Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Quell'insostenibile
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2606
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 15 Apr 2012 14:56    Oggetto: Rispondi citando

La cosa bella è che esistono veramente, con telecomando wireless che funziona fino a 3 metri Smile

D'ora in poi portare la propria ragazza a fare shopping sarà molto più divertente Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 15 Apr 2012 17:28    Oggetto: Rispondi citando

Spinoza ha scritto:

I maschi sono abituati a toccare i propri organi genitali, e va bene. Le femmine il bidet con che cosa se lo fanno, con i guanti di gomma per lavare i piatti?

Ma per piacere...

Non ho capito nemmeno perchè alle donne debba essere insegnato dagli uomini cosa sia l'orgasmo, come si raggiunga etc etc.


Bello spunto, quello del bidet. Purtroppo, le generazioni precedenti avevano, sul corpo femminile, un mucchio di tabù. Sono convinta che in parte derivassero anche da oggettivi motivi igienici; se per caso ci viene un'infezione intima, i maledetti bacilli non ne vogliono sapere di lasciarci, stanno benissimo al caldo e umido del nostro didentro. Chissà che disastri in tempi pre-antibiotici: perciò sicuramente certe pruderies avevano ANCHE un motivo di quel tipo. Ma ancora al tempo della mia infanzia, quando c'era già una bella gamma di farmaci per ogni possibile -ite intima, rimanevano delle prescrizioni e dei divieti ferrei che si ammantavano di morale. Come si cura l'igiene intima? A parte il fatto che non se ne parla ("non sta bene" farne oggetto di conversazione), non si strofina e non si accarezza, ma si applica una forza misurata, tale da detergere senza irritare... e poi, ogni gesto (naturale nelle bambine, che, prima di essere irregimentate nei tabù adulti, hanno una loro sana e quasi scientifica curiosità) viene fermato sul nascere da un veto, di solito accompagnato da epiteti che sconfinano nel giudizio morale (a me si diceva "sudiciona", molto offensivo anche all'età dell'asilo).
E poi il fatto che, salvo contorsionismi, non vediamo bene che cosa c'è lì in fondo... Mentre i bimbi vedono senza problemi le loro parti intime, quelle delle bimbe sono davvero intime e private, e loro stesse ne sono un po' all'oscuro. Non c'è da stupirsi che tendiamo a conoscere poco il nostro corpo: tra diktat morali e diktat igienici ("ma vuoi farti venire una malattia?") l'esplorazione e la scoperta per molte di noi sono state conquiste quasi (o senza quasi) peccaminose.
Ancora oggi non sono sicura che le adolescenti abbiano la capacità di parlare di sè senza imbarazzo, nonostante le loro madri (le donne più o meno della mia età) abbiano mediamente cercato di emancipare linguaggio e pensiero per non crescerle represse come lo siamo state (e restiamo, spesso) noi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20562
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 08 Giu 2013 15:59    Oggetto: A che punto è la notte del piacere oscuro? Rispondi citando

Gran bella discussione!!! Molto carina e ben gestita (Proserpina è una eccellente interlocutrice), sono felice di rinfrescarla un poco.
A che punto è la notte del piacere oscuro?

E' passato poco più di un anno dall'ultimo commento... Qualcosa di nuovo sul fronte dell'incomunicabilità maschio-femmina?
Se non addirittura Uomo-Donna?

Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
zingiber
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 29/05/13 11:31
Messaggi: 154

MessaggioInviato: 17 Giu 2013 14:04    Oggetto: Rispondi citando

Devo dire che l'età porta ad essere più "comunicativi", almeno per quel che mi riguarda.
Con il mio ex marito, lo so, è stupido, avevo paura ad osare, e lui era troppo concentrato su se stesso per accorgersi di altro, quindi, una volta raggiunto il suo piacere, spesso mi ritrovavo con un palmo di naso e lui addormentato al mio fianco.
Dopo la separazione, mi sono riscoperta, o, molto più probabilmente, sono stata aiutata a scoprirmi, ed ora, grazie anche al mio attuale compagno, provo sensazioni mai vissute prima, non ho alcun tabù, e non ho ancora trovato nulla che non mi piaccia, con lui.
Dal punto di vista della conoscenza del mio corpo, ho scoperto quasi casualmente come darmi piacere, quando avevo 14 anni. Ovviamente senza che mamma sapesse. Smile E l'ho insegnato anche al mio compagno. Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20562
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 17 Giu 2013 15:44    Oggetto: Rispondi citando

L'età o il partner giusto?
Forse è il partner giusto, l'età non conta affatto, salvo nel permetterci di aver vissuto abbastanza con quello sbagliato tanto da poter poi ricominciare di nuovo magari con una persona meno incentrata sul proprio piacere.
Ma sì certo, ogni storia è una storia a sé, ciascuno ha la sua esperienza e la propria capacità di rinascere a nuova vita, a nuove esperienze.

Grazie zingiber per aver risposto all'appello. Smile
Certo che ti sei scelta un nickname davvero difficile da ricordare nella sua stesura corretta. Wink


Per quanto pungente e politicamente "scorretta" l'osservazione di Spinoza ha il pregio d'aver messo il ditino su una ferita che però andrebbe trattata con moooooooooooolta più delicatezza e rispetto.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
zingiber
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 29/05/13 11:31
Messaggi: 154

MessaggioInviato: 17 Giu 2013 16:07    Oggetto: Rispondi citando

zingi va benissimo... Vista la sezione "pruriginosa", poi, pure zin zin può andare... Very Happy

L'età, l'esperienza, la consapevolezza, il partner giusto... Di certo non mi pongo più limiti, e non ne pongo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 24 Giu 2013 18:18    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:


Per quanto pungente e politicamente "scorretta" l'osservazione di Spinoza ha il pregio d'aver messo il ditino su una ferita che però andrebbe trattata con moooooooooooolta più delicatezza e rispetto.


Forse mi sbaglio, il che non sarebbe l'ultima volta, ma secondo me Spinoza ha sbagliato sia nel metodo che nella forma, sembrava di leggere me stesso in uno dei vari interventi sconsiderati a gamba tesa a spazzar via tutto e tutti, con cui o deliziato questo forum nel passato. Confuso

Invece il tema richiede una delicatezza ed una pacatezza che mi hanno suggerito nel passato di non affrontare queste problematiche pena il cartellino rosso. Splat

Resta il fatto che una persona quando ha un problema che incide sulla pienezza di se stesso, è può minare la sua sicurezza, allora richiede la massima attenzione e professionalità, come ci si aspetterebbe da un professionista del settore quale dovrebbe essere un ginecologo.
Il quale invece nel caso specifico, è un emerito cialtrone Evil or Very Mad

La responsabilità enorme di risolvere o almeno dare risposte professionali a questo problema, elemento che poteva emergere da un sereno dibattito, è stata sviato appunto da un intervento che riporta i canoni del confronto sull'infantile mancanza di dialogo maschi-femmine, che non è certamente un esempio da seguire. Ironico

ecco perché il tread si era arenato, aveva imboccato la direzione verso l'isola sbagliata dove regna la bonaccia perenne.

Mai e poi mai esiste il monopolio della conoscenza della sessualità.
chi grida ai quattro venti che sono un sesso, un genere o una parte e depositaria della verità, finge o si illude di non comprendere la verità stessa.
Noi siamo al momento in cui ci confrontiamo, anche e sopratutto nella sessualità.
le cosiddette scoperte che si fanno con l'autoerotismo sono solo mezze verità perché riguardano noi stessi e non noi stessi con l'altro, ovvero si confonde il mezzo con il fine, il proposito con lo scopo.
In pratica se non ci si libera prima dell'idea che io sono meglio informato e meglio capace di comprendere dell'altro ci si rinchiude in una gabbia di ignoranza.

Bon soir
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20562
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 31 Lug 2013 08:29    Oggetto: Rispondi citando

Bene.. tanto per tornare al Gossip di inizio ferie, immagino che avrete la curiosità di sapere chi diavolo è mai questo famigerato Spinoza, cioè chi si nasconde dietro il nome del famoso filosofo Olandese del milleseicento...

Ebbene, dopo il Codice Da Vinci, mi è stata data la possibilità di scoprire chi si nasconde dietro questo nickname...
E ora sto per rivelarv
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Lillibeth
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 14/05/07 08:51
Messaggi: 98

MessaggioInviato: 22 Ago 2013 21:31    Oggetto: Rispondi citando

Proserpina ha scritto:
Non sapendo di preciso cosa si prova chiede al proprio ginecologo: "Ma l'orgasmo è quando ci si bagna?" e lui borbotta un "Si si".


Parto sempre dal presupposto che un ginecologo, seppur uomo, e quindi limitato naturalmente e fisicamente dal fatto di essere uomo, sia comunque una persona laureata, colta e si spera professionale.
Se una donna di 54 anni ti fa una domanda del genere minimo ti dovresti porre due domandine:
1) Se me lo ha chiesto vuol dire che non lo sa. Cosa posso fare per lei?
2) Forse sarebbe meglio approfondire il discorso per darLe modo di togliersi ogni dubbio e prestarle assistenza.
Mi chiedo poi perchè non abbia rimandato la signora ad un altro/un'altra collega che avesse conoscenze più approfondite in materia: un sessuologo...
Cose del genere mi fanno pensare che la signora in questione sia andata a farsi visitare all'ausl o da un libero professionista convenzionato con la stessa. Se cacci fuori la pila ti trattano con i guanti (non sempre) sennò non ti degnano neanche di una semplice rispostina. Grrr
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lillibeth
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 14/05/07 08:51
Messaggi: 98

MessaggioInviato: 22 Ago 2013 21:53    Oggetto: Rispondi

Proserpina ha scritto:
Una donna ha con il marito rapporti da una vita ma non raggiunge mai l'orgasmo.


Sono stata 6 anni con un ragazzo adorabile, premuroso, carino, sensibile, ben dotato fisicamente, interessante, ecc
E per tutti i lunghissimi s-e-i-a-n-n-i di rapporti non ho mai raggiunto l'orgasmo.
Lo amavo moltissimo, era il primo amore, ero giovane (15-21 anni), sì, ma curiosa ed istruita, non una ingenua sprovveduta pudica e pia. Ormai c'è internet, c'erano un sacco di riviste che scendevano fin nei minimi dettagli, a scuola alle superiori facevamo spesso incontri con ginecologhe e sessuologhe, provengo da una famiglia normale e non ho mai avuto complessi o freni inibitori. Insomma ho 31 anni non 95...
Non ho mai capito il perchè. C'erano molti contrasti tra di noi però almeno per i primi 5 anni sono stata relativamente serena. Poi quando è finita la storia, sono uscita con uno a caso per 2 settimane e mi sono come sbloccata.
Vivo una vita sessuale normalissima, mi piace sperimentare, mi reputo parecchio aperta, ma, se ci ripenso, ancora non so darmi spiegazioni.
Massimo rispetto alla signora 54enne... e stronzo al ginecologo menefreghista Mad
Credo che nonostante tutto, specialmente le "vecchie" generazioni, siano cresciute senza una "cultura del sesso" degna di essere definita tale. Ora siamo forse finiti fin troppo nell'altra estremità però in italia, nonostante si mangi pane e sesso quotidianamente, ci sono ancora molti limiti da sdoganare. Non siamo veramente "libere", le donne in particolar modo.
In tv ci sono ragazzine praticamente nude ad ogni orario, anche nelle fasce protette, poi nei programmi culturali mettono la censura se si vedono parti anatomiche, anche se solo per scopi didattici. Avete mai visto donne "brutte" o "normali" passate dai media? Sempre e solo bellezza, perfezione, ammiccamenti. Ma le parole pene e vagina non si possono praticamente pronunciare senza provare un minimo di vergogna... Commercializziamo la donna a livelli estremi, poi ci lamentiamo del sessismo dilagante e delle discriminazioni. Diciamolo, in italia, la donna è ancora considerata un oggetto, da possedere, da mostrare, da usare, non un'essere alla pari.
Sembra strano sentire la storia della signora 54enne, ma guardandomi intorno, parlando fra donne, confrontandosi, alla fine sono caratteristiche comuni a molte, chi in un modo così estremo chi nell'altro... più di quanto non si creda, purtroppo!
Io posso ritenermi solo che fortunata a quanto pare.
Ops, forse mi sono lasciata prendere la mano...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi