Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Anonymous attacca il sito della Lega Nord
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 16 Lug 2013 09:59    Oggetto: Anonymous attacca il sito della Lega Nord Rispondi citando

Leggi l'articolo Anonymous attacca il sito della Lega Nord
Per protesta contro i commenti razzisti e intolleranti.




Segnala un refuso
Top
zoidberg8e
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 27/11/08 10:37
Messaggi: 32

MessaggioInviato: 16 Lug 2013 14:59    Oggetto: Rispondi citando

Quante preziose informazioni rese inaccessibili!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 16 Lug 2013 18:35    Oggetto: Rispondi citando

Spezzo una lancia per Cécile Kyenge! È una bella donna!
player

In compenso è Calderoli che secondo me non è il massimo della bellezza, ciccione, di dubbia intelligenza, parecchio poco signorile, vestito da manichino anni 50', non curato, con una faccia che ricorda certe caricature del "commenda da fregare" e nemmeno di lingua italiana ma di dialetto, d'uso del peggior carrettiere.
Laughing Laughing Laughing

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
zingiber
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 29/05/13 11:31
Messaggi: 154

MessaggioInviato: 16 Lug 2013 18:44    Oggetto: Rispondi citando

Lungi da me il voler difendere l'indifendibile Calderoli, ma da lombarda, mi piacerebbe sapere perché il nostro dialetto, lo ammetto, poco "musicale" (soprattutto il bresciano e il bergamasco delle mie zone) è definibile "d'uso del peggior carrettiere", mentre altri dialetti, che so, il napoletano, sono "cultura", "identità", "tradizione"...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9646

MessaggioInviato: 16 Lug 2013 19:10    Oggetto: Rispondi citando

Non posso che essere contenta che Anonymous abbia scelto di colpire il sito della Lega, affermazioni che condivido in tutto per tutto e ancora mi chiedo cosa debbano fare per non essere eletti al nord, dopo tutto quello che hanno già fatto e detto.
Non c'è un dialetto più piacevole degli altri, in certi contesti è importante usare la lingua italiana, a me piacciono tutti, come stravolgono certe parole, il bergamasco lo trovo molto divertente ad esempio, sarà che io provengo da una piccola provincia dove il dialetto è a dir poco incomprensibile per chi viene da fuori. Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 16 Lug 2013 20:22    Oggetto: Rispondi citando

zingiber ha scritto:
Lungi da me il voler difendere l'indifendibile Calderoli, ma da lombarda, mi piacerebbe sapere perché il nostro dialetto, lo ammetto, poco "musicale" (soprattutto il bresciano e il bergamasco delle mie zone) è definibile "d'uso del peggior carrettiere", mentre altri dialetti, che so, il napoletano, sono "cultura", "identità", "tradizione"...


USO, nel senso come lo usa.

Nel senso che il suo modo di parlare in dialetto non è per recitare poesie o canzoni o barzellette anzi è italiano "dialettizzato" e nemmeno originale dialetto.
Come se uno volesse parlare cinese dicendo "io sono qui" in "ion son chii".
Laughing Laughing Laughing

Inoltre i "carrettieri" (come gli scaricatori di porto) erano famosi per espressioni poco gentili e per questo rimproverati e citati come esempio.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
fuocogreco
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 26/07/12 05:14
Messaggi: 2227

MessaggioInviato: 16 Lug 2013 22:29    Oggetto: Rispondi citando

L' attacco di Anonymus alla Lega Nord e a Calderoli in particolare ( che non è nuovo a nefandezze di questo genere) è senza dubbio positivo... anche se potevano fare a meno di cadere ai loro livelli.

Per quanto riguarda i dialetti io son favorevole alla loro diffusione come mezzo di cultura e storia...troppi inglesismi di oggi devo ammetterlo mi creano un pò di fastidio. E' pure giusto che in ambiti più formali si debba usare la lingua italiana.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 17 Lug 2013 00:16    Oggetto: Rispondi citando

Se è per i dialetti, io non li ho mai avuti in simpatia, indistintamente.
Per il resto, è nella naturale evoluzione dell'età della decadenza in fase di crisi acuta il ravvivamento dell'estremizzazione del confronto politico fino allo scontro aperto.

Io mi auguro sempre che l'umanità migliori abbastanza da non ricaderci più, ma non ci credo e mi aspetto di peggio.
Ma non me ne preoccupo più di tanto perchè la storia deve fare comunque il suo corso, quello che sia. Se anche dovesse essere la fine sulla Terra, con tutto il dispiacere per la perdita della Terra, ricominceremo su un altro pianeta.
Comunque, non credo neanche che la Terra andrà persa. E' solo questa specie-civiltà di matti che si beccherà una mazzata a misura di occorrenza storico-evolutiva. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
fuocogreco
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 26/07/12 05:14
Messaggi: 2227

MessaggioInviato: 17 Lug 2013 01:44    Oggetto: Rispondi citando

@ Zievatrov

Per i dialetti ognuno la può pensare come vuole, ma per la seconda parte del

tuo messaggio...come diceva un politico : ma che c' azzecca con l'

oscuramento di Anonymus?

Confused Dai su un pò di vita Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 17 Lug 2013 09:39    Oggetto: Rispondi citando

@fuocogreco

Ci azzecca con lo scambio di aggressioni verbali, divenuto pratica politica ordinaria. Ogni tanto, qualcuno ritiene che si sia alzato troppo il tiro e si indigna. Ma si continua.
Ed io ho fatto le mie riflessioni sul percorso che questa civiltà sta compiendo, guardando lontano.

Un po' di vita?
Bhè, ho sentito dire che su Marte, il sabato sera, un po' ce n'è. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
fuocogreco
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 26/07/12 05:14
Messaggi: 2227

MessaggioInviato: 17 Lug 2013 11:14    Oggetto: Rispondi citando

@ Zievatrov

Per quanta le aggressioni verbali in politica ci sono sempre state. Ultimamente

forse si denigra l' avversario politico più apertamente ( è una pratica bipartisan, basti pensare alle offese a Brunetta per la sua bassa statura o allo stesso Berlusca chiamato più volte il caimano, il nano, dall' altro schieramento le offese omofobe a Vendola, ecc ecc).

Tempi addietro non si andava forse all' insulto vero e proprio ma si seguiva una tecnica di offesa diversa. Purtroppo fa parte del giocotante volte sporco della politica.

Per quanto riguarda la vita su Marte, io preferisco il sabato sera magari un' altro tipo di vita link
Top
Profilo Invia messaggio privato
{FRENK}
Ospite





MessaggioInviato: 18 Lug 2013 16:10    Oggetto: Rispondi citando

andate a leggervi la lettera di quella "signora " di nome DACIA VALENT
ps x mda --> fatti curare
Top
zingiber
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 29/05/13 11:31
Messaggi: 154

MessaggioInviato: 18 Lug 2013 20:39    Oggetto: Rispondi citando

Al di là degli insulti e di qualche eccesso, la Valent non ha poi molti torti, purtroppo, nel descrivere il "popolo" italico.
Quello che invece a me da fastidio, molto fastidio, è il fatto che quando ad essere insultato o minacciato è un individuo di pelle bianca, magari per suoi difetti fisici, o per sue scelte sessuali (a meno che sia gay, perché allora gli scudi si alzano eccome!), tutto passa sotto silenzio, come se fosse normale poter offendere chiunque, purché sia bianco e non omosessuale, soprattutto se donna (e qui il frasario cade sempre sulle vere o presunte abitudini sessuali).
Beninteso, non ho assolutamente nulla né contro le persone di colore, né contro i gay, ho amici nella prima "categoria", ne ho avuti nella seconda, senza alcun problema, ma ne ho le tasche piene di non poter dire al mio inquilino senegalese che è nero, senza essere tacciata di razzismo. Non da lui, ovvio, che sa benissimo che il mio razzismo è solo nei confronti dei delinquenti di ogni colore, ma da tutta una sequela di benpensanti che si credono migliori degli altri (anche questa è una forma di razzismo), solo perché nella loro superiorità pretendono di essere gli unici in grado di poter aiutare, accogliere ed integrare gli stranieri... sì, ma nei quartieri popolari, mi raccomando. Che non arrivi nelle loro case l'afrore e l'olezzo dell'etnica cucina dai forti aromi, non sia mai che il maglioncino di cachemire o l'abitino di Gucci ne restino impregnati! Laughing
Comunque, i problemi italici, son ben più gravi di un insulto ad un ministro (non mi pare nessuno abbia mai difeso lo stesso Calderoli, per tutte le volte che è stato disegnato con la faccia da maiale, giusto per restare in tema di animali), e se non si danno una mossa a cercare di risolverli, tra un po' ci mangeremo l'un l'altro, indipendentemente dal colore della pelle.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 18 Lug 2013 23:34    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con zingiber.

Quanto alla letterina di Dacia Valent, direi che era proprio incazzata nera ed aveva bisogno assoluto di sfogarsi. Non metto certo in dubbio le sue ragioni per esserlo. Purtroppo, è anche così che si finisce nella trappola dell'estremismo e del razzismo. Le ragioni per essere incazzati ci sono, anzi, abbondano, ma si resta destabilizzati e si spara alla cieca, su tutti.

E di cos'è che parlavo io prima? Guarda caso della estremizzazione del confronto politico che consegue ai danni dell'età della decadenza. Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 19 Lug 2013 09:23    Oggetto: Rispondi citando

zingiber ha scritto:
Al di là degli insulti e di qualche eccesso, la Valent non ha poi molti torti, purtroppo, nel descrivere il "popolo" italico.
Quello che invece a me da fastidio, molto fastidio, è il fatto che quando ad essere insultato o minacciato è un individuo di pelle bianca, magari per suoi difetti fisici, o per sue scelte sessuali (a meno che sia gay, perché allora gli scudi si alzano eccome!), tutto passa sotto silenzio, come se fosse normale poter offendere chiunque, purché sia bianco e non omosessuale, soprattutto se donna (e qui il frasario cade sempre sulle vere o presunte abitudini sessuali).
Beninteso, non ho assolutamente nulla né contro le persone di colore, né contro i gay, ho amici nella prima "categoria", ne ho avuti nella seconda, senza alcun problema, ma ne ho le tasche piene di non poter dire al mio inquilino senegalese che è nero, senza essere tacciata di razzismo. Non da lui, ovvio, che sa benissimo che il mio razzismo è solo nei confronti dei delinquenti di ogni colore, ma da tutta una sequela di benpensanti che si credono migliori degli altri (...)


Il fatto è che molte persone non hanno la minima idea di cosa significhi la parola "razzismo"! Pura ignoranza.... Eppure esistono i vocabolari.

Razzismo= Dividere per razze, dispregiativo quando viene usato su persone spesso accompagnato da credenze.

Dunque sia per nazionalità, cultura, ecc.ecc. e non solo per colore della pelle o mitiche (non esistono in scienze) suddivisioni in razze biologiche delle persone.

Il fatto che moltissimi usano il razzismo (sconosciuto in Italia prima di Mussolini dato che la popolazione Italiana è impossibile dire che sia razza in quanto diversissima per usi, cultura, pelle, ecc.. oltretutto terra di conquista da chiunque) logico che molti, nella loro ignoranza confondano questo con il razzismo.

POI

La conosci la storia del contadino, del figlio e dell'asino che vanno al mercato?

Un contadino, il figlio e l'asino vanno al mercato. Il padre e sull'asino e il figlio cammina, incontrano delle persone e dicono "guarda che padreterno fa fare la strada come uno schiavo al figlio".
Il padre allora carica sull'asino il figlio cammina, incontrano delle persone e dicono "guarda che disgraziati fa fare la strada sovraccarico il povero asino".
Il padre e il figlio allora scendono dall'asino, incontrano delle persone e dicono "guarda che scemi hanno un asino, malgrado abbiano un asino".
Il padre si carica l'asino in groppa, incontrano delle persone e dicono "guarda ..." .... Ecc. ecc.
Laughing Laughing Laughing

DUNQUE, fottetene di quello che dice la gente! L'importate è quello che dice la tua di Coscienza!!!
Wink

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 19 Lug 2013 16:15    Oggetto: Rispondi citando

@mda
Se per "dividere" intendi "mettere gli uni contro gli altri", concordo pienamente.
Ma cosa significa la frase "dispregiativo quando viene usato su persone spesso accompagnato da credenze"?
Semmai, dispregiativo quando viene usato come invettiva verso persone con cui si è in disaccordo.

Che in scienze naturali non esistano razze umane è un accomodamento (anti-scientifico) dovuto al fatto che è diventato terribilmente "political" scorretto usare la parola razza riferito all'umanità, perchè si è diffuso un trauma tremendo con conseguente confusione e forte strumentalizzazione della confusione. La parola razza è divenuta fortemente confusa con il razzismo e perciò demenzialmente bandita in ruolo del razzismo. Rolling Eyes
Altrimenti, razza non sarebbe niente altro che una qualsiasi innocente parola la quale, nella fattispecie, indicherebbe semplicemente il set di adattamenti evolutivi della specie homo-sapiens alle diverse condizioni climatiche di aree diverse della Terra. Nè più, nè meno, nè altro.
Tra la parola "razza" e la parola "etnia" la differenza è essenzialmente una questione di registro di linguaggio. "Razza" è più popolare, "etnia" è più aulico. Anche se, talvolta, si può attribuire maggiore estensione ad un termine e minore all'altro.
Ma siccome la confusione regna usurpatrice, ci si deve adattare e si pretende che tutti si adattino alla confusione posta sul trono del mondo a dettare legge e conoscenza.
C'è da aspettarsi che presto verrà bandita anche la parola sesso, come vorrebbero alcuni, perchè richiama il "sessismo" e chi dice "sesso" è gravemente sospetto di sessismo, quindi, o è veramente sessista, o è uno zotico ignorante e non ha ancora imparato ad essere "political correct" e fare a meno di usare quella "brutta parola". Perciò, se lo merita di essere preso per sessista.
Chissà quante parole innocenti sono sottoposte allo stesso processo demenziale. Rolling Eyes

Se davvero l'Uomo è di una sola razza, allora l'Uomo è terribilmente solo. Sicuramente è questa almeno una delle ragioni della sua follia. Dunque, mano alla ingegneria genetica e diamogli una dozzina di compagni di viaggio. Wink
Ma perchè semplici e sfuggenti razze?
Sfuggenti, sì. Perchè, per definizione, delle semplici razze (o etnie) sono delle categorie che sfumano sempre l'una nelle altre in un intreccio di gradienti. E' già qualcosa, ma è troppo poco per rimediare seriamente alla terribile, psicopatogena solitudine dell'Uomo.
Tanto che ci siamo, spingiamoci oltre, osiamo sul serio.
Scopriamo le potenzialità nascoste del Genere Homo e sviluppiamo tutte le sue speci.
La Varietà è Via, Verità e Vita. Very Happy
Non equivochiamo però, non mi riferisco ad una varietà caotica, alla cieca, illimitata. Da stolidi fanatici della varietà per la varietà senza nessun giudizio critico. In tal modo, anche le peggiori disgrazie biologiche sarebbero "Sacra Varietà" di una religione di bigotti della varietà. Io parlo di Varietà seria, che ha la sua propria funzionalità di fronte a Madre Natura. Wink

Per il Padre, il Figlio e l'Asino Santo, Angel
condivido pienamente. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9646

MessaggioInviato: 19 Lug 2013 17:41    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
(non mi pare nessuno abbia mai difeso lo stesso Calderoli, per tutte le volte che è stato disegnato con la faccia da maiale, giusto per restare in tema di animali)

Difatti non è questo il punto, in questo senso Calderoli non è ne più colpevole ne meno colpevole di altri, come è già stato scritto, in politica gli insulti verbali stanno diventando una routine, fanno notizia per un attimo poi non ci si pensa più, sta nel buon senso, che molti politici non hanno, di riuscire a mantenere un certo decoro, la maggior parte o sono corrotti o dicono spropositi che non servono a niente...vi ricordate il caso della leghista ex consigliere padovana Valandro che disse riferendosi al ministro dell'integrazione, Kyenge, "mai nessuno che se la stupri...". E per fortuna che era una donna... Shocked
Non è per essere buonisti, penso anche io che gli extracomunitari che delinquono dovrebbero andarsene fuori dai cogl... invece di degradare alcune zone delle città.
La strategia della politica, specie di sinistra gli impone questo buonismo, in quanto gli extracomunitari sono visti come una "risorsa" ma non per l'Italia, ma per prendere voti, quando sarà ora.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 19 Lug 2013 23:17    Oggetto: Rispondi citando

Zievatron ha scritto:
@mda
Se per "dividere" intendi "mettere gli uni contro gli altri", concordo pienamente.
Ma cosa significa la frase "dispregiativo quando viene usato su persone spesso accompagnato da credenze"?


Copiavo la voce del dizionario: Che viene usata come forma dispregiativa verso alcuni.

Zievatron ha scritto:

Che in scienze naturali non esistano razze umane è un accomodamento (anti-scientifico) dovuto al fatto che è diventato terribilmente "political" scorretto usare la parola razza riferito all'umanità, perchè si è diffuso un trauma tremendo con conseguente confusione e forte strumentalizzazione della confusione.


No. Non esistono le razze in quanto non esistono le razze pure (ma nemmeno semi-pure o simil-pure) fra gli uomini: Siamo talmente "imbastarditi" che ognuno di noi porta dentro i geni "negroidi" o "asiatici" o altro.

Guarda la folla: Ognuno di loro possiede una faccia diversa!!!
Guarda un pascolo: Tutti uguali o meno.

Basta questa osservazione dozzinale, per capire che non esistono le razze nell'uomo ma è solo una forzatura di malati mentali.

Infatti una dei sintomi della Paranoia e schizofrenia è la convinzione razziale.

ETNIA è possibile nel genere umano ma mai RAZZA!!! Oramai anche l'adattamento è andato perduto da centinaia di migliaia d'anni. Esempio un negroide può avere freddo o caldo con una temperatura soleggiata: Dipende oramai unicamente dalla persona e non più dai suoi geni.

Zievatron ha scritto:

Se davvero l'Uomo è di una sola razza, allora l'Uomo è terribilmente solo.


Oppure i nutrita compagnia! È la storia del "bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno".

Non è la ragione della sua follia, semmai che oramai è l'unica Dominante e quindi non esiste più un limite per la sua espansione.

Questo accade per i Virus, batteri o altro: Quando un Virus/battere diventa dominante nell'ambiente alla fine si sviluppa tanto come numero che distrugge l'ambiente stesso!!!

Questo è accaduto con i conigli portati in zone dove sono divenuti dominanti: Distruggevano di tutto divenendo una rovina!

Questo è accaduto con i cani portati in zone dove sono divenuti dominanti: Distruggevano di tutto divenendo una rovina!

Persino un'isola dove portarono dei cerbiatti distrusse l'isola stessa!!!

Zievatron ha scritto:

La Varietà è Via, Verità e Vita. Very Happy


Infatti siamo una varietà infinita! Citando l'esempio "sopra" basta vedere una folla di gente per capire che siano geneticamente di 7miliardi di razze oramai.


Zievatron ha scritto:

Non equivochiamo però, non mi riferisco ad una varietà caotica, alla cieca, illimitata. Da stolidi fanatici della varietà per la varietà senza nessun giudizio critico. In tal modo, anche le peggiori disgrazie biologiche sarebbero "Sacra Varietà" di una religione di bigotti della varietà. Io parlo di Varietà seria, che ha la sua propria funzionalità di fronte a Madre Natura. Wink

Per il Padre, il Figlio e l'Asino Santo, Angel
condivido pienamente. Wink


Condivido anch'io.
Wink

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 19 Lug 2013 23:30    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
Citazione:
(non mi pare nessuno abbia mai difeso lo stesso Calderoli, per tutte le volte che è stato disegnato con la faccia da maiale, giusto per restare in tema di animali)

Difatti non è questo il punto, in questo senso Calderoli non è ne più colpevole ne meno colpevole di altri, come è già stato scritto, in politica gli insulti verbali stanno diventando una routine, fanno notizia per un attimo poi non ci si pensa più, sta nel buon senso, che molti politici non hanno, di riuscire a mantenere un certo decoro, la maggior parte o sono corrotti o dicono spropositi che non servono a niente...vi ricordate il caso della leghista ex consigliere padovana Valandro che disse riferendosi al ministro dell'integrazione, Kyenge, "mai nessuno che se la stupri...". E per fortuna che era una donna... Shocked
Non è per essere buonisti, penso anche io che gli extracomunitari che delinquono dovrebbero andarsene fuori dai cogl... invece di degradare alcune zone delle città.
La strategia della politica, specie di sinistra gli impone questo buonismo, in quanto gli extracomunitari sono visti come una "risorsa" ma non per l'Italia, ma per prendere voti, quando sarà ora.


Che lo dipingano con la faccia da maiale è perchè è la sua rappresentazione: Se la cerca quella rappresentazione e mica una offesa!
Laughing Laughing Laughing

Per la legge italiana CHIUNQUE DELINQUA ed è extracomunitario esiste l'espulsione immediata!!! Anzi, basta molto ma moltooo di meno!

Dunque se dici che non è vero vuol dire che ti informi da persone bugiarde o ignoranti sulla Legge.

Infatti chi degrada le zone della nostra comunità chi sono? ITALIANI! Ed è la stessa cosa che dicono all'estero.

La stessa cosa è accaduta in Francia: Hanno dato un buono da 500franchi agli extracomunitari che uscivano dalla Francia e si sono presentati i ROM che si sono presi i buoni e poi non sono usciti perchè.... Avevano anche la carta d'identità francese e molti anche il passaporto francese!

Non contenti i francesi hanno ripetuto l'esperimento anni dopo e sono stati fregati nello stesso identico modo!
Laughing Laughing Laughing

Dunque smettiamola con queste cavolate che non hanno la minima corrispondenza con la realtà ma sono solo dicerie.
Wink

Nota: Non sono Comunista, dunque che scusa userai per difendere la cavolata??? Il "basta vedere" che non corrisponde alla realtà dato che non guardasti mai???

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 20 Lug 2013 02:12    Oggetto: Rispondi

mda ha scritto:
No. Non esistono le razze in quanto non esistono le razze pure (ma nemmeno semi-pure o simil-pure) fra gli uomini: Siamo talmente "imbastarditi" che ognuno di noi porta dentro i geni "negroidi" o "asiatici" o altro.
... ...
Basta questa osservazione dozzinale, per capire che non esistono le razze nell'uomo ma è solo una forzatura di malati mentali.

La forzatura dei malati mentali è sul concetto di razza. Questo, come ho già detto, non giustifica di adottare il loro concetto di razza, come troppi purtroppo fanno.
Le razze pure non possono esistere perchè si tratta di un concetto biologicamente sbagliato di razza. Derivare da questo che non esistono razze è accogliere il concetto sbagliato invece di rigettarlo.

Citazione:
Infatti una dei sintomi della Paranoia e schizofrenia è la convinzione razziale

Questo è falso. Le sindromi paranoiche e schizofreniche non comportano nessuna particolare convinzione circa le razze. E' solo un tuo pregiudizio nei confronti delle persone che soffrono di disturbi psichiatrici, nonchè nei confronti delle persone che, circa le razze, hanno convinzioni che ti turbano.

Citazione:
ETNIA è possibile nel genere umano ma mai RAZZA!!!

Ecco il problema. Hai un concetto distorto di razza e non capisci che la vera differenza tra dire "etnia" e dire "razza" è della stessa natura di quella che c'è tra dire "pene" e dire "cazzo" (in frasi come "Tizio, cadendo tra gli oggetti sparsi sul pavimento, urtò il pene/cazzo e lanciò un grido"). Registro linguistico. A parte, ovviamente, tutta la reattività che è stata sviluppata sulla parola razza. Senza questa, la differenza di registro sarebbe molto modesta.
Altre differenze possono esserci, ma sono solo minori.

Citazione:
Oramai anche l'adattamento è andato perduto da centinaia di migliaia d'anni. Esempio un negroide può avere freddo o caldo con una temperatura soleggiata: Dipende oramai unicamente dalla persona e non più dai suoi geni.

Due sciocchezze in una.
Da dove viene quel "centinaia di migliaia"? 100mila anni fa l'homo-sapiens era ancora agli inizi, era ancora prettamente africano e doveva ancora diffondersi nel resto del mondo ed adattarvisi.
E come fa l'adattamento termico del tuo corpo a dipendere "unicamente" da te? Senza alcun coinvolgimento dei geni (più esattamente degli alleli) che ha? Ammesso e non concesso che un giorno tu abbia stabilito a capriccio tuo a quali temperature il tuo corpo doveva trovarsi più a suo agio, non puoi di certo averlo realizzato senza nessun coinvolgimento dei suoi alleli.
Poi, gli alleli non spariscono perchè si rimescolano. Son in giro lo stesso.
Il processo di diversificazione della specie in razze/etnie è sempre naturalmente incerto e discontinuo. Possono essere riassorbite, possono quasi estinguersi, o proprio estinguersi, possono riformarsi o persino formarsene di nuove. Nel caso dell'homo-sapiens, negli ultimi millenni (altro che centinaia di millenni) c'è una maggiore attenuazione che tende verso un possibile ritiro, ma non che i geni, o gli alleli, spariscono o non contano più niente.

Citazione:
Zievatron ha scritto:
Se davvero l'Uomo è di una sola razza, allora l'Uomo è terribilmente solo.

Oppure i nutrita compagnia! È la storia del "bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno".

Eh! No. Se c'è un solo Uomo, questo Uomo, essendo unico, è solo. Se non hai un altro Uomo con cui dialogare non hai compagnia. Non come "Uomo", con la "U" maiuscola. Come individuo singolo, nell'unica razza divenuta ipertrofica, hai molti più compagni. Ma si tratta di un'abbondanza principalmente numerica. Come quella di una specie di batteri.
La varietà che puoi osservare oggi esiste perchè in passato è stata prodotta e c'è ancora, se si ritirasse fino in fondo e non se ne producesse altra non la vedresti più.

Citazione:
... oramai è l'unica Dominante e quindi non esiste più un limite per la sua espansione.
Questo accade per i Virus, batteri o altro: ...
Questo è accaduto con i conigli ...
Questo è accaduto con i cani...
Persino un'isola dove portarono dei cerbiatti distrusse l'isola stessa!!!

Ti sembra tanto diverso dire "unico" e dire "unica dominante"?
E' il sottosistema che tende a diventare tutto il sistema e così distrugge il sistema.
E' il cancro. Tanto più il cancro si espande e tanto più le cellule del cancro sono in "nutrita compagnia", finchè resta (quasi)solo il cancro in un cadavere.

Citazione:
Zievatron ha scritto:
La Varietà è Via, Verità e Vita. Very Happy

Infatti siamo una varietà infinita! Citando l'esempio "sopra" basta vedere una folla di gente per capire che siano geneticamente di 7miliardi di razze oramai.

Ma come?! Hai detto poco prima che non esistono razze e che i geni non contano più niente! Ma vedi quanto sei incongruo? Laughing
Che adesso siamo in una fase di grande rimescolamento, e quindi tendente verso il ritiro della diversificazione etnica, non giustifica la cancellazione della memoria. La cancellazione della memoria la desiderano solo quelli che non possono sopportare i ricordi, oggetto di rifiuto drastico. E' una forma diffusa di disturbo mentale.
E' proprio lo scarseggiare della salute mentale il più grande problema dell'umanità.
Inoltre, che adesso si sia in una fase tendente al ritiro della diversificazione etnica prodottasi nelle epoche precedenti non implica nè che questa durerà tanto a lungo da completarsi, piuttosto che tornare a riformarsi presto, nè che non si instaurino nuove forme di diversificazione.

L'ecosistema terrestre ha buone probabilità di guarire dal cancro.
Il genere Homo un po' di meno. L'homo-sapiens rischia molto di più. Per non scomparire ignominosamente, dovrà ridimensionarsi parecchio e ridiversificarsi molto meglio che in passato. Proprio perchè, ormai, una diversificazione per puro clima non è più tanto significativa come poteva esserla 5000 anni fa.
Io non credo che avrà molta scelta. L'evoluzione non chiede il parere di nessuno. L'evoluzione procede nel suo corso e chi si troverà vedrà.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Internet - generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi