Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Stallman: Android non è software libero
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 22 Set 2011 10:31    Oggetto: Stallman: Android non è software libero Rispondi citando

Commenti all'articolo Stallman: Android non è software libero
Secondo Stallman, il sistema di Google non rispetta pienamente la libertà degli utenti. "La versione 3 è praticamente software proprietario".



Top
noper
Troll conclamato *
Troll conclamato *


Registrato: 03/09/11 06:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 22 Set 2011 11:46    Oggetto: Rispondi citando

Sarà non libero, ma le applicazioni che ci girano sopra sono fatte e presentate meglio. Anche quelle GRATIS.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Elleffe}
Ospite





MessaggioInviato: 22 Set 2011 13:09    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me Stallman fa un discorso più generale. Non tifa per un OS o per un altro, dice solo che android non è libero come sembra. Google in fondo è una società quotata in borsa che grazie ad Android ha trovato un sistema per "attaccare" la supremazia Apple. Mi pare che ormai Android sia più diffuso di iOS: ebbene chi ci dice che tra qualche mese o anno, la pacchia del tutto gratis non finisca? Oppure che Google molli Android? A quel punto gli utenti sarebbero impossibiltati ad usare i loro dispositivi o a pagare Google come si fa ora con Apple ed altri.
Top
kudraw
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 29/04/09 09:13
Messaggi: 26

MessaggioInviato: 22 Set 2011 13:10    Oggetto: Rispondi citando

Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...
Top
Profilo Invia messaggio privato
InUtIlE
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/06 11:26
Messaggi: 130
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 22 Set 2011 13:20    Oggetto: Rispondi citando

kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...

Stallman ha delle idee radicali in proposito, si può non essere d'accordo con quello che dice.
Ll'importante però è essere sempre coerenti e non lamentarsi quando poi succedono certe cose (vedi software che tolgono la libertà o impongono una qualsivoglia restrizione agli utenti), perchè è questo che si è voluto.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
noper
Troll conclamato *
Troll conclamato *


Registrato: 03/09/11 06:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 22 Set 2011 13:23    Oggetto: Come le scrofe Rispondi citando

kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...


Sono prolifici solo nel dar contro.
Se lo fossero solo la metà per quanto riguarda la produzione e la qualità di software, manderebbero a casa Apple e Microsoft.
Top
Profilo Invia messaggio privato
noper
Troll conclamato *
Troll conclamato *


Registrato: 03/09/11 06:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 22 Set 2011 13:24    Oggetto: Rispondi citando

InUtIlE ha scritto:
kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...

Stallman ha delle idee radicali in proposito, si può non essere d'accordo con quello che dice.
Ll'importante però è essere sempre coerenti e non lamentarsi quando poi succedono certe cose (vedi software che tolgono la libertà o impongono una qualsivoglia restrizione agli utenti), perchè è questo che si è voluto.


Per le restrizioni imputate ai programmi OSS, le scuse sono diverse.
Top
Profilo Invia messaggio privato
InUtIlE
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/06 11:26
Messaggi: 130
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 22 Set 2011 13:26    Oggetto: Rispondi citando

noper ha scritto:

Per le restrizioni imputate ai programmi OSS, le scuse sono diverse.

Non ho capito cosa intendi...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
nino.dago
Semidio
Semidio


Registrato: 06/09/07 14:59
Messaggi: 232

MessaggioInviato: 22 Set 2011 14:09    Oggetto: però, Google mi casca sull'uccello... Rispondi citando

Ma Google non era la paladina dei diritti informatici umani? Colei che difendeva l'umanità dalle "nefandezze" di Microsoft? E adesso mi blocca il software.... Complimenti!
Sveglia ragazzi, quando ci sono di mezzo i soldi, nessuno può essere paladino dei diritti di altri.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dany88
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 12/02/09 11:14
Messaggi: 1300

MessaggioInviato: 22 Set 2011 14:22    Oggetto: Re: Software Rispondi citando

noper ha scritto:
Sarà non libero, ma le applicazioni che ci girano sopra sono fatte e presentate meglio. Anche quelle GRATIS.


si come no Rolling Eyes

kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...


avrà rotto, intanto Android 3 rimane bello saldo closed-source...quando a marzo dicevano che sarebbero stati pubblicati i sorgenti...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zorro
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/08/05 08:56
Messaggi: 1111
Residenza: Torino

MessaggioInviato: 22 Set 2011 14:45    Oggetto: compatibilità con le versioni più evolute Rispondi citando

Ci sono due affermazioni dell'articolo che non condivido in quanto imprecise:

Citazione:
Un formato proprietario, invece, smette di essere leggibile quando l'azienda che l'ha creato smette di produrre software in grado di aprirlo.

Non è vero! La formulazione corretta è:
Un formato proprietario, invece, smette di essere leggibile quando l'azienda che l'ha creato non ne garantisce più la compatibilità con le versioni più evolute del software che l'ha prodotto

e in ogni caso può continuare ad essere "usabile" con artifizi vari

Citazione:
Senza il software libero non è possibile essere certi di avere il controllo sui propri dispositivi, ...

Questa affermazione non è falsa ma è talmente indeterminata che la sua negazione "Con il software libero si è certi di avere il controllo sui propri dispositivi," può portare a pericolose false certezze.

Quale falsa certezza? Per esempio quella di avere la garanzia della rimozione dei bachi ...



Old
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Fenicio
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 25/02/10 08:45
Messaggi: 85

MessaggioInviato: 22 Set 2011 14:57    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi citando

noper ha scritto:
kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...


Sono prolifici solo nel dar contro.
Se lo fossero solo la metà per quanto riguarda la produzione e la qualità di software, manderebbero a casa Apple e Microsoft.


Ben detto...soprattutto per la qualità

Un pò di restrizione ci vuole senò va a finire come linux dove ci sono 7000 distribuzioni non compatibili con niente manco con se stesse

Lasciamo perdere i programmi, molti sono vergognosi e cashano spesso...perchè ogni casa ci mette del suo e si crea solo un gran casino!
Google ha cominciato col piede del liberismo, salvo ricredersi ed adottare linee di condotta un pò più "stabilizzanti"

I paladini della libertà e della riservatezza scommetto che hanno messo il loro cellulare nel profilo facebook...
Top
Profilo Invia messaggio privato
InUtIlE
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 26/03/06 11:26
Messaggi: 130
Residenza: Novara

MessaggioInviato: 22 Set 2011 15:15    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi citando

Fenicio ha scritto:

Ben detto...soprattutto per la qualità

Un pò di restrizione ci vuole senò va a finire come linux dove ci sono 7000 distribuzioni non compatibili con niente manco con se stesse

Stai confondendo chi lo fa per hobby e per passione (oltre che voglia di mettersi alla prova) con delle aziende in piena regola che producono software open source. Restrizione non significa limitare il numero di distribuzioni Linux, significa "tu dipendi dal mio programma, io non ti faccio vedere com'è fatto e cosa fa realmente, e tu non hai il diritto di averne il codice sorgente", che è ben peggio.
Fenicio ha scritto:

Lasciamo perdere i programmi, molti sono vergognosi e cashano spesso...perchè ogni casa ci mette del suo e si crea solo un gran casino!

Ancora una volta pensi che sia solamente della gente che non ha niente da fare di meglio a fare queste cose, e non che ci sono delle aziende che producono software open-source, stabile almeno quanto quello proprietario.
Fenicio ha scritto:

Google ha cominciato col piede del liberismo, salvo ricredersi ed adottare linee di condotta un pò più "stabilizzanti"

Che il software proprietario sia stabile e sicuro è tutto da vedere, basta vedere l'esempio per eccellenza, Microsoft. Google ha cominciato col piede del liberismo e alla fine è caduta nell'"esoterismo" tipico anche di Apple e Microsoft.
Fenicio ha scritto:

I paladini della libertà e della riservatezza scommetto che hanno messo il loro cellulare nel profilo facebook...

Sbagliato, almeno per quanto riguarda me. Invece, i paladini del software proprietario si lamentano che il programma gli impone alcune restrizioni, quando loro sono i primi ad avere accettato simili condizioni imposte dalle licenze di utilizzo, e nel caso peggiore violano queste licenze ad esempio installando versioni moddate (illegali).
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
TzuLuX
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 21/01/10 16:53
Messaggi: 12

MessaggioInviato: 22 Set 2011 19:00    Oggetto: Re: Stallman: Android non è software libero Rispondi citando

Zorro ha scritto:

Citazione:
Un formato proprietario, invece, smette di essere leggibile quando l'azienda che l'ha creato smette di produrre software in grado di aprirlo.

Non è vero! La formulazione corretta è:
Un formato proprietario, invece, smette di essere leggibile quando l'azienda che l'ha creato non ne garantisce più la compatibilità con le versioni più evolute del software che l'ha prodotto

e in ogni caso può continuare ad essere "usabile" con artifizi vari

Forse si riferivano a questo:
http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=15364#axzz1YhjLR2j7

Certo, concordo con te nel dire che con i "giusti" artifizi un modo di usare un formato dati non più supportato si trova..
ma concorderai con me che a volte quegli artifizi NON sono alla portata dell'utente medio. Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
noper
Troll conclamato *
Troll conclamato *


Registrato: 03/09/11 06:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 22 Set 2011 19:15    Oggetto: Re: Software Rispondi citando

[quote="dany88"]
noper ha scritto:
Sarà non libero, ma le applicazioni che ci girano sopra sono fatte e presentate meglio. Anche quelle GRATIS.


si come no :roll:

Non è colpa mia se non sai scegliere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
BaK
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 08/11/08 20:52
Messaggi: 88
Residenza: Reggio Calabria

MessaggioInviato: 22 Set 2011 20:14    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi citando

noper ha scritto:
kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...

Sono prolifici solo nel dar contro.
Se lo fossero solo la metà per quanto riguarda la produzione e la qualità di software, manderebbero a casa Apple e Microsoft.

Che nel 2011 i sistemi operativi non-Linux che si utilizzano nel mondo siano in mano a due (DUE!) multinazionali mi porta a pensare che a rompere sia la gente che dice "Che mi frega, tanto l'importante è che funzioni"...
Tanto più che parliamo di multinazionali che stanno utilizzando il denaro accumulato per mantenere un monopolio o che sono state riconosciute colpevoli dalla comunità europea di spadroneggiare in maniera illeggittima utilizzando gli standard da loro stessi creati...
Non pensiamo che stiamo diventando sempre più numeri e soggetti per il bussiness di poche persone e non siamo in grando di stabilire come e chi utilizza l'immensa quantità di dati personali che utilizziamo ogni giorno...

E' come se le auto si vendessero coi cofani saldati perchè la gente non può sapere com'è fatto il mezzo che usa e che sicurezze gli dà ogni giorno... Ci vai in giro, ci porti tuo figlio, la tua fidanzata... Ma sei costretto a guidare e dire "Che mi frega, tanto l'auto cammina"... E' stupido ragionare così...
Nel 2011, vista l'importanta e la diffusione, noi dovremo poter sapere come sono fatti i sistemi operativi che utilizziamo così come sappiamo cosa mangiamo e cosa c'è nello shampoo che usiamo...

Riguardo al secondo intervento: Concordo che molto passa dalla qualità di quello che si propone, però bisogna vedere quali grandi passi ha fatto il mondo open source negli ultimi anni, perchè sono tantissimi...
L'unico settore in cui è veramente indietro è quello ludico perchè a causa di tanti "Che mi frega, l'importante è che ci gioco" le librerie e gli strumenti necessari in quel campo sono di ricca proprietà della "cara" Microsoft...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Luko
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 07/05/09 11:35
Messaggi: 1001

MessaggioInviato: 22 Set 2011 21:56    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi citando

BaK ha scritto:
E' come se le auto si vendessero coi cofani saldati perchè la gente non può sapere com'è fatto il mezzo che usa e che sicurezze gli dà ogni giorno... Ci vai in giro, ci porti tuo figlio, la tua fidanzata... Ma sei costretto a guidare e dire "Che mi frega, tanto l'auto cammina"... E' stupido ragionare così...
Nel 2011, vista l'importanta e la diffusione, noi dovremo poter sapere come sono fatti i sistemi operativi che utilizziamo così come sappiamo cosa mangiamo e cosa c'è nello shampoo che usiamo...

Cavolo, credevo di pensarla solo io in questo modo!

@Fenicio: non penso che ci siano problemi con le 7000 (?) distro linux, i nuovi utenti vengono solitamente dirottati sulle maggiori distro, come ubuntu ad esempio, mentre l' appassionato ha un mondo infinito da esplorare dove l' unico limite è la sua conoscenza.
Ed ammesso e non concesso che ci sia del caos non è di certo con un lucchetto che si risolve, l' OS di Google è partito come libero, ora diventa chiuso, non ci vedo nulla di stabilizzante in tutto ciò.
Cavolo, vieteresti agli artisti di creare solo perchè ce ne sono già tanti in circolazione?
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 23 Set 2011 09:05    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi citando

noper ha scritto:
kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...


Sono prolifici solo nel dar contro.
Se lo fossero solo la metà per quanto riguarda la produzione e la qualità di software, manderebbero a casa Apple e Microsoft.


Infatti nel mercato Server l'Apple non esiste più e la Microsoft è solo una nicchia sui mini-server. Nel mercato micro esiste solo Linux e qualcuno ma non la Apple e MS e nel mercato super-computer solo Linux e similari con pieno fallimento MS.

Ovvero i mercati più appetitosi perchè solo nei desktop (spessissimo piratati o sottopagati) resistono Apple e MS ... Ma questa supremazia pian piano vine erosa... Inoltre esce anche questa notizia :

Citazione:

ReactOS presentato al presidente russo Dmitry Medvedev

Questa estate il nostro progetto ha partecipato nel Seliger Forum 2011. "Seliger" è un incontro annuale che ti tiene dal 2005 al lago Seliger in Russia, vicino alla città di Ostashkov nella regione Tver (a 370km da Mosca). L'incontro è stato fondato dal governo russo con un budget di circa 178 milioni di rubli (5,9 milioni di dollari, 4,3 milioni di euro). Reactos ha partecipato nella sezione "Zvorykin project". Il "Zvorykin project" è un programma pluriennale organizzato dalla Russian Federal Agency for Youth il cui obiettivo è stimolare attività innovative da parte dei più giovani della società.

Purtroppo Aleksey Bragin non ha potuto visitare il Seliger forum personalmente. Ad ogni modo Alexander Rechitskiy, un membro della community di ReactOS che vive a Stavropol e che si occupa di relazioni pubbliche e traduzioni per gli utenti Russi, ha potuto e desiderato prendersi l'impegno. Victor Martinez, collaboratore spagnolo molto impegnato nell'organizzazione di eventi per ReactOS si è a sua volta mobilitato per aiutare Alexander. Dopo numerose chiamate su Skype, e conversazioni tramite jabber e IRC, Victor ha spiegato ad Alexander diversi trucchetti sul come presentare al meglio ReactOS. Alexander Rechitskiy non è però andato da solo al forum, con lui c'era un suo amico, il diciassettenne Marat Karatov. All'incontro, ReactOS ha vito il riconoscimento per "Miglior presentazione" ed un premio di 100.000 rubli (circa 3.300 dollari o 2.400 euro), che devono ancora essere accreditati; in più una ventina di grandi azionisti si sono interessati al progetto.

Comunque la storia non è finita qui. Il primo di settembre, il presidente russo Dmitry Medvedev ha programmato una visita a Stavropol Kray e esattamente un giorno prima si è venuto a sapere che il presidente aveva intenzione di visitare la scuola N19 nel paese di Verchnerusskoe, che si trova nei sobborghi vicino alla città di Stavropol, proprio la scuola dove l'amico di Alexander, Marat Karatov sta studiando. Il preside della scuola ha saputo riguardo la partecipazione di Marat in un grande progetto software (ReactOS) e si è offerto di aiutare Marat nel suo desiderio di presentarlo al presidente. E' difficile non chiamarla divina provvidenza. Non si sapeva neanche dove si sarebbe tenuta l'esposizione, ma Alexander ha deciso di organizzare tutto in ogni caso, ed ha preparato Marat per la presentazione, e tutto ha funzionato!

Durante la visita alla scuola, il presidente Medvedev ha parlato con gli studenti, Marat Karatov incluso. Marat ha fatto una breve presentazione dell'ultima build di ReactOS, incluso il boot di sistema e l'esecuzione di qualche applicazione Windows compatibile. Durante la conversazione col presidente, Marat ha detto che il sistema operativo era pronto circa per l'80% dell'uso quotidiano, e che sarebbe necessario grossomodo un milione di euro per completare il suo sviluppo nell'arco di un anno.

"E' davvero un progetto interessante" è stata la risposta del presidente Medvedev.

Dopo questo, ha aggiunto che sarebbe stato necessario valutarne lo stato reale prima di compiere una decisione circa un investimento.

"Vedrò. Ci penseremo. Milione o no, ma ci penseremo" ha detto il presidente.

Sicuramente, niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza la dedizione ed il duro lavoro di Marat Karatov, Victor Martinez e Alexander Rechitskiy. Loro tre meritano un nostro sentito grazie per tutto il tempo e i sacrifici che hanno fatto per aiutare il progetto.



Che se interesserà il Governo Russo quanto volete che ci voglia che l'"OPEN-Windows" diventi realtà???

NON comperate azioni MS perchè vi potrete ritrovare con della cartaccia inutile!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
noper
Troll conclamato *
Troll conclamato *


Registrato: 03/09/11 06:22
Messaggi: 60

MessaggioInviato: 23 Set 2011 12:37    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi citando

mda ha scritto:
noper ha scritto:
kudraw ha scritto:
Stallman ha rotto i cojoni con questa storia del software libero...


Sono prolifici solo nel dar contro.
Se lo fossero solo la metà per quanto riguarda la produzione e la qualità di software, manderebbero a casa Apple e Microsoft.


Infatti nel mercato Server l'Apple non esiste più e la Microsoft è solo una nicchia sui mini-server. Nel mercato micro esiste solo Linux e qualcuno ma non la Apple e MS e nel mercato super-computer solo Linux e similari con pieno fallimento MS.

Ovvero i mercati più appetitosi perchè solo nei desktop (spessissimo piratati o sottopagati) resistono Apple e MS ... Ma questa supremazia pian piano vine erosa... Inoltre esce anche questa notizia :

Citazione:

ReactOS presentato al presidente russo Dmitry Medvedev

Questa estate il nostro progetto ha partecipato nel Seliger Forum 2011. "Seliger" è un incontro annuale che ti tiene dal 2005 al lago Seliger in Russia, vicino alla città di Ostashkov nella regione Tver (a 370km da Mosca). L'incontro è stato fondato dal governo russo con un budget di circa 178 milioni di rubli (5,9 milioni di dollari, 4,3 milioni di euro). Reactos ha partecipato nella sezione "Zvorykin project". Il "Zvorykin project" è un programma pluriennale organizzato dalla Russian Federal Agency for Youth il cui obiettivo è stimolare attività innovative da parte dei più giovani della società.

Purtroppo Aleksey Bragin non ha potuto visitare il Seliger forum personalmente. Ad ogni modo Alexander Rechitskiy, un membro della community di ReactOS che vive a Stavropol e che si occupa di relazioni pubbliche e traduzioni per gli utenti Russi, ha potuto e desiderato prendersi l'impegno. Victor Martinez, collaboratore spagnolo molto impegnato nell'organizzazione di eventi per ReactOS si è a sua volta mobilitato per aiutare Alexander. Dopo numerose chiamate su Skype, e conversazioni tramite jabber e IRC, Victor ha spiegato ad Alexander diversi trucchetti sul come presentare al meglio ReactOS. Alexander Rechitskiy non è però andato da solo al forum, con lui c'era un suo amico, il diciassettenne Marat Karatov. All'incontro, ReactOS ha vito il riconoscimento per "Miglior presentazione" ed un premio di 100.000 rubli (circa 3.300 dollari o 2.400 euro), che devono ancora essere accreditati; in più una ventina di grandi azionisti si sono interessati al progetto.

Comunque la storia non è finita qui. Il primo di settembre, il presidente russo Dmitry Medvedev ha programmato una visita a Stavropol Kray e esattamente un giorno prima si è venuto a sapere che il presidente aveva intenzione di visitare la scuola N19 nel paese di Verchnerusskoe, che si trova nei sobborghi vicino alla città di Stavropol, proprio la scuola dove l'amico di Alexander, Marat Karatov sta studiando. Il preside della scuola ha saputo riguardo la partecipazione di Marat in un grande progetto software (ReactOS) e si è offerto di aiutare Marat nel suo desiderio di presentarlo al presidente. E' difficile non chiamarla divina provvidenza. Non si sapeva neanche dove si sarebbe tenuta l'esposizione, ma Alexander ha deciso di organizzare tutto in ogni caso, ed ha preparato Marat per la presentazione, e tutto ha funzionato!

Durante la visita alla scuola, il presidente Medvedev ha parlato con gli studenti, Marat Karatov incluso. Marat ha fatto una breve presentazione dell'ultima build di ReactOS, incluso il boot di sistema e l'esecuzione di qualche applicazione Windows compatibile. Durante la conversazione col presidente, Marat ha detto che il sistema operativo era pronto circa per l'80% dell'uso quotidiano, e che sarebbe necessario grossomodo un milione di euro per completare il suo sviluppo nell'arco di un anno.

"E' davvero un progetto interessante" è stata la risposta del presidente Medvedev.

Dopo questo, ha aggiunto che sarebbe stato necessario valutarne lo stato reale prima di compiere una decisione circa un investimento.

"Vedrò. Ci penseremo. Milione o no, ma ci penseremo" ha detto il presidente.

Sicuramente, niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza la dedizione ed il duro lavoro di Marat Karatov, Victor Martinez e Alexander Rechitskiy. Loro tre meritano un nostro sentito grazie per tutto il tempo e i sacrifici che hanno fatto per aiutare il progetto.



Che se interesserà il Governo Russo quanto volete che ci voglia che l'"OPEN-Windows" diventi realtà???

NON comperate azioni MS perchè vi potrete ritrovare con della cartaccia inutile!

Ciao


Allora restate attivi nel circuito istituzionale e ad altissimo livello, e lasciate perdere quello popolare, che fate pena.
Mercati appetitosi piratati? Sì, software, dvx ed mp3 nei server russi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 23 Set 2011 12:50    Oggetto: Re: Come le scrofe Rispondi

noper ha scritto:
(..)
Allora restate attivi nel circuito istituzionale e ad altissimo livello, e lasciate perdere quello popolare, che fate pena.
Mercati appetitosi piratati? Sì, software, dvx ed mp3 nei server russi.


Il bello è che DVX è lo standard vincente su AVI (scopiazzò) di Microsoft come MP3 sul wav e similari ....

Ahrahr Sbonk Sbonk Sbonk

Come darsi delle martellate sui @@@@ con esempi sbagliati!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Ribelli digitali Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi