Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
l'obbligo di depositare i siti...
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
kingofworms
Moderatore Internet e Telefonia
Moderatore Internet e Telefonia


Registrato: 12/09/03 23:01
Messaggi: 1654

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 00:55    Oggetto: l'obbligo di depositare i siti... Rispondi citando

...è qualcosa che non sarebbe mai entrata nemmeno nei miei incubi peggiori. Bisogna che rebelia e juzo kun, ma anche SverX (pur avendo un sito sito - bello, eh? - fuori dal mondo conosciuto) si diano da fare
Quote:
al fine di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana


Questa la legge.

E attenzione:
Quote:
Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.




Perché mi pare di vedere pinco che se la ride? ;)



Chissà che cosa farà Padre Zeus...

---

Coltivate Linux. Windows si pianta da solo...

Top
Profilo Invia messaggio privato
juzo kun
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 19/04/04 08:32
Messaggi: 1853
Residenza: tra la tastiera e la sedia

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 08:28    Oggetto: Re: l'obbligo di depositare i siti... Rispondi citando

"Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico"



Sono, come si suol dire, 'fuori target' ;)



Interesse culturale? Hmmmm... mi rido dietro da sola! :lol



A meno che non sia tutto un astuto piano per costringere certe categorie di utenti-utonti ad applicare una qualche forma di backup dei propri dati.



Cià

JK

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10677
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 08:39    Oggetto: Re: l'obbligo di depositare i siti... Rispondi citando

Quote:
Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.




Per il mio sito sono a posto: il valore commerciale del documento è ZERO :)








Ci sono 10 tipi di persone. Quelle che capiscono l'aritmetica binaria... e poi gli altri 9 non ho capito.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pincopallino
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/05/02 08:05
Messaggi: 3396
Residenza: Paperopoli

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 14:52    Oggetto: Re: l'obbligo di depositare i siti... Rispondi citando

Quote:
Perché mi pare di vedere pinco che se la ride?


Probabilmente perché io da tempo immemorabile ho lasciato il "bel Paese" e quindi delle leggi italiane me ne impipo ;)

_________________________________

Only two things are infinite, the universe and human stupidity, and I'm not sure about the former. Albert Einstein

Top
Profilo Invia messaggio privato
niklair
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/10/03 10:38
Messaggi: 2289
Residenza: Piu' a nord della dea della grafica

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 15:00    Oggetto: Re: l'obbligo di depositare i siti... Rispondi citando

.... cito direttamente da punto informatico:



________

"Whats up doc?" - Bugs Bunny

Top
Profilo Invia messaggio privato
rebelia
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/07/03 08:22
Messaggi: 7982

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 18:39    Oggetto: vetrine Rispondi citando

la mia palestra ha le pareti di vetro: se rompono quanto basta, ci metto meno di zero a tirare le tende e farmi i fatti miei in privato ;)

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pincopallino
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/05/02 08:05
Messaggi: 3396
Residenza: Paperopoli

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 18:53    Oggetto: Re: Però---- Rispondi citando

Se il sito è ospitato su di un server straniero, la legge si applica ugualmente?

E se uno straniero ha un sito su di un server italiano?

E se il sito non è in italiano, il suo contenuto va depositato in lingua originale o tradotto appositamente? E chi certifica la fedeltà della traduzione?

:

_________________________________

Only two things are infinite, the universe and human stupidity, and I'm not sure about the former. Albert Einstein

Top
Profilo Invia messaggio privato
kingofworms
Moderatore Internet e Telefonia
Moderatore Internet e Telefonia


Registrato: 12/09/03 23:01
Messaggi: 1654

MessaggioInviato: 12 Mag 2004 22:44    Oggetto: Re: Però... Rispondi citando

Quote:
Se il sito è ospitato su di un server straniero, la legge si applica ugualmente?

E se uno straniero ha un sito su di un server italiano?

E se il sito non è in italiano, il suo contenuto va depositato in lingua originale o tradotto appositamente? E chi certifica la fedeltà della traduzione?


Ecco perché mi pareva di vederti ridere: le Alpi ti proteggono da questa legislazione folle...;)



Comunque l'articolo 1 dice:
Quote:
3. I documenti destinati al deposito legale sono quelli prodotti totalmente o parzialmente in Italia, offerti in vendita o altrimenti distribuiti e comunque non diffusi in ambito esclusivamente privato; per quanto attiene ai documenti sonori e audiovisivi, sono destinati al deposito legale anche quelli distribuiti su licenza per il mercato italiano.
Direi quindi che non conta chi li ospita, ma dove vengono prodotti (e poi servirà il marchio D.O.C.? O qualcuno aspira al S.Q.P.R.D. - Sito di Qualità Prodotto in Regione Delimitata?).

---

Coltivate Linux. Windows si pianta da solo...

Top
Profilo Invia messaggio privato
gigia2
Dio minore
Dio minore


Registrato: 04/06/03 18:14
Messaggi: 674

MessaggioInviato: 13 Mag 2004 12:11    Oggetto: Re: Però... Rispondi citando

dalla newsletter di Paolo Attivissimo:



Quote:
Per il momento, insomma, non è il caso di correre in strada e gridare allo scandalo. E' giusto che se ne parli, in modo che magari le considerazioni pratiche giungano anche alle orecchie di chi stila questi provvedimenti lunari, ma aspettiamo il regolamento attuativo prima di disperarci. Nel frattempo, conserviamo i nostri polmoni per gli scandali veri.

Top
Profilo Invia messaggio privato
kingofworms
Moderatore Internet e Telefonia
Moderatore Internet e Telefonia


Registrato: 12/09/03 23:01
Messaggi: 1654

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 19:54    Oggetto: Rispondi citando

Riesumo un vecchio thread perché nelle mie peregrinazioni mi sono imbattuto in un comunicato - vecchio quanto il thread, peraltro - della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze che tenta di portare la ragione in questo delirio, del quale poi non ho saputo più niente (e un po' mi è dispiaciuto Wink).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 21:17    Oggetto: Rispondi citando

Azz anche qui ci sono i riesumatori di post Confused

Dunque come si vede dal sito allegato alla risposta di Kinhsofworms (poi ce la spieghi la storia dei vermiciattoli), non siamo soli:
Citazione:

The national libraries of Australia, Canada, Denmark, Finland, France, Iceland, Italy, Norway, Sweden, The British Library (UK), The Library of Congress (USA) and the Internet Archive (USA) acknowledged the importance of international collaboration for preserving Internet content for future generations and therefore decided to form a consortium called the International Internet Preservation Consortium.

The goals of the consortium are:

* To enable the collection of a rich body of Internet content from around the world to be preserved in a way that it can be archived, secured and accessed over time.
* To foster the development and use of common tools, techniques and standards that enable the creation of international archives.
* To encourage and support national libraries everywhere to address Internet archiving and preservation.


E tutto sommato non vedo dov'è il problema, se non si ha nulla da nascondere perché no, oltre tutto la raccolta di informazioni da destinare a pubblico non mi pare una cosa così peregrina, daccordo Internet è Internet e quindi una enorme biblioteca di per se; farne un doppio può non aver senso.
Il senso sta nel fatto che anche i siti muoiono, magari per colpa dell'autore stesso, quindi perché non raccoglierli, catalogarli e metterli in un archivio?

Questa legge, doveva anche modificare un decreto luogoteneziale del 41 (se non ricordo male) che costituiva una norma transitoria (e tale è rimasta da allora) che a sua volta istituiva la cosidetta raccolta delle copie d'obbligo, presso le prefetture e le procure d'italia che poi le inviano all'archivio del ministero della giustizia, da dove vengono inviate alle biblioteche centrali, io francamente lo aspettavo con ansia.

Comunque non preoccuptevi, la legge di attuazione era slittata per il giugno prossimo, ma per via della caduta del governo Berlusconi il suo iter si è fermato e deve riprendere. Dubito che lo farà mai, anche perché questa legge è collegata al famigerato "decreto urbani" e non penso che l'attuale governo, metterà mano ad un decreto e alle leggi associate ad esso, un decreto talmente famigerato che lo può mettere in una luce ancora peggiore di quella che adesso ricade su di esso (poetico)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kingofworms
Moderatore Internet e Telefonia
Moderatore Internet e Telefonia


Registrato: 12/09/03 23:01
Messaggi: 1654

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 22:24    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Azz anche qui ci sono i riesumatori di post
Uh? È male? Peggio che incrociare i flussi?

Citazione:
E tutto sommato non vedo dov'è il problema
No, non sarebbe un problema se non fosse per la minaccia di multa e per il modo con cui sembrava che dovesse esser realizzata. Vogliamo una Wayback Machine nazionale, in linea con l'idea che esprimi qua sopra (i siti muoiono, ad esempio)? Bene: chiediamo e otteniamo la collaborazione dei webmaster, attrezziamoci con i "crawler" (di cui almeno la Biblioteca è a conoscenza) ma non teniamoli sotto minaccia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
rebelia
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/07/03 08:22
Messaggi: 7982

MessaggioInviato: 04 Mag 2005 23:34    Oggetto: Rispondi citando

Marcolino ha scritto:
Azz anche qui ci sono i riesumatori di post Confused

si, ma qui sono tollerati e anzi sono i mod stessi - come hai potuto vedere - a dedicarsi a tale pratica Wink

@king: e' che marcolino ed io siamo abituati che quando riesumi un post arriva il mod e ti sbacchetta le dita in due secondi, cazziandoti alla grande Rolling

Citazione:

Dunque come si vede dal sito allegato alla risposta di Kinhsofworms (poi ce la spieghi la storia dei vermiciattoli)

non hai gironzolato abbastanza per le nostre stanze, a quanto pare, altrimenti ti saresti imbattuto in questo thread che ti avrebbe portato in piazzetta Wink

(king, scusa l'ot: finito)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
horus
Macchinista
Macchinista


Registrato: 22/03/05 09:48
Messaggi: 2554
Residenza: Sirio e dintorni

MessaggioInviato: 05 Mag 2005 09:10    Oggetto: Rispondi citando

Eheh, saranno stati sommersi dai siti. Laughing

Per dovere di cronaca devo dire che io una volta uscita la notizia avevo mandato una mail al ministero e forse in altri posti chiedendo delucidazioni (l'ho ovviamente tenuta per eventuali futuri sviluppi). Ad oggi sto ancora aspettando che mi rispondano. Not talking
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 05 Mag 2005 09:19    Oggetto: Rispondi citando

Non avete capito Smile non c'è nessuna multa; infatti quelli del ministero che gettano leggi nel calderone senza consultarsi con gli enti preposti al controllo, sono stati cazziati da questi ultimi.
Ovvero la multa c'è ma mancano quelli a cui bisognerebbe comminarla.

In effetti la legge prevedeva che fosse l'editore a portare l'opera all'ente preposto per la catalogazione, come avviene per esempio per il deposito delle pubblicazioni d'obbligo.

Ma sono state le biblioteche a far presente che la cosa non poteva andare a finire in questo modo, ed infatti hanno tirato fuori la storia del crawler, di cui immagino in parlamento non conoscono neppure l'esistenza.

Ed anche grazie a quelli come horus che si sono spaventati, facendo pervenire alla biblioteca centrale centinaia di migliaglia di email di protesta e chiarimenti, così da far capire a questi "capoccioni" l'entità del lavoro da svolgere.


[OT]Sniff, però che odore, sicuri che che il cadavere non si risvegli? Shocked [/OT]
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
horus
Macchinista
Macchinista


Registrato: 22/03/05 09:48
Messaggi: 2554
Residenza: Sirio e dintorni

MessaggioInviato: 05 Mag 2005 09:35    Oggetto: Rispondi citando

Marcolino ha scritto:
Ed anche grazie a quelli come horus che si sono spaventati, facendo pervenire alla biblioteca centrale centinaia di migliaglia di email di protesta e chiarimenti, così da far capire a questi "capoccioni" l'entità del lavoro da svolgere.

Giusto per cronaca, non credo sia stata una questione di spavento, credo che come me altri pensino che se c'è una legge vada rispettata, non ho nulla da nascondere e quindi mi sembrava giusto ottenere maggiorni informazioni. Personalemte cerco di utilizzare il massimo di correttezza in rete.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcolino
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/05 14:26
Messaggi: 257
Residenza: Udine e dintorni

MessaggioInviato: 05 Mag 2005 09:38    Oggetto: Rispondi citando

horus ha scritto:
Marcolino ha scritto:
Ed anche grazie a quelli come horus che si sono spaventati, facendo pervenire alla biblioteca centrale centinaia di migliaglia di email di protesta e chiarimenti, così da far capire a questi "capoccioni" l'entità del lavoro da svolgere.

Giusto per cronaca, non credo sia stata una questione di spavento, credo che come me altri pensino che se c'è una legge vada rispettata, non ho nulla da nascondere e quindi mi sembrava giusto ottenere maggiorni informazioni. Personalemte cerco di utilizzare il massimo di correttezza in rete.


Nessuno lo mette in dubbio, ma lo "spaventarsi" era implicito di una situazione variata, che imponeva un enorme lavoro da parte della figura dell'editore.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
horus
Macchinista
Macchinista


Registrato: 22/03/05 09:48
Messaggi: 2554
Residenza: Sirio e dintorni

MessaggioInviato: 05 Mag 2005 09:41    Oggetto: Rispondi

Sicuramente per me che lo faccio a tempo perso sarebbe stato un lavoro non indifferente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi