Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* La guerra del WC
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Donne sull'orlo di un post
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
sacrire
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 23:18
Messaggi: 1472
Residenza: Appena appena sotto la Garfagnana

MessaggioInviato: 05 Feb 2007 19:17    Oggetto: Rispondi citando

probabile ... ma non necessariamente vero visto che io sono donna sono cresciuta tra donne ma lo faccio solo per i primi 15 giorni dopo che mia madre si imbestia di brutto perchè nessuno asciuga mai le piastrelle e ci viene la muffa .......... Laughing ... mi fa proprio fatica Evil or Very Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
solaria
Supervisor sezione Discussioni a tema
Supervisor sezione Discussioni a tema


Registrato: 17/06/05 10:52
Messaggi: 4851

MessaggioInviato: 05 Feb 2007 22:15    Oggetto: Rispondi citando

Benny ha scritto:
Io dopo la doccia asciugo pure le piastrelle del muro per evitare che le fughe facciano la muffa... Think


Complimenti, io non lo faccio mai, mi limito a pulire le piastrelle con il vapore ogni tanto per togliere gli aloni.. Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato
sacrire
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/07/05 23:18
Messaggi: 1472
Residenza: Appena appena sotto la Garfagnana

MessaggioInviato: 06 Feb 2007 01:21    Oggetto: Rispondi citando

axlman ha scritto:
Una noia? No, davvero, ma quanto ci mettete ad abbassare quella benedetta tavoletta? Phew8)

ma non è il quanto ci si mette è che siccome a volte si trova già abbassata dici cavolo ma non potrei trovarla già così ..... Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Jeppo59
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/03/06 01:26
Messaggi: 2117

MessaggioInviato: 16 Feb 2007 19:39    Oggetto: Rispondi citando

8) Vi siete arrabbiati tanto per una tavoletta!!!... si vede che non avete mai adoperato una "turca"!!! Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 16 Feb 2007 19:47    Oggetto: Rispondi citando

Io trovo che la turca sia il modo più naturale per esprimere il meglio di sé!
Top
Profilo Invia messaggio privato
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 01 Mar 2008 15:23    Oggetto: Rispondi citando

Questo 3d, decisamente interessante, ha provocato una quasi lite! Provo a ritornare sul problema di origine: giù o su.

Mi sembra che l'argomento delle donne che vogliono che "la regola" sia che deve stare giù sia: "noi andiamo in bagno più spesso". Ho googlato a lungo, ma non trovo numeri né sul numero medio di minzioni né sul volume medio giornaliero di uomini e donne. Io personalmente bevo 3-4 litri d'acqua al giorno e vado spesso (molto più della mia ragazza).

In ogni caso suppongo che le eventuali differenze siano piccole e in tal caso la soluzione è semplice: a noi serve su, a voi serve giù. Se noi la troviamo giù la tiriamo su, se voi la trovate su la tirate giù. Comunque si può dimostrare matematicamente che fare così è il modo più efficiente (minimizza il numero totale di volte che la tavoletta viene mossa).

In che cosa ciò costituisce diseducazione?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
dasio78
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/06/06 22:05
Messaggi: 6281

MessaggioInviato: 02 Mar 2008 19:07    Oggetto: Rispondi citando

La soluzione per una convivenza pacifica parte dall'avere due cessi...
Top
Profilo Invia messaggio privato
danielegr
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/05/05 08:54
Messaggi: 2277
Residenza: 43 54 26,81N 7 56 25,35E Altitudine 184 m.

MessaggioInviato: 02 Mar 2008 20:00    Oggetto: Rispondi citando

In effetti il problema è grave, edi non facile soluzione. Menti illustri, riunite in un gruppo di studio, hanno a lungo esaminato tutti i vari aspetti della questione, ma non hanno poi potuto proporre una soluzione che fosse condivisa anche dagli altri membri del gruppo. Per la precisione, il gruppo ha optato per una soluzione solo nel 50% dei casi. Precisiamo che il gruppo stessa era composto pariteticamente da uomini e da donne.
Una completa e scientifica trattazione dell'argomento si può trovare a questa pagina

Citazione:
Eppure questa faccenda è interessante dal punto di vista socio-antropologico quanto dal punto vista logico-matematico. E la questione è: in che posizione deve essere lasciata la tavoletta del cesso dopo l'uso?

Questa domanda sembra essere al centro di una serie infinita di discussioni e di screzi che coinvolgono praticamente chiunque (maschio) abbia avuto la fortuna o disgrazia di coabitare, anche per un periodo breve, con una donna (perché ci ha passato una notte insieme, perché sono coinquilini, perché si sono sposati, o perché sono colleghi di ufficio o per cento altre ragioni).

Le donne, per la poca esperienza che ho, non considerano la questione come soggetta a discussioni. La posizione giusta della tavoletta è sempre giù.
[...]
Top
Profilo Invia messaggio privato
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 03 Mar 2008 00:12    Oggetto: Rispondi citando

Dove lavoro io, hanno risolto con un sistema semplice: hanno levato materialmente la tavoletta... 8)

...

C'è un solo problema: adesso le colleghe pretendono da noi maschietti che aggiustiamo il suddetto malefico aggeggio... o che cediamo loro l'utilizzo del bagno maschile, sostituendo l'apposita targhetta sulla porta... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 03 Mar 2008 13:29    Oggetto: Rispondi citando

Mi sono sempre chiesto: perché devono esistere bagni separati per maschi e femmine? A meno che non ci siano i cosiddetti "orinatoi a schiera", la gente entra, chiude a chiave, si alleggerisce, si pulisce, apre e se ne va. Non vedo perché se ci sono due bagni e uno è occupato, invece di andare nell'altro io devo aspettare l'uno. Non è per niente efficiente!

Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 03 Mar 2008 16:27    Oggetto: Rispondi citando

ZapoTex ha scritto:
Mi sono sempre chiesto: perché devono esistere bagni separati per maschi e femmine?
A questo ulteriore inquietante interrogativo aveva tentato di rispondere un episodio di "Mucca e Pollo", ma si vedeva che era basato piu' su fantasiose supposizioni che su una seria ricerca scientifica.
Il legame con l'usanza femminile di andare in bagno a coppie e' evidente, ma entrambi sono misteri che rimarranno a lungo senza risposta.
Abbiamo bisogno di qualcuno che, novello Burton alla Mecca, riesca ad introfularsi sotto mentite spoglie in un bagno femminile, incurante dei terribili pericoli che lo attendono dovesse essere scoperto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Elanor
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 01/12/06 14:54
Messaggi: 126
Residenza: Terra di mezzo of course

MessaggioInviato: 03 Mar 2008 17:16    Oggetto: Rispondi citando

dasio78 ha scritto:
La soluzione per una convivenza pacifica parte dall'avere due cessi...



Concordo !
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
danielegr
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/05/05 08:54
Messaggi: 2277
Residenza: 43 54 26,81N 7 56 25,35E Altitudine 184 m.

MessaggioInviato: 03 Mar 2008 20:00    Oggetto: Rispondi citando

Gateo ha scritto:

Il legame con l'usanza femminile di andare in bagno a coppie e' evidente, ma entrambi sono misteri che rimarranno a lungo senza risposta.
Abbiamo bisogno di qualcuno che, novello Burton alla Mecca, riesca ad introfularsi sotto mentite spoglie in un bagno femminile, incurante dei terribili pericoli che lo attendono dovesse essere scoperto.


Anche su questo gravissimo problema sono stati fatti degli studi importanti per i quali è stata poi redatta una dotta relazione, che qui trascrivo, senza omettere, naturalmente, di citare la fonte:

*Perchè le donne stanno così tanto nei bagni pubblici?

Citazione:

Il grande segreto di tutte le donne rispetto ai bagni è che da bambina tua mamma ti portava in bagno, puliva la tavolozza, ne ricopriva il perimetro con la carta igienica e poi ti spiegava: 'MAI, MAI appoggiarsi sul gabinetto' e poi ti mostrava 'la posizione' che consiste nel bilanciarsi sulla tazza facendo come per sedersi ma
senza che il corpo venga a contatto con la tavolozza.
'La posizione' è una delle prime lezioni di vita di una bambina, importantissima e necessaria, deve accompagnarci per il resto della vita. Ma ancora oggi, da adulte, 'la posizione' è terribilmente difficile da mantenere quando hai la vescica che sta per esplodere.
Quando 'devi andare' in un bagno pubblico, ti ritrovi con una coda di donne che ti fa pensare che dentro ci sia Brad Pitt. Allora ti metti buona ad aspettare, sorridendo amabilmente alle altre che aspettano anche loro con le gambe e le braccia incrociate. È la posizione ufficiale di 'me la sto facendo addosso'.
Finalmente tocca a te, ma arriva sempre la mamma con 'la bambina piccola che non può più trattenersi' e ne approfittano per passare avanti tutte e due!
A quel punto controlli sotto le porte per vedere se ci sono gambe. Sono tutti occupati. Finalmente se ne apre uno e ti butti addosso alla persona che esce. Entri e ti accorgi che non c'è la chiave (non c'è mai); non importa... Appendi la borsa a un gancio sulla porta, e se non c'è (non c'è mai), ispezioni la zona, il pavimento è pieno di liquidi non ben definiti e non osi poggiarla lì, per cui te la appendi al collo ed è pesantissima, piena com'è di cose che ci hai messo dentro, la maggior parte delle quali non usi ma le tieni perché non si sa mai. Tornando alla porta... dato che non c'è la chiave, devi tenerla con una mano, mentre con l'altra ti abbassi i pantaloni e assumi 'la posizione'...
AAhhhhhh... finalmente...
A questo punto cominciano a tremarti le gambe... perché sei sospesa in aria, con le ginocchia piegate, i pantaloni abbassati che ti bloccano la circolazione, il braccio teso che fa forza contro la porta e una borsa di 5 chili appesa al collo. Vorresti sederti, ma non hai avuto il tempo di pulire la tazza né di coprirla con la carta, dentro di te pensi che non succederebbe nulla ma la voce di tua madre ti risuona in testa 'non sederti mai su un gabinetto pubblico!', così rimani nella 'posizione', ma per un errore di calcolo un piccolo zampillo ti schizza sulle calze!!! Sei fortunata se non ti bagni le scarpe. Mantenere 'la posizione' richiede grande concentrazione. Per allontanare dalla mente questa disgrazia, cerchi il rotolo di carta igienica maaa, cavolo...! non ce n'è...! (mai).
Allora preghi il cielo che tra quei 5 chili di cianfrusaglie che hai in borsa ci sia un misero kleenex, ma per cercarlo devi lasciare andare la porta, ci pensi su un attimo, ma non hai scelta. E non appena lasci la porta, qualcuno la spinge e devi frenarla con un movimento brusco, altrimenti tutti ti vedranno semiseduta in aria con i pantaloni abbassati. NO!! Allora urli 'O-CCU-PA-TOOO!!!', continuando a spengere la porta con la mano libera, e a quel punto dai per scontato che tutte quelle
che aspettano fuori abbiano sentito e adesso puoi lasciare la porta senza paura, nessuno oserà aprirla di nuovo (in questo noi donne ci rispettiamo molto) e ti rimetti a cercare il keenex, vorresti usarne un paio ma sai quanto possono tornare utili in casi come questi e ti accontenti di uno, non si sa mai. In questo preciso momento si spegne la luce automatica, ma in un cubicolo così minuscolo non sarà tanto difficile trovare l'interruttore!
Riaccendi la luce con la mano del kleenex, perché l'altra sostiene i pantaloni, conti i secondi che ti restano per uscire di lì, sudando perché hai su il cappotto che non sapevi dove appendere e perché in questi posti fa sempre un caldo terribile.
Senza contare il bernoccolo causato dal colpo di porta, il dolore al collo per la borsa, il sudore che ti scorre sulla fronte, lo schizzo sulle calze... il ricordo di tua mamma che sarebbe vergognatissima se ti vedesse così; perché il suo culo non ha mai toccato la tavolozza di un bagno pubblico, perché davvero 'non sai quante malattie potresti prenderti qui'.
Ma ancora non è finita... sei esausta, quando ti metti in piedi non senti più le gambe, ti rivesti velocemente e soprattutto tiri lo sciacquone!
Se non funziona preferiresti non uscire più da quel bagno, che vergogna!
Finalmente vai al lavandino. È tutto pieno di acqua e non puoi appoggiare la borsa, te la appendi alla spalla, non capisci come funziona il rubinetto con i sensori automatici e tocchi tutto finché riesci finalmente a lavarti le mani in una posizione da gobbo di Notredame per non far cadere la borsa nel lavandino; l'asciugamani è così scarso che finisci per asciugarti le mani nei pantaloni,
perché non vuoi sprecare un altro kleenex per questo! Esci passando
accanto a tutte le altre donne che ancora aspettano con le gambe incrociate e in quei momenti non riesci a sorridere spontaneamente,cosciente del fatto che hai passato un'eternità là dentro.
Sei fortunata se non esci con un pezzo di carta igienica attaccato alla scarpa o peggio ancora con la cerniera abbassata! A me è capitato una volta, e non sono l'unica a quanto ne so! Esci e vedi il tuo ragazzo che è già uscito dal bagno da un pezzo e gli è rimasto perfino il tempo di leggere Guerra e Pace mentre ti aspettava. 'Perché ci hai messo tanto?' ti chiede irritato.
'C'era molta coda' ti limiti a rispondere.
E questo è il motivo per cui noi donne andiamo in bagno in gruppo, per solidarietà, perché una ti tiene la borsa e il cappotto, l'altra ti tiene la porta e l'altra ti passa il kleenex da sotto la porta; così è molto più semplice e veloce perché tu devi concentrarti solo nel mantenere 'la posizione'.
E la dignità.

*Questo è dedicato alle donne di tutto il mondo che hanno usato un bagno pubblico e a voi uomini, perché capiate come mai ci stiamo tanto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
solaria
Supervisor sezione Discussioni a tema
Supervisor sezione Discussioni a tema


Registrato: 17/06/05 10:52
Messaggi: 4851

MessaggioInviato: 03 Mar 2008 20:43    Oggetto: Rispondi citando

Per piacere di cronaca vi metto a conoscenza di una variante alquanto diffusa della "posizione" che consiste nel salire sulla tazza del wc e appollaiarsi come se si fosse su una turca.
Roba da rischiare la vita se per caso si utilizzano tacchi alti e il wc non è esattamente pulitissimo!!

ZapoTex ha scritto:
Mi sono sempre chiesto: perché devono esistere bagni separati per maschi e femmine?


Perchè voi maschietti spesso fate pipì come se usaste un idrante!!! Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 04 Mar 2008 09:36    Oggetto: Rispondi

Capita la questione dell'idrante... Insomma l'inciviltà provoca inefficienza! Una sana abitudine italiana!

Comunque la variante della posizione è da veri acrobati, le caviglie partono via che è una meraviglia!

Buona giornata!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Donne sull'orlo di un post Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4
Pagina 4 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi