Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Una questione di corrente
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Angus_Mac
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 31/05/08 18:24
Messaggi: 187

MessaggioInviato: 13 Giu 2008 16:25    Oggetto: Rispondi citando

Condivido inparte quello che ha scritto Silent, la teoria della scrittura è una cosa essenziale infatti già gli egizzi avevano imparato ha scrivere però si sa che gli egizzi avevano una cultura geoetrica e matematica avanzata, se quegli imbecilli che li anno sterminati avessero imparato le loro conoscenze geometriche e matematiche oggi non sentirei certe C**** sui marziani che anno costruito le piramidi. Ora non confondete le mie parole con questo voglio dire che anche se alcuni autori letterari avessero zappato la terra invece di scrivere all'umanità non sarebbero mancati per quel che penso io, detto ciò non vuol dire che io odio la letteratura anzi tutto il contrario ho gradito molto vari scrittori ma altri se al posto di scrivere avessero fatto altro li avrei ringraziati MOLTO!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20564
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 13 Giu 2008 18:10    Oggetto: Rispondi citando

Angus_Mac ha scritto:
Condivido inparte quello che ha scritto Silent, la teoria della scrittura è una cosa essenziale infatti già gli egizzi avevano imparato ha scrivere però si sa che gli egizzi avevano una cultura geoetrica e matematica avanzata, se quegli imbecilli che li anno sterminati avessero imparato le loro conoscenze geometriche e matematiche oggi non sentirei certe C**** sui marziani che anno costruito le piramidi. Ora non confondete le mie parole con questo voglio dire che anche se alcuni autori letterari avessero zappato la terra invece di scrivere all'umanità non sarebbero mancati per quel che penso io, detto ciò non vuol dire che io odio la letteratura anzi tutto il contrario ho gradito molto vari scrittori ma altri se al posto di scrivere avessero fatto altro li avrei ringraziati MOLTO!

Guarda che gli egiziani non sono stati sterminati: la loro civiltà si è dissolta naturalmente: nessuna civiltà, essendo il frutto di compromessi e giochi di potere, gestione delle risorse, controllo del territorio ed eventi naturali, ha una durata illimitata.

Normalmente, le civiltà confluiscono in altre civiltà nelle quali si fondono si stemperano e si integrano contaminandole con il loro sapere, usanze eccetera. Ad esempio, gli etruschi, grandi conoscitori della regimazione delle acque e dell'architettura non furono sterminati dai romani ma si fusero a più riprese con il divenire dell'impero. Senza l'apporto degli etruschi, Roma non sarebbe stata quell'impero che conosciamo.

Le fantasie sulla costruzione delle piramidi da parte degli alieni, tanto per tornare agli egizi, fanno parte dell'immaginario collettivo come le religioni e tutte le credenze popolari che nessuno si sogna di mettere in discussione o di bruciare sul rogo. Sono solo fantasie che aiutano a mantenere quel pensiero magico che avevamo da bambini. E tu lo sai che i bambini non sono matti.

Non capisco però tutto questo disprezzo per alcuni autori. Magari sono molto piaciuti ad altri, hanno aiutato, contribuito, arricchito altre generazioni, altri uomini, altri popoli. La storia dell'umanità è molto complessa e ricca di variabili, alcune colegate, altre indipendenti.
Tutti contribuiscono a scrivere questa storia, sia quelli che ci piacciono sia quelli che non ci piacciono. Mandare a zappare quelli che non ci piacciono ridurrebbe l'umanità a ben poca cosa. Senza l'influenza e l'apporto di tutti, anche dei cattivi scrittori, il mondo che conosci non sarebbe migliore, sarebbe semplicemente diverso. E forse ti piacerebbe poco lo stesso.
Ti seimai chiesto perché nel mondo prevalgono gli sciocchi? E che bastano poche persone assennate o malvage per arrichire o danneggiare tutta l'umanità? Vorresti forse esiliare gli sciocchi?
Non ho frainteso quello che hai detto, è il tuo pensiero e lo rispetto. Se scrivo cose diverse non è per contrastare le tue ma solo per mostrarti una mappa diversa, con dettagli diversi da quella che tu hai tracciato. Entrambe conducono però alla stessa meta. Alla fine, le opere dell'uomo vengono giudicate da chi scriverà la storia e la storia dipenderà da chi la scrive, verità a parte.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Blumerle
Semidio
Semidio


Registrato: 03/06/08 09:35
Messaggi: 235

MessaggioInviato: 13 Giu 2008 18:54    Oggetto: Rispondi

Ragazzi!!!!Torniamo a noi o in noi.
Matematica contro l'arte in genere?
Come dire....come dirvi....
Non me l'aspettavo davvero.
Ne vogliamo parlare? Anche se esistono gli imbecili in tutti i settori ci sono grandissimi pensatori e artisti che hanno formato la nostra civiltà e la nostra cultura e senza i quali non saremmo nemmeno davanti al PC!
L'arte è una forma di pensiero , di comunicazione, di espressione,
E come la parola
E come il pensiero
E come l'essenza stessa dell'uomo.
...................
Compreso gli scrittori di fantascienza che hanno inventato addirittura con la sola immaginazione qualcosa che era talmente lontano dalla scienza di quel momento che non si capisce come abbiano fatto....Anzi penso proprio che non avrebbero inventato niente senza che prima qualcuno l'abbia prima immaginata!!!!! E poi scritta e comunicata anche se solo in forma poetica
L'intuizione fa parte dell' immaginazione, e l'immaginazione è sorella dell'arte e di tutti i campi espressivi umani.
E' l'immaginazione che ha fatto scolpire la Pietà a Michelangelo appena lui ha provato a immaginare i sentimenti che una donna, a cui era morto assinato un figlio, quello che doveva aver provato e sentito!
La stessa cosa che si prova nello scrivere del dolore e della pietà.
La stessa cosa si prova nel che comporre musica per il dolore e la pietà.
Egli ha anche fatto immaginare con la sua genialità la solitudine di avere un figlio che oltre che assinato.. fosse anche un Dio!
Cosa che glielo avrebbe portato via per sempre anche come essere umano...
Che non avrebbe avuto nemmeno una tomba su cui piangere!
E doveva aver immaginato che in fondo lei, bambina, portava in grembo una cosa talmente enorme, che il peso di tutto quel marmo avrebbe dovuto riempire l'anima del mondo intero. Questo doveva aver immaginato Michelangelo scolpendo la pietà.
E questo ha commosso il mondo intero.
Michelangelo ci è riuscito, chi altri a quel livello hanno saputo?
Tanti a modo loro
Perchè un grande artista ha fatto comprendere che oltre la sua bravura tecnica inarrivabile, la sua immaginazine artistica poteva creare un messaggio che doveva arrivare nel corpo delle contadine, quelle che davano i figli alla guerra,di tutti i tempi e di ogni latitudine .un messaggio per la gente semplice che doveva capire quel mistero religioso, così tanto umano da essere incomprensibilmente divino.
Tutta l'angoscia della donna e delle donne di tutto il mondo veniva purificata e lavata nel biancore lucente , nella calma assordante di un messaggio tanto grande da essere alla fine semplice, tanto difficile da essere alla fine compreso con una sola scultura.
Non è una cosa scontata. Pensateci
Rimetto a voi solo un esempio.
Uno dei tanti
Bacio da Blum
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4
Pagina 4 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi