Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
è più semplice ruby o java?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Programmazione
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 08 Lug 2013 12:16    Oggetto: Rispondi citando

purtroppo la crisi sta portando le persone alla disperazione....e ormai ci si aggrappa a tutto pur di sperare di lavorare un giorno!!Inoltre c'è un aspetto che lui non considerato:anche se diventasse un abile programmatore come fa a lavorare in quel campo se non ha un titolo di studio in quel settore?Non credo che un geometra o un ragioniere(come lui)possa mettersi a lavorare come programmatore.Penso che per lavorare come programmatore ci vuole una laurea o un diploma di informatica.Sicuramente c'è un albo dei programmatori come c'è l'albo degli avvocati,degli ingegneri,dei geometri, dei ragionieri e dei medici...non credo possa iscriversi a quest'albo...o mi sbaglio?
Devo far leva su questo per fagli cambiare idea...altrimenti coltiverà solo sogni e illusioni!
ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 08 Lug 2013 13:41    Oggetto: Rispondi citando

@franco.ab

Chissà perchè pensano tutti che la vita da programmatore sia tutta rose e fiori.

Non è necessario un titolo di studio, ma aiuta nella ricerca di lavoro in quanto è un vecchio pensiero dei vecchi.

Non esiste nessun albo del mestiere in quanto quello che vale è solo l'esperienza nel settore!

Anzi vidi spesso che chi è laureto in informatica spesso è completamente ignorante del modi d'uso. Tanta teoria ma niente di utile. Durante un colloquio di lavoro è questo che chiedono!

Solo programmando e programmando che si imparano i linguaggi e il modi di risolvere i problemi, perchè informatica vuol dire in fondo risolvere i problemi con il computer e non crearne altri..

Ora bisogna fare tantissima gavetta, per questo insisto nel consigliare di fare almeno programmazione per Open-Source per almeno 2 anni (5 anni è meglio) dopo aver scelto un linguaggio. Gli Stage non contano, ma collaborazione su progetti Open (dimostrabili) contano tanto sul CV.

Insomma come la Musica, non conta altro se non fare tantissima pratica e gavetta!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 08 Lug 2013 15:24    Oggetto: Rispondi citando

Non sapevo che non ci fosse un albo e che il titolo non conta....allora tutto sommato la sua idea non è malvagia...soprattutto considerando che lui è giovane,capace e molto determinato!
Gli spiegherò le 1000 difficoltà a cui va incontro e gli consiglierò di partire dal free pascal(open source)...ma soprattutto gli consiglierò di cercare un altro lavoro e magari coltivare l'hobby della programmazione nel tempo libero!
Grazie delle informazioni...ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 09 Lug 2013 09:36    Oggetto: Rispondi citando

L'albo in realtà esiste (ANIP) anche se personalmente non conosco nessun associato, probabilmente non c'è (ancora?) una cultura in tal senso...

Il fatto di essere ragioniere di per sé non conta, ho colleghi ragionieri... il problema è che se sei giovane e ragioniere non hai né esperienza né studi teorici alle spalle e quindi in una selezione di personale verrà sempre 'superato' (in preferenza, si intende!) da chi ha esperienza o almeno, se giovane, ha solide basi teoriche.

In breve mi sento di dire: che impari pure a programmare... ci vuole molta passione e dedizione, ma può dare molte soddisfazioni... ma nel contempo (3 anni almeno?) gli toccherà davvero cercare un altro lavoro. (è un momentaccio per tutti...)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 09 Lug 2013 09:46    Oggetto: Rispondi citando

@SverX

Sono d'accordo con te.

Una precisazione: l' ANIP è un albo privato (associazione) e non pubblico.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 09 Lug 2013 11:55    Oggetto: Rispondi citando

SverX ha scritto:
In breve mi sento di dire: che impari pure a programmare... ci vuole molta passione e dedizione, ma può dare molte soddisfazioni... ma nel contempo (3 anni almeno?) gli toccherà davvero cercare un altro lavoro. (è un momentaccio per tutti...)


immagino che per diventare un buon programmatore in 3 anni ci sia bisogno di una dedizione totale alla programmazione....se trova un lavoro che lo impegna a tempo pieno e quindi può dedicare alla programmazione solo un pò di tempo quando capita....di quanti anni avrebbe bisogno?
ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 09 Lug 2013 14:58    Oggetto: Rispondi citando

bella domanda... ma io sono uno che sostiene che più di un tot ogni giorno non ti entra in testa, quindi alla fine molto spesso in un giorno si impara praticamente solo quello che si impara in due ore.

In ogni caso, se è completamente principiante, inizierei con il cercare qualcosa (libro/articoli) sull'introduzione alla programmazione. Altrimenti poi qualunque cosa successiva sarebbe molto più faticosa.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 09 Lug 2013 20:15    Oggetto: Rispondi citando

be anche uno impegnato a tempo pieno penso che "se vuole"riesce a trovare 2 ore da dedicare alla programmazione....e anche se non diventa un programmatore almeno avrà fatto qualcosa di utile...sempre meglio che stare sempre su facebook come invece fa lui! Very Happy
Per quanto riguarda il materiale potrei dargli il mio vecchio libro del liceo sul pascal....io lo trovai molto chiaro...cosa ne pensate?
Può usare un manuale sul pascal e usare come compilatore lazzarus?...cioè la sintassi e le regole del pascal sono le stesse usate in lazzarus o free pascal è diverso?
ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 09:33    Oggetto: Rispondi citando

se il tuo libro faceva riferimento al Turbo Pascal (Borland) ci saranno di sicuro delle differenze. Per quanto il Pascal sia un linguaggio molto buono per l'apprendimento, forse comunque conviene prima spendere almeno un paio d'ore nell'apprendimento dei concetti fondamentali: come è fatto un computer, ad esempio (cosa sono e come interagiscono i componenti: processore, memorie, memorie di massa, periferiche etc etc...) e poi cosa sono i compilatori, gli interpreti, i linguaggi di alto livello etc etc...

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 11:03    Oggetto: Rispondi citando

si....il libro faceva riferimento al turbo pascal della borland e conteneva anche un introduzione al funzionamento del computer...ricordo che parlava dei bus, della memoria,del processore(fase fech e fase execute)....quindi potrebbe andare bene per lui....peccato solo che è diverso dal free pascal contenuto in lazzarus!
se riuscissi a reperire in qualche modo un vecchio compilatore pascal della borland...potrebbe usare questi strumenti per assimilare i concetti iniziali...che ne pensate?
ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 13:21    Oggetto: Rispondi citando

Alcune versioni di Turbo Pascal sono ormai pubblicamente disponibili, vedi qui.

Conta che va proprio bene solo per iniziare, oggi è difficile che servano ancora applicazioni console.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 15:45    Oggetto: Rispondi citando

Shocked .....non sapevo che ci fosse il turbo pascal orientato agli oggetti!quindi potrebbe essere davvero un buon punto di partenza se con il turbo pascal 5.5 si può anche avere un introduzione agli oggetti...ho visto nel link che mi hai dato che è anche inclusa una guida alla programmazione agli oggetti fatta dalla borland.
io propenderei per il turbo pascal solo perchè ho il libro sul pascal che è molto chiaro ed è rivolto agli assoluti principianti ed è pieno di esercizi svolti e da svolgere e arriva a trattare anche i puntatori oltre che i record e i file.
Però ditemi voi...se ritenete che sia meglio il free pascal gli faccio scaricare la guida indicata da mda(che però rispetto al mio libro è più sintetica e priva di esercizi)e lazzarus che sicuramente è più indicato per le applicazioni moderne con interfaccia grafica.
ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12708
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 20:30    Oggetto: Rispondi citando

Ma oggi in quale ambiente lavorativo moderno si programma in turbo pascal?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 10 Lug 2013 20:47    Oggetto: Rispondi citando

sicuramente in nessuno...ma mi dicevano SverX e mda che per imparare la programmazione il pascal è il linguaggio più indicato.
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 10:28    Oggetto: Rispondi citando

più precisamente: per imparare la programmazione hai bisogno di apprendere concetti a prescindere dal linguaggio, quindi in teoria potresti imparare a programmare senza usare nessun linguaggio in effetti.
Poi, per quanto concerne il Pascal, è molto indicato per la didattica. Ma ancora meglio, da questo punto di vista, è il LOGO. Viene usato per i bambini in età da scuola primaria...

In soldoni: può apprendere i concetti e iniziare a programmare in Pascal, niente di male in ciò. Appena i concetti di base sono appresi, io non mi fisserei al tentare di fare effettivamente qualcosa con il Pascal ma passerei ad apprendere i concetti del paradigma della programmazione ad oggetti, e quindi guarderei a Java. Smile

Da lì in poi ci si inizia a 'farsi le ossa'

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 11:11    Oggetto: Rispondi citando

ok...allora gli dirò di apprendere i concetti generali con il pascal e subito dopo passare al java.
grazie....ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2280
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 14:47    Oggetto: Rispondi citando

thread interessante Very Happy

In effetti specie in italia (e non penso sia un luogo comune) i programmatori sono mal pagati e la maggior parte del lavoro delle software house locali cerca di vendere i vari gestionali per commercialisti ecc. per fare altro bisogna avere fortuna ed essere bravo...

Se il tuo amico è neo ragioniere li consigli di trovarsi un tirocinio da un commercialista che li fa curriculum per un lavoro.

Cmq solo per hobbby mi sa che lo spolvero anche io pascal o logo Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 15:02    Oggetto: Rispondi citando

sì purtroppo anche io ho notato che in Italia se sei programmatore tipicamente hai uno stipendio veramente infimo. sono (siamo?) un po' carne da macello, e spesso -per causa o per effetto- producono (produciamo?) codice qualitativamente scadente.
Per carità, non voglio generalizzare. Però ho visto codice molto meglio scritto nei progetti open source, e in quei progetti purtroppo spesso di programmatori italiani ce ne sono ben pochi. Dinuovo, che sia causa o effetto non saprei dire.

(OT galattico Wink )
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franco.ab
Dio minore
Dio minore


Registrato: 17/11/08 11:52
Messaggi: 652

MessaggioInviato: 11 Lug 2013 19:20    Oggetto: Rispondi citando

toglietemi una curiosità....ma cosa intendete per malpagati?...gli stipendi sono al di sotto dei 1000€ al mese?Inoltre dicevano mda e freemind che un programmatore fa una pessima vita....ma vi assicuro che anche un insegnante elementare fa una pessima vita:è impegnato quasi tutto il giorno,deve continuamente aggiornarsi,ha delle responsabilità enormi e ha uno stipendio che permette a malapena di sopravvivere al sud...e di fare praticamente la fame al nord!almeno il programmatore fa un lavoro appassionante....cioè la programmazione appassiona molti,infatti tanti hanno l'hobby della programmazione....quindi un programmatore fa almeno un lavoro che gli piace....un pò come i giocatori di calcio,che guadagnano per un attività che per altri è un divertimento!
ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10224
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 12 Lug 2013 13:06    Oggetto: Rispondi

premetto che parlo a titolo personale: non essere sicuro che una persona che ha la passione della programmazione sia contento di programmare per lavoro...
mi spiego meglio: per lavoro (quando di mestiere ero programmatore, ora direi che non lo sono più) mi hanno sempre fatto scrivere codice che non richiedeva nessuna particolare conoscenza, intelletto, astuzia, esperienza etc etc. Certo, magari sono stato sfigato io, però semplicemente -passami l'analogia- dovevo tradurre qualcosa in un'altra lingua. Bene che sapevo farlo, portavo a casa la pagnotta, ma fidati che il risultato che porta è perdere la passione.
Quando ho smesso di programmare per lavoro ho riavuto indietro la mia passione, e non sai quanto sono contento.
(e davvero, scusate l'uso privato di mezzo pubblico Embarassed )
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Programmazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi