Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Tablet e crollo dei PC
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pc e notebook
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 17 Ott 2013 14:53    Oggetto: Tablet e crollo dei PC Rispondi citando

Leggi l'articolo Tablet e crollo dei PC
Secondo te è stato l'iPad a uccidere il mercato dei Pc?



Studio realizzato da Gartner (Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Segnala un refuso
Top
pentolino
Semidio
Semidio


Registrato: 04/09/08 13:53
Messaggi: 236

MessaggioInviato: 21 Ott 2013 09:29    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me è un insieme di fattori; sicuramente è vero che il 90% delle azioni che il 90% degli utenti compie sono eseguibili (in certi casi anche più rapidamente e comodamente che col PC), ma è vero anche che il mercato è saturo, ma descrivo meglio il mio punto di vista sull'argomento.
Io stesso, che mi ritengo piuttosto smanettone, non vedo a breve motivi di rimpiazzare il desktop casalingo che ho acquistato nel 2007 e ritengo che in generale, a meno che uno non giochi col PC, qualunque computer decente di quel periodo sia in grado di fare quello che serve. Potrei anche mettere l'ultima versione del sistema operativo (la prossima non so), ma in realtà, anche in questo caso non mi pare che valga la pena.
Al lavoro il discorso è per me diverso, in quanto per me vale la pena investire nel migliore hardware in circolazione, ma anche in questo caso un PC decente prodotto dal 2007 in poi può fare tranquillamente il lavoro da ufficio e non c'è motivo di sostituirlo se non per guasti.

Insomma io credo che i tablet, nel bene o nel male, stiano pienamente realizzando il concetto di informatica per le masse; sono semplici, limitati su binari ben precisi, un po' come un televisore insomma. A noi smanettoni questa banalizzazione può fare schifo, ma è la condizione necessaria per mettere l'informatica in mano a mia zia di settanta anni che posta le foto su facebook; con un PC non ci sarebbe mai riuscita.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ice}
Ospite





MessaggioInviato: 21 Ott 2013 16:08    Oggetto: Rispondi citando

è falso affermare che il mercato dei pc sia morto.
Quello che fino a 5-10 anni fa facevi col pc...continui a farlo col pc
la verità è che la necessità di device mobili leggeri e con tanta autonomia ha spinto il binomio Intel-Microsoft di smettere di spingere verso le prestazioni pure e puntare maggiormente sull'efficienza (ram a parte un Win8 consuma meno risorse cpu e fa accesso piu ragionato al disco, di un WinXP con installati tutti i programmi e servizi che il nuovo os ha nativamente, es gestione iso e virtual device, gesitone vpn, mediacenter, etc)
Velo dico perchè di recente ho fatto un dual boot reinstallando XP e 7 su un vecchio PentiumM 2Ghz.
Il fatto è che mentre il mercato dei pc è rimasto sostanzialmente costante, i nuovi utilizzi (messaggisica mobile e social network e la consultazione estemporanea del web) hanno spinto la diffusione e la nascita di nuovi device
IMHO social network e tablet sono stati uno il volano dell'altro e viceversa.
Ricordo come quando usci iPad, tutti lo ritenevano fighissimo, ma poi alcuni degli utilizzi piu utili che venivano teorizzati per diffonderlo in ambito business (e non solo hitech entusiastic) era quello di utilizzarlo come schermo remoto del proprio pc da scrivania......
Personalmente io continuo ad usare il pc come 10 anni fa, ma per controllare qualcosa al volo su internet o i socialmedia uso sopratutto tablet e smartphone.
Ma 5-10 anni fa non facevo uso di social media
A questo aggiungo che io sto ancora usando un notebook che ha 5 anni!!!!
mentre ai tempi di win98/2000/xp i portatili si cambiavano ogni 2-3 anni massimo
Top
zero
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 1168

MessaggioInviato: 21 Ott 2013 16:17    Oggetto: Rispondi citando

L'ipad non e' un sostituto del PC (windows, mac, o linux).
Infatti per attivare l'ipad e' obbligatorio collegarlo ad un PC! (almeno era cosi', non so negli ultimi modelli). Gia' questo lascia capire che non era nato come sostituto ma per affiancarlo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
pentolino
Semidio
Semidio


Registrato: 04/09/08 13:53
Messaggi: 236

MessaggioInviato: 21 Ott 2013 16:36    Oggetto: Rispondi citando

@zero
non più da IOS 5 in poi; per i tablet android non credo sia mai stato necessario. Considerato che in entrambi i sistemi puoi acquistare i contenuti direttamente dal dispositivo, il PC non è strettamente necessario (anche se può essere comodo per fare backup etc.)

In ogni caso con 90% intendevo dire appunto che non tutti possono fare tutto con un tablet, ma molti (tipo la mia zia di 70 anni) possono fare molto, con un ambiente molto più semplice da utilizzare rispetto a qualsiasi sistema operativo per PC. Quindi per chi non avrebbe mai acquistato un PC perché spaventato dalla complessità (mi riferisco soprattutto agli anziani) il tablet è a tutti gli effetti un sostituto.[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 21 Ott 2013 20:04    Oggetto: Rispondi citando

Non direi che sia morto il mercato PC, è morto il mercato PC da GDO. Questo è
stato peggiorato ulteriormente dalle soluzioni iOS/Android/*, il mercato PC ha
invece un'ottima occasione: tornare sui sui passi riducendo il livello di
spazzatura in vendita, aprendo le piattaforme ecc.

Non è un sogno; è noto che sono un inguaribile pessimista ma penso che questo
sia proprio lo scenario più probabile, con un contro: un aumento del prezzo
dei computer "veri"...
Top
Profilo Invia messaggio privato
rey042008
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 28/04/08 12:38
Messaggi: 143
Residenza: Eridania

MessaggioInviato: 22 Ott 2013 09:56    Oggetto: Rispondi citando

Sarebbe ora di smetterla con queste affermazioni assolute che non considerano tutti gli aspetti di un fenomeno di mercato e le sue implicazioni.
Chi ha scritto prima di me ha già citato alcune di queste, per cui non ritengo di dover ripetere dei concetti che condivido totalmente.

Aggiungo alcune considerazioni: chi fa questo tipo di dichiarazioni dovrebbe provare a gestire uno spreadsheet con una trentina di fogli di lavoro, ciascuno dei quali con decine e decine di righe e colonne, macro, link, funzioni, grafici e quant'altro con un tablet, oppure un file di database con almeno un migliaio di items e qualche decina di campi con relativi filtri, report, schede etc....oppure fare semplicemente della grafica "casalinga", sia essa fotoritocco e trattamento immagini, sia creazione di grafiche vettoriali in genere, magari per volantini, banner, cataloghi e quant'altro... o anche scrivere codice e poi compilarlo (i miei amici programmatori lo fanno anche per diletto).
Con gli attuali tablet la vedo dura, (si, anche con gli iCosi) perchè le potenze elaborative sono relativamente modeste in rapporto a PC desktop ed anche notebook, gli schermi sono massimo da 10', da cavarcisi gli occhi anche con il tanto declamato "full HD".

Non sono andato a scomodare gli usi aziendali, riporto solo esperienze mie e di decine di miei amici e conoscenti: molti di noi hanno un tablet (ed uno smartphone) ma se si vuole una "esperienza informatica" (come le chiamano adesso, "esperienze" Laughing ) ci si deve sedere con un buon PC davanti al naso, dotato di mouse ed anche di una buona tastiera, possibilmente con uno schermo da 19' e scheda grafica all'altezza.

Forse nel 2030, quando non ci sarò più, vi saranno PC/tablet da 22' che potranno fare tutte queste cose e magari anche di più, comandati dalla voce e iperconnessi con tutto,
al costo di poche centinaia di euro o dollari ( e qui ci credo già meno).... ma per ora guardiamo la realtà odierna con occhi un po' più aperti di come ce li vorrebbero far tenere, per favore.

Queste affermazioni tendono ad inculcare negli utenti false verità assolute ed indirizzare la massa che vuole solo prodotti "fighi" verso posizioni e comportamenti di acquisto che convengono moltissimo ai produttori: un tablet di buona marca costa al pubblico come un molto più potente e completo PC da tavolo, ma ai produttori molto molto meno ed i profitti vanno alle stelle.

Altri due effetti collaterali, già citati da altri, saranno di far lievitare i costi di PC da tavolo e di notebook (questo già avvenuto e come!).
Ma soprattutto, da come la vedo io, sono il viatico per l'introduzione e l'uso di di altre piattaforme chiuse (sì, cari Page e Brin, anche se sono un utente Android non mi raccontate che sia "aperto" come il kernel (GNU/Linux) che usa... siete solo meno sfacciati degli "altri" ma "don't be evil" si sta allontanando).

I PC possono essere affrancati da software proprietario a favore di quello libero anche da utenti non informatici; con i tablet, a meno che la comunità internazionale non si dia una mossa, è estremamente più difficile e per ora solo Canonical e Mozilla ci stanno provando.

Come dire... ci stavamo ritagliando una fetta di libertà: questo è un altro tentativo, da parte dei produttori, di riprendere il controllo e di fare dei prodotti di massa, molto più pervasivi perchè fatti "for monkey use" che è più difficile "liberare" (per ora).

Per concludere (scusate il lungo post, ma mi ci voleva, ne ho piene le tasche di questi "pilotaggi di opinioni") è vero che la loro semplicità di utilizzo permette anche alle persone più anziane di attingere al mare magnum di internet e dell'informatica di consumo; ma attenzione, questa è un'arma a doppio taglio: quindi va benissimo l'affiancamento, ma la sostituzione mai.
Chi vuole intendere, intenda. E non smettiamo di far funzionare il cervello....
Top
Profilo Invia messaggio privato
pentolino
Semidio
Semidio


Registrato: 04/09/08 13:53
Messaggi: 236

MessaggioInviato: 22 Ott 2013 10:15    Oggetto: Rispondi citando

@rey042008
Citazione:

è vero che la loro semplicità di utilizzo permette anche alle persone più anziane di attingere al mare magnum di internet e dell'informatica di consumo; ma attenzione, questa è un'arma a doppio taglio: quindi va benissimo l'affiancamento, ma la sostituzione mai.


Credo di essere stato frainteso, mi riferivo a quelle persone che non userebbero mai un PC, in quanto oggettivamente troppo complesso per loro; il pensionato medio di qualche anno fa aveva difficoltà a programmare il videoregistratore, figuriamoci come potrebbe usare un PC!
Per queste persone, e SOLO PER QUESTE (ma sono molte di più di quelle che pensi, e non necessariamente persone anziane), ritengo il tablet un sostituto del PC; fare i lavori che citi tu con un tablet è semplicemente demenziale e non mi sognerei mai di farlo.
Ma è altrettanto vero che, salvo impieghi specifici (tra cui rientra il mio lavorativo), ben pochi hanno bisogno di un PC nuovo, va benissimo qualunque modello comprato negli ultimi 5 anni.
L'unione di questi due fattori, più ovviamente la diffusa crisi che ritarda gli acquisti, fa sì che il mercato dei PC sia stagnante.
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1242

MessaggioInviato: 22 Ott 2013 13:49    Oggetto: Rispondi citando

Uso il PC (in realtà un laptop) per sviluppare software, con monitor full HD da 18.5" e monitor secondario. Già mi trovo male se non posso usare il monitor secondario, sostituire il tutto con un tablet (o anche solo con un PC/laptop con schermo da 15" o 16") mi sembra impensabile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
pentolino
Semidio
Semidio


Registrato: 04/09/08 13:53
Messaggi: 236

MessaggioInviato: 22 Ott 2013 14:06    Oggetto: Rispondi

@amldc
appunto, non mi sembra l'uso più comune del PC; per noi sviluppatori di software il computer è insostituibile, ma direi che abbiamo esigenze molto superiori alla norma
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Pc e notebook Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi