Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Ubuntu accoglie gli orfani di Windows 7 a braccia aperte
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 31 Gen 2020 00:30    Oggetto: Ubuntu accoglie gli orfani di Windows 7 a braccia aperte Rispondi citando

Leggi l'articolo Ubuntu accoglie gli orfani di Windows 7 a braccia aperte
Pubblicato il tutorial ufficiale per passare a Linux.


 

 

Segnala un refuso
Top
uomoselvatico70
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/19 22:07
Messaggi: 149

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 00:50    Oggetto: Rispondi citando

Putroppo credo che anche questo invito, cadrà in gran parte nel vuoto.
Se non ricordo male, ne fu fatto uno simile al tempo del pensionamento di Windows XP...
La gente è troppo pigra e abitudinaria per cambiare, parecchi poi non sanno manco usare Windows dopo molti anni che lo usano, figuriamoci se saprebbero mai imparare Linux...
Usano il PC, ma lo sanno a malapena accendere per andare su facebook o per leggersi una mail, punto e basta.
Al più piccolo contrattempo vanno in panico e hanno subito bisogno del tecnico o dell'amico "smanettone".
Non hanno la più pallida idea di come si usi, e che cosa sia un PC, ne tanto meno di come è fatto e funzioni un O.S.
E sperate che passino a Linux?
Figuriamoci...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{emanuele}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Gen 2020 04:38    Oggetto: Rispondi citando

a volte mi chiedo se gli sviluppatori parlino coi clienti o se siano due mondi distinti.Noi in ufficio abbiamo dei pc vecchiotti con win 7,vecchi si,ma ancora adatti a svolgere il loro lavoro ed è la stessa situazione in decine di aziende ,perchè mai dovremmo sostenere dei costi ,non necessari ,oltre alla perdita di tempo per avere un S.O. più recente? Magari con problemi o con rischieste di risorse eccessive per i nostri vecchi pc?
Top
franz
Dio minore
Dio minore


Registrato: 25/05/05 16:12
Messaggi: 775
Residenza: Lac Majeur

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 07:57    Oggetto: Rispondi citando

rispondendo @uomoselvatico70 direi che in buona sostanza è proprio così. Nel mondo lavorativo poi l'esigenza di eseguire s/w gestionale scritto per Win vincola ulteriormente le cose.
Ciò non toglie che ogni volta sia possibile è bene sfruttare lo spiraglio per proporre Linux all'utente.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
miclab
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 25/03/08 10:23
Messaggi: 27

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 08:47    Oggetto: Rispondi citando

@uomoselvatico70 è tutta una questione di abitudine.
Ho regalato ad un amico, assolutamente ignorante in materia pc, un mio vecchio portatile con ubuntu.
Quando ne ha preso uno nuovo con w10, è tornato dal rivenditore per farsi installare ubuntu.
Il computer doveva accendersi e poter accedere a internet
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10516
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 11:33    Oggetto: Rispondi citando

uomoselvatico70 ha scritto:
Usano il PC, ma lo sanno a malapena accendere per andare su facebook o per leggersi una mail, punto e basta.
Al più piccolo contrattempo vanno in panico e hanno subito bisogno del tecnico o dell'amico "smanettone".
Non hanno la più pallida idea di come si usi, e che cosa sia un PC, ne tanto meno di come è fatto e funzioni un O.S.


questo succede indipendentemente dal sistema che usano Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9286

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 12:33    Oggetto: Rispondi citando

{emanuele} ha scritto:
a volte mi chiedo se gli sviluppatori parlino coi clienti o se siano due mondi distinti.Noi in ufficio abbiamo dei pc vecchiotti con win 7,vecchi si,ma ancora adatti a svolgere il loro lavoro ed è la stessa situazione in decine di aziende ,perchè mai dovremmo sostenere dei costi ,non necessari ,oltre alla perdita di tempo per avere un S.O. più recente? Magari con problemi o con rischieste di risorse eccessive per i nostri vecchi pc?


Stiamo parlando di Ubuntu, non di Windows 10. Per cui niente costi di licenza, e niente nuovi pc con hardware recente.
Per un'azienda ci potrebbe essere il problema software, ma non tutte, tante piccole aziende, fanno uso solo di MS Office, Internet e posta elettronica.
E' questione di abitudine, come è stato già detto, ma anche di ignoranza dell'utente base che più in là di Windows conosce solo Apple o Android.
Con Ubuntu (o anche altre distribuzioni Linux) in rete si trova tutto il materiale per installarselo, supporto in forum, guide. Anche per farsi un dual boot, visto che non è neanche obbligatorio togliere W7, possono coesistere entrambi in un pc.
Top
Profilo Invia messaggio privato
RECAST
Eroe
Eroe


Registrato: 15/11/14 21:15
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 14:16    Oggetto: Rispondi citando

uomoselvatico70 ha scritto:
...
E sperate che passino a Linux?
Figuriamoci...

Forse per me è la volta buona. Non sono un informatico ma sono entrato nel mondo del computer ai tempi del vic 20 e atari (che mi ha abituato "male" con il mouse provocandomi la repulsione per il dos). Poi mi sono adagiato su ms, con gioie e dolori, guardando a linux come a una via di fuga che rimaneva un sogno perchè tutti i programmi che uso sono ms, e la pigrizia è dura da vincere. Ora scrivo da un win10, ma possiedo un vecchio laptop con il 7 sul quale potrò smanettare senza paura. Pur conoscendo l'inglese spero che esca una versione in italiano. Un saluto a tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1324

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 14:47    Oggetto: Rispondi citando

uomoselvatico70 ha scritto:

La gente è troppo pigra e abitudinaria per cambiare, parecchi poi non sanno manco usare Windows dopo molti anni che lo usano, figuriamoci se saprebbero mai imparare Linux...
Usano il PC, ma lo sanno a malapena accendere per andare su facebook o per leggersi una mail, punto e basta.


Sono solamente pigri ed affetti da estrema chiusura mentale. Se sai a malapena usare il pc per vedere la posta (probabilmente sempre solo via webmail) ed andare su fessbuc, cosa cambia da un sistema all'altro una volta che hai il segnalibro nel browser o l'icona con il link sul desktop ?

Cosa hanno di particolare da imparare ? ad utilizzare applicazioni come Synaptic per installare il software invece di diventare creatini a cercare tra mille pagine web il download di un'applicazione, finendo due volte su tre su porcherie di siti che ti fanno scaricare tre bloatware per ogni applicazione utile ?

Rimangono spiazzati dalla barra delle applicazioni in alto invece che in basso ?
Non riescono ad installare i driver per la stampante perché non c'è da scartabellare nel sito del produttore, con la speranza che sia ancora supportata per la versione attuale del sistema operativo ?

Probabilmente una grande percentuale di simili utenti non si accorgerebbe di niente se gli venisse rifilato un pc con una distribuzione GNU/Linux con un tema grafico che riproducesse quello di M$ come non si accorgerebbe della differenza se qualcuno facesse una build di LibreOffice cambiando i marchi e mettendoci quelli di MS Office.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Pippo Anno}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Gen 2020 19:13    Oggetto: Rispondi citando

Nessuno dei commentatori ha preso in considerazione il fatto che ci sono molti computer perfettamente validi e funzionanti ancora oggi che però non permettono l'installazione di Windows 10 perchè a livello hardware hanno qualcosa che lo impedisce come è successo a me col mio portatile Sony Vaio VGN-FE28B. Per ovviare all'impedimento dovrei cambiare portatile con uno moderno, spendere inutilmente soldi e aumentare l'immondizia tech col mio da rottamare.
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9286

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 19:38    Oggetto: Rispondi citando

RECAST ha scritto:
uomoselvatico70 ha scritto:
...
E sperate che passino a Linux?
Figuriamoci...

Forse per me è la volta buona. Non sono un informatico ma sono entrato nel mondo del computer ai tempi del vic 20 e atari (che mi ha abituato "male" con il mouse provocandomi la repulsione per il dos). Poi mi sono adagiato su ms, con gioie e dolori, guardando a linux come a una via di fuga che rimaneva un sogno perchè tutti i programmi che uso sono ms, e la pigrizia è dura da vincere. Ora scrivo da un win10, ma possiedo un vecchio laptop con il 7 sul quale potrò smanettare senza paura. Pur conoscendo l'inglese spero che esca una versione in italiano. Un saluto a tutti.


Quasi tutte le distribuzioni hanno la lingua italiana, Ubuntu è famosa, ha guide e tutto quello che vuoi, ovviamente non è la sola.
Vuoi un esempio? Questo utente ha installato su 2 pc, non aveva mai fatto nulla del genere e nel giro di poche istruzioni ha fatto in entrambi.
Leggi, poi se hai dubbi chiedi.
http://forum.zeusnews.com/viewtopic.php?t=75066
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9286

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 19:40    Oggetto: Rispondi citando

{Pippo Anno} ha scritto:
Nessuno dei commentatori ha preso in considerazione il fatto che ci sono molti computer perfettamente validi e funzionanti ancora oggi che però non permettono l'installazione di Windows 10 perchè a livello hardware hanno qualcosa che lo impedisce come è successo a me col mio portatile Sony Vaio VGN-FE28B. Per ovviare all'impedimento dovrei cambiare portatile con uno moderno, spendere inutilmente soldi e aumentare l'immondizia tech col mio da rottamare.


Ripeto. Stiamo parlando di Ubuntu, che è una distribuzione Linux. Non di Windows 10. Vedi sopra.
Top
Profilo Invia messaggio privato
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 944
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 31 Gen 2020 23:14    Oggetto: Rispondi citando

uomoselvatico70 ha scritto:

Usano il PC, ma lo sanno a malapena accendere per andare su facebook o per leggersi una mail, punto e basta.
Al più piccolo contrattempo vanno in panico e hanno subito bisogno del tecnico o dell'amico "smanettone".
Non hanno la più pallida idea di come si usi, e che cosa sia un PC, ne tanto meno di come è fatto e funzioni un O.S.
E sperate che passino a Linux?
Figuriamoci...


beh, a mio padre (scomparso a 90 anni nel 2011 e che una settimana prima di lasciarci era ancora sul PC) misi Ubuntu nel 2006 per levarmi problemi (con XP aveva addirittura installato un virus credendolo un client email...). Sul pc continuava anche ad esserci windows con un dualboot, ma mi disse che passare da windows a Ubuntu era facile, ma non sapeva proprio se cominciando con Ubuntu sarebbe stato in grado di usare windows...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
etabeta
Troll Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2663

MessaggioInviato: 01 Feb 2020 08:17    Oggetto: Rispondi citando

Meglio rivolgersi ad altro se non si vuole essere costretti a cambiare PC quando decide Canonical, che vi da Ubuntu, per salvare Dell essendone partner che sta affondando

C'è di meglio
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
vac
Comune mortale *
Comune mortale *


Registrato: 25/09/09 11:37
Messaggi: 296

MessaggioInviato: 01 Feb 2020 10:59    Oggetto: Rispondi citando

Spiazzato:
Io fui uno di quelli: quando passai da WinXP a Linux il primo problema che mi posi fu: dov'é il defrag?
Poi ebbi attimi di forte sgomendo quando inserii una chiavetta USB e non vidi il messaggio "installazione dell'ardware in corso"... Ero convinto non fosse supportata.
Idem per la stampante.



amldc ha scritto:
uomoselvatico70 ha scritto:

La gente è troppo pigra e abitudinaria per cambiare, parecchi poi non sanno manco usare Windows dopo molti anni che lo usano, figuriamoci se saprebbero mai imparare Linux...
Usano il PC, ma lo sanno a malapena accendere per andare su facebook o per leggersi una mail, punto e basta.


Sono solamente pigri ed affetti da estrema chiusura mentale. Se sai a malapena usare il pc per vedere la posta (probabilmente sempre solo via webmail) ed andare su fessbuc, cosa cambia da un sistema all'altro una volta che hai il segnalibro nel browser o l'icona con il link sul desktop ?

Cosa hanno di particolare da imparare ? ad utilizzare applicazioni come Synaptic per installare il software invece di diventare creatini a cercare tra mille pagine web il download di un'applicazione, finendo due volte su tre su porcherie di siti che ti fanno scaricare tre bloatware per ogni applicazione utile ?

Rimangono spiazzati dalla barra delle applicazioni in alto invece che in basso ?
Non riescono ad installare i driver per la stampante perché non c'è da scartabellare nel sito del produttore, con la speranza che sia ancora supportata per la versione attuale del sistema operativo ?

Probabilmente una grande percentuale di simili utenti non si accorgerebbe di niente se gli venisse rifilato un pc con una distribuzione GNU/Linux con un tema grafico che riproducesse quello di M$ come non si accorgerebbe della differenza se qualcuno facesse una build di LibreOffice cambiando i marchi e mettendoci quelli di MS Office.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Feb 2020 11:27    Oggetto: Rispondi citando

Finalmente!
Almeno lo 0,00001 per cento degli utenti windows 7 passerà ad Ubuntu!
Top
RECAST
Eroe
Eroe


Registrato: 15/11/14 21:15
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 01 Feb 2020 11:51    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
RECAST ha scritto:
uomoselvatico70 ha scritto:
...
E sperate che passino a Linux?
Figuriamoci...

Forse per me è la volta buona...


Quasi tutte le distribuzioni hanno la lingua italiana, Ubuntu è famosa, ha guide e tutto quello che vuoi, ovviamente non è la sola.
Vuoi un esempio? Questo utente ha installato su 2 pc, non aveva mai fatto nulla del genere e nel giro di poche istruzioni ha fatto in entrambi.
Leggi, poi se hai dubbi chiedi.
http://forum.zeusnews.com/viewtopic.php?t=75066

Grazie per la risposta. Sono anch'io nelle condizione di questo utente. Il portatile in questione è un vecchio Toshiba satellite m70 140 del 2006.
processore intel pentium M 1.73 Ghz
ram 2 GB
so 32 b
schermo 1024x768 e hd 50 GB
in rete ho trovato un tutorial linux che, con queste caratteristiche, mi suggerisce Manjaro.
Vorrei farlo usare a mia moglie per navigare in rete senza che mi crei guai con questo pc (asus f550 l di 6 anni) che uso per le transazioni bancarie, acquisti ecc.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Paolo}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Feb 2020 12:19    Oggetto: Rispondi citando

Linux in generale non è come Win* in quanto non tutto è compatibile; tutti quanti hanno avuto portatili e/o pc desktop che in un attimo hanno fatto funzionare la particolare scheda wifi ? o il particolare dongle bluetooth ? o la particolare sheda grafica datata ? Non è comune, credetemi. E sparolacciare su queste cose e allo stesso livello di Win10 con stampanti che improvvisamente smettono di funzionare.
Viva Windows 7!
Top
etabeta
Troll Sconvolto


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 2663

MessaggioInviato: 01 Feb 2020 12:33    Oggetto: Rispondi citando

RECAST ha scritto:

Grazie per la risposta. Sono anch'io nelle condizione di questo utente. Il portatile in questione è un vecchio Toshiba satellite m70 140 del 2006.
processore intel pentium M 1.73 Ghz
ram 2 GB
so 32 b
schermo 1024x768 e hd 50 GB
in rete ho trovato un tutorial linux che, con queste caratteristiche, mi suggerisce Manjaro.


Con il tuo processore sei obbligato ad usare distribuzioni a 32bit definite anche x86 i386 i486 i586 i686

Le distribuzioni x86_64 come le ultime Ubuntu ad esempio, non girano sulla tua macchina, neanche si avvia.
Ti compare un messaggio che ti informa che stai tentando di avviare un sistema operativo a 64bit su una macchina a 32bit e ti blocca li.

Chi ti ha consigliato Manjaro è uno che di informatica ci capisce poco, è solo per architettura a 64bit mentre la tua CPU è SOLO a 32bit ergo incompatibile.

Con le caratteristiche della tua macchina la più user friendly per ciò che chiedi come uso è MX Linux.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9286

MessaggioInviato: 01 Feb 2020 15:27    Oggetto: Rispondi

RECAST ha scritto:
Maary79 ha scritto:
RECAST ha scritto:
uomoselvatico70 ha scritto:
...
E sperate che passino a Linux?
Figuriamoci...

Forse per me è la volta buona...


Quasi tutte le distribuzioni hanno la lingua italiana, Ubuntu è famosa, ha guide e tutto quello che vuoi, ovviamente non è la sola.
Vuoi un esempio? Questo utente ha installato su 2 pc, non aveva mai fatto nulla del genere e nel giro di poche istruzioni ha fatto in entrambi.
Leggi, poi se hai dubbi chiedi.
http://forum.zeusnews.com/viewtopic.php?t=75066

Grazie per la risposta. Sono anch'io nelle condizione di questo utente. Il portatile in questione è un vecchio Toshiba satellite m70 140 del 2006.
processore intel pentium M 1.73 Ghz
ram 2 GB
so 32 b
schermo 1024x768 e hd 50 GB
in rete ho trovato un tutorial linux che, con queste caratteristiche, mi suggerisce Manjaro.
Vorrei farlo usare a mia moglie per navigare in rete senza che mi crei guai con questo pc (asus f550 l di 6 anni) che uso per le transazioni bancarie, acquisti ecc.


Attenzione quando si cercano tutorial in rete. Mai prendere in considerazione guide o thread vecchi. Anche se non specifici del tuo modello, sono preferibili guide e thread recenti.
Detto questo, il pc è piuttosto obsoleto. Dalle mie ricerche sembra sia persino nato con XP.
La cpu è single core, e come dice @etabeta supporta solo il 32 bit.
Penso che W7 in quel pc arranchi parecchio.

Scordati Manjaro, è una distribuzione adatta a pc con cpu che supportano il 64 bit.
Man mano che passano gli anni, sempre più distribuzioni stanno abbandonando il 32 bit, come molti software (es Chrome).

Quoto @etabeta, dovresti provare MX Linux, è fantastica, l'ho tenuta per un po' in quadri-boot sul mio pc del 2014 con W10, Mint, e Manjaro.

link diretto per il download.

Le istruzioni per l'installazione sono le stesse che per l'utente che ti ho linkato.
Poi se hai problemi ti aspettiamo nella sezione apposita, con un nuovo thread.
http://forum.zeusnews.com/viewforum.php?f=16

PS: difficile che tua moglie riesca a combinare i tipici guai che capitano con Windows, è un sistema completamente diverso, i virus per Windows li non funzionano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> *Ubuntu Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi