persone di una dodicenne, possiamo immaginarsi l'effetto che possa avere sulla medesima.
Ricordo che negli USA non si fanno tanti sconti nemmeno ai minori (se non sbaglio, in certi casi è prevista anche la pena di morte). ciao
Top
francescodue
Semidio
Semidio


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 473

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 08:57    Oggetto: Rispondi citando

Mi sfugge perché hanno chiesto la password di posta alla bambina.
Temevano che fosse a capo di un giro di denigratori della scuola?
E poi, la famiglia non ha detto niente?
Mi sembra che fino a quattordici anni negli USA vieni considerato un neonato.
Comunque mi sembra evidente, anche se insegnerà a pochi, che i social network non sono un posto sano.
Credo che si dovrebbe rispolverare il vecchio proverbio:
"Pensa tutto quello che dici, ma non dire tutto quello che pensi."
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Michele}
Ospite





MessaggioInviato: 16 Mar 2012 10:37    Oggetto: Rispondi citando

Mamma mia la vicenda è assurda.
Altro che primo emendamento, qui pare che non solo volessero zittire una ragazzina che avesse idee diverse dalle loro, ma le rendessero la vita impossibile fino a che non si fosse omologata ...

Questione fb a parte la cosa è veramente intollerabile, anche perché la prepotenza che degli adulti hanno adoperato nei confronti di una dodicenne ha dell'incredibile (adulti che tra l'altro si sono avvalsi della forza del gruppo, in quanto erano in più di uno.. e con figure istituzionali di una certa importanza).

Seriamente io non capisco , eppure quegli educatori sarebbero dovuti esser loro le persone mature ed invece si rivelano peggio che i bulletti delle superiori... mah...

Chissà i genitori come hanno reagito.
Top
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 12:17    Oggetto: Rispondi citando

La quantità di soggetti che sta su FB è oramai tale da poter fedelmente rappresentare dal punto di vista statistico l'intero universo umanoide.

Quindi se l'intera umanità è stupida anche
Orsacchiotto di gomma ha scritto:
l'incontrollabile massa di imbecilli
che va su FB lo è.

Io non sto su Fb ma non mi permetto di qualificare imbecille chi ci sta, srebbe come dare dell'imbecille anche a me stesso!

Quanto agli Usa: sono il paese più estremista che esista. Tutto è estremo in Usa! Ciò che è bello è bello in misura estrema, ciò che è brutto lo è altrettanto! La costituzione più estremista che esista: "Diritto alla felicità" il paese più violento che esista: dal droghiere si vendono i chewing gum e le mitragliatrici. Sui soldi c'è scritto "noi confidiamo in dio"!

La vicenda della piccina è piena di estremismi: lei stessa, la sua scuola e il suo preside, lo sceriffo e l'associazione che la tutela ...

Old
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Blind Guardian
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/07 14:23
Messaggi: 497
Residenza: Frankfurt

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 14:48    Oggetto: Rispondi citando

Su altri articoli ho letto che la richiesta della password è nata dal fatto che la madre di un compagno ha riferito al preside che la bambina in questione e suo figlio avevano parlato di sesso in chat (non pubblicamente) e quindi il preside ha estorto la password per leggere questa conversazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 15:44    Oggetto: Rispondi citando

In USA sono pazzi. loco
Ma il resto del mondo non scherza. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 17:38    Oggetto: Paese che vai ... Rispondi citando

Concordo con quanto esposto da chi mi precede, ciascun punto di vista ha delle osservazioni valide, tuttavia occorre tener presente che discutiamo su una informazione mediata, tradotta, adattata al mezzo di trasmissione: un sito internet. L'informazione on-line risponde a regole diverse dalla carta stampata, la traduzione per quanto fedele di un articolo subisce necessariamente degli adattamenti verso la lingua della cultura ricevente, ciascun paese ha le sue leggi, i suoi costumi, le sue peculiarità. E' chiaro che a noi risulta sproporzionata la serie di fatti riferiti nell'articolo in discussione, non siamo cittadini americani, abbiamo leggi ed ordinamenti diversi, una diversa percezione della moralità, della legalità (si pensi al porcaio nella politica del nostro paese). In breve non possiamo prescindere dal fatto che siamo italiani. Questo vale per ogni altro cittadino del mondo.
Non difendo nessuno, ma quando leggo questo genere di notizie sorrido e/o mi intristisco, penso ad Homer Simpson che si toglie la camicia e a torso nudo comincia a girare in tondo gridando U.S.A. U.S.A.!! Smile Smile Smile

Pensate un attimo ad un americano che legga una tipica notizia riguardante l'Italia, non avrebbe una reazione simile a quelle di ciascuno di noi nella medesima situazione? Davvero tutto il mondo è paese sempre restando il fatto che paese che vai usanza che trovi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 16 Mar 2012 20:27    Oggetto: Rispondi citando

Gli USA sono un in maggioranza un popolo senza radici formato da criminali,
estremisti religiosi (di provenienza per lo più europea) sfigati (ex schiavi,
disperati in cerca di fortuna ecc). Sono da sempre il più grande stato nazista
e cattolico sulla piazza, hanno la cultura media più bassa dell'occidente ecc.

Hanno anche una grande forza di marketing, del resto sono lo stato voluto
dalla Massoneria... E purtroppo l'europeo medio non lo capisce e continua a
sognare gli USA come non so cosa, importa i modelli (ex-Ford) di scuola e
comportamento in generale, importa la megalomania e faciloneria ecc.

Non sono tutti così sia chiaro, ma la maggior parte e la governance lo è,
purtroppo.

@linguist
Nulla da ridire ma in USA non ci vivrei manco se mi regalassero un grattacelo
a Manhattan ed una tenuta nel Montana...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gummy Bear
Dio minore
Dio minore


Registrato: 02/01/11 22:54
Messaggi: 674
Residenza: Paese dei Balocchi

MessaggioInviato: 17 Mar 2012 01:14    Oggetto: Rispondi citando

Zorro ha scritto:
[...] Quindi se l'intera umanità è stupida anche
Orsacchiotto di gomma ha scritto:
l'incontrollabile massa di imbecilli
che va su FB lo è.

Io non sto su Fb ma non mi permetto di qualificare imbecille chi ci sta, srebbe come dare dell'imbecille anche a me stesso! [...]
Old

Beh, io su FB ci sto solo con 1 avatar, leggo pochissimo e nn scrivo mai; eppure i soliti spammer mi scrivono sull'account dell'avatar chiamandomi per nome e cognome.
Alla faccia della privacy e dei soliti "amici" imbecilli che in qualche modo oscuro hanno relazionato anagrafe e account.
Bah!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gummy Bear
Dio minore
Dio minore


Registrato: 02/01/11 22:54
Messaggi: 674
Residenza: Paese dei Balocchi

MessaggioInviato: 17 Mar 2012 01:16    Oggetto: Rispondi citando

Blind Guardian ha scritto:
Su altri articoli ho letto che la richiesta della password è nata dal fatto che la madre di un compagno ha riferito al preside che la bambina in questione e suo figlio avevano parlato di sesso in chat (non pubblicamente) e quindi il preside ha estorto la password per leggere questa conversazione.

Come si chiama un guardone che legge??
Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 17 Mar 2012 14:23    Oggetto: Rispondi citando

@ Gummy Bear

Non so. Forse, ... Leggione? Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 17 Mar 2012 14:51    Oggetto: Rispondi citando

E quando sono in tanti? Una legione di leggioni? Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9089
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 18 Mar 2012 10:35    Oggetto: Rispondi citando

Pur condividento molti dei punti di vista espressi nei vari post, ritengo che linguist abbia colto il punto più importante: il fatto ed il suo sviluppo vanno correttamente contestualizzati nel mondo USA che è assai lontano e diverso dal nostro con peculiarità e caratteristiche legali, morali, comportamentali e sociali assai diverse dalle nostre e, sovente, molto diverse da uno stato USA all'altro.
Questo, sicuramente, ci fa esprimere giudizi basati sulla nostra percezione del fatto e delle sue implicazioni che possono essere assai diverse da quelle del contesto originale, inoltre, forse, il filtro o la traduzione o la riduzione per l'articolo potrebbero averne limitato la completa presentazione in modo che il nostro giudizio ne risulti in qualche modo falsato o fuorviato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 18 Mar 2012 20:30    Oggetto: Rispondi

spacexplorer ha scritto:
[...]@linguist
Nulla da ridire ma in USA non ci vivrei manco se mi regalassero un grattacelo a Manhattan ed una tenuta nel Montana...


Difatti neanche io vorrei viverci e neppur visitarli dato che per entrarvi si è in un certo qual modo schedati.

Ai tempi dell'università studiando la storia inglese, al momento di affrontare la rivoluzione americana compresi il motivo per il quale ancora oggi il possesso di un'arma è sancito dalla costituzione. Il possesso di un'arma comporta sempre dei rischi. Tempo fa leggendo un articolo su un drone caduto sopra un mezzo della SWAT di Dallas - mi sembra -, indagai sulla tipologia di mezzi Bearcat, dato che ne ignoravo l'esistenza e le caratteristiche. Tra i documenti reperiti lessi diversi articoli contenenti interviste a vari sceriffi di altrettante contee, i quali pontificavano sul fatto che la locale SWAT avesse finalmente un fiammante Bearcat. Tutti inevitabilmente ne decantavano l'utilità relativamente alla lotta al terrorismo, e parte della spesa di acquisto era stata sostenuto tramite un fondo elargito dal dipartimento della Homelad Security. Dal mio punto di vista di europeo pensai che ancora una volta lo stereotipo dell'americano medio era più che rispondente. In fondo i film tipo Rambo non sono del tutto campati in aria.

In breve questi pensano al terrorismo internazionale senza interrogarsi sul perché della sua nascita, lungi da loro l'idea di interrogarsi sul comportamento delle loro agenzie in terre lontane, sulla politica di accaparramento delle risorse altrui, sulla prevaricazione dei diritti umani, sulle leggi di altri stati sovrani, sull'imperialismo europeo nel XVIII e nel XIX secolo e sulla nascita della loro nazione.
Ritengo che non si renderanno mai conto che "Il mondo non è affatto la loro ostrica".

Forse rispettando un po' di più le differenze culturali e religiose avremmo meno follia dilagante.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Social network Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi