Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
vietato stamparsi le fototessera per la C.I. ?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
.claudio.
Ospite





MessaggioInviato: 03 Mag 2005 10:47    Oggetto: vietato stamparsi le fototessera per la C.I. ? Rispondi citando

Gentile redazione,
sono appena rientrato in casa dall'ufficio anagrafe del mio comune dove mi ero recato per ottenere una nuova carta d'identità. E qui mi hanno rifiutato le fototessera da me stampate; mia colpa avere usato una carta non pesantissima ma ...
Mi hanno detto che esiste una circolare che ordina loro di accettare solo foto "fatte dal fotografo".
alla mia richiesta di esibire tale circolare mi hanno risposto di inoltrare una richiesta scritta al sindaco.
Ne sapete qualche cosa?
Io ritenterò con una carta più pesante e la mia ottima epson stylus photo 950 in esacromia!

grazie per l'attenzione
ciao
claudio
Top
barninga
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 01/02/02 11:19
Messaggi: 34

MessaggioInviato: 03 Mag 2005 10:58    Oggetto: ah, la burocrazia... Rispondi citando

non so cosa dica la legge al riguardo e se una circolare comunale interna vincoli i cittadini... pero' mi pare che esista una legge, la 241/90 (legge sulla trasparenza) che obbliga il pubblico amministratore a rispondere per scritto a richieste scritte di informazioni inviate da cittadini in qualita' di diretti interessati.
potresti effettivamente provare a scrivere al sindaco, minacciando ricorso al tar in caso di inadempienza...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12708
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 03 Mag 2005 11:05    Oggetto: Rispondi citando

Cercando un po', ho trovato questa interessante discussione, di cui riporto un passaggio significativo:
Citazione:
In Italia non esistono nome di legge che disciplinino nello specifico le
caratteristiche tecnico-qualitative delle fotografie da apporre su carte di
identità e passaporti (l'unica indicazione e' che deve trattarsi di un
formato tessera con la persona ritratta a mezzo busto e senza cappello).
Il Ministero dell'Interno con due circolari neanche tanto recenti (per chi
proprio vuole la n. 559/C.8751.12982.F(1) del 25/05/1995 e la n. 1374 del
14/02/1996) ha dato pero' alcune disposizioni agli uffici pubblici che si
occupano dell'argomento. Il Ministero ha precisato che devono ritenersi non
adatte all'uso le foto ottenute con sistemi di stampa elettronica effettuate
su carta termica, mentre devono essere considerate idonee quelle ottenute su
"supporti a sublimazione termica di colore protetti da pellicole a
laminazione". Il discorso non verte quindi, come gia' correttamente
puntualizzato da molti, sulla distinzione digitale/analogico bensì sui
processi di stampa che assicurino l'inalterabilità nel tempo delle
fotografie (almeno per i 10 anni in cui resta valido un passaporto).


Non ho potuto pero' verificare le circolari citate: se qualcuno ci riesce, il suo contributo e' ben accetto
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
liver
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/05 09:20
Messaggi: 1091
Residenza: Verona

MessaggioInviato: 03 Mag 2005 11:33    Oggetto: Rispondi citando

zeussino ha scritto:
Citazione:
[..] bensì sui processi di stampa che assicurino l'inalterabilità nel tempo delle fotografie (almeno per i 10 anni in cui resta valido un passaporto).

E vabbè. Ma con una inkjet in esacromia, che garanzie ho di durata nei 10 anni?
L'addetto comunale, per quanto rozzo e impreciso, potrebbe non avere tutti i torti...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 03 Mag 2005 12:27    Oggetto: Rispondi citando

Allora, pur non essendoci una legge particolare, ci sono le circolari che hanno la stessa forza di una legge nella PA.

In effetti non si possono accettare immagini stampate, per due motivi: una la possibile correzione delle stesse con un qualsiasi editor grafico, la seconda è che non durano.
Non durano nella normale carta da stampante, io ho visto foto realizzate dalle forze dell'ordine, sbiaditesi dopo soli tre anni, al punto da non essere riconoscibili.

L'impiegato ha fatto bene a non accettare l'immagine in questione, se realizzata su carta comune e senza un primer o sopratutto senza laminazione superficiale.
Sui dieci anni poi non saprei che dire, non ne ho ancora vista una così vecchia, ma non dispero Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
serix
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 04/05/05 07:28
Messaggi: 19
Residenza: mare e sole

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 07:50    Oggetto: Rispondi citando

Io non ne so nulla sulla fantomatica circolare, su internet non c'è scritto nulla...

1) Penso che il problema del "fotoritocco" non dovrebbe sussistere in quanto l'impiegato comunale è tenuto a controllare la corrispendonza della persona in foto con l'intestatario della carta d'identità (mika tu hai fatto qualche ritokkino e lui ti ha scoperto?)
2) Più plausibile resta il problema della qualità della foto: per quanto tu possa avere una stampante in esacromia, qualità fotografica etc etc... resta il fatto che se su una foto stampata con ink-jet ci casca una goccia d'acqua si macchia irreparabilmente.... cosa che non accade con le laser (e forse con le termiche).
3) Un'altra ipotesi potrebbe essere che dietro l'immagine dell'individuo ci debba essere uno sfondo bianco... e magari la tua immagine si inseriva in uno sfondo "colorato"...
Se sapete qualkosa aggiornateci...

ciao Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 08:12    Oggetto: Rispondi citando

Ho solo riportato in sintesi il contenuto della circolare fatta arrivare al ministero di giustizia.

Sulla questione del ritocco posso anche starci, ma sulla questione della qualità, ma sopratutto della durata dell'immagine non la metto in discussione in quanto a me è capitato più di una volta di vedere immagini sbiadite dal tempo, o addirittura rese illegibili per via della bassa qualità della stampa.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Rallysta74
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 04/05/05 07:23
Messaggi: 11
Residenza: Valle d'Aosta

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 08:19    Oggetto: Rispondi citando

Vi inserisco di seguito il testo integrale di un quesito posto da un collega all'Anusca (Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e di Anagrafe) relativa al caso in questione:

D: Si presentano sempre più spesso, cittadini in possesso di fotografie per carte di identità, sviluppate con tecniche digitali, elaborate tramite computer. Dato che la carta utilizzata spazia da quella fotografica di buona qualità a carta di uso comune, con risultati spesso scadenti (foto sgranate,ritoccate, soggette a perdita di colore), si chiede di conoscere se esiste una normativa specifica in materia e quali sono le soluzioni da adottare.

R: L'unica disposizione è quella contenuta nella circolare del Ministero dell'interno n. 559/C.8751.12982-F 1º del 25.5.1995, a cui è seguita la circolare telegrafica del predetto Dicastero, n. 001374 del 14 /2/1996: "Come noto questo Ministero con circolare n. 559/C.8751.12982.F(1) del 25.5.1995 ha portato a conoscenza delle ss.ll. la circostanza che, in considerazione dei risultati delle prove tecniche effettuate, le fotografie ottenute attraverso sistemi di stampa elettronica su carta termica devono considerarsi inidonee ad essere applicate sulle carte di identità. Intorno all'applicazione di tali direttive, poiché sono sorti alcuni dubbi interpretativi qui rappresentati da prefetture, Comuni e privati, sembra opportuno fornire alcuni chiarimenti anche alla luce di ulteriori prove tecniche espletate dal competente servizio polizia scientifica. In particolare si deve precisare che con la già ricordata circolare questo dicastero ha inteso precisare gli inconvenienti rilevati in relazione all'utilizzazione di fotografie ottenute con sistemi riproduttivi elettronici su carta termica non adeguatamente protetta. Le istruzioni formulate invece non attengono alle fotografie ottenute su supporti a sublimazione termica di colore protetti da pellicole a laminazione i quali salvaguardano l'immagine da significativi rischi di danneggiamento accidentale. Giova per altro precisare che se attraverso esami di laboratorio è facilmente possibile distinguere le fotografie riprodotte su carta termica da quelle riprodotte su carta tradizionale ovvero, su altri tipi di supporto che devono ritenersi accettabili, non esistono, allo stato attuale delle conoscenze scientifiche, strumenti o metodi che possono consentire un'immediata distinzione del tipo di carta utilizzata. Nel segnalare quanto sopra per opportuna conoscenza delle ss.ll., si pregano i sigg. prefetti di voler comunicare le notizie così fornite ai sindaci dei Comuni sedenti nelle rispettive Province". Ciò detto vista la chiarezza (?!?) della disposizione l'unica nota di buon senso che si può aggiungere è questa: rifiutare le fotografie tutte le volte che il soggetto non è riconoscibile e tutte le volte che al semplice tatto la fotografia stessa si scolora (magari inumidendo il dito con la spugnetta per girare le pagine).

Questo per farvi capire che anche noi addetti comunali ci troviamo spesso in crisi a causa della mancanza di direttive precise. Molti colleghi non accettano le fototessere stampate in casa, e sinceramente anch'io tendo a non accettarle in quanto la qualità spesso non è paragonabile a quella delle fototessere sviluppate dai fotografi. Ho avuto casi invece in cui ho accettato foto stampate a casa dall'utente in quanto fatte con stampanti laser a colori su carta speciale e la loro qualità risultava addirittura migliore di quelle tradizionali. Tutto sta nella qualità dell'immagine stampata e del supporto cartaceo.
L'unica cosa che posso aggiungere è che molti colleghi non si prendono la responsabilità di accettare foto artigianali in quanto non sono in grado di valutarne la qualità.

Spero di aver dato un buon punto di vista dalla parte dell'operatore.

Saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Rallysta74
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 04/05/05 07:23
Messaggi: 11
Residenza: Valle d'Aosta

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 08:27    Oggetto: Rispondi citando

Aggiunta al messaggio precedente

Altro quesito sempre su Anusca:


D: Un cittadino si e' recato in questo ufficio per rifare la carta d'identita' portando tre fotografie fatte a computer (scannerizzate). E' possibile accettarle o le foto devono essere per forza fatte con la macchina fotografica?
R: Il problema non è nel tipo di apparecchio che si usa, ma nella carta e negli inchiostri. Se la foto è stata stampata con una stampante a getto d'inchiostro (base d'acqua) non è possibile, in quanto basta un po' di umidità e la foto schiarisce. La Polizia Scientifica ha ribadito che le foto non devono assolutamente scolorire, dopodichè possono essere sia su carta fotografica che su carta termica (per pc).

Saluti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Oliver
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 06/05/05 12:19
Messaggi: 2

MessaggioInviato: 06 Mag 2005 12:32    Oggetto: Sistema sicuro Rispondi

E' sufficiente montare 4 fototessera in un file di formato 10x13 e farle stampare su carta chimica presso un qualsisasi minilab digitale al costo di circa 0.20/0.30 euro e nessun impiegato comunale avrà mai da ridire.
Un'altro modo potrebbe essere plastificare la stampa a getto d'inchiostro (ho fatto così tante volte anche per amici ed è andata bene).
Una stampa ink-jet plastificata e non esposta alla luce del sole (dentro un porta documenti) dura sicuramente 10 anni e più.
E' giusto rifiutare una stampa ink-jet non plastificata perchè basta un nonnulla per rovinarla.
PS - una stampa f.to 10x13 o 10x15 su carta chimica, costa (in genere)di meno di una stampa dello stesso formato su una buona carta fotografica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi