Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Nachos - Il Messico in tavola
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La cucina dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 06 Giu 2008 08:54    Oggetto: Rispondi

Umbi ha scritto:
Purtroppo in Italia non credo potreste fare i nachos in quanto come farina si usa la maseca, farina di granturco ma con macinatura particolare


Ho cercato info sulla "maseca" (mi chiedevo: chissa' se qualcuno la vende in Italia) e ho trovato solo notizie sul mais transgenico...

Citazione:
Vediamo il caso concreto del mais transgenico. Questo mais è già qui. Sono i cosiddetti "semi migliorati", i semi venduti dall'impresa multinazionale Monsanto. Sono sicuramente già conosciuti e usati anche qui da noi. E si sono dati casi di contaminazione del mais indigeno e forse in futuro avremo solo mais transgenico che si deteriora più rapidamente e necessita di più veleni per crescere. Nel mais che il Programma Alimentare Mondiale ha dato come donazione e aiuto per la carestia dell'anno scorso in Guatemala (*), c'erano tre varietà di mais transgenico. La "Maseca" è fatta con mais transgenico degli Stati Uniti che sono il principale produttore di questi semi.
[...]
Dieci grandi imprese controllano la totalità delle vendite di semi OGM nel mondo. Sono tutte nordamericane, europee e giapponesi, come Monsanto, DuPont o Aventis. Inoltre esiste la tecnologia "terminator" che consiste in modificazioni genetiche delle piante che fanno i che i semi ottenuti da queste siano sterili e non possano essere ripiantati. Così ogni anno è necessario ricomprare i semi da queste imprese. Immaginiamo cosa succederebbe se sparisse il mais indigeno queste imprese non solo vendono i semi, ma obbligano i contadini a firmare contratti che gli impongono di comprare i prodotti di quella impresa: i suoi concimi, i suoi erbicidi, ecc.


Citazione:
Già lo scorso anno, l'Alleanza Centroamericana di Protezione alla Biodiversità ha elaborato e svolto una strategia di indagine sul campo riguardo la presenza di OGM nel Centroamerica concentrata sull'analisi degli aiuti alimentari e sui prodotti già processati. Nel caso degli aiuti alimentari sono stati selezionati i cereali a base di mais, soia e cereali misti.Nel caso dei prodotti già processati con fini commerciali, si sono selezionate le farine di mais di maggior consumo nel paese. Il risultato fu che il 100% degli aiuti alimentari prelevati conteneva il gene di mais Bt Mon GA21 (di proprietà della Monsanto), mentre nei prodotti processati è stata rilevata una farina di mais di proprietà della Gruma venduta con il marchio Maseca.


Citazione:
Si sono svolte indagini su Gruma Centroamérica e si è scoperto che LLC-GRUMA è una filiale produttrice di farina di mais con base in Costa Rica, 100 per cento proprietà di GRUMA, ed è presente in Guatemala, El Salvador, Honduras e Nicaragua, producendo farina di mais venduta successivamente con il marchio MASECA.
A Matagalpa, Jinotega, Sébaco, Managua e León si sono svolte le indagini nei principali centri di distribuzione dei prodotti MASECA e SABEMAS, le quali sono farine di mais con un alto indice di domanda da parte dei consumatori.
In tutte le città i risultati hanno rivelato la presenza di transgenici nel 100 per cento dei prodotti analizzati.


Citazione:
Il Messico produce 21 milioni di tonnellatedi mais l?anno ma ha un fabbisogno di 39. Il precedente governo, con una ˝lungimirante˝ politica di mercato, ha deciso di esportare 500 mila tonnellate di mais in Sudafrica, mentre il Messico importa il 27% del prodotto che consuma. A causa degli accordi di libero commercio con gli Usa, il Messico è costretto a comprare il mais yankee a stelle e a strisce. Inoltre il sistema di commercializzazione del mais messicano, fortemente monopolistico, è nelle mani di due sole grandi aziende: la Maseca e la multinazionale Cargill de Mexico, che con le loro speculazioni influenzano direttamente il mercato del paese.

Si ventila, però, una seconda ipotesi. L?aumento dei prezzi potrebbe essere stato indotto per far revocare i vigenti divieti di semina di Ogm. Il sospetto nasce dalla soluzione che i produttori agroalimentari messicani hanno proposto per risolvere la "crisi della tortilla". Secondo il Cna (Consejo nacional Agropecuario), si potrebbe passare alla coltivazione di semi di mais transgenico, il che, secondo Greepeace che osteggia la proposta, è molto dannoso per i terreni coltivabili. Il rischio è enorme: l?impianto di semi geneticamente modificati può" danneggiare in forma irreversibile l?ambiente e incrementare il rischio di contaminazione del mais convenzionale che arriva sulle nostre tavole".


(*) Guatemala Guatemala (maremma maiala)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La cucina dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi