Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Tutto quel che gli uomini non dicono e non hanno mai osato..
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 12 Feb 2010 17:13    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Perchè noi...facciamo entrare dentro di noi...e voi entrate.

Aspetto interessante... Nel senso che non ci avevo mai pensato in questi termini.

Mi ricollego con una cosa che in parte ora, alla luce della tua osservazione, mi è più chiara, ma d'altra parte mi è ancora più oscura.

Discutendo con una ragazza a proposito di fellatio, io sostenevo che era in tutto e per tutto definibile sesso, lei invece no. Ora, io personalmente ritengo una fellatio (identicamente un cunnilingus) più intimi di un rapporto di penetrazione con preservativo. Sono d'accordo che la penetrazione senza preservativo sia la cosa più romantica e intima che si possa fare.

Ma come si fa a non definire sesso un rapporto orale eseguito senza protezione? Capisco la sacralità della vagina, ma la bocca non è altrettanto sacra?

Altra domanda: in molti pensano che il cunnilingus sia più intimo della fellatio. Di nuovo, non vedo perché. E' la stessa cosa. Poi è vero che la fellatio è più diffusa, ma questo non la rende diversa da quello che è.

Donne, ho fatto domande che un uomo non osa fare (giusto per giustificare in qualche modo il mio OT selvaggio). Illuminatemi!

Ciao!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 12 Feb 2010 17:33    Oggetto: Rispondi citando

Ma la tua amica come definiva allora la fellatio? Una suonata di flauto? Forse lei ci soffiava dentro?
Ci credo che poi si gonfino le palle!
Scherzi a parte, la sessualità (non procreativa) è talmente impregnata di tabù da impedirci veramente di viverla per quello che è: un gioco.

Leccare il (la) clitoride e le grandi e piccole labbra può essere molto eccitante se la ragazza ci è simpatica: e se le vogliamo bene può essere anche molto romantico e coinvolgente. Ma non può mai essere una "prestazione" della quale preoccuparsi.

Perciò mi pare del tutto artificioso questo discutere su cose che invece si dovrebbero fare in piena libertà e fantasia, se solo fossimo liberi di farlo in piena libertà e fantasia. La sacralità è nell'altro, non tanto nei suoi organi sessuali o nei suoi orifizi.

Perciò, caro ZapoTex, credo che la tua amica abbia un "problema" non tanto col il pene dell'uomo ma con se stessa e la propria immagine di sé come donna sessualmente attiva.
Ma non possiamo condannarla tuttavia. Il sesso è una componente estremamente potente e agisce in noi non solo attraverso gli ormoni in circolo. Il primo organo sessuale è il nostro cervello. E' lì che nasce tutto quanto. Ma è anche lì che guarisce le sue distorsioni.

Sull'intimità "maggiore" se vissuta attraverso un rapporto orale è tutto nella sensibilità di chi lo vive. Ma non mi sento di contestarti in assoluto la definizione. In una coppia che ha ricevuto una educazione "sessuofoba" come è stato ed è per la maggior parte degli italiani, un simile rapporto comporterà una percezione di maggiore "invasione" in aree ritenute più "intime" ma solo per convenzione.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
solaria
Supervisor sezione Discussioni a tema
Supervisor sezione Discussioni a tema


Registrato: 17/06/05 10:52
Messaggi: 4851

MessaggioInviato: 12 Feb 2010 21:49    Oggetto: Rispondi citando

spikexx84 ha scritto:

No ecco, questa non l'ho mai fatta, dovrebbe andar bene:

Se un uomo vi dicesse che ha provato ad andare con dei trans e che gli è pure piaciuto (anche se alla fin fine preferisce le donne), cosa fate? Scappate? Pensate "o che bello un esploratore", "michia che porco questo, chissa cosa mi fa se mi prende", "mamma mia che depravato VAI VIA", varie ed eventuali......

Prego ladys rispondete rispondete.


Credo che sarei talmente sconcertata e delusa da non provare nè rabbia nè disgusto..
Nel senso....come fai come donna a competere con un uomo, sia pure travestito da donna?
Puoi arrabbiarti per un tradimento con una donna, puoi tentare di competere con lei, ma con un uomo come fai????
Ecco, credo che resterei semplicemente amareggiata..
Top
Profilo Invia messaggio privato
solaria
Supervisor sezione Discussioni a tema
Supervisor sezione Discussioni a tema


Registrato: 17/06/05 10:52
Messaggi: 4851

MessaggioInviato: 12 Feb 2010 21:54    Oggetto: Rispondi citando

ZapoTeX ha scritto:


Ma come si fa a non definire sesso un rapporto orale eseguito senza protezione? Capisco la sacralità della vagina, ma la bocca non è altrettanto sacra?


Oddio....direi che c'è una bella differenza tra le due e pure tra le due situazioni!
Magari potranno essere "simili" ma il modo di percepirle da parte di una donna è decisamente diverso.
Permettere a un uomo di penetrare il tuo corpo vuol dire fidarti totalmente di lui, averci un rapporto orale non ha assolutamente questa valenza.

Decisamente sono d'accordo con Proserpina.
Top
Profilo Invia messaggio privato
fulmine
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 23/03/08 15:54
Messaggi: 3345
Residenza: olimpio

MessaggioInviato: 21 Feb 2010 22:04    Oggetto: Rispondi citando

Ma lo sapete che per la maggiore le donne vedono il sesso come una sfida, se uno gli cade ai piedi può anche morire se uno fa il misterioso gli si piombano addosso perchè devono scoprire e poi si trovano scoperte, ditemi che non è così, poi il sesso o il coito o l'atto di copulazione come lo si vuol chiamare per la donna dipende dalla diversità dell'approccio e poi tante volte bisognerebbe essere un pò tanto psicologi per capire il modo di approccio per noi uomini in qualsiasi situazione di rifiuto, se si è molto perspicaci si potrebbe raggiungere il 98% di successo. Very Happy allespalle
Top
Profilo Invia messaggio privato
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 21 Feb 2010 22:59    Oggetto: Rispondi citando

ZapoTeX ha scritto:



Ma come si fa a non definire sesso un rapporto orale eseguito senza protezione? Capisco la sacralità della vagina, ma la bocca non è altrettanto sacra?

Altra domanda: in molti pensano che il cunnilingus sia più intimo della fellatio. Di nuovo, non vedo perché. E' la stessa cosa. Poi è vero che la fellatio è più diffusa, ma questo non la rende diversa da quello che è.

Donne, ho fatto domande che un uomo non osa fare (giusto per giustificare in qualche modo il mio OT selvaggio). Illuminatemi!

Ciao!


Mamma..mi hai mandato in confusione...ma che amiche strane che hai..

Prima di risponderti ti chiedo una cosa: perchè è tanto importante definire se è sesso o no la fellatio?...
Cioè..se non sono indiscreta..tale discussione verteva sulla pericolosità del rapporto orale non protetto o sulla valenza affettivo-sessuale della cosa?

Ti rispondo per me: la penetrazione è molto intima: la vagina, anche se ci sono analogie, non è la bocca...E' più delicata e ...non ha i denti...non ridete eh...intendo dire che è più vulnerabile e più facilmente può essere invasa da uno "stile" poco attento.

Per il resto...devo pensarci ancora un po'...ciao!


L'ultima modifica di Proserpina il 21 Feb 2010 23:06, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 21 Feb 2010 23:01    Oggetto: Rispondi citando

fulmine ha scritto:
Ma lo sapete che per la maggiore le donne vedono il sesso come una sfida


e dove lo hai letto?...no...non è così..almeno..io non la vedo così.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 21 Feb 2010 23:02    Oggetto: Rispondi citando

solaria ha scritto:
ZapoTeX ha scritto:


Ma come si fa a non definire sesso un rapporto orale eseguito senza protezione? Capisco la sacralità della vagina, ma la bocca non è altrettanto sacra?


Oddio....direi che c'è una bella differenza tra le due e pure tra le due situazioni!
Magari potranno essere "simili" ma il modo di percepirle da parte di una donna è decisamente diverso.
Permettere a un uomo di penetrare il tuo corpo vuol dire fidarti totalmente di lui, averci un rapporto orale non ha assolutamente questa valenza.

Decisamente sono d'accordo con Proserpina.


e più chiara di me anche Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kevin
Moderatore Caffè dell'Olimpo
Moderatore Caffè dell'Olimpo


Registrato: 08/02/07 09:52
Messaggi: 15764
Residenza: Qui se guardi da lì

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 01:41    Oggetto: Rispondi citando

Proserpina ha scritto:
solaria ha scritto:
ZapoTeX ha scritto:


Ma come si fa a non definire sesso un rapporto orale eseguito senza protezione? Capisco la sacralità della vagina, ma la bocca non è altrettanto sacra?


Oddio....direi che c'è una bella differenza tra le due e pure tra le due situazioni!
Magari potranno essere "simili" ma il modo di percepirle da parte di una donna è decisamente diverso.
Permettere a un uomo di penetrare il tuo corpo vuol dire fidarti totalmente di lui, averci un rapporto orale non ha assolutamente questa valenza.

Decisamente sono d'accordo con Proserpina.


e più chiara di me anche Wink


Se parlate a nome di tutte le donne ... questi si che sono veri messaggi di speranza!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pik
Dio minore
Dio minore


Registrato: 05/01/09 10:44
Messaggi: 907
Residenza: ..nei pressi di Piazza del Campo...

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 07:31    Oggetto: Rispondi citando

Non vorrei andare OT, ma mi preme ritornare sull'argomento fellatio che reputo interessante. A meno che questa pratica non si usi come facente parte dei preliminari, io la considero alla stregua di un "servizio ricevuto" poichè culmina con l'appagamento sessuale del solo soggetto a cui si applica. Credo che raramente il partner che lo pratica raggiunga l'orgasmo e quindi rimarrebbe un rapporto a "senso unico". Forse a torto, inoltre, io considero il cunnilinctus un preliminare volto a sollecitare una eccitazione in ambedue i partner e sopratutto a stabilire in quel momento, un rapporto più intimo, confidenziale e di complicità necessario ad una successiva conclusione soddisfacente per entrambi. L'educazione sessuofoba - una regola per la mia generazione - ha causato danni e complessi che ancora oggi a volte affiorano nei momenti più intimi. Ognuno di noi vive la propria sessualità in modo differente a secondo dell'educazione ricevuta e spesso - in mancanza di questa - da autodidatta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20674
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:23    Oggetto: Rispondi citando

Pik ha scritto:
Non vorrei andare OT, ma mi preme ritornare sull'argomento fellatio che reputo interessante. A meno che questa pratica non faccia parte dei preliminari, io la considero alla stregua di un "servizio ricevuto" poichè culmina con l'appagamento sessuale del solo soggetto a cui si applica. Credo che raramente il partner attivo raggiunga l'orgasmo e quindi rimarrebbe un rapporto a "senso unico". Forse a torto, inoltre, io considero il cunnilinctus un preliminare volto a sollecitare una eccitazione in ambedue i partner e sopratutto a stabilire in quel momento, un rapporto più intimo, confidenziale e di complicità necessario ad una successiva conclusione soddisfacente per entrambi. L'educazione sessuofoba - una regola per la mia generazione - ha causato danni e complessi che ancora oggi a volte affiorano nei momenti più intimi. Ognuno di noi vive la propria sessualità in modo differente a secondo dell'educazione ricevuta e spesso - in mancanza di questa - da autodidatta.
Ciao Pik! Hai posto un problema interessante: Anzi due.
Il primo ha origine dal tuo distinguo: Da quanto scrivi (correggimi se ho capito male) il rapporto orale-genitale (evito volutamente i termini scientifici perché li trovo terribilmente tristi) che un uomo compie nei confronti della sua partner è
Citazione:
un preliminare volto a sollecitare una eccitazione in ambedue i partner e sopratutto a stabilire in quel momento, un rapporto più intimo, confidenziale e di complicità necessario ad una successiva conclusione soddisfacente per entrambi.
definizione che posso condividere in pieno se questo è l'approccio che si ha nei confronti del partner, una specie di stuzzicante invito ad un successivo intrecciarsi di altre opportunità giocose.
Ma quello che invece mi pare evidente è che questo può valere anche per la donna. Può cioè essere eccitante anche per una donna, stimolare con la bocca, il pene del partner, e questo, indipendentemente da un progetto di gioco successivo che terminerà con una classica copula con penetrazione e finale scoppiettante.
Noi uomini sappiamo ben poco dell'immaginario femminile, sappiamo ben poco anche di noi stessi, figuriamoci se siano in grado di entrare nella mente di una persona che vede noi come oggetto di desiderio.
Anche provandoci ci scontreremmo con un'immagine di noi vista dall'esterno che non potrebbe trovare acun riscontro nell'immagine che di noi ci siamo fatti.
Quante volte mi sono chiesto: "Ma che diavolo ci troverà in me questa ragazza?" Ed era una curiosità assolutamente non auto-svilente, bensì solo una curiosità la cui origine scaturiva dal bisogno di dare una risposta allo stupore per l'altro, per quella creatura che davanti a me esprimeva il suo personale e misterioso essere "in desiderio".
In qualche modo, questa creatura umana, così simile e così diversa da me, mi si rivelava nella pienezza della sua umanità, libera o condizionata che fosse.
Questa creatura, questa luce e movimento, e silenzio e gesti e parole, tutto questo incredibile mistero che è l'altro da noi, questa creatura a me così intima, resa fragile dalla sua intimità, questa persona disarmata e al contempo carica di armi micidiali (tutte abbassate perché lo scopo non era ferire ma condividere la forza che il lei pulsava), mi restituiva un universo a me totalmente sconosciuto e segreto, in qualche modo incomprensibile non perché femminile ma solo perché di un'altra persona che non ero io.

Riflettendo su questo spesso mi viene da pensare quanto spesso le persone, nelle loro relazioni sessuali, in realtà usano il partner usandolo come uno strumento di meta-masturbazione. Ci si accoppia ignorando l'altro, seguendo un bisogno di pura espressione di noi.
E in fondo non è del tutto sbagliato salvo che in questo modo si esclude l'altro dal gioco o lo si usa e basta.
In realtà un rapporto sessuale comincia molto prima dell'incontro nasce da moti profondi e continua per molto tempo dopo il suo termine. E se questo non accade è solo perché ci stiamo masturbando con il partner.
Esistono perciò molti stadi del desiderio e molti modi per esprimerlo e sperimentarlo. Dal momento che nella nostra specie, la separazione tra procreazione e sesso è avvenuta parecchie centinaia di migliaia e forse qualche milione di anni fa, possiamo dire di avere una straordinaria opportunità di divertirci senza farci del male e senza farne ad altri. Il fatto che il sesso fra uomo e donna o comunque fra partner disponibili sia così carico di sofferenze e problemi non deriva dalla natura della sessualità ma solo da problemi relativi alla personalità.
La nostra.

Ecco perché mi verrebbe voglia di correggere la frase che Pik ha scritto, compreso il suo premunirsi con un "forse a torto", con un "io considero ogni rapporto oro-genitale accettato e condiviso da entrambi i partner un preliminare volto a sollecitare una eccitazione in ambedue i partner e sopratutto a stabilire in quel momento, un rapporto più intimo, confidenziale e di complicità necessario ad una successiva conclusione soddisfacente per entrambi." è un piccolo distinguo ma che confuta la prima parte del teorema dove la fellatio dovrebbe essere vissuta dalla donna come qualcosa di estraneo al proprio desiderio.
Insisto e ribadisco che ciascuno di noi, uomini e donne ha proprie preferenze e che non esistono regole assolute nel preferire questo o quel gioco, contatto, atteggiamento, gesto, espressione di sé.
Sono troppi i tabù che hanno reso faticoso e talvolta doloroso il percorso della nostra sessualità. E' un torto che ci hanno fatto fin dalla remota infanzia dell'umanità: io ritengo questo il vero Peccato Originale, compiuto contro l'uomo e non certo contro un Dio immaginario, compiaciuto dell'aver dato all'uomo il desiderio per poi toglierglielo con motivazioni assurde e paradossali.
So anche quanto sia difficile, per uomini e donne, liberarsi da questi retaggi, so quanto sia doloroso e talvolta inaccettabile e faticoso questo percorso che ci ostiniamo a fare fuori di noi camminando con scarponi chiodati sul corpo dell'altro (anche le donne compiono le loro atrocità psicologiche su se stesse e sui propri partner) ma so anche quanto sia possibile, per ciascuno, il liberarsi da questi fantasmi. C'è una regola antica che gli antenati che non parlavano bene come noi usavano con grande coraggio ed efficacia. Guardavano dritto negli occhi i loro fantasmi e questi sparivano, semplicemente.
Oggi è tutto molto più complicato, la manipolazione delle culture che si sono succedute ha agito come imprinting e perciò non tutti riescono a cogliere quel che è loro e quanto invece è stato loro trasmesso o imposto da una educazione asessuale e asentimentale trasmessa spesso inconsapevolmente dai propri educatori, anch'essi vittime dello stesso inutile cilicio, della stessa rugginosa, immaginaria cintura di castità.

Il secondo tema che Pik ha posto è il carattere autodidatta della sessualità e dell'affettività.
L'assenza di modelli specifici e palesi, l'aura di vergogna e di intimità totale che la sessualità umana ha come caratteristica attuale è la causa primaria della insufficiente maturazione della sessualità e delle varie identità che intorno ad essa vengono a crearsi fin dal principio di "apparente indifferenziato essere" del bambino. L'identità di genere e l'identità di Sè compiono il proprio cammino insieme. Se cominciamo fin da piccoli a subire negazioni, proibizioni, colpevolizzazioni nel momento in cui esploriamo le nostre diversità fisiche è naturale che a tutto ciò che concerne la sessualità compaiano in automatico sensazioni di disagio e colpa che ci impediscono di scoprire chi siamo in tal senso. Da questo e dal contraddittorio comportamento degli adulti può inoltre generarsi nel tempo una predisposizione alla pedofilia o ad altre turbe del comportamento che si fanno ossessive compulsive provocando grandi disastri e tragedie, le cui vittime e carnefici, spesso sembrano provenire dalla stessa città ideale dell'infanzia, distrutta o invasa da qualche abominazione purtroppo irrintracciabile e, ancora più spesso, incurabile.

Finiamo comunque sia per rimanere soli davanti ai nostri fantasmi. Quali che siano, abbiamo solo due opzioni: guardarli negli occhi anche se ci terrorizzano, oppure chinare il capo e vivere condizionati da queste idee la cui coerenza o credibilità sono più dubbie dell'esistenza degli omini verdi che vengono da Marte per distruggerci con le loro ridicole disintegratori cromati anni '60.
La mia speranza è che si riesca anche se con fatica, a guardare negli occhi i nostri fantasmi per poi vederli svanire.
Solo allora potremo vedere quel che c'è oltre allo spettro che ci si parava davanti. Un partner che per sua natura è un mistero esplorabile dal quale trarre ragione di vita o di crescita comune e personale.
Perché da tutti possiamo imparare qualcosa anche da chi non vorremo frequentare perché troppo diverso da quello che possiamo accogliere in noi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:26    Oggetto: Rispondi citando

ZapoTeX ha scritto:
Citazione:
Perchè noi...facciamo entrare dentro di noi...e voi entrate.

Aspetto interessante... Nel senso che non ci avevo mai pensato in questi termini.

Infatti la risposta di Proserpina è... semplicemente stupenda!

Diventa meravigliosa con l'aggiunta della sua metafora
Proserpina ha scritto:
[...] è molto più facile bussare che aprire una porta.
Bussare non costa nulla...soprattutto se sai che la maggior parte delle porte è chiusa...
Ma aprire significa pensare che quell'uomo è degno di poter entrare.
E se la nostra casa poi è un luogo caldo e accogliente..perchè far entrare il gelo?...

Grazie Prose, risposta semplicemente stupenda... cappello



ZapoTeX ha scritto:
Poi è vero che la fellatio è più diffusa

Eh?! Del cunnilingus?
La cosa non solo non mi risulta, ma personalmente mi tocca con un rapporto di 30 a 70 a favore del secondo...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:27    Oggetto: Rispondi citando

solaria ha scritto:
Permettere a un uomo di penetrare il tuo corpo vuol dire fidarti totalmente di lui, averci un rapporto orale non ha assolutamente questa valenza.

Sono totalmente d'accordo sulla differenza, però messa in questi termini sembrerebbe che ogni donna sia "facilmente" disposta a praticare una fellatio a qualunque uomo... Think

Tra l'altro lascia supporre che una donna tradita dal proprio uomo che è andato con un'altra, dalla quale ha solo ricevuto una fellatio e/o le ha praticato un cunnilingus (o insomma che ci abbia fatto solo un sessantanove, per essere schietti), non ne rimarrebbe poi così ferita e perdonerebbe facilmente...



kevin ha scritto:
Se parlate a nome di tutte le donne ... questi si che sono veri messaggi di speranza!

Non ho capito se eri ironico (cioè sulla linea di quanto ho detto in questo post), o se eri serio... Think
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:27    Oggetto: Rispondi citando

Pik ha scritto:
[...] inoltre, io considero il cunnilinctus un preliminare volto a sollecitare una eccitazione in ambedue i partner e sopratutto a stabilire in quel momento, un rapporto più intimo, confidenziale e di complicità necessario ad una successiva conclusione soddisfacente per entrambi.

Solo un preliminare?
Il "tipo" di orgasmo che è capace di provocare non me lo lascia vedere assolutamente solo come preliminare... Smile



Pik ha scritto:
L'educazione sessuofoba - una regola per la mia generazione - ha causato danni e complessi [...] a secondo dell'educazione ricevuta e spesso - in mancanza di questa - da autodidatta.

Totalmente d'accordo, purtroppo...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:28    Oggetto: Rispondi citando

(torno "fake" Wink )
Proserpina ha scritto:
perchè la diamo solo ai meritevoli Twisted Evil

Perchè noi... facciamo entrare dentro di noi...e voi entrate.

aprire significa pensare che quell'uomo è degno di poter entrare.



Prima considerazione: e su quali criteri si basa la valutazione di "meritevole" e "degno"? Non saranno un po' troppo arbitrari?
Seconda considerazione (vista la mia domanda del primo post): e quali argomentazioni arroganti danno per ovvio che le donne debbano darla solo ai "meritevoli", a chi è "degno", mentre gli uomini possono darlo a chiunque, anche a una pecora, sia in termini fisici che metaforici? Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kevin
Moderatore Caffè dell'Olimpo
Moderatore Caffè dell'Olimpo


Registrato: 08/02/07 09:52
Messaggi: 15764
Residenza: Qui se guardi da lì

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:44    Oggetto: Rispondi citando

Danielix ha scritto:


kevin ha scritto:
Se parlate a nome di tutte le donne ... questi si che sono veri messaggi di speranza!

Non ho capito se eri ironico (cioè sulla linea di quanto ho detto in questo post), o se eri serio... Think

Dai, ho detto a mò di battuta, la stessa cosa che hai detto tu qui:
Citazione:
Sono totalmente d'accordo sulla differenza, però messa in questi termini sembrerebbe che ogni donna sia "facilmente" disposta a praticare una fellatio a qualunque uomo... Think


L'ultima modifica di kevin il 22 Feb 2010 11:54, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:54    Oggetto: Rispondi citando

Ah, ok, avevo capito giusto Wink
(anche se mi rimane il dubbio se la cosa ti "preoccupi" o ti "rallegri"... Rolling Eyes )




@ spikexx che ha scritto:
Danielix ha scritto:
[...] il massimo al quale posso aspirare dagli uomini è che Silent ne colga "l'utilità" e... ne comprenda e condivida l'intenzione. Ma non ho dubbi al riguardo... Wink ):

[...] tu credi che chi non ha il coraggio di chiedere non ha neanche il coraggio/voglia/capacità di capire, dai Dan sarai mica davvero così Misantropo? Solo Silent potrebbe capire? Sto pensando se devo offendermi o no Think ...

Hai malinteso... Wink
La mia certezza era che Silent "avrebbe colto l'utilità, compresa e condivisa l'intenzione" del "giochetto"...

Infatti siamo già a 3 pagine... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
kevin
Moderatore Caffè dell'Olimpo
Moderatore Caffè dell'Olimpo


Registrato: 08/02/07 09:52
Messaggi: 15764
Residenza: Qui se guardi da lì

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 11:56    Oggetto: Rispondi citando

Danielix ha scritto:
Ah, ok, avevo capito giusto Wink
(anche se mi rimane il dubbio se la cosa ti "preoccupi" o ti "rallegri"... Rolling Eyes )

Dipende dan ... dipende! Wink

edit

Ok dai, perdona quest'altra battutaccia ma il mio humor è davvero sotto i tacchi in questo periodo.
Avrei dovuto dire che, sperando siamo in due ad aver male interpretato questa frase:
Citazione:
Permettere a un uomo di penetrare il tuo corpo vuol dire fidarti totalmente di lui, averci un rapporto orale non ha assolutamente questa valenza.

voglio immaginare che sia qualcosa di diverso, qualcosa che non abbiamo colto, perchè sennò la cosa, ovviamente mi rattristerebbe
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pik
Dio minore
Dio minore


Registrato: 05/01/09 10:44
Messaggi: 907
Residenza: ..nei pressi di Piazza del Campo...

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 13:57    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

Ma quello che invece mi pare evidente è che questo può valere anche per la donna.

Nel mio post non ho negato questa possibilità.

Silent Runner ha scritto:

Ecco perché mi verrebbe voglia di correggere la frase che Pik ha scritto, compreso il suo premunirsi con un "forse a torto", con un "io considero ......

Le mie tesi sono dettata da esperienze personali dirette e la mia cautela nell'esporle è nella convinzione che coesistono altre convinzioni valide quanto le mie a cui lasciare spazio.

Silent Runner ha scritto:

Il secondo tema che Pik ha posto è il carattere autodidatta della sessualità e dell'affettività.
L'assenza di modelli specifici e palesi.............,


Niente da eccepire ne' aggiungere in quanto ti quoto in pieno.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Pik
Dio minore
Dio minore


Registrato: 05/01/09 10:44
Messaggi: 907
Residenza: ..nei pressi di Piazza del Campo...

MessaggioInviato: 22 Feb 2010 14:09    Oggetto: Rispondi

Danielix ha scritto:
Pik ha scritto:
[...] inoltre, io considero il cunnilinctus un preliminare volto a sollecitare una eccitazione in ambedue i partner e sopratutto a stabilire in quel momento, un rapporto più intimo, confidenziale e di complicità necessario ad una successiva conclusione soddisfacente per entrambi.

Solo un preliminare?
Il "tipo" di orgasmo che è capace di provocare non me lo lascia vedere assolutamente solo come preliminare... Smile


La donna in una situazione del genere può avere più orgasmi senza compromettere l'esito finale del rapporto. Per l'uomo - secondo il mio punto di vista - sarebbe preferibile invece considerarlo un preliminare, riservandosi di completare il rapporto nella fase successiva nel modo tradizionale. E' solo una questione fisiologica.. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi