Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
PetrWrap, il ransomware rubato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 15 Mar 2017 23:00    Oggetto: PetrWrap, il ransomware rubato Rispondi citando

Leggi l'articolo PetrWrap, il ransomware rubato
Sfrutta il modulo originale di Petya, lasciando i suoi creatori impotenti di fronte all'uso non autorizzato del loro malware.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9700
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 19 Mar 2017 17:26    Oggetto: Rispondi

Citazione:
Anton Ivanov, Senior Security Research e Anti-Ransom di Kaspersky Lab, che ha commentato: "Abbiamo notato che i cyber criminali hanno iniziato a combattersi a vicenda. Dal nostro punto di vista, questo è un segno della crescente competizione tra i criminali che diffondono ransomware. In teoria, questo è un bene: maggiore è il tempo che i gruppi criminali trascorrono a combattersi e ingannarsi a vicenda, meno saranno organizzati e meno efficaci saranno le loro campagne nocive.[...]

Francamente non mai avuto l'impressione che le varie guerre fra le bande criminali tradizionali abbiano diminuito la loro efficacia nel perpetrare i loro crimini o la loro penetrazione nel territorio, non vedo perchè, per i criminali informatici, questo aspetto dovrebbe essere sostanzialmente diverso anzi...
In questo caso se prima c'era il solo Petya ora abbiamo anche PetrWrap che, peraltro, sembra ancora più evoluto e difficile da contrastare (cito sempre dall'articolo):
Citazione:
Inoltre, la schermata di blocco mostrata alle vittime di PetrWrap non fa alcun riferimento a Petya, rendendo più difficile per gli esperti di sicurezza valutare la situazione e identificare velocemente quale famiglia di ransomware sia stata usata.

Mi sembra quindi che ci sia un'escalation di qualità del ransomware più che una situazione in cui le varie bande criminali sono più occupate a combattersi tra di loro anziché a nuocere a potenziali vittime.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi