Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Biciclette senza catena
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 30 Lug 2012 23:30    Oggetto: Biciclette senza catena Rispondi citando

Commenti all'articolo Biciclette senza catena
Quattro proposte, dalla ruota senza mozzo alla bicicletta idraulica, per l'evoluzione della bicicletta.


Top
{Alex}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Lug 2012 06:06    Oggetto: Rispondi citando

Penso che l'unico sistema davvero efficace e che possa avere un futuro è quello Chainless Shimano. Decisamente robusto, semplice e compatto rispetto a tutti gli altri, deriva da sistemi già ampliamente collaudati sulle motociclette.
Gli altri sono complicazioni poco pratiche, peggiorativi della catena a mio avviso.
Top
{Osvaldo}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Lug 2012 08:21    Oggetto: Rispondi citando

A parte le trovate più o meno divertenti e tecnologiche, sicuramente quello che può servire nell'evoluzione della bici è qualunque cosa che riduca lo sforzo.. poiché però il meccanismo di trasmissione a catena è molto semplice e collaudato ormai da secoli, mi appare complicato semplificarlo ulteriormente. Tra l'altro, qualunque "meccanismo" che fosse applicato a tal fine, avrebbe (ad es.) un "peso" e quindi.. più fatica.
Ciò non toglie che via via sono stati fatti passi avanti. Ad esempio, il sistema di cambio "al manubrio" delle bici moderne (quello che si usa come l'acceleratore di una moto) è davvero molto più comodo del tradizionale alla canna o anche al manubrio tramite leva.
Tanto per discutere, come ciclista posso indicare un paio di "problemi" residui (a parte quello del mal di culo... che me lo tengo mi sa) nelle bici: lo "strappo" della catena nel passaggio da un rapporto all'altro, ed il bloccaggio delle ruote quando si frena (pericoloso specie sul bagnato). Chissà che un domani non si possa arrivare ad un cambio "continuo" (tipo quello dei motorini senza marcia), e ad un sistema "abs" per i freni... (per i professionisti sarebbe mica male per affrontare certe discese) ma dovrebbe pesare poco poco. E immagino che ci abbiano già pensato (e cestinato). Buone pedalate
Top
{murgiabike}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Lug 2012 14:23    Oggetto: Rispondi citando

quello della shimano non è altro che il vecchio sistema cardanico che gia si usava sulle mitiche motoguzzi comunque come idea non è male ma credo che sarà il peso il problema piu grosso
Top
{JaySee}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ago 2012 12:05    Oggetto: Rispondi citando

Escludendo il sistema Shimano, mi sembra un prodotto dell'Ufficio Complicazione Affari Semplici.
Top
Blind Guardian
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/07 14:23
Messaggi: 497
Residenza: Frankfurt

MessaggioInviato: 01 Ago 2012 13:07    Oggetto: Rispondi citando

Lo Shimano sembra l'unica soluzione pratica di tutta la serie, è un tubo di 20 cm che difficilmente sarà tanto più pesante di catena, corone e rocchetti messi assieme, non fa inceppare il cambio, addio problemi di catena, addio problemi di cambio impreciso o che si rompe... Poi bisognerebbe provarlo ma se il video non racconta palle mi sembra perfetto.

Il cambio alla manetta invece non è nulla di nuovo o rivoluzionario e se si va in un negozio di biciclette si trova su tutte le biciclette di livello base in quanto è il meno costoso e il più impreciso.

Per quanto riguarda la bici senza il mozzo mi pare sia sufficiente spostare le sospensioni dalle ruote al sellino e il problema sarebbe risolto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utochka}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ago 2012 21:16    Oggetto: Rispondi citando

Non so per le altre città, ma a Milano da anni c'è un servizio pubblico di noleggio con centinaia di bici con il cardano.
Il cardano stesso è leggerissimo e il peso è comparabile con la catena, mentre l'efficienza è simile mentre la manutenzione è praticamente inesistente.
Top
fuocogreco
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 26/07/12 05:14
Messaggi: 2227

MessaggioInviato: 01 Ago 2012 22:35    Oggetto: Rispondi citando

Anch'io penso che la Shimano con la sua ultraventennale esperoenza sia la più accreditata per fare un brevetto[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 02 Ago 2012 07:42    Oggetto: Rispondi citando

Ottima l'idea, ma diverse fonti (inclusa wiki) riportano che l'efficienza sia inferiore a quella di una catena in buono stato. E alla fine è quello che conta per un ciclista.

Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
.Stefano Bonazzoli.
Ospite





MessaggioInviato: 08 Ago 2012 12:38    Oggetto: Rispondi citando

Vogliamo parlare di biciclette evolute, costruite in tutto il mondo e anche in Italia, già presenti oggi sul mercato? visitate il sito link o anche link

rimango a disposizione per approfondire l'argomento.
Saluti
Top
{Paolo Del Bene}
Ospite





MessaggioInviato: 25 Ago 2016 03:37    Oggetto: Rispondi citando

Per la mia necessità arrivare solo ad un massimo di 8 velocità è come farmi prendere per il culo.

Io su una 3x10 SRAM uso esclusivamente 2x10, farò rimuovere al mio rientro la 3 e farò lasciare solo due corone frontali per un totale di 20 marce contro le 30, che non ci faccio assolutamente nulla.

Inoltre non vedo il motivo di far soppiantare la catena, quando far regolare un DERAGLIATORE posteriore e NON cambio è COMPITO di un TECNICO o di chi sa metterci le mani e regolarlo.

Finché vi esce la catena posteriormente, lo risolvere in pochi minuti, quando vi esce dalla/corone frontali,dovete portare con il trigger che si trova alla vostra sinistra sul manubrio sulla corona più piccola e con il trigger destro, dovete portarlo sull'ingranaggio più piccolo.

Poi con le mani dovete far avanzare il DERAGLIATORE posteriore e far rientrare la catena sulla corona, dopo esservi sporcati le mani dello spray DW-40, e dopo aver dato due belle pedalate, la catena rientrerà in sede e non uscirà più.

Sulle bici che montano 1x9, 1x10, 1x11, 1x12 è possibile far montare il guidacatena, ma se vi uscirà la catena dal guidacatena, dovrete avere con voi lo smaglia catene, altrimenti non potrete pedalare la bicicletta.

Dunque ci sono comunque pregi e difetti in soluzioni alternative.

Andassero a sottoporre queste soluzioni con gli ingranaggi a chi fa AllMountain (AM), DownHill (DH), FreeRide (FR), Granfondo, Enduro (EN) e vediamo quanto si tratteranno tutti dal ridere.

Poi a chi come me, fa lunghe percorrenze è molto meglio che gli esce la catena, piuttosto che gli si rompe un ingranaggio o si blocca mentre sto pedalando

Io non ho solo tragitti in pianura e discesa, ho tragitti anche in salita,mi viene a Salvare Shimano?

Dunque non diciamo eresie, ciò può andar bene per le city bikes, ma non in altri casi.

Saluti Paolo Del Bene
Top
{Paolo Del Bene}
Ospite





MessaggioInviato: 26 Ago 2016 08:51    Oggetto: Rispondi citando

Sto preparando i bagagli, il 31 Agosto 2016, partenza per Trento (TN), da Roma Termini con la mia mountain bike. Ovviamente chi ha una mountain bike, non può viaggiare su: Frecciabianca, Frecciarossa Frecciaargento, ma solo sui treni regionali che arrivano 9/10 ore dopo, bisogna fare almeno 5 trasbordi e ci manca poco che il treno c'è lo facciano spingere.

Altra cosa: Trenitalia non offre un servizio da Roma Termini a Commezzadura (TN), sulla sua linea.

Una volta arrivato devo dormire a Trento ed il giorno dopo prendere un treno locale che consente di caricare le biciclette da Trento (TN) a Commezzadura (TN).

Il numero dei trasbordi è incredibile, se si pensa che si pagano più di 54 euro per viaggiare, ovviamente bisogna fare pure il biglietto per la mountain bike, per il bel servizio che essi offrono.

Come sono andato a Stazione Termini, con poca voglia di lavorare, il personale è stato capace di dirmi che non c'erano altre soluzioni.

Come sono tornato a casa, ci ho lavorato sopra due giorni ed ho trovato i treni che mi servono per arrivare a destinazione.

Solo perché Trenitalia deve piazzare i treni Freccia, penalizza i Regionali.

Sul IlFattoQuotidiano, pochi giorni fa a pagina 9 c'era un articolo che diceva che in Italia nel 2013 sono state vendute più di 1.348.000 biciclette, per un fatturato di 432Milioni di euro, 144 imprese Italiane che vivono di ciclismo, uno stanziamento di 91Milioni di euro per delle nuove piste ciclabili, che a Roma sono sfruttate solo dall'1%.

Inoltre Trenitalia ha applicato una sua norma, che sui treni vieta il trasportare le biciclette a meno che non sono le city bikes richiudibili. Insomma fa figli e figliastri, penalizzando coloro che hanno le mountain bikes e debbono arrivare in località dedite alle mountain bikes.

Questa norma mi è stato spiegato che è stata introdotta perché non ci sono i vagoni per le mtb's, così come non c'è spazio a sufficienza dove farle stare.

Anziché evolversi, Trenitalia preferisce vietare --->
Top
{Paolo Del Bene}
Ospite





MessaggioInviato: 26 Ago 2016 09:04    Oggetto: Rispondi citando

Anziché evolversi, Trenitalia preferisce vietare, questo è il loro modo di risolvere il problema.

Da una attenta analisi, riportata sempre su IlFattoQuotidiano, persino il numero delle automobili vendute è sceso. La gente sta favorendo la bicicletta è mentre sta prendendo piede la cultura della bicicletta, Trenitalia va in controtendenza e penalizza il servizio.

Anche gli stranieri avrebbero voluto portare le loro biciclette, ma gli è stato vietato da Trenitalia.

Ringraziamo in coro Trenitalia per aver penalizzato il turismo.

Saluti Paolo Del Bene
Top
{Paolo Del Bene}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Feb 2018 09:02    Oggetto: Rispondi citando

Ciò è importante per gli pseudo ciclisti che comprano bici a 50 o 100 euro al supermercato e credono di essere furbi ed intelligenti, quando andranno a portare questi CESSI in ASSISTENZA, si sentiranno chiedere più del vero valore della bici.

Pur avendo indagato sui I costi della componentistica, la differenza con cui questi materiali sono realizzati è enorme.

Invito a mettere a confronto un deragliatore posteriore SHIMANO o SRAM, che si può acquistare e far montare da: BIKEPLUS99, PROBIKE, con quella MERDA cinese che nemmeno lontanamente è uguale e dunque è chiaro che il negoziante cinese ti possa chiedere una somma modesta!

Prendete l'originale, mettetelo a confronto col materiale cinese e poi venite a dirmi dove sono uguali.

Uguali nella scelta di realizzare il deragliatore posteriore con metallo di alta qualità, quando con quello cinese si vede la GOFFA imitazione con materiale di scarto.

Il vecchio detto: "CHI PIÙ SPENDE MENO SPENDE" non lascia dubbi!

Posso dire di aver assistito alle premiazioni da parte della FCI, per i primi 2 tecnici italiani di mountain bikes: PAOLO VERBANI e FEDERICO MATTIDI che lavorano per PROBIKE.

Vorrà dire qualcosa? Se vuoi lavorare con la qualità devi avere chi ti vende materiale di qualità, ma non hai modo di lamentarti.

Se invece lavori con materiale cinese dal costo irrisorio starai a fare riparazioni continue preferendo la quantità alla qualità ed a certa gente mi permetto di dirgli, quando dovrà andare all'assistenza le riporti dove le ha comprate per due soldi e vedremo se la faranno. Se per fare una mountain bike ci sono dei costi vivi, è impossibile venderla nuova per 100 euro. Ma che merda acquistate? Solo per una guarnitura buona si spende dalle 500-600 oltre I 1000 euro. Non prendiamoci per il culo. Grazie.
Top
{giuseppe57}
Ospite





MessaggioInviato: 11 Mag 2018 23:28    Oggetto: Rispondi

ho comprato una mtb full alu ( non dico la marca ) muscolare...poi ho comprato un motore centrale e mi sono realizzato un pacco batterie da minimo 200 km di autonomia con livello di assistenza alla pedalata tra 1 e 4 ( arrivano a 9 ) vado dove tutti si fermano e mi bastano tre o quattro pignoni dietro su una scala di 9 e una sola corona davanti....ho modificato tutto, telaio, sella freni ( idraulici con disco da 180 ) sospensioni ho creato supporti per fari gps cellulare ....spendendo più che altro intelligenza ! quando cercavo la mtb mi proponevano o dei cancelli oppure cose assurde da cifre da capogiro! quello delle bici è un mercato impazzito! non ha nessuna regola e chiunque commerci in bici decide autonomamente prezzi e condizioni! io preferisco sempre il fai da me!...
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi