Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Prostituzione: regolamentarla o no?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
trappola
Eroe
Eroe


Registrato: 21/01/10 15:50
Messaggi: 45

MessaggioInviato: 03 Feb 2010 21:49    Oggetto: Rispondi citando

freemind ha scritto:

Bella capo!
Il papà di una ragazza che frequentava l'anno prima del mio alle superiori un giorno le ha detto: "Cara, ci sono solo due lavori che vorrei tu non facessi mai una volta fuori da scuola: la suora e la puttana. Però ora che ci penso, mi girerebbero di più se scegliessi la suora!"


bellissima ROTFL ROTFL ROTFL
Top
Profilo Invia messaggio privato
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 03 Feb 2010 23:07    Oggetto: Rispondi citando

trappola ha scritto:
freemind ha scritto:

Bella capo!
Il papà di una ragazza che frequentava l'anno prima del mio alle superiori un giorno le ha detto: "Cara, ci sono solo due lavori che vorrei tu non facessi mai una volta fuori da scuola: la suora e la puttana. Però ora che ci penso, mi girerebbero di più se scegliessi la suora!"


bellissima ROTFL ROTFL ROTFL

Eh... ce ne fossero di papà così!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Emmett Brown
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/09/05 00:41
Messaggi: 1295

MessaggioInviato: 08 Feb 2010 10:39    Oggetto: Rispondi citando

Ad esempio, ci sarei io!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Danielix
Amministratore
Amministratore


Registrato: 31/10/07 15:30
Messaggi: 8497
Residenza: Hinter dem Horizont.

MessaggioInviato: 08 Feb 2010 12:44    Oggetto: Rispondi citando

Presente!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Roberto64
Comune mortale
Comune mortale


Registrato: 04/01/11 15:13
Messaggi: 5
Residenza: Anzio

MessaggioInviato: 04 Gen 2011 17:49    Oggetto: La prostituzione non è facile da regolamentare. Rispondi citando

Sembra quasi impossibile credere che si possa regolamentare la prostituzione mediante la legge e fare una cosa buona.
Con il problema delle persone di alto livello che nascondono le loro scappatelle non sarebbe possibile regolamentare la prostituzione per tutti. Questa è in invece un fenomeno che si può regolare solo con l'aiuto divino e per cui con l'amore e la fede. Oltretutto vi sono mafiosi che non seguirebbero mai la legge e bisognerebbe arrestarne a tonnellate se questo fosse il caso. Quando l'amore aumenta la prostituzione cambia faccia con esso. Si trovano dunque automaticamente metodi e vie per fare le cose in privato, con gentilezza ed amicizia. Ma si può ottenere anche di più e questo è forse il modo migliore per contenerla nel giusto livello. Quello che si può fare è il promuovere una donazione per i bisognosi ogni volta che si va con una prostituta. Questo fa fuggire l'uomo malvagio e separa anche da lui la buona prostituta. Queste donazioni si potrebbero fare per esempio usando pagine web.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Annamaria
Semidio
Semidio


Registrato: 07/04/10 07:25
Messaggi: 451

MessaggioInviato: 05 Gen 2011 15:19    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno ragazzi.

Io, personalmente concentrerei gli sforzi per ottere una realtà in cui non esiste nessun tipo di prostituzione piuttosto che regolamentare un male perchè fare questo è scegliere tra due mali il minore, ovvero siccome la prostituzione c'è allora regolamentiamola.

Però è solo una mia opinione che visto come vanno le cose oggi potrebbe anche risultare un tantino utopica ma non per questo irraggiungibile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 05 Gen 2011 21:26    Oggetto: Rispondi citando

Beh Annamaria, dimentichi una cosa importante: ci sono le prostitute che fanno il mestiere perchè costrette e quelle che lo fanno perchè hanno deciso così.
Non trovo giusto che una non possa decidere di prostituirsi.

Se fosse possibile penso che molte di queste regolarizzerebbero la loro posizione perchè se da un lato avranno le tasse da pagare, dall'altro hanno i benefici dei lavoratori in regola.

Ovviamente lasciamo un attimo da parte il fatto che in italia oggi il lavoratore onesto è quello che ci smena...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 06 Gen 2011 09:25    Oggetto: Rispondi citando

Tre anni fa, proprio qui nell'Olimpo, in una discussione simile mi espressi senza ombra di dubbio a favore della regolamentazione della prostituzione.

Dopo tre anni inizio ad avere qualche dubbio.....

Allora parlavo razionamente, quasi da "uomo" (senza quasi)..ora se immagino che si possa considerare "lavoro" un atto tanto intimo provo un certo disagio.

Disagio per le donne che lo fanno...non credo che siano sempre ben disposte verso il cliente....
Disagio per gli uomini che ci vanno...che pagano per avere la cosa più naturale e bella del mondo...

Detto questo...non ho un parere in merito nè una soluzione....
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 09 Gen 2011 02:17    Oggetto: Rispondi citando

Non sono sicura di avere un parere in merito nemmeno io, ma qualche considerazione sì. A parte il fatto che, se non erro, la legge Merlin che abolì le case chiuse aveva il pesante presupposto ideologico che, tassando la prostituzione, lo stato si faceva magnaccia, il risultato che ottenne fu di mantenere di fatto l'esistenza della prostituzione ma al contempo di meìandare le addette in strada, in un regime semi clandestino, permettendo con ciò il fiorire di un mercato illegale al contorno. E, se mi posso permettere, chi manda le donne per strada a battere il marciapiede mi fa un po' schifo; ma proprio a questi gentiluomini é stato aperto un mercato fiorentissimo e, suppongo, molto redditizio proprio perché illegale e clandestino.

Perciò siamo realisti: se anche la legalizzazione delle case, con i controlli sanitari, le tasse e i contributi, risultasse una soluzione moralmente e ideologicamente migliore, non verrà mai adottata, perché sarebbe la fine di giri d'affari, inimmaginabili per noi persone integrate. Allo stesso modo non vedo alcuna possibilità, ad esempio, che si prenda in considerazione la legalizzazione della cannabis; che farebbero le organizzazioni, illegalissime ma fiorenti, legate allo spaccio? Anche lì credo ci siano giri inimmaginabili di soldi, che rendono catastrofico, per chi vi opera, qualunque tentativo di portare alla luce del sole quel tipo di commercio; eppure, quanti soldi potrebbe incassare lo stato se in tabaccheria, oltre alle sigarette di tabacco, si vendessero anche quelle birichine?
Top
Profilo Invia messaggio privato
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2606
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 10 Gen 2011 17:09    Oggetto: Rispondi

Pur condividendo i pensieri di Annamaria e Proserpina (in un mondo ideale non ci sarebbe bisogno della prostituzione e trasformare un atto di intimità totale e dolce possesso reciproco in una transazione economica non è certamente il massimo), io credo nel libero mercato.

Se c'è una domanda (gente che ha soldi e desidera sesso) e un'offerta (donne, ma anche uomini, disposti a vendere il proprio corpo), imporre barriere tra l'una e l'altra porta a problemi di ogni sorta.

Sicuramente il traffico delle schiave non verrebbe eliminato, ma verrebbe drasticamente ridotto, come l'alcool di contrabbando è stato ridotto negli Stati Uniti quando è finito il proibizionismo. Anzi, di più, perché con il sesso ne va della tua salute (anche con l'alcool, ma tra bersi un bicchierino di alcool etilico e pigliarsi una malattia venerea, penso sia meno grave la prima)

In Italia, percentuale di sigarette di contrabbando: 10%? 20%? Non lo so, ma non penso siano tante. Percentuale di prostituzione illegale: 100%. Già, perché quella legale non c'è.

Fare un giretto nel quartiere a luci rosse di Amsterdam è un'esperienza illuminante. E' il posto più sicuro per una donna di tutta la città. Se uno anche solo prova a mettere le mani addosso a una donna, arrivano 4 poliziotti e lo portano in gattabuia.

Noi invece, dobbiamo avere i papponi che le caricano nei pulmini e le caricano di botte.

Un mondo ideale dove non serve la prostituzione non esisterà mai. Si può certamente ridurre la frustrazione sessuale della gente e migliorare la loro vita sessuale in tanti modi (educazione ad esempio), ma non sarà mai completamente rimossa.

Se anche riuscissimo a proibire completamente la prostituzione, le persone frustrate andrebbero in giro a violentare persone innocenti. Se la prostituzione fosse più sicura e, eliminando la quota dei papponi, più economica, certamente le violenze sessuali calerebbero.

Ovviamente MVHO!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi