Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
L'Origine del mondo.
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
whitesquall
Amministratore
Amministratore


Registrato: 26/06/07 14:03
Messaggi: 8413

MessaggioInviato: 24 Gen 2011 17:17    Oggetto: Rispondi citando

Ora che ho letto il post di Dan aggiungo un'ulteriore riflessione (questa volta senza battute, ma solo perché non me ne vengono in mente di appropriate...)
Citazione:
E passiamo al famoso quadro di Courbet, che pure sono anni che mi ha rotto le balle, e ringrazio che mi stiate dando la possibilità di sfogarmi al riguardo.
L'origine del mondo, il quadro di Courbel...
È arte. Sì sì, è arte in quanto procura emozioni, ma sticazzi con l'intento (dichiarato nel titolo): tutto c'è in quel quadro eccetto che la poesia dell'origine del mondo...
Quel quadro non evoca in alcuna misura la tenerezza di una madre che allatta un figlio, il mistero di una vagina che partorisce vita, etc etc...
Quel dipinto è magnifico in ciò che io penso l'artista volesse esprimere: a guardarlo sorgono spontanee immagini di sesso, la parola puttana, la parola figa, l'irrompente attrazione maschile verso la femmina; richiama voluttà, volgarità, brama e desiderio carnale... Riesce magnificamente a suscitare tutto ciò, ma nulla a che vedere con L'origine del mondo, la fonte della vita, e bla bla bla...

Se voleva rappresentare le forti emozioni che a un maschio suscita la passera (e qui ci vuole), quel quadro è un capolavoro. Ma il titolo, invece di "L'origine del mondo", sarebbe dovuto essere: "Il senso della vita per i maschi", oppure: "La patata, che bella cosa!", e sarebbe stato un capolavoro assoluto.
La perfezione l'avrebbe raggiunta se avesse aggiunto il tocco di genio di dipingere un mazzetto di banconote, discreto, poco visibile, sul ventre...

Pur essendo d'accordo col fatto che il quadro richiami voluttà, non sono d'accordo con la condanna del titolo.

Per come la vedo io il livello di erotismo del quadro cambia da spettatore a spettatore: ad esempio personalmente non avevo mai pensato all'idea del denaro, che però porta con sé un'interpretazione per me nuova e interessante.
Per me l'erotismo in questo quadro è suggerito più che imposto, nel senso che parallelamente alla tua interpretazione coesiste quella che vede una donna nella naturalezza del deshabillé, involontariamente (ma inevitabilmente) erotica ma senza la lussuria della "puttana" che richiami.

Detto ciò trovo anche interessante come all'inevitabile erotismo sia legato un titolo del genere, a ricordare che ogni madre è donna, e che prima della maternità c'è il concepimento... In tal senso il titolo si rivela adatto al quadro, secondo me.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 24 Gen 2011 17:40    Oggetto: Rispondi citando

Squall ha scritto:
personalmente non avevo mai pensato all'idea del denaro, che però porta con sé un'interpretazione per me nuova e interessante.

Mah, quello me l'ha sempre fatto venire in mente solo perché il quadro sembra voglia rappresentare il "dopo" di una puttana stremata da una focosa, inaspettata e gradita performance...
Ma mi rendo conto che questa è solo la mia percezione... Wink


Squall ha scritto:
Per me l'erotismo in questo quadro è suggerito più che imposto, nel senso che parallelamente alla tua interpretazione coesiste quella che vede una donna nella naturalezza del deshabillé, involontariamente (ma inevitabilmente) erotica

Non so... Sembra esserci un tocco di "volgarità" intenzionale (da parte dell'artista, intendo, quindi "imposto") che non ci sarebbe in caso di semplice momento di deshabillé rubato e catturato da un occhio indiscreto... Think
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 24 Gen 2011 17:53    Oggetto: Rispondi citando

kevin ha scritto:
Mi spiace ma non sono d'accordo su niente di quello che hai detto,
hai scritto bene e delle belle cose, peccato però che le trovo fuori luogo in questo contesto.
Secondo me, prima di continuare a offrirti l'altra guancia, volevo dirti che non trovo affatto giusta la tua analisi che siccome non capisco l'arte dovrei tacermi e comunque lo farò lo stesso, anche perchè qui non ne tiriamo un ragno dal buco.
Tu rimani della tua idea e io la rispetto ma io rimango della mia e insisto nel dire che nelle foto di una gnocca a quasi primo piano, non c'è niente di artistico e l'arte, ignoranza permettendo, è stata quella di catturare un sacco di gente giocando sulle loro paranoie più profonde.
Ora mi ritiro buono buono e scusate se vi ho fatto scrivere tanto, questo è il mio ultimo post .. mi spiace solo che ve la siete presa tanto se non tutti i gusti sono alla menta, non era mia intenzione far incazzare nessuno.

L'arte della gnocca stà solo nell'amarla, (in privato) prima dalla sua proprietaria e poi da chi ha la fortuna di poterla condividere e non nelle foto o nei video, chiunque sia l'autore. Viva la gnocca!
Non comprendo come tu possa trovare fuori luogo quello che ho detto: e cioè che ho aperto questo topic in questo forum contando sul fatto che, in questo forum, che tratta di sessualità e cultura, date le premesse da me poste, la discussione poteva essere seria.

L'altra cosa che non comprendo è perché tu insisti con questa strana idea che consisterebbe nella mia volontà di tapparti la bocca perché di Arte non te ne intendi.
Ma dove hai trovato scritta questa cosa? In una battuta che ho fatto? Quella citazione latina?
Prova a rileggere tutto il resto. Ho detto che se non conosci l'Arte sarà per me difficile spiegartela senza una adeguata preparazione, cosa che non è certamente possibile fare in un forum. Ci vogliono anni di studi per capirci qualcosa, non è come imparare le tabelline. Non è cioè una cosa da mandare a memoria e una volta imparata è sufficiente per ricordarsi quanto fa sette per dodici.. a proposito quanto fa? Rolling Eyes Non ricordo più un accidente. Ho fatto molti paragoni, quanti ne devo fare ancora? Ci sono cose che comportano un lungo lavoro di scoperta e acquisizione. E' così per moltissime cose! Non vedo perché tu debba sentirtene escluso, nessuno come dicono al sud, nasce imparato.

Se ti ho contestato qualcosa è l'inappropriatezza del tono generale che tu ed altri avete tenuto ma la cosa finisce lì, non era uno sprezzante: "Taci che non capisci niente!" Perché questo non l'ho mai detto, tranne quella sciagurata battuta, Dio mi punisca per averla fatta!

Quello che vedi tu e che desideri fare con la gnocca, non era l'argomento della discussione! Questo è il punto: non è che non se ne può parlare, dovresti saperlo che si può aprire un topic a parte senza disintegrare una discussione che di per sé non avrebbe danneggiato o escluso nessuno, tranne quelli a cui non interessava. In questo modo, avete impedito di discutere in termini seri di un argomento sicuramente complesso che però non avrebbe tolto a nessuno di voi il diritto di esprimere un'opinione coerente con il tema. Lo avete cioè portato altrove, il senso della discussione e, cosa ancora più grave, visto che questo forum e lo rivendico perché sembra quasi che sia un'offesa, tratta di sessualità e cultura. Cultura! E' chiaro o dobbiamo vergognarci di usare questa parola? Credo di no e perciò vi ho invitati a restare in tema almeno su questo, visto che è questo l'argomento del contendere.
Sessualità e Cultura!

Se vogliamo possiamo aprire una discussione sulla pornografia. Anche la pornografia è una parte della cultura moderna, se ne può parlare, nessuno lo vieta, ma le battute fuori contesto sono una cosa e se coprono tutto il resto, se scavalcano la discussione, possono impedire ad altri di parlare dell'argomento proposto all'inizio.

Sento però una sorta di sdegno malcelato nei confronti del mio scrivere "belle parole", nel cercare di portare argomenti seri ad una discussione che era iniziata seriamente, una discussione dove potevo portare un po' di quel che è la mia conoscenza personale, per quanto minima e opinabile, per mettere a disposizione di chi è interessato alla cosa, qualcosa sul quale riflettere. Non vedo perciò perché chi non è interessato debba impedire ad altri di trattare la cosa in piena serenità.

Capisci che non dobbiamo appiattirci sempre e comunque su quel che più ci interessa?

Se poi mi dici che non ti trovi niente di interessante nell'operazione di Toscani io non ho nulla obiettare. Trovo però bizzarro che tu non la definisca un'opera d'arte pur ammettendo implicitamente di non essere un "addetto ai lavori" o un appassionato d'arte.
Se questo ti infastidisce mi dispiace, non è nelle mie intenzioni, ma le cose stanno così: se sono esperto di salumeria avrò ben ragione di confutare le opinioni di un esperto in macelleria, quando l'esperto in macelleria vuole esprimere opinioni sulla produzione del salame. Salvo che non sia esperto a sua volta di produzioni di salame.

Detto questo mi spiace che tu abbandoni la discussione in modo lievemente amaro, come se ti avessimo fatto un torto personale, come se ti avessi, io stesso, trattato con sufficienza.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 24 Gen 2011 18:20    Oggetto: Rispondi citando

Danielix ha scritto:
oops... l'avevo perso di vista del tutto 'sto topic...
Vabbè, riprendo da dove ero rimasto a leggere (e voi smettetela di far incazzare Proserpina, ragazzi! Provate una volta a essere seri davanti alla figa! Mr. Green )
Mi spiace davvero che tu non abbia proseguito nell'ignorare la cosa, forse non saresti tornato a riflettere sull'irriflettibile. Mi sento in colpa, credimi!

Danielix ha scritto:
Eh sì, Silentaccio... perché io - appena letta la lucida replica di ZapoTex, quelle foto me le sono cercate e ho fatto il sacrificio ( Rolling Eyes ) di guardarmele per bene, da ogni angolazione (mentale), e sai cosa mi hanno fatto venire in mente? Un catalogo da Via Reeperbahn, a St. Pauli, da sfogliare prima di scegliere la ragazza, tipo "giochetto a scatola chiusa", dopo aver deciso come spendere 100 euro solo in base alla passera... Think
Hai detto bene ! Silentaccio! Vengo a rompere i coglioni anche qui!

Danielix ha scritto:
Sì, un freddo catalogo di passere (per "freddo" intendo anche privo di erotismo, prurito o - figuriamoci! - pornografia).
O un depliant illustrativo a corredo del materiale didattico necessario all'insegnamento dell'educazione sessuale ai bambini, giusto per far loro notare e apprendere che le passere non sono tutte uguali.
Cercavo di osservare l'evento in sé come portatore d'altro. Non ci sono riuscito tanto che anche Prose,all'inizia mi si è rivoltata contro.

Danielix ha scritto:
Ho provato a indossare i tuoi occhiali, e ce l'ho messa tutta, ma non sono riuscito a capirti, anzi: a capire il perché delle tue percezioni, la loro provenienza.
Fortunatamente per te, capitan Findus! Fortunatamente per te! Credimi. Essere Silent Runner è molto peggio che essere John Malkovich (sto citando il famoso film).


Danielix ha scritto:
Ciò che mi meraviglia, però, nell'ambito della nostra discussione, è che tu abbia menzionato "indignazione", "fastidio" e/o "scandalo" (addirittura furia iconoclasta!): qui dentro??!
E perché no? Nessuno è immune e sordo a queste Muse.

Danielix ha scritto:
Sì, ho letto, ho letto le critiche e l'indignazione scandalizzata avvenute fuori da queste preziose mura che circondano il nostro Olimpo, ma sono "là fuori", dove circola a piede libero il MOIGE e tutti gli inconsapevoli aspiranti sostenitori, ma qui nessuno ha mostrato qualcosa di simile.
Ok, devo ammettere che forse Prose un pizzico d'indignazione l'ha espressa, parlando di parcellizzazione, ma tutto qui...
Per favore non parlarmi del MOIGE! Te ne prego! Vuoi rovinarmi la giornata?

Danielix ha scritto:
Fastidio moral-pruriginoso non mi pare che ne sia venuto a galla.
Ben poco celato ma io l'ho scorto qui e là. Mi spiace di averlo visto solo io, non so come mostrarvelo ma c'era. Nessuno può guardare la propria nuca.

Danielix ha scritto:
E... sì, in una cosa non concordo con Kev: ovviamente ci puoi far dell'arte con pube, vagina, scroto o pene, ma devi essere un "artista", e quindi trasmettere qualcosa di emotivo e/o riflessivo.
Toscani non trasmette nulla con quelle foto, nulla di nulla: ci ricorda distrattamente che la gnocca esiste; a noi maschi ricorda che ci piace assai (ma non abbiamo sicuramente bisogno di un depliant per ricordarlo...), e... basta.
Potrei postare qualcosa al riguardo, ma generalmente viene considerato sconveniente, seppur arte...
Argomento annoso, scivoloso, fastidioso. Si preferisce liquidare con fastidio, sdegno irrisione.


Danielix ha scritto:
Ora, io so che entrambi sappiamo bene quanto sia insidioso ed estenuante avventurarsi nella disquisizione sul termine "arte" (io ho smesso di farlo parecchi anni fa), ma credo concorderai con me che la sintesi poco prima da me espressa possa andar bene per tutti: per potersi definire "arte", una libera espressione umana concretizzata in oggetto tangibile o audibile (o quantomeno visibile, nell'era multimediale) deve trasmettere emozioni e/o riflessioni (rimanendo escluse le mere sensazioni, altrimenti quella di Picasso sarebbe arte, visto che a me provoca schifo, che è una sensazione... Rolling Eyes ).
Anche questa resta pur sempre una mera semplificazione, ne sono cosciente, ma chiamiamola "sintesi", altrimenti non ne usciamo, e lo sai.
AAAAARRRRGhhh! (Vedi il cartoon B.C.)

Danielix ha scritto:
Forse l'unica (piccola) disquisizione sempre necessaria è il distinguo tra: ciò che l'artista intendeva trasmettere, e ciò che il fruitore invece ricava.
Assolutamente da evitare, l'artista e il fruitore devono vederci quel cazzo che gli pare. Non devono collimare necessariamente le due cose.

Danielix ha scritto:
La critica (che poi è l'attività che stiamo conducendo qui senza volerlo) si è sempre arrogata l'onnipotenza di "sapere" cosa l'artista volesse trasmettere con una sua opera, anche qualora questi sia morto da 500 anni, e - a meno di non parlare intimamente con l'autore - questo è impossibile e presuntuosamente arbitrario (leggi: Sgarbi, capra ottusa).
Applause

Danielix ha scritto:
La "riuscita" di un opera d'arte consiste nel far collimare ciò che l'artista intendeva trasmettere con ciò che i fruitori effettivamente esperimentano? Bella domanda... E paurosamente complessa e affascinante...
No, è mera demagogia qualsiasi risposta ci si dia a riguardo.

Danielix ha scritto:
Verrebbe da pensare che sì, sarebbe l'utopia in campo artistico, se non si scontrasse con la fortunata tendenza umana a differire dalle pecore in quanto a omologazione...
Quoto il senso finale.

Danielix ha scritto:
Tu dipingi un quadro che vuol rappresentare la tristezza, e io, ogni volta che lo guardo sento dentro me un gran benessere... Fallimento? Assolutamente no: mi trasmetti qualcosa, e pazienza se non collima con i tuoi intenti.
Ottimo!

Danielix ha scritto:
Non collimerà con i tuoi intenti, però non è un tostapane: è un oggetto che seppur passivo mi scatena emozioni o riflessioni: bene, è arte.
Soprattutto quello. Riflessione.

Danielix ha scritto:
È capolavoro artistico (relativo) quando le mie reazioni emotive sono quantitativamente notevoli (nel bene o nel male), altrimenti è solo arte.
È capolavoro artistico assoluto quando le reazioni emotive (intendo quelle vere, non quelle ipocrite come nel caso di Picasso) sono quantitativamente notevoli quasi unanimemente.
Diffido dal capolavoro assoluto. E' mera propaganda come quella di Berlusconi. Promuove l'inesistente a immanente.

Danielix ha scritto:
A questo punto, oserei dire che la fotografia è la forma d'arte più impervia: se mia figlia in gita scolastica fotografa una mucca, io guardo la foto e resto impassibile: le mucche le conosco, non mi evoca né suscita nulla.
Ma può accadere il contrario: c'è una foto (che ormai girerà sul web, credo di averla usata anche qui) scattata da mio figlio in gita scolastica presso una fattoria insieme ad altre cento tutte prese a casaccio, che mi mette un'ilarità irresistibile (è solo la faccia di un asino in primo piano, nulla di più). Ma l'autore dello scatto non ci ha messo nulla di suo, anzi: quella foto non lo fa neppure ridere!
È arte?
No, purtroppo non lo è.
Però se la stessa foto l'avesse scattata Toscani inserendola in una collana a titolo "Ilarità nel mondo animale" sarebbe arte.
Curioso... Think
Interessante osservazione.

Danielix ha scritto:
Sì, Silent, perdonami se nonostante le premesse ti sto conducendo sull'arduo, accidentato sentiero della definizione di "arte" (che palle 'sta vecchia storia...! Very Happy ), però devi ammettere che sto solo sintetizzando, quindi sono perdonabile...
Perdonato.

Danielix ha scritto:
Conclusione: mi pare che tutti stiamo impiegando il termine "fredde" per quelle foto, quindi... è difficile parlar d'arte: sembra che solo a te suscitino qualcosa...
Aiuto!
Vuoi forse che ti sveli il mio intimo? Non sembra che solo a me suscitino qualcosa.. non dimenticare il putiferio che si è sollevato.


Danielix ha scritto:
Però... Think a questo punto, visto che sia tu che Prose avete voluto ampliare il tema, devo dire che mi sono rotto il cazzo del poetico cliché della fica come fonte di vita, giacché la minchia lo è altrettanto, anzi, visto che gerarchicamente lo spermatozoo viene prima, ha più diritto la minchia a essere considerata "fonte di vita".
Perdonate la volgarità, ma 'sta cosa m'ha rotto sul serio...
Padronissimo.

Danielix ha scritto:
E passiamo al famoso quadro di Courbet, che pure sono anni che mi ha rotto le balle, e ringrazio che mi stiate dando la possibilità di sfogarmi al riguardo.
L'origine del mondo, il quadro di Courbel...
È arte. Sì sì, è arte in quanto procura emozioni, ma sticazzi con l'intento (dichiarato nel titolo): tutto c'è in quel quadro eccetto che la poesia dell'origine del mondo...
Quel quadro non evoca in alcuna misura la tenerezza di una madre che allatta un figlio, il mistero di una vagina che partorisce vita, etc etc...
Quel dipinto è magnifico in ciò che io penso l'artista volesse esprimere: a guardarlo sorgono spontanee immagini di sesso, la parola puttana, la parola figa, l'irrompente attrazione maschile verso la femmina; richiama voluttà, volgarità, brama e desiderio carnale... Riesce magnificamente a suscitare tutto ciò, ma nulla a che vedere con L'origine del mondo, la fonte della vita, e bla bla bla...

Se voleva rappresentare le forti emozioni che a un maschio suscita la passera (e qui ci vuole), quel quadro è un capolavoro. Ma il titolo, invece di "L'origine del mondo", sarebbe dovuto essere: "Il senso della vita per i maschi", oppure: "La patata, che bella cosa!", e sarebbe stato un capolavoro assoluto.
La perfezione l'avrebbe raggiunta se avesse aggiunto il tocco di genio di dipingere un mazzetto di banconote, discreto, poco visibile, sul ventre...


A voi la parola (o l'ascia, come preferite... Rolling Eyes )
A questa ultima serie di cose rispondo dopo, mi scappa la pipì. Devo andare.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 24 Gen 2011 22:34    Oggetto: Rispondi citando

azz... m'hai fatto le pulci... Shocked

Non è da te... Think Devi aver le balle girate... Think

Ok, ti tiro sù con una vera opera d'arte moderna (eh beh, Photoshop non è così antico) sempre in campo vaginale:






(almeno si avvicina al concetto di "Fonte" di vita... Very Happy )
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 25 Gen 2011 14:55    Oggetto: Rispondi citando

Le pulci? Shocked Ma se erano zecche! Incupito

Dan, ma scherzi? Se volevo farti le pulci venivo vestito da veterinario. Mi è invece sembrato assai interessante il tuo argomentare e ieri sera, molto di corsa, incalzato dalla tragedie quotidiane, ho risposto in fretta.

L'immagine che hai postato può però essere letta in molti modi, fra i primi la provocazione. L'ultima, la pornoironia dionisiaca di chi si è fatto una Czechbeerman senza togliere il tappo..
Ovviamente non farò commenti perché sono già tutti scritti in quanto ho detto fin'ora. Mi limito a Smile

E lungi da me qualsiasi acrimonia o disappunto nei confronti vostri.
Sono solo opinioni, mica ci si può restare male o arrabbiare. Squeeze

P.s.
Il fatto non è che mi girano: io sto fermo, è il mondo che gira come un ossesso! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 27 Gen 2011 01:25    Oggetto: Rispondi citando

Dopo aver letto tutto sono andata a cercare le immagini di Toscani e mi é venuta in mente la Merda d'Artista di Manzoni. Mi spiego. Le immagini non sono granché di per sè, decisamente oggettive e quindi freddine, in posa statica uguale per tutte. Non so se suscitino dei pensieri lubrichi ai signori, così oggettivate. Quindi quello che conta qui é il fatto di aver scelto 12 immagini molto simili tra loro di un elemento anatomico normalmente non esibito, oltre tutto, non dimentichiamolo, per un consorzio che concia pellami: il concetto alla base del calendario é di per sé volutamente trasgressivo, mentre la sua realizzazione materiale, le immagini, é del tutto anodina. Proprio come inscatolare ed etichettare i propri escrementi, facendo di una materia tanto comune da essere volgare un oggetto di culto e collezionismo. Insomma, le 12 topine non sarebbero altro che parti intime se non ci fosse un'operazione mediatica da parte di Toscani, che funziona (questa discussione ne é la riprova), ma solo perché associata al nome di Toscani.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 27 Gen 2011 10:19    Oggetto: Rispondi citando

Ottima analisi! Bravissima! Applause

Preciso che qui si tratta di Arte concettuale e la citazione di Ermengarda è assolutamente corretta e pertinente, ha cioè centrato in pieno il senso della discussione separando e unendo al contempo, i due elementi antropologici che sostengono il tutto. La vulva di una serie di giovani donne sconosciute (non si vede il loro volto ed il volto è antropologicamente parlando, l'identità assoluta della persona) e un "oggetto fisico/virtuale, uno oggetto che ha una sua funzione estetica e visuale: una serie di fotografie poste in un contesto assoluto. Un oggetto "chiuso" e terminato.
Ho voluto discutere di questo, delle reazioni sdegnate o pruriginose che ho letto sui media e in alcuni commenti. Ho però voluto andare oltre queste reazioni per cercare dispiegare più in profondità quello che lega l'Arte e il nostro immaginario sessuale.
Ermengarda ha correttamente posto il tema guardandolo dall'esterno, portando esempi di facile discutibilità e discussione, esempi lampanti ma non per questo meno significativi.

La "Merda d'Artista" di Manzoni, così come l'orinatoio di Duchamp sono, appunto, Opere Concettuali.
L'Arte concettuale si pone spesso in modo arbitrario, come del testo tutte le arti, e lo fa provocando volutamente o meno, reazioni come le vostre, reazioni del tutto legittime anche se divergenti.

Io mi sono posto il problema sulla leggibilità dell'opera in sé e sull'effetto valanga che una simile esposizione avrebbe provocato in un contesto culturale consolidato e refrattario ai mutamenti come è il nostro, il contesto culturale dell'occidente moderno.
Notate che ho usato il termine "moderno " e non "contemporaneo", perché contemporaneo è ciè ò che avviene al momento della presa d'atto e della discussione. Il Coniglio di Trento era contemporaneo agli attori dell'evento, così come la nascita dell'impero Romano o la sua caduta, contemporanea era l'arte di Raffaello... ma così si perde il senso di ciò che è moderno, cioè frutto finale di un cammino per niente uniforme ma continuo e progressivo.

Volenti o nolenti, ignoranti o colti, siamo tutti imbevuti da questo imprinting culturale che governa sottobanco la nostra emotività, le nostre idee sul mondo e sugli altri, la nostra percezione della realtà.
Siamo tutti occidentali e lo siamo da moltissime generazioni. Così come siamo tutti, volenti o nolenti, improntati ad una lettura etica di tipo giudaico cristiano, Anche se siamo atei da generazioni. Questo imbeve la nostra psiche di una infinita ragnatela di sovrastrutture discrete, pacchetti per così dire "quantistici" che, visti come una sorta di ego parallelo (l'inconscio) creano un sottosistema a piani infiniti dal quale cogliamo tutta quella serie di atti e comportamenti preordinati, reattivi o cognitivi che ci consentono di non dover ogni volta, riavviare il sistema operativo.
Tanto per fare un esempio, una nostra reazione istintiva (fuga, aggressione, nutrirsi, compiere un atto sessuale, ecc.) è frutto di un adattamento evolutivo con il quale siamo programmati. Ma l'evoluzione ci ha dotato di una complessa e potentissima rete di sottoprogrammazioni che, appunto, chiamiamo cultura.

Perciò siamo in qualche modo condizionati anche al gusto personale, sia per il cibo che per l'estetica visiva o acustica. Per un aborigeo la musica di Scarlatti o di Mozart potrebbe risultare aliena e incomprensibile, non perché è scemo, ignorante o primitivo ma solo perché è nato in un contesto che ha sintonizzato il suo gusto e i suoi valori estetici secondo canoni culturali precisi.

Discutere di questo non può certamente farci del male. Ecco perché non dovremmo alterarci se qualcuno non la pensa allo stesso modo. Scambiarsi informazioni è utile quanto esprimere le nostre idee e il nostro dissenso. Ma il dissenso, il rifiuto, il disgusto non devono cancellare tutto il resto, la conoscenza e l'origine di tutto questo, di quello che vediamo, di quello che pensiamo e perché lo pensiamo, di come siamo arrivati a queste conclusioni, a questi valori condivisi.
Lasciare aperte le porte non fa entrare solo aria fresca, può far uscire quella stagnante.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 27 Gen 2011 21:19    Oggetto: Calendario 2011 Rispondi citando

Ah, beh... Arte concettuale... Think
Allora adesso mi è tutto più chiaro...

In tal caso vorrei una vostra recensione al mio di calendario 2011, e un consiglio su quanto - non essendo io Toscani - possa venderlo:





(Silent, questa copia è per te, gratuitamente, così te lo stampi e te lo appendi in cucina... Rolling Eyes )
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 28 Gen 2011 00:49    Oggetto: Rispondi citando

@dan: Merda d'artista!!!!! Sbonk
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 28 Gen 2011 10:36    Oggetto: Rispondi citando

Danielix non sapevo che nutrissi per me tanto disamore e così poca stima. Crying or Very sad

Pazienza ma ne farò una ragione, come sempre.

Addio. CinCin
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 28 Gen 2011 11:52    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Danielix non sapevo che nutrissi per me tanto disamore e così poca stima. Crying or Very sad

Perché non te l'ho fatto pagare??! Shocked


Dai... però devi ammettere che entrare in cucina e soffermarsi solo sul mese di Dicembre regala una bella emozione... 8)


Squeeze
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 28 Gen 2011 16:16    Oggetto: Rispondi citando

Veramente io sono nato in febbraio! Squeeze
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 30 Gen 2011 11:09    Oggetto: Rispondi citando

Danielix ha scritto:
azz... m'hai fatto le pulci... Shocked

Non è da te... Think Devi aver le balle girate... Think

Ok, ti tiro sù con una vera opera d'arte moderna (eh beh, Photoshop non è così antico) sempre in campo vaginale:


ma è opera tua??
mi piace troppo!!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 30 Gen 2011 12:23    Oggetto: Rispondi citando

No, Prose, questa non è mia...

Quando è opera mia c'è sempre il "marchio" in un angolo... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 30 Gen 2011 13:56    Oggetto: Rispondi citando

Danielix ha scritto:
No, Prose, questa non è mia...

Quando è opera mia c'è sempre il "marchio" in un angolo... Wink


beh bella...pensavo di usarla per qualche conferenza!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20680
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 31 Gen 2011 16:04    Oggetto: Rispondi

Ed è certamente molto più inquietante delle immagini di Toscani.
Rivendico perciò questa capacità dell'Arte d'inquietare chi osserva.
L'immagine è potente anche nella sua componente ironica: so che può disturbare alcuni o far sorridere altri. Il fatto è che l'immagine è di per sé innocente, quel che vi proiettiamo o vediamo è solo dentro di noi. Non sempre l'intento dell'autore viene perciò ad essere corrispondente con quanto i fruitori provano, vedono, sospettano.

Preciso, forse tardivamente, che non volevo fare un Elogio dell'Arte quale che sia, volevo dire altre cose che però non ripeterò per evitate tautologie.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi