Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Huawei: l'Europa dovrebbe creare un proprio Android
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tablet e smartphone
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 05 Set 2019 00:30    Oggetto: Huawei: l'Europa dovrebbe creare un proprio Android Rispondi citando

Leggi l'articolo Huawei: l'Europa dovrebbe creare un proprio Android
E sganciarsi così dalla dipendenza dall'America.


 

 

Segnala un refuso
Top
{Nokiaaaaa}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Set 2019 05:24    Oggetto: Rispondi citando

L'Europa ha già Sailfish OS. Dovremmo farlo crescere e farlo diventare un'alternativa ad Android.
Top
{RMSwasRight}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Set 2019 07:54    Oggetto: Rispondi citando

O ancora meglio, passare ad un implementazione hardware e software completamente open, come stanno facendo con il Librem5.
Top
ilmanowar
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 06/08/07 06:31
Messaggi: 100

MessaggioInviato: 05 Set 2019 08:08    Oggetto: Rispondi citando

Io appoggerei volentieri entrambi!
Top
Profilo Invia messaggio privato
ellorenz
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 28/06/11 23:21
Messaggi: 5

MessaggioInviato: 05 Set 2019 08:49    Oggetto: Rispondi citando

In realtà oltre a Sailfish esistono:

da portare avanti:
link (che usa kde plasma mobile come Librem5) gestito come progetto open source

Altrimenti ricordo che esiste sempre Ubuntu touch che è gestito dalla comunità di sviluppatori
link
Top
Profilo Invia messaggio privato
{telema}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Set 2019 09:57    Oggetto: Rispondi citando

A parte che l'Europa è per ora solo una espressione geografica, a parte che creare sempre più divisioni è tipico delle menti piccole, diventare partner più stretti della Cina, anche solo tramite le sue aziende, sarebbe una dimostrazione di cecità all'ennesima potenza.
Sicuramente si farà.
Top
janez
Semidio
Semidio


Registrato: 07/12/11 15:24
Messaggi: 304

MessaggioInviato: 05 Set 2019 12:49    Oggetto: Rispondi citando

Non conosco né Sailfish OS né Librem5, però voglio informarmi.
Sono favorevole all'idea di un S.O. Europeo per svincolarci da Google e dagli USA.
Ma credo non basti.
Ci vorrebbe un motore di ricerca (Qwant non mi pare abbia preso piede), e svincolarsi dalla posta ed anche dai Social Network.
Ci sono troppi enti della P.A. che utilizzano indirizzi email Google, Hotmail, o altri.
Lo stesso fanno medici, ingegneri, avvocati, notai, professionisti, ecc.
E quindi informazioni di attività non solo personali, ma anche professionali e riservate sono disponibili ai nostri ladroni di informazioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Paolo}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Set 2019 13:56    Oggetto: Rispondi citando

Perchè perdersi dietro a del NON free software, quando esiste REPLICANT che è 100 per cento FREE SOFTWARE? Saluti da Madrid
Top
{Andrea}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Set 2019 19:04    Oggetto: Rispondi citando

L'europa dovrebbe creare un'alternativa a tutto ciò che dipende dall'estero, non solo un OS per cellulari. Immagina se domani gli USA dovessero chiudere qualunque tipo di comunicazione con l'europa, abbiamo alternative a tutto? E se dovesse farlo la Cina?
Top
francescodue
Semidio
Semidio


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 466

MessaggioInviato: 05 Set 2019 21:07    Oggetto: Rispondi

Concordo con Janez.
I privati possono mettersi il capestro che vogliono (fino ad un certo punto: a qualcuno potrebbe non piacere che le sue foto, ad esempio, vengano spiate da gestori curiosi).
Ma chi opera per conto terzi è già ora vincolato a rispettare una serie di regole che dovrebbero garantire una serie di diritti.
Mi sembra quindi semplicemente naturale che anche le istituzioni debbano sottostare alla stessa logica.
Quindi, se il privato deve sottostare alle regole italiane od europee, anche gli stati devono fare lo stesso.
Ma come si fa a garantire questa rispondenza se i software rispondono all'amministrazione americana?
Il caso di Huawei è emblematico: una decisone politica tra due stati esteri si ripercuote su terzi assolutamente estranei.
Riguardo al creare dei servizi alternativi, non significa affatto mettersi alle dipendenze della Cina, ma è semplicemente una mossa di buonsenso.
Già ora si parla di censura, in certi casi. Supponiamo che Google venga manipolata per nascondere alcuni risultati (o anche solo per mostrarli in dodicesima pagina - che sarebbe meno evidente e più subdolo, perché formalmente il risultato c'è, ma nessuno lo vede): anche questa è censura.
Se invece c'è (o ci fosse) un motore alternativo, la cosa sarebbe più difficile da realizzare.
La difficoltà dovuta alla interoperabilità mi sembra un piccolo prezzo: nei decenni passati si sono affrontate difficoltà simili senza che nessuno si scandalizzasse.
Altra cosa che volevo dire: un sistema alternativo (motore di ricerca, email, ecc.) che venga sponsorizzato da uno stato per questi motivi di autonomia, non deve essere sottomesso al mercato.
È ovvio che i primi anni sarà una pura perdita, e dovrà lavorare molto sull'interscambio dei dati: ma sul lungo periodo sarà un'alternativa valida che fornirà un po' più di sicurezza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tablet e smartphone Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi