Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il modello del lattaio farà scomparire i contenitori usa e getta
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Paolosalva
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 16/12/17 15:32
Messaggi: 93
Residenza: Italia

MessaggioInviato: 15 Feb 2019 16:26    Oggetto: Rispondi citando

etabeta ha scritto:
Paolosalva ha scritto:
etabeta ha scritto:
Tutte fischiate.

L'inquinamento si riduce consumando il minimo indispensabile e comperando con il cervello valutando costi/benifici anziché marchi.
E soprattutto si riduce smettendo di consumare risorse per produrre cose inutili perché se restano nei magazzini vuol dire che non hanno nessuna utiltà.
link
link
Vi ricordate la fischiata dello start&stop che avrebbe definitivamente eliminato i problemi di inquinamento?
Tutte st....te come direbbe Stallman per spillare soldi ai polli perché l'unica cosa che vale veramente con il modello economico capitalista è il denaro quindi va tenuto stertto.

No, scusa, ma nessuno si è mai sognato di dire che lo start e stop avrebbe eliminato definitivamente i problemi di inquinamento.


Ma come?
L'avevano pure scritto e non un pirla qualunque ma l'ACI
link
Non mi pare che le cose siano migliorate
Visto che gli ita(g)liani notoriamente non amano leggere ....posto anche un video link
Non ho preso volutamente ad esempio grandi città link
Fatevi spennare voi che io preferisco dormire sul
cuscino imbottito di banconote e ridurre l'inquinamento riducendo i consumi, anche di contenitori inutili.

E, logicamente, in nessun link si dice che lo start e stop risolva definitivamente i problemi d'inquinamento.
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10072
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 15 Feb 2019 16:45    Oggetto: Rispondi citando

Cesco67 ha scritto:
Una cosa a cui solitamente non si pensa è al trattamento necessario che occorre ai contenitori prima di essere ri-riempiti; p.es. le bottiglie di vetro ad uso alimentare vengono trattate con agenti chimici, acidi e "contro-acidi" che sono tutti prodotti inquinanti; vero che le industrie devono trattare adeguatamente questo tipo di rifiuti, ma sarebbe da valutare se sia peggio, per l'ambiente, questo tipo di di trattamenti o il riciclo delle bottiglie di plastica (io non sono in grado di valutarlo)


tendo a pensare che lo stesso procedimento venga applicato sia alle bottiglie di vetro 'nuove' che quelle 'usate', e che quindi probabilmente almeno si eviterebbero i costi (ambientali) di produrre una bottiglia nuova partendo dal vetro frantumato di una bottiglia uguale vecchia Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1394
Residenza: EU

MessaggioInviato: 15 Feb 2019 19:02    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
tendo a pensare che lo stesso procedimento venga applicato sia alle bottiglie di vetro 'nuove' che quelle 'usate'

Non ne sono sicuro al 100% ma tendo ad escluderlo per un motivo molto semplice: il tragitto che compie una bottiglia nuova è noto, come è noto quello che ha contenuto (nulla). Però non si può dire lo stesso delle bottiglie usate; p.es. qualcuno (anche in buona fede), prima di renderle potrebbe utilizzarle per metterci liquidi tossici, es. la benzina per lo scooter che è rimasto a secco, un po' di acquaragia prestata dal cugino per pitturare il cancello, ecc. ma anche banalmente c'è chi conserva le bottiglie vuote in attesa di renderle in cantina dove magari come inquilini ci sono dei topi...

Ma comunque, ripeto, non ho idea se a livello ambientale è conveniente riutilizzare le bottiglie di vetro trattandole come si deve o utilizzare il monouso in plastica/vetro, ci vorrebbero degli studi seri a riguardo. Ovvio che sott'intendo che per il monouso si debba considerare il riciclo/smaltimento, come nel riutilizzo occorre valutare il trattamento di tutti i rifiuti tossici prodotti
Top
Profilo Invia messaggio privato
etabeta
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 1967

MessaggioInviato: 15 Feb 2019 19:20    Oggetto: Rispondi citando

Paolosalva ha scritto:
etabeta ha scritto:
Paolosalva ha scritto:
etabeta ha scritto:
Tutte fischiate.

L'inquinamento si riduce consumando il minimo indispensabile e comperando con il cervello valutando costi/benifici anziché marchi.
E soprattutto si riduce smettendo di consumare risorse per produrre cose inutili perché se restano nei magazzini vuol dire che non hanno nessuna utiltà.
link
link
Vi ricordate la fischiata dello start&stop che avrebbe definitivamente eliminato i problemi di inquinamento?
Tutte st....te come direbbe Stallman per spillare soldi ai polli perché l'unica cosa che vale veramente con il modello economico capitalista è il denaro quindi va tenuto stertto.

No, scusa, ma nessuno si è mai sognato di dire che lo start e stop avrebbe eliminato definitivamente i problemi di inquinamento.




Ma come?
L'avevano pure scritto e non un pirla qualunque ma l'ACI
link
Non mi pare che le cose siano migliorate
Visto che gli ita(g)liani notoriamente non amano leggere ....posto anche un video link
Non ho preso volutamente ad esempio grandi città link
Fatevi spennare voi che io preferisco dormire sul
cuscino imbottito di banconote e ridurre l'inquinamento riducendo i consumi, anche di contenitori inutili.

E, logicamente, in nessun link si dice che lo start e stop risolva definitivamente i problemi d'inquinamento.


link
"Questi sono solo alcuni dei marchi che hanno scelto di ridurre al massimo le emissioni!

Poi se non vuoi vedere problemi tuoi.

Doveva essere un miracolo tecnologico, si è rivelata una tecnobufala.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
francescodue
Semidio
Semidio


Registrato: 26/09/08 10:00
Messaggi: 445

MessaggioInviato: 15 Feb 2019 21:56    Oggetto: Rispondi citando

Riguardo alle bottiglie in vetro a rendere.
Dalle mie parti ci sono ancora commercianti che fanno il giro, consegnano le casse di acqua e ritirano il vuoto.
Ho fatto un conto a spanne e non costa molto di più: qualche centesimo.
Ma viene ammortizzato dal fatto che fanno la consegna a domicilio.
Quindi credo che il sistema di recupero sia economico (dopo tanti anni non ho ancora preso malattie riconducibili alle bottiglie poco pulite).
Riguardo alle confezioni monouso.
Ricordo che quando ero un bambino (più di trentanni fa. Come passa il tempo) vendevano le merendine in un unica confezione formato famiglia. Poi hanno cominciato a dire che era poco igienico e che le ultime merende si guastavano perché aperte per troppo tempo.
E dopo sono passati al monouso.
Posso affermare certamente che le ultime merendine del sacchetto erano meno appetitose (consumate dopo qualche giorno), ma non erano certo andate a male.
Credo che l'ossessione per l'igiene e la pulizia sia cominciata allora.
Ho un vago ricordo di una pubblicità in cui si affermava che il detersivo in oggetto eliminava il cento per cento dei batteri. (Solo anni dopo hanno dovuto accontentarsi di un 99%).
Ma di recente alcune ricerche hanno dimostrato che troppa pulizia fa male.
Secondo me è anche una questione di "dimensione": invece di fare confezioni maxi si dovrebbero fare confezioni più normali. Allora basterebbe la confezione del pacchetto invece di una doppia (pacchetto e porzione).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7713

MessaggioInviato: 16 Feb 2019 09:10    Oggetto: Rispondi citando

janez ha scritto:
Si vabbè, ma se il preconfezionato sta in contenitori riciclabili, non vedo la perdita di tempo.
Quello che non mi piace è l'affermazione secondo cui
Citazione:
Perché l'idea funzioni è però necessario avere dei partner importanti

Se ci fosse una coscenza politica sull'argomento, il legislatore, pensando al bene pubblico, dovrebbe obbligare i produttori e non aspettare che si degnino di fare quello che è giusto spacciandolo per iniziative ecologiche con cui si fanno pure pubblicità.


Quoto, come la vendita dell'acqua la può fare il piccolo commerciante, che poi riutilizza i vuoti, lo stesso si può fare anche con il latte. Nessuna perdita di tempo. Solo la noia di mettersi d'accordo con chi fa la consegna per gli orari. Poi, sarebbe da specificare che in tali bottiglie non vanno messi liquidi tossici (sembra ovvio, ma a volte la gente o se ne frega, o non pensa che lì ci potrebbe finire di nuovo la sua acqua o latte).
L'unica cosa è capire quanto costerebbe poi il latte al litro.
O per risparmiare che tipo di latte ci finirebbe.
Di sicuro, se le grandi multinazionali citate sopra prendono il controllo ci rimette la qualità del latte. E già mi vedo l'app obbligatoria per poter usare il servizio.
Più interessante, per me, se la cosa fosse gestita in maniera locale da pastori e distributori.
Top
Profilo Invia messaggio privato
etabeta
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 06/04/06 10:02
Messaggi: 1967

MessaggioInviato: 16 Feb 2019 16:03    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
Quoto, come la vendita dell'acqua la può fare il piccolo commerciante, che poi riutilizza i vuoti, lo stesso si può fare anche con il latte. Nessuna perdita di tempo. Solo la noia di mettersi d'accordo con chi fa la consegna per gli orari. Poi, sarebbe da specificare che in tali bottiglie non vanno messi liquidi tossici (sembra ovvio, ma a volte la gente o se ne frega, o non pensa c
he lì ci potrebbe finire di nuovo la sua acqua o latte).
L'unica cosa è capire quanto costerebbe poi il latte al litro.
O per risparmiare che tipo di latte ci finirebbe.
Di sicuro, se le grandi multinazionali citate sopra prendono il controllo ci rimette la qualità del latte. E già mi vedo l'app obbligatoria per poter usare il servizio.
Più interessante, per me, se la cosa fosse gestita in maniera locale da pastori e distributori.


Io ho vissuto tutte e due le epoche.
Quando ero bambino, prima che amministratori pubblici avidi di tasse - per costruire si pagano oneri di urbanizzazione - distruggessero l'ambiente appoggiando la speculazione edilizia, pur abitando in un paese che già allora contava 20000 abitanti di la dalla strada avevamo un contadino.
Avevamo la nostra bottiglia e mia madre mi mandava a prendere il latte dopo la mungitura pomeridiana ma era la Nostra bottiglia in vetro comperata nuova e lavata ogni volta.

Poi in nome del progresso, e dei costi di distribuzione ridotti dal minor peso si è passati al Tetrapak.

Ora considerato che i contadini sono praticamente estinti e la frenesia della vita moderna ... è molto più comodo e soprattutto più igienico il modello usa e ricicla il contenitore per scopi non alimentari.

link

IMHO
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7713

MessaggioInviato: 17 Feb 2019 17:07    Oggetto: Rispondi citando

Si anch'io l'ho vissuto, abitavo in un paese di provincia che allora contava 10.000 abitanti. Latte dal contadino bollito in casa, acqua portata a casa in bottiglie di vetro da rendere, pane portato dal fornaio al domicilio, e di spesa se ne faceva molto meno, tenendo presente che tutti avevano pollame e orto a casa.
Non so cosa sia successo, forse i lavori sono cambiati, anche se c'è meno lavoro, chi ce l'ha ha meno tempo, e molti lavori o si sono estinti o sono rimasti nelle lontane periferie... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 8554
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 17 Feb 2019 18:22    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
[...]Più interessante, per me, se la cosa fosse gestita in maniera locale da pastori e distributori.

Nella mia città ci sono diversi distributori di latte gestiti e riforniti dagli allevatori/agricoltori dell zona in cui puoi andare a prendere il latte con la tua bottiglia di vetro lavata d ate a casa tua ad 1 € al litro (in alcuni sono disponibili anche altri latticini o vegetali a lunga conservazione naturale sempre riforniti dagli stessi agricoltori/allevatori).
Unico problema è se ci vai in macchina a prendere un solo litro di latte l'inquinamento correlato a quel litro di latte diventa insostenibile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1394
Residenza: EU

MessaggioInviato: 17 Feb 2019 19:16    Oggetto: Rispondi

@Gladiator
Anche da me c'erano quei distributori, però da un qualche anno li hanno sostituiti ed ora non erogano più latte sfuso ma latte pastorizzato in bottiglie di plastica
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi