Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Africa addio
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
paolodegregorio
Dio minore
Dio minore


Registrato: 13/07/07 12:00
Messaggi: 942

MessaggioInviato: 25 Set 2018 19:44    Oggetto: Africa addio Rispondi citando

- Africa addio -
di Paolo De Gregorio, 25 settembre 2018

Se si vuole risolvere un problema è utile capire quali sono tutti gli elementi che lo compongono e, nel caso della immigrazione africana in Europa, saper vedere quali sono gli aspetti fondamentali e quali quelli secondari.
La storia degli ultimi 25 anni di flussi migratori ci ha dato alcune certezze che dovrebbero essere punti fermi che ci aiutano a discutere seriamente del problema.

La prima evidenza è quella che viene fuori dai numeri: da quando è cominciato il flusso migratorio verso l’Europa la popolazione è aumentata di numero (ora superiamo un miliardo e duecento milioni) e ciò dimostra in modo inequivocabile che i problemi di sovrappopolazione non si risolvono in questo modo.

Non bisogna dimenticare però quei delinquenti, anche africani, che organizzano, gestiscono, guadagnano, su questi flussi con metodi inumani, che hanno il massimo interesse a far proseguire questo traffico, a cui va aggiunto un interesse del mondo islamico radicale ad islamizzare l’Europa. Vi è un interesse più sofisticato e difficile da dimostrare e capire, con il finanziamento di alcune navi ONG di speculatori politici che, nel disagio creato da questa invasione destabilizzano a destra la politica europea.
In Italia questa immigrazione, indesiderata dalla maggior parte degli italiani, fa la felicità di chi gestisce i famosi centri di accoglienza, quasi sempre in mano a cooperative collaterali alla politica (famosa è la frase di Buzzi: gli immigrati rendono più della droga), tutti quegli imprenditori senza scrupoli che utilizzano come schiavi, soprattutto nei campi, questa manodopera, in spregio ad ogni regola e tutela del lavoro, arricchendosi sottraendo al regime fiscale milioni di imposte.
Quindi abbiamo schiavisti, islamici, scafisti, Onlus (una parte di esse anche in buona fede), cooperative, sfruttatori italiani di lavoro nero, che vogliono continuare queste loro attività
.
Eppure la soluzione ci sarebbe: è notizia di questi giorni che nelle scuole francesi si distribuisce gratuitamente la “pillola del giorno dopo” che, insieme a tutti i presidi contraccettivi a disposizione in Europa, ha creato la famosa “crescita zero”, che è poi la più grande conquista della emancipazione femminile con il tramonto delle ideologie religiose.

Un altro punto fermo: in Africa a sbarrare il passo a qualunque possibilità di contenere le nascite con metodi contraccettivi sono le due religioni più importanti, quella islamica e quella cattolica. Entrambe complici di un maschilismo brutale e antistorico che considera virile solo chi ha molti figli, dove la donna non decide nulla, con i risultati di sovrappopolazione e di fame che sono sotto gli occhi di tutti.
Solo dove la contraccezione è autogestita dalle donne e sono loro a decidere se e quando procreare succede il miracolo della “crescita zero” e sicuramente tutte le religioni sarebbero fortemente indebolite nella loro cultura di dominio maschile.
Oggi sarebbe già un passo avanti capire che ogni risorsa da destinare all’Africa dovrebbe riguardare solo la contraccezione e, invece di vedere arrivare disperati che nessuno vuole sulle navi Onlus, vederle partire con personale qualificato verso quelle nazioni che accettano un piano di decrescita demografica.
Sogni? Forse, ma ricordiamoci della italietta cattolica che, con le leggi sul divorzio e sull’aborto, si scrollò di dosso secoli di condizionamenti religiosi, e, malgrado gli anatemi, appena le italiane ebbero a disposizione le pillole le usarono con la stessa saggezza con cui sfancularono i preti.
Paolo De Gregorio
Top
Profilo Invia messaggio privato
R16
Moderatore Sicurezza
Moderatore Sicurezza


Registrato: 07/03/08 21:58
Messaggi: 9904

MessaggioInviato: 25 Set 2018 20:41    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Sogni? Forse, ma ricordiamoci della italietta cattolica che, con le leggi sul divorzio e sull’aborto, si scrollò di dosso secoli di condizionamenti religiosi, e, malgrado gli anatemi

L'hai scritto.....sono sogni.
Figuriamoci se la cultura musulmana, radicata da millenni, gli sposti una virgola del Corano la passi liscia.....
Paolo, tu in quel mondo, non ci sei mai andato nemmeno in ferie, io sì (per lavoro) se vuoi renderti conto VERAMENTE cosè un musulmano devi andarci a vivere (bastano 15 giorni) e poi vieni qui a scrivere i tuoi "sogni".
Il paragone della Chiesa con Allah non sta in piedi nemmeno con un centinaio di stampelle.
La Chiesa si limita a protestare (anatemi) in nome di Allah lì ti uccidono.
Non dirmi che non noti la differenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giunone
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/02/13 08:49
Messaggi: 4286

MessaggioInviato: 26 Set 2018 08:28    Oggetto: Rispondi citando

Finchè è possibile lasciagli i sogni... ROTFL
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7730

MessaggioInviato: 26 Set 2018 15:34    Oggetto: Rispondi citando

R16 ha scritto:
Citazione:
Sogni? Forse, ma ricordiamoci della italietta cattolica che, con le leggi sul divorzio e sull’aborto, si scrollò di dosso secoli di condizionamenti religiosi, e, malgrado gli anatemi

L'hai scritto.....sono sogni.
Figuriamoci se la cultura musulmana, radicata da millenni, gli sposti una virgola del Corano la passi liscia.....
Paolo, tu in quel mondo, non ci sei mai andato nemmeno in ferie, io sì (per lavoro) se vuoi renderti conto VERAMENTE cosè un musulmano devi andarci a vivere (bastano 15 giorni) e poi vieni qui a scrivere i tuoi "sogni".
Il paragone della Chiesa con Allah non sta in piedi nemmeno con un centinaio di stampelle.
La Chiesa si limita a protestare (anatemi) in nome di Allah lì ti uccidono.
Non dirmi che non noti la differenza.


Penso che parli di come vivono la religione Cattolica in Africa, non qui. In tribù africane, sono messi come noi negli anni '40 e molto peggio se consideriamo il livello di malnutrizione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
R16
Moderatore Sicurezza
Moderatore Sicurezza


Registrato: 07/03/08 21:58
Messaggi: 9904

MessaggioInviato: 27 Set 2018 20:40    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Penso che parli di come vivono la religione Cattolica in Africa, non qui.

Logico....non mi risulta che qui ammazziamo i musulmani perchè hanno una religione diversa dalla nostra.
A casa loro, hanno il brutto vizio di far fuori i Cristiani solo perchè sono Cristiani.
Per farti un esempio, La Mecca (Arabia Saudita) è vietata ai NON musulmani.
Se beccano un NON musulmano (non importa la nazionalità) sono dolori.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7730

MessaggioInviato: 28 Set 2018 08:39    Oggetto: Rispondi

Ci sono paesi arabi più tolleranti (il Marocco esempio link), e altri per niente (i Sauditi, Pakistan e tanti altri).

Ma dove i cristiani sono perseguitati e/o uccisi sono nelle tribù africane, dove l'Islam non si è espanso in maniera radicale come nei paesi arabi, ma c'è ancora una buona parte di religione cattolica. Certo, rischiano grosso, i missionari che vogliono far del bene in quei luoghi, come gli abitanti delle tribù cattoliche o di altre religioni.
L'islamico estremista uccide, quello è certo. Ad oggi non ci sono cristiani estremisti.

Paolo fa un semplice riferimento sulla situazione demografica considerando l'aspetto religioso.
Chi è più religioso fa più figli. E allora? Si crede veramente che una pillola cambi una cultura come la loro? Non c'entra solo la religione.

R16 ha scritto:
Per farti un esempio, La Mecca (Arabia Saudita) è vietata ai NON musulmani.
Se beccano un NON musulmano (non importa la nazionalità) sono dolori.


Non credo neanche in una moschea sai. Se tieni conto che in una moschea non può andare a pregare nemmeno una donna musulmana.

La Mecca è diventata uno strumento commerciale per far soldi. Te ne racconto una.
Ho dei conoscenti marocchini, abitavamo vicini, ora sono solo vicini dei miei genitori.
Lui ha la cittadinanza, una figlia qui che fa le medie, e sua moglie. Si è portato dietro col tempo 2 fratelli e un nipote (un suo fratello poi è tornato in Marocco non appena era riuscito a risparmiare soldi per una casa con negozio).
La madre fa sempre avanti e indietro dal Marocco diverse volte all'anno, qui prende la pensione per il ricongiungimento familiare (senza aver mai lavorato un giorno ovviamente), con cui non si paga nemmeno i viaggi. I soldi finiscono alla famiglia in Marocco, dove c'è un altro figlio con molta prole, e moglie, che vivono con una mucca e un po' di orto.

Pochi mesi fa la vecchia è andata alla Mecca, si perchè le donne alla Mecca possono andare, perchè la regola dice: 'ogni buon musulmano deve andare alla Mecca da anziano, prima di morire', per cui non fa differenza se uomo o donna. Basta pagare.
Ovviamente il viaggio è lungo, e la preghiera è tanta, servono 20 giorni.
Per un totale di 5.000 euro, sborsati dai 2 figli in Italia e il nipote più grande (che a sua volta ha fatto famiglia). I famigliari in Marocco invece non sono tenuti a dare soldi, perchè è sottointeso che parenti all'estero=soldi a palate!

Ora, la marocchina vicina ai miei, è piuttosto incazzata per questa spesa, anche perchè da operaio agricolo non è mica che guadagni chissà che.

Se fanno tanti figli qui, di norma 3, dalle loro parti ne fanno minimo 5, tanto man mano che crescono vanno all'estero, per le famiglie sono una sorta di pensione di vecchiaia, investimento, perchè poi mandano soldi a casa, e in alcuni casi comprano pure immobili*, che lasciano alla famiglia. Altrochè pillola alle donne.

*discorso immobili, altra cosa interessante. Gli eredi sono solo i figli maschi. Le femmine no, nel caso di mancanza di figli maschi eredi sono i parenti più vicini (padre, fratelli, nipoti).
Questo in Marocco. Altro motivo di incazzatura stratosferica della marocchina vicina ai miei è che il marito ha comprato una casa in Marocco (dove vivono il padre, un fratello e la sua famiglia), per cui sua figlia non sarà mai l'erede di quella casa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi