Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
8 luglio 2015 - Riviera del Brenta
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 27 Ott 2015 11:34    Oggetto: 8 luglio 2015 - Riviera del Brenta Rispondi citando

A diversi mesi dall'accaduto, mi interessava sapere chi sa e ricorda cos'è successo quel giorno (a parte chi abita in veneto), giusto per capire quanta attenzione mediatica è stata dedicata all'evento.
Onestamente, senza cercare in internet.

Niente paura, non è un test verso le persone, non si giudica.
È solo per curiosità.

Anche per capire quanti altri eventi ci sono stati mal riportati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9182

MessaggioInviato: 29 Ott 2015 12:02    Oggetto: Rispondi citando

Pensa che io abito al confine tra due regioni (Veneto ed Emilia Romagna) ma non ricordo nulla di che. E senza cercare in rete mi viene in mente che non ci siano stati problemi climatici? Trombe d'aria, nubifragi?
Intendi questo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 29 Ott 2015 18:16    Oggetto: Rispondi citando

Sì, intendo qualcosa del genere.

Veramente a nessuno è arrivata la notizia?
E' rimbalzata solo "tra le mura domestiche"?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 29 Ott 2015 23:40    Oggetto: Rispondi citando

22 Novembre 2011 - Barcellona Pozzo di Gotto (ME)

Ti dice nulla? No, certamente no; è così che funziona, di che ti meravigli? Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 29 Ott 2015 23:51    Oggetto: Rispondi citando

Non mi meraviglio. È che non te ne rendi conto finché non ti ci trovi in mezzo... E soprattutto ti rendi conto di come la gente sia abbandonata a sé stessa...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 29 Ott 2015 23:53    Oggetto: Rispondi citando

È stato detto abbastanza chiaramente che "purtroppo" c'è stato un solo morto
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 29 Ott 2015 23:55    Oggetto: Rispondi citando

Spaventosamente abbandonata a sé stessa... Qui è sorta un'altra città, diversa da quella di prima, con le sole forze dei locali... Sick


Qui si continuava a dire invece che “purtroppo non c'è stato neppure un morto”, quindi la cosa è stata del tutto ignorata... Sick
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9182

MessaggioInviato: 30 Ott 2015 17:31    Oggetto: Rispondi citando

Da quanto leggo nel messinese nel 2011 ci sono stati 4 morti e molti feriti link e sul Brenta un morto.
Purtroppo quando succedono queste cose se ne parla per quel poco, 1 - 2 giorni sui tg nazionali, più giorni sui tg regionali, poi succedono altre alluvioni, esondazioni, tornadi, terremoti, e ci si scorda dei precedenti.

Comunque, io qualcosa mi ricordavo che era successo sul veneziano, non tanto del morto ma delle devastazioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 30 Ott 2015 18:04    Oggetto: Rispondi citando

Qui abbiamo dato tutti una mano e stiamo continuando a farlo, nel limite del possibile.

Quel che fa arrabbiare è che a causa del patto di stabilità il governo non scuce nulla in queste occasioni (solo soldi per le infrastrutture pubbliche).

Poi senti di finanziamenti dati ad cazzum...

Il discorso delle morti non è certo per fare a gara su chi è stato più sfigato... è che viene usato dai giornalisti per misurare il livello di interesse della notizia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 30 Ott 2015 23:22    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
Da quanto leggo nel messinese nel 2011 ci sono stati 4 morti e molti feriti link

Vedi, proprio questa cosa, così come l'hai messa tu, ha fatto incazzare come le jene la gente di qua (e secondo me succede uguale ovunque vi siano disastri che non trovano sufficiente risalto nei media).
Qui l'hanno vissuta come se, dopo un devastante tornado a Forest, nel Mississippi, che rade al suolo la cittadina, i telegiornali annunciassero: «Gravi devastazioni dovute al maltempo in America!», che a uno gli va il pensiero a New York e s'immagina Times Square devastata... O magari anche il Cile, visto che è in America...
E siccome nel frattempo tre vecchietti a Chicago sono morti di paura mentre sentivano la notizia in Tv, il telegiornale ci aggiunge: «Si contano anche diversi morti». E lì si chiude la cosa.
L'articolo che hai linkato parla esattamente in questi termini, e non fornisce nessuna “vera” notizia, bensì sparge un po' di vaghezza ignorante...

Che significa “nel Messinese”? Nel messinese non è successo nulla di più che un po' di pioggia più abbondante del normale, che ha causato disagi. A Messina capoluogo la pioggia non è stata neppure “esagerata”, solo un po' abbondante. Nel resto della provincia di Messina o ha piovuto in modo normale, o non ha neppure piovuto.
Nel paesino di Saponara, invece, ha piovuto forte, ma questo non ha creato nessun disagio né allagamenti di strade o scantinati, semplicemente però è franato un pezzo di terreno, uccidendo tre persone.
A Barcellona Pozzo di Gotto invece è successo il finimondo, un grosso alluvione, l'unico di tutta la Sicilia in quei giorni. Con l'esondazione di un torrente che ha sommerso, messo in ginocchio e distrutto mezza città: sono crollati ponti, svanite centinaia di auto, svaniti negozi e grandi supermercati... La città sommersa dall'acqua e dal fango, che ha praticamente cambiato volto, e adesso è un'altra.

Ma i telegiornali? Quelle bestie di giornalisti pennivendoli, hanno sentito parlare di 3 morti, allora devono affannosamente aver cercato di capire dove, ed è naturalmente saltato fuori il nome di Messina, dove non era successo nulla di nulla, e - invece di informarsi meglio - ecco fioccare i servizi che annunciavano un disastro a Messina, un'alluvione senza precedenti che aveva provocato pure tre morti, mentre nel frattempo passavano immagini di repertorio di chissà dove e chissà quale anno, visto che a Messina non era successo nulla.

Alcuni pennivendoli un po' più zelanti, invece, si sono informati meglio sulla provenienza dei tre morti, e così i loro servizi annunciavano lo stesso “alluvione senza precedenti” a Saponara, dove non era successo invece nulla a parte quella piccola frana che aveva provocato i tre morti.

Nel frattempo però Barcellona Pozzo di Gotto annegava e cedeva sotto un mare di acqua e di fango, e nessuno in Italia ne sapeva nulla, manco in forma di fugace notiziola, e solo perché non c'erano stati morti...
La frase paradossale riguardo al “morto mancato” era esattamente questa: «peccato non ci sia scappato almeno un morto, magari un vecchietto di 90 anni già malato, almeno ora saremmo su tutti i telegiornali...», la si sentiva in giro ovunque...

Risultato? I giorni seguenti, ai lati delle strade montagne di fango raccolte solo da centinaia di locali volontari con stivaloni di gomma ai piedi, insieme a vecchiette che si spalavano da sole il fango dalla strada e qualche ruspa comunale e di privati che tentavano di riaprire le strade chiuse dal fango. Ma... non c'era l'ombra di una divisa o un mezzo della protezione civile! E soprattutto... non c'era ombra di telecamere, di giornalisti!
Lo si chiamava “L'alluvione di serie B”...


Maary79 ha scritto:
Purtroppo quando succedono queste cose se ne parla per quel poco, 1 - 2 giorni sui tg nazionali

Ma magari!
Il punto è che non solo se ne parla poco, ma si punta solo alle vittime, ai morti, ai “cadaveri”, e basta; per poi confondere pure i nomi delle località, e buttarli lì a casaccio...


Io non sono di qua, e non mi aggrada neppure questa località, ma l'ho vissuto sulla mia propria pelle questo disastro, e mi divertirei un mondo a giocare al tiro a segno con i giornalisti italiani, con fucili veri...





Video

Video
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 31 Ott 2015 11:25    Oggetto: Rispondi citando

Era proprio questo il senso del thread.

Cercare di capire quante di queste cose non vengono raccontate perché di scarso interesse per il saccente parere dei giornalisti.

L'attenzione mediatica non serve a far vedere quanto siamo poveri e derelitti, ma, per esempio, tre conti correnti erano stati aperti dai tre rispettivi comuni coinvolti. Diffonderli a livello nazionale non avrebbe di certo fatto male (magari anche a livello internazionale: ricordo che per la ricostruzione del tratro La Fenice a Venezia sono arrivati finanziamenti anche dagli Stati Uniti, ma quello ha fatto sicuramente più notizia e probabilmente tutti sanno cos'è successo).

Per quanto riguarda quel che è successo qui, cercoo in rete e trovo solo articoli di quotidiani locali, nulla a livello nazionale.
In occasione della Venice Marathon, trasmessa dalla rai, hanno bellamente ignorato l'accaduto. La Riviera del Brenta, solitamente ripresa in tutto il suo splendore con immagini da terra e da elicotero, quest'anno è stata completamente ignorata.
A far un po' di notizia è solo il fatto che non si è trattato di una tromba d'aria, ma di un tornado F4, che viene citato come quando si parla della nuova auto con motore da 1000 cavalli, perché è bello riempirsi la bocca con le cose che danno idea di potenza e forza... ma nulla più.

Non sono particolarmente religioso, ma qui molta gente si è salvata solo per un miracolo. Erano le 17.30 circa, orario in cui la gente rincasa dal lavoro. Il mio ufficio è a una decina di chilometri, verso Venezia, e mi ricordo solo un fortissimo acquazzone, ma nulla più. Poi nell'ora successiva hanno iniziato ad arrivarmi le immagini inviate da mia sorella dei luoghi colpiti.
Alberi, auto, case. Nulla è stato risparmiato.

Vigili del fuoco e protezione civile c'erano, dovevano esserci per valutare lo stato delle abitazioni, per lo più dichiarate inagibili.
Per il resto solo volontariato. Da tutti i comuni.
Ho lavorato affianco a un gruppo di 14enni che anzhiche andare al mare a godersi la soleggiata domenica di luglio si sono messi a spostare macerie e raccogliere i rifiuti sparsi dal vento.

Qui il morto c'è stato, ma era un 63enne e non ha fatto molta più notizia del gattino scomparso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9182

MessaggioInviato: 02 Nov 2015 13:26    Oggetto: Rispondi

Danielix ha scritto:
Vedi, proprio questa cosa, così come l'hai messa tu, ha fatto incazzare come le jene la gente di qua (e secondo me succede uguale ovunque vi siano disastri che non trovano sufficiente risalto nei media).


Purtroppo quando fatti così accadono in piccole realtà e non su grandi città è già motivo del perchè i media non ne parlino.

Danielix ha scritto:
Che significa “nel Messinese”? Nel messinese non è successo nulla di più che un po' di pioggia più abbondante del normale, che ha causato disagi. A Messina capoluogo la pioggia non è stata neppure “esagerata”, solo un po' abbondante.


E' stato un mio modo sbagliato di esprimermi, ovviamente mi riferivo alla provincia di Messina, come sopra alla provincia di Venezia, alcuni comuni certo, il territorio è vasto.

Benny ha scritto:
L'attenzione mediatica non serve a far vedere quanto siamo poveri e derelitti, ma, per esempio, tre conti correnti erano stati aperti dai tre rispettivi comuni coinvolti. Diffonderli a livello nazionale non avrebbe di certo fatto male (magari anche a livello internazionale: ricordo che per la ricostruzione del tratro La Fenice a Venezia sono arrivati finanziamenti anche dagli Stati Uniti, ma quello ha fatto sicuramente più notizia e probabilmente tutti sanno cos'è successo).


Ecco di questo sono sicura di non aver sentito dire nulla, e si che tg nazionali e locali li vedo, personalmente verso da cellulare i 2 euro quando ci sono questi avvenimenti, di quel periodo ricordo un forte temporale con grandine dalle mie parti, di quelli che dici "qui non ha fatto danni, ma da qualche parte li avrà fatti" (difatti poi ho sentito la notizia di ciò che era successo in provincia di Venezia nel tg Veneto).

Benny ha scritto:
A far un po' di notizia è solo il fatto che non si è trattato di una tromba d'aria, ma di un tornado F4, che viene citato come quando si parla della nuova auto con motore da 1000 cavalli, perché è bello riempirsi la bocca con le cose che danno idea di potenza e forza... ma nulla più.


E' quello che fa notizia, oltre ai morti, i video e le immagini delle devastazioni o la "violenza della natura"...i poveri cristi che perdono tutto non se li fila nessuno...hanno salva la vita e quello dovrebbe essere abbastanza...e il rimboccarsi le maniche è dato per scontato.

Ricordo da vicino il terremoto dell'Emilia del 2012, faceva quasi più notizia il Castello Estense di Ferrara che si era un po' crepato che la gente flollata che viveva nelle tende, e che aveva perso tutto, in un periodo che nel dopo terremoto non cessava di piovere.

Benny ha scritto:
Quel che fa arrabbiare è che a causa del patto di stabilità il governo non scuce nulla in queste occasioni (solo soldi per le infrastrutture pubbliche).


Già con i terremotati dell'Emilia c'erano stati di questi problemi, dei soldi che non arrivavano, che non sono mai arrivati, dei conti correnti aperti e dei soldi bloccati nelle banche, e di queste banche che poi i soldi volevano "prestarli", delle tasse che continuavano ad arrivare, che poi sono state sospese (per essere incassate poi con gli interessi, rateizzi, dopo tot tempo, ecc..)
Anche il mio comune era stato inserito, e ricordo che ogni comune ad un certo punto ha dovuto badare ai suoi di cittadini sfollati, con vigili del fuoco, volontari e protezione civile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi