Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
La morte di Windows XP colpisce duramente i bancomat
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Windows XP e Reperti Archeologici
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 18 Mar 2014 09:09    Oggetto: La morte di Windows XP colpisce duramente i bancomat Rispondi citando

Leggi l'articolo La morte di Windows XP colpisce duramente i bancomat
Quasi tutti i bancomat usano ancora il vecchio sistema operativo e non saranno aggiornati.


 

 

Segnala un refuso
Top
{acher}
Ospite





MessaggioInviato: 18 Mar 2014 11:31    Oggetto: Rispondi citando

cose che succedono... quando ci si ostina a usare un sistema operativo (sic!) proprietario...
Top
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 15:16    Oggetto: Rispondi citando

Non solo, sono cose che succedono quando ci si rifiuta di comprendere che il
software non è un prodotto fisico ma un algoritmo e come tale evolve, non è
come un frullatore ed è il sistema nervoso della maggior parte delle attività
moderne. Questo del resto deriva dalla moda di valutare acriticamente costi e
ricavi in finestre di tempo prefissate: "in sei mesi hai speso tot e guadagnato
tot" senza pensare a cosa significano i rinvii di investimenti in innovazione
nel medio e lungo termine. A sua volta questo deriva dal concetto di manager
come figura esterna e superiore al resto del mondo ecc ecc ecc.

Il tonfo sarà interessante. Nel caso delle banche già non han imparato la
lezione dei famosi gestionali in cobol che oggi nessuno sa più gestire, adesso
siamo al prossimo giro. Quando non sarà più tecnicamente possibile tenere
in piedi le loro strutture voglio vedere a su chi cercheranno di scaricare la
colpa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
psionman2
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 07/09/10 14:48
Messaggi: 77
Residenza: torino

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 15:23    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
- ...........Quando non sarà più tecnicamente possibile tenere in piedi le loro strutture voglio vedere a su chi cercheranno di scaricare la colpa.....

semplice, sui clienti , e di chi potrebbe essere colpa !!!
Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
bstucc
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/01/07 15:24
Messaggi: 156

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 15:37    Oggetto: Rispondi citando

Non vedo il problema. Sistema congelato, rimangono così fino a quando non si sostituiranno tutte le macchine, per vecchiaia. Ma in UK ci sono ancora baracche che leggono la striscia magnetica???
E poi, perché on fare ATM con programma embedded, firmware, con un processore da quattro soldi? Per le operazioni che devono fare, uno Z80 avanza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2290
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 16:00    Oggetto: Rispondi citando

@bstucc perchè il bancomat deve interfacciarsi con il sistema (i sistemi) gestionali di ogni istituto di credito (diversi tra loro) ...gestionali che è molto più semplici mantenere e fare per un s.o desktop/server (prima almeno ci era os/2 e solaris poi è venuto windows) che non interfaciare per ogni singolo hardware della marca che hai scelto di bancomat o per lo meno ufficialmente la pensano così.

@spacexplorer verissimo per una volta sono le banche a prenderla nel sedere Very Happy nn hanno imparato nulla dal caso cobol e affini (tanto per ora usano un sacco di emulatori finchè potranno..) e hanno scelto soluzione windows based.. ora li tocca pagare o aggiornare...

è vero che magari isolando maggiormente i sistemi (in fondo nn sono connessi via web) i rischi di continuare ad usare xp sono bassi per molti bancomat però... se lo meritano... bastava scegliere una distro linux (anche a pagamento con supporto tipo red hat) e avrebbero avuto sistemi sempre aggiornati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dragonand
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 30/03/06 15:32
Messaggi: 179

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 16:07    Oggetto: Rispondi citando

Sono curioso di conoscere quale sarà l'evoluzione.
Ancora Microsoft?
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum (tradotta letteralmente significa "commettere errori è umano, ma perseverare [nell'errore] è diabolico). Laughing


Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
neko13
Aspirante troll *


Registrato: 14/02/14 12:01
Messaggi: 114

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 16:44    Oggetto: Rispondi citando

Addirittura in USA la maggior parte dei POS e delle macchine della cassa dei negozi non legge il chip ma solo la banda magnetica.

I ladri fanno man bassa, dal momento che la banda magnetica e' clonabile il chip no perché collegato all'elaboratore centrale che cambia i codici ogni volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Elisam}
Ospite





MessaggioInviato: 18 Mar 2014 17:53    Oggetto: Rispondi citando

Quasi tutti gli ATM usano infrastructure nate con Windows 3.1 e portate nel tempo sulle varie evoluzioni Microsoft. A quei tempi l'alternativa era Unix, non so quanto sarebbe stata approcciabile visto anche le varie diramazioni che questo OS ha subito da allora in poi. Comunque ci sono gia parecchi ATM su Windows 7 e il porting non e' stato difficile, ovviamente sara' un costo. Le
banche in questo caso non ne possono molto perche' I maggiori fornitori, Diebold, Wincor e NCR sono tutti stabilmente su Windows.
Top
{Didi71}
Ospite





MessaggioInviato: 18 Mar 2014 18:02    Oggetto: Rispondi citando

Non vedo alcun problema di sicurezza: un bancomat non "viaggia" certo su internet, ma tramite una VPN interna. Nessun problema quindi. Tanto i bancomat li fanno saltare con l'acetilene.
Top
bstucc
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/01/07 15:24
Messaggi: 156

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 19:56    Oggetto: Rispondi citando

MaXXX eternal tiare ha scritto:
@bstucc perchè il bancomat deve interfacciarsi con il sistema (i sistemi) gestionali di ogni istituto di credito (diversi tra loro) ...gestionali che è molto più semplici mantenere e fare per un s.o desktop/server (prima almeno ci era os/2 e solaris poi è venuto windows) che non interfaciare per ogni singolo hardware della marca che hai scelto di bancomat o per lo meno ufficialmente la pensano così.

@spacexplorer verissimo per una volta sono le banche a prenderla nel sedere :D nn hanno imparato nulla dal caso cobol e affini (tanto per ora usano un sacco di emulatori finchè potranno..) e hanno scelto soluzione windows based.. ora li tocca pagare o aggiornare...

è vero che magari isolando maggiormente i sistemi (in fondo nn sono connessi via web) i rischi di continuare ad usare xp sono bassi per molti bancomat però... se lo meritano... bastava scegliere una distro linux (anche a pagamento con supporto tipo red hat) e avrebbero avuto sistemi sempre aggiornati.


Ma diamine, non può essere un problema serio, i lettori di smartcard costano centesimi, e sono standard come le carte di plastica. E i pochi fornitori di ATM non ci dovrebbero mettere poi tanto a personalizzare le macchinette per le varie banche. Insomma, non c'è da inventare il filo per tagliare il burro ogni anno! Gli ATM sono in giro da almeno 40 anni, non è roba nuova e Hi Tech! Scandalizza il ritardo delle banche UK. Dopo quarant'anni, chissà quante volte hanno dovuto cambiare OS. E hanno ancore il lettore magnetico? Trogloditico.
Aggiungo: non mi sembra che la banche italiane siano particolarmente preoccupate per questo cambiamento.
P.S. I programmi scritti "bene" per Windows 3.1 girano da me senza troppi problemi con Win 8...
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2290
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 21:32    Oggetto: Rispondi citando

Come detto precedentemente i maggiori fornitori di atm usano windows ormai (anche perchè da anni li conviene.. e poi spesso sono stati gli istituti di credito a volere windows) crearsi una soluzione fai da te è molto più costoso ma avrebbe pagato.

Non è un semplice problema di lettori smart card... ovvio che sarebbe bene (ma da noi in italia quasi tutti gli atm anche delle poste leggono il chip diversa la situazione in uk e usa e nei negozi dove sopravvive la banda magnetica) il fatto che un s.o non sia più supportato anche se non connesso ad internet può avere varie implicazioni per la sicurezza.. poco probabili ma è così..

le banche italiane bè.. anche le nostre si preoccupano ma non lo vanno a sbandierare... sicuramente molte rimarranno a lungo con xp.

per programmi scritti bene che vanno da win 3.1 a win 8... quali?? e sei sicuro che non ci abbiano rimessu su mani per fare questa compatibilità?? poi dipende dalal complòessità del programma che api usa Sad

vogliono risparmiare ma poi pagano...
Top
Profilo Invia messaggio privato
bstucc
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/01/07 15:24
Messaggi: 156

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 22:46    Oggetto: Rispondi citando

Ma! Per quanto riguarda la sicurezza... Forse proprio un vecchio SO è più sicuro dell'ultima versione di qualche SO più cool. C'è ancora qualcuno che si diletta a scrivere "visus" o altro malware per il DOS 5.0? :-)javascript:emoticon(':D')
Top
Profilo Invia messaggio privato
bstucc
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/01/07 15:24
Messaggi: 156

MessaggioInviato: 18 Mar 2014 22:52    Oggetto: Rispondi citando

MaXXX eternal tiare ha scritto:
Come detto precedentemente i maggiori fornitori di atm usano windows ormai (anche perchè da anni li conviene.. e poi spesso sono stati gli istituti di credito a volere windows) crearsi una soluzione fai da te è molto più costoso ma avrebbe pagato.

Non è un semplice problema di lettori smart card... ovvio che sarebbe bene (ma da noi in italia quasi tutti gli atm anche delle poste leggono il chip diversa la situazione in uk e usa e nei negozi dove sopravvive la banda magnetica) il fatto che un s.o non sia più supportato anche se non connesso ad internet può avere varie implicazioni per la sicurezza.. poco probabili ma è così..

le banche italiane bè.. anche le nostre si preoccupano ma non lo vanno a sbandierare... sicuramente molte rimarranno a lungo con xp.

per programmi scritti bene che vanno da win 3.1 a win 8... quali?? e sei sicuro che non ci abbiano rimessu su mani per fare questa compatibilità?? poi dipende dalal complòessità del programma che api usa :(

vogliono risparmiare ma poi pagano...


Per esempio ho programmi di astronomia (pagati) tipo planetario che ho trasferito senza patemi d'animo da Windows NT poi a XP , poi a Vista e ora a Win 7. Senza aggiornamenti da parte del fornitore. Forse i programmatori di una volta avevano meno inventiva ma avevano più palle.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ViR}
Ospite





MessaggioInviato: 19 Mar 2014 00:17    Oggetto: Rispondi citando

Ma la licenza d'uso di Windows non vieterebbe di utilizzarlo in ambiti "critici"? E in ogni caso noi dobbiamo fidarci (e pagare profumatamente: sia che vendiamo sia che compriamo, sia che prestiamo soldi sia che ce li prestano, siamo sempre noi a pagare!) banche che usano sistemi operativi così insicuri (e non parlo di solo adesso con la cessazione del supporto).
Top
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1787
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 19 Mar 2014 08:35    Oggetto: Rispondi citando

spacexplorer ha scritto:
voglio vedere a su chi cercheranno di scaricare la colpa.

La colpa non so, i costi sui clienti. Twisted Evil

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1787
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 19 Mar 2014 08:38    Oggetto: Rispondi citando

bstucc ha scritto:

Per esempio ho programmi di astronomia (pagati) tipo planetario che ho trasferito senza patemi d'animo da Windows NT poi a XP , poi a Vista e ora a Win 7

Tranquillo, su W8 non funzioneranno. Twisted Evil

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato
ant_villani
Semidio
Semidio


Registrato: 06/07/05 07:19
Messaggi: 214
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 19 Mar 2014 09:17    Oggetto: Rispondi citando

Questione di opportunità, di costi/benefici, di intelligenza e di un minimo di senso pratico.

Se gli ATM non sono ancora passati pienamente al microchip la colpa è, come al solito, delle banche. Questo vale anche per XP.

Vi racconto questa che è da ridire: recentemente molte banche italiane hanno implementato sui loro ATM i lettori smartcard perchè hanno migrato le carte da banda magnetica a microchip, ma non per volontà loro perchè il mondo dei POS per potersi adeguare alle disposizioni EMV (Europay, MasterCard e VISA) sono dovuti migrare a microcircuito, beh allora che fanno le banche, "vabbè dobbiamo consentire ai bancomat di leggere il chip, allora aggiorniamo gli sportelli automatici", a quanti è capitato di vedere negli ultimi 2 anni un rinnovamento dei terminali nella loro banca?
Beh rinnovano i terminali e cosa scelgono come sistema operativo? XP!!! non dieci anni fa' ma l'altro ieri informaticamente parlando.

Allora non ci credo più all'incapacità, all'errore di programmazione (non in senso sw) hai creato scentificamente le basi per dover riaggiornare i sistemi e gonfiare i costi di gestione, è questo, le banche non rispondono agli codice degli appalti portano a casa qualcosa che fanno risultare come una spesa ma che si traduce in un vantaggio... di pochi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 19 Mar 2014 09:25    Oggetto: Rispondi citando

@neko13
Negli USA l'evoluzione tecnologica è molto più lenta che in Europa anche se
la pubblicità dice il contrario. Ed in molti casi tanti cittadini USA se ne
fanno vanto perché "il vecchio è più gestibile"... Del resto quasi tutta la
società umana è sempre aperta al cambiamento, a patto che riguardi soggetti
terzi, a patto che sia nel giardino a fianco...

@{Elisam} Il problema non è "il passato" ma il concetto: ci sono soggetti, in
genere non tecnici (ma purtroppo anche tecnici), che vogliono infrastrutture
statiche che nascano e non si tocchino più in sæcula sæculorum e le vogliono
per lo più perché RIFIUTANO di vedere l'infrastruttura come parte del loro
business, non commodity di sottofondo, perché RIFIUTANO di pensare a quanto
assurde siano molte procedure inventate secoli prima per risolvere problemi che
oggi non esistono più. Un'infrastruttura IT non è solo uno STRUMENTO come una
macchina da scrivere, è LA MACCHINA da scrivere ma ANCHE il foglio e molto più
importante è anche QUELLO CHE SUL FOGLIO HAI SCRITTO, sono gli scaffali ed i
faldoni dell'archivio ma ANCHE l'archivio stesso, i suoi dati. È il sistema
nervoso dell'azienda, è il cervello dove ci sono le varie "componenti
strumentali" (neuroni, nervi, sinapsi, ...) ma anche il contenuto informativo
che sul "cervello strumentale" gira e forma col corpo l'intero essere umano.

UNIX d'antan era una pena, da "Slowlaris" a True64 (cmq sempre anni luce meglio
di DOS, Windows ecc) ma era ed è un insieme di specifiche, "una società" che
evolve. SysV come BSD sono sempre UNIX un po' come Piemontesi e Campani sono
sempre Italiani, GNU non è UNIX ma è UNIX come Torino non è Roma però sono
pursempre città i cui abitanti parlano una lingua comune, lavorano grossomodo
con le stesse procedure, hanno grossomodo gusti ed idee simili ecc. Chi ha
scelto una via UNIX non dovrebbe essere legato ad una sua particolare
implementazione di un particolare vendor, i SUOI tecnici possono con qualche
magagna ma senza problemi e costi stratosferici passare da Solaris ad Irix ad
AiX ad HU-UX a FreeBSD come a GNU / Linux, la quantità di cose che devono
cambiare per questi passaggi sono relativamente minime ed il modo di lavorare
è sostanzialmente lo stesso. Passare da XP a 8 al contrario è ben più
traumatico che il "banale" cambio di interfaccia! Microsoft ha lucrato con
successo sul non evolvere, sull'andar di corsa poco importa che il lavoro sia
fatto male e così facendo quando i nodi vengono al pettine risolvere i problemi
diventa un bagno di sangue ben più costoso di un'evoluzione graduale.

Per capirci se avessi una struttura UNIX basata su AiX e dovessi passarla a
GNU / Linux non sarei certo allegro ma non mi spaventerei neppure e non andrei
certo a pagare l'IBM per tenermi in vita una vecchia release di AiX! Qui è
anche peggio, non si parla di cambiare OS ma SOLO di passare a release
successive dello stesso OS dello stesso vendor!

@{Didi71}, bstucc
In rete ci sono comunque, che sia X25, X400, anche Chaosnet sempre rete è e
pian piano tutto passa su IP...

@{ViR}
Questo è un punto interessante ma credo sia più interessante vedere cosa
avran da dire le assicurazioni: ti bucano? Avevi tutti i sistemi ben fatti,
ben configurati, patchati all'ultimo tappabuchi noto? No? Eh bé allora i
costi son tutti tuoi!

@gomez
probabile, son semplicemente curioso di sapere come verranno contabilizzati,
voglio dire tra i millemila manager in servizio qualcuno, magari anche solo
per far carriera, avrà la pensata di dire: "ahem... Negli ultimi anni i miei
cari colleghi han risparmiato non aggiornando un tubazzo di niente, bene!
Però adesso quel non aggiornamento ci costicchia un pochino E mi son giusto
preso la briga di stimare i costi di un aggiornamento costante CHE MI È SEMPRE
STATO RIFIUTATO/BOCCIATO, oh, risulta essere UN ORDINE DI GRANDEZZA inferiore!"
Sarà un sogno ma vuoi mettere che facce Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
bstucc
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/01/07 15:24
Messaggi: 156

MessaggioInviato: 19 Mar 2014 11:16    Oggetto: Rispondi

gomez ha scritto:
bstucc ha scritto:

Per esempio ho programmi di astronomia (pagati) tipo planetario che ho trasferito senza patemi d'animo da Windows NT poi a XP , poi a Vista e ora a Win 7

Tranquillo, su W8 non funzioneranno. :twisted:

Mauro


Può anche essere, ma sono anche passati venti o più anni. Se trovo tempo da buttare via, ci proverò, ma senza entusiasmo.
Sarebbe anche ora aggiornarli, mi sembra umano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Windows XP e Reperti Archeologici Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi