Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Nucleare... ci ripenseranno?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dal mondo / Rassegna stampa
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14042
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 17 Mar 2011 22:03    Oggetto: Nucleare... ci ripenseranno? Rispondi

Agenzia Dire ha scritto:
Nucleare, ora il Giappone spaventa. Prestigiacomo: "E' finita, usciamone"
Il ministro Romani: "La situazione giapponese preoccupa. Anche noi dobbiamo fermarci un attimo, capire cosa fare". Veronesi: "I nuovi reattori avrebbero retto?"

Borgo Sabotino (Latina) - Nucleare, l'Italia rallenta. Per quanto riguarda le scelte sul ritorno all'atomo, infatti, peraltro già deciso dal governo Berlusconi, "serve un momento di riflessione" e c'è la necessità di "fermarsi un attimo per capire cosa fare". Lo dice Paolo Romani, ministro dello Sviluppo economico, alla luce della evoluzione della situazione in Giappone, dove "il problema sembra non essere di facile soluzione".

Nel suo intervento all'inaugurazione dell'interconnessione elettrica Italia-Sardegna Sapei, giusto accanto alla centrale nucleare in corso di smantellamento di Borgo Sabotino, in provincia di Latina, Romani ricorda la necessità dell'Italia di avere energia a un costo più basso, riferendosi però a quanto sta accadendo in Giappone non esita ad affermare che "non posso non dire che non siamo preoccupati", benchè si sia trattato "di un evento eccezionale, probabilmente non ripetibile nel nostro Paese". Però, aggiunge il ministro, "c'è grave preoccupazione" e quindi è il caso di "fermarsi un attimo, capire cosa fare" alla luce degli stress-test decisi dall'Europa sulle centrali nucleari.

VERONESI CONFERMA: "IL DRAMMA GIAPPONESE IMPONE UNA RIFLESSIONE PROFONDA" - "Le gravi vicende dei quattro reattori giapponesi impongono inevitabilmente a chi, come me, ha deciso di occuparsi di sicurezza degli impianti nucleari e di salvaguardia della popolazione, di mettere da parte lo sgomento e prendersi una pausa di riflessione profonda". Lo dice l'oncologo Umberto Veronesi, presidente dell'Agenzia nazionale per la sicurezza nucleare, incarico affidatogli dal governo..

"Mi domando poi- prosegue- se i modernissimi reattori di terza generazione avanzata di cui vorremmo dotarci avrebbero resistito a uno tsunami di quella portata, e se siamo sicuri che sia più opportuno e più sicuro avere pochi reattori di grande taglia, piuttosto che dotarci di una rete di minireattori".

PRESTIGIACOMO: "E' FINITA, USCIAMONE" - "E' finita, non possiamo mica rischiare le elezioni per il nucleare. Non facciamo cazzate". Nell'aula di Montecitorio e' finita da poco la cerimonia di celebrazione del 150o anniversario, e nel corridoio di fronte alla sala del governo il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, si sfoga, lontana da occhi indiscreti, con Paolo Bonaiuti e Giulio Tremonti. Il dibattito sul progetto nucleare del governo si e' infiammato dopo il terremoto in Giappone, ma il ministro ha gia' le idee chiare. A sentire lei, il nucleare italiano non ha futuro: "E' finita, non possiamo mica rischiare le elezioni per il nucleare. Non facciamo cazzate. Bisogna uscirne- dice rivolta a Bonaiuti e soprattutto a Tremonti- ma in maniera soft. Ora non dobbiamo fare nulla, si decide tra un mese". Al colloquio, che e' durato una decina di minuti, s'aggiunge poi anche il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani.

In ogni caso: NO AL NUCLEARE!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dal mondo / Rassegna stampa Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi