Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
HIV alle soglie del 2010 dov'è la verità?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Scrigno
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/09 04:32
Messaggi: 313

MessaggioInviato: 11 Ott 2009 18:26    Oggetto: HIV alle soglie del 2010 dov'è la verità? Rispondi citando

Mi ci ero gia imbattuto qualche anno fa e poi ho messo tutto nel dimenticatoio perchè pare essere, questo, un argomento che nessuno vuole toccare come se non parlandone si possa essere immuni da tutto cio.

Mi sono riimbattuto quì perchè come al solito al bar con gli amici si fanno sempre quei discorsi, appunto, da bar, dove si trova la soluzione a tutto e parlando del fatto che viviamo in un mondo dove i problemi non sono più locali ma globali mi è tornato in mente questo argomento spinoso che vorrei incuriosisse anche i frequentatori di questo Forum.

Avevo pensato di metterlo nella sezione bufala e antibufala ma poi ho creduto che forse, essendo una cosa che riguarda prevalentemente l' atto sessuale, andasse meglio quì... ai Mod l'ardua decisione Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 11 Ott 2009 19:31    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
2. La posizione dei dissidenti:

* il virus HIV non è stato mai isolato, probabilmente neanche esiste, l?AIDS non è causato da un virus e non è quindi una patologia infettiva.
* l?AIDS è causato da un complesso di fattori (droghe pesanti, superesposizione ad agenti patogeni, farmaci) fortementi presenti in certi stili di vita, che alla lunga distruggono il sistema immunitario.
* i test HIV non sono specifici e non è chiaro che cosa individuino.
* la risposta positiva al test non è indice di niente e non giustifica alcuna terapia.
* i farmaci antiretrovirali sono inutili in quanto non c?è nessun virus da combattere, e soprattutto letali perchè possono portare alla morte in pochi mesi distruggendo in particolare il sistema immunitario.
* i malati di AIDS devono sospendere l?esposizione ai fattori patogeni, curarsi per le patologie specifiche di cui soffrono, seguire nel contempo terapie di sostegno per consentire al loro sistema immunitario il recupero.
* i farmaci antiretrovirali hanno trasformato in malati di AIDS individui altrimenti sani che hanno avuto la sfortuna di risultare positivi-al-test.

In altre parole i dissidenti accusano l?establishment sanitario di adottare terapie che:

* non curano i malati "veri" di AIDS ma anzi ne affrettano o ne causano la morte.
* portano alla malattia e/o alla morte per AIDS malati "inventati", soggetti sani risultati positivi-al-test.


Sapevo di questa ipotesi che non mi stupisce nemmeno un po' e che credo attendibile.
Fra l'ottocento e il novecento la maggior parte delle malattie era considerata di origine sessuale.

Aver seminato la paura ha bloccato un movimento di liberazione sessuale iniziato negli anni sessanta oltre che tutte le altre cose dette nel sito linkato.

Gli interessi famaceutici sono enormi.

Ma come sempre la maggior parte della gente non se ne cura....
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 12 Ott 2009 14:43    Oggetto: Rispondi citando

Quindi un grande complotto inventato di sana pianta?
Mi pare eccessivo dire che addirittura "non esiste".

Un conto è aver diciamo "spettacolarizzato" il problema e le paure derivanti per un problema che era comunque contenuto e facilmente contenibile.
Quelli non proprio giovanissimi ricorderanno le vere e proprie psicosi e reazioni eccessive al problema.

Faccio un po' l'avvocato del diavolo....
Tra l'altro, visto che non credo che in mezzo ai leoni vi sia un gran consumo di droghe pesanti ne di farmaci (che proprio mancano del tutto) come mai l'alta concentrazione di malati è li?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scrigno
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/09 04:32
Messaggi: 313

MessaggioInviato: 16 Ott 2009 20:20    Oggetto: Rispondi citando

ioSOLOio ha scritto:
Quindi un grande complotto inventato di sana pianta?
Mi pare eccessivo dire che addirittura "non esiste".


Da quello che ho letto ed ho capito, i dissidenti non dicono che l' HIV(Human Immunodeficiency Virus) non esista o non esista l' AIDS(Acquired Immune Deficiency Syndrome); più specificatamente affermano che le due cose non sono realmente collegate.

Ho letto che c'è chi afferma che l'HIV potrebbe benissimo essere un virus, adesso non mi viene il termine, dei quali molti di noi sono portatori ma sani in quanto aul nostro corpo, come dire, non ha più effetto... lo so dovrei andarmi a rilegggere un pò di roba prima di continuare...

... Poi affermano che l' AIDS sia una patologia della quale ci si ammala per via del tenore di vita moderno: Stress, gli effetti cumulativi delle medicine, l' inquinamento. Ma, soprattutto, gli stessi prodotti atti a debellare il virus che causerebbe la malattia.

Vorrei ricordare che, la sparo ma non so fino a che grado sia identica la cosa, anche le cure contro il cancro provocano immuno deficenza.

In sostanza raccontano che tra chi era malato di AIDS e faceva cure contro l'HIV moriva con MOLTA più probabilità di chi era malato di AIDS e NON prendeva farmaci contro l'HIV...


ioSOLOio ha scritto:
Faccio un po' l'avvocato del diavolo....
Tra l'altro, visto che non credo che in mezzo ai leoni vi sia un gran consumo di droghe pesanti ne di farmaci (che proprio mancano del tutto) come mai l'alta concentrazione di malati è li?


Anche i dissidenti si pongono la stessa domanda per spronare la gente comune come noi ad essere diffidenti nei confronti della medicina comune...

Si chiedono come mai casi di HIV-positivi sono per la maggioranza tra OMOsessuali e drogati... Come mai non si ha una percentuale, all'incirca identica nelle prostitute. Che sia davvero per poter emarginare queste persone in modo da poter debellare i loro usi r costumi.
Come mai i paesi del terzo mondo hanno concentrazioni elevate di sieropositivi. vuoi che sia davvero per via della sperimentazione farmacologica o simili.


Sieropositivo = Una persona che si è sottoposta ad uno o più di uno dei tre esami dei quali si parla anche nel link sopra e che non danno un esito realistico nel 100% dei casi ne i vari stati mondiali utilizzano una stessa procedura per determinare la sieropositività, cioè la la prova della presenza del virus HIV nel sangue della persona sopracitata.

... Non so voi ma io sono molto sulle spine per quanto riguarda una cosa del genere...
Immaginate per un momento che sia tutto vero...
il giro di denaro delle case farmaceutiche, i complotti per tenere nell' ombra le prove di un crimine del genere, gli omicidi commessi in nome del denaro e dell' orgoglio e del silenzio...
BRRRRRRRRR!
Top
Profilo Invia messaggio privato
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 19 Ott 2009 20:17    Oggetto: Rispondi citando

Per esperienza diretta avendo lavorato nel passato in ospedale, nella fattispecie in laboratorio di analisi, ho maturato una esperienza diretta che mi fa tirare le seguenti considerazioni:


Citazione:
il virus HIV non è stato mai isolato, probabilmente neanche esiste, l?AIDS non è causato da un virus e non è quindi una patologia infettiva.

Il virus è stato isolato dai francesi non in una versione ma in almeno ben tre versioni distinte, e grazie alle moderne di analisi subatomica è stato possibile addiritttura osservare come il virus si aggancia o poi penetra nel linfocita T.
Per inciso non si muore di SIDA ( Sindrome da ImmunoDeficienza Acquisita)
bensì di tutte quelle malattie come un comune raffreddore che non trovando più difese immunitarie diventano malattie devastanti.
Citazione:
?AIDS è causato da un complesso di fattori (droghe pesanti, superesposizione ad agenti patogeni, farmaci) fortementi presenti in certi stili di vita, che alla lunga distruggono il sistema immunitario.

Il metodo scientifico presuppone l'osservazione, l'annotazione e la replicazione del fatto osservato.
Ora con il numero altissimo di persone esposte agli inquinamenti atmosferici, come mai solo un ristertto numero di pazienti sviluppa la sindrome?
e come mai invece molti omesessuali che non coducevano una vita stressante furono invece afflitti dalla malattia?
ovvia considerazione logica, la sindrome si avvantaggia ma non si origina da questo tipo di stress.
Spesso le persone che spacciano queste notizie sono anche quelle che affermano che le mosche nascano spontaneamnete dai corpi in putrefazione! Shocked
Citazione:
i test HIV non sono specifici e non è chiaro che cosa individuino.

Qui siamo al livello di cazzate sparate allegramente. Mad
I test attualmente in vigore per la ricerca di AIDS/SIDA sono di tre tipi, ovvero la ricerca anticorpale ( ovvero la presenza di anticorpi specifici dal virus), la ricerca mediante antigene ( cioè si cerca il gene specifico del virus) ed addirittura la ricerca della presenza del virus stesso ( procedura molto lenta).

Sostenere che non è chiaro cosa individuino dimostra solo la scemenza di chi confeziona e diffonde questa emerità spazzatura Evil or Very Mad
Citazione:
la risposta positiva al test non è indice di niente e non giustifica alcuna terapia.

Se qui si intende la sola risposta del test anticorpale e vero bisogna attendere sia quella crociata dell'antigene, sia la ricerca effettiva del virus ma una volta individuata ed eliminato il rischio di falsi positvi, bisogna senza indugio procedere nelle cure senz acredere a questi stregoni con l'anello al naso e la scopa inculo che berciano di quello che non sanno facendo solo i danni. Umpf
Citazione:
i farmaci antiretrovirali sono inutili in quanto non c?è nessun virus da combattere, e soprattutto letali perchè possono portare alla morte in pochi mesi distruggendo in particolare il sistema immunitario.


e talmente una boiata, sopratutto in quello che dice dimostra incontrovertibilmente l'ignoranza dei dissidenti, sicuramente appartenenti all'anello mancante tra uomo e scimmia, e che visto i risultati potevamo anche non ritrovare Confused
Citazione:
i malati di AIDS devono sospendere l?esposizione ai fattori patogeni, curarsi per le patologie specifiche di cui soffrono, seguire nel contempo terapie di sostegno per consentire al loro sistema immunitario il recupero.

Se tra i fattori patogeni vi sono le fregnaccie sparate dai dissidenti sono perfettamente d'accordo Very Happy
Inoltre normalmente le patologie accessorie ( tipo polmoniti non vengono curate con i famaci specifici dal HIV ma con quelli specifici della polmonite.
Ed i pazienti devono seguire una alimentazione specifica per loro.
Citazione:
i farmaci antiretrovirali hanno trasformato in malati di AIDS individui altrimenti sani che hanno avuto la sfortuna di risultare positivi-al-test.


Non c'è proprio limite alla scemenze che arrivano da certi decerebrati mentali Incupito

I dissidenti ( che sono in dissidio con l'intelligenza mentre il loro di cervello lo hanno corrotto a litri di birra) dimostrano di non essere molto diversi dai maghi nostrani solo che invece di fregarti il denaro ti fregano la vita. Furibondo
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
spikexx84
Dio minore
Dio minore


Registrato: 15/09/09 08:58
Messaggi: 718
Residenza: Darfo Boario Terme (BS)

MessaggioInviato: 20 Ott 2009 09:09    Oggetto: Rispondi citando

@zeross (non ti quoto tutto se no scrivo un messaggio lunghissimo per niente)

Phew

Mi sembra che tu porti delle "prove" a sostegno di quel che dici e questo mi fa piacere perchè sinceramente col giro di soldi che c'è sotto una malattia come questa non mi avrebbe per nulla stupito se tutto quel che c'è scritto nell'articolo fosse vero, perchè comunque se una persona non ha conoscenze mediche o esperienze dirette come nel tuo caso si pone la domanda "E' possibile tutto quel che è scritto nell'articolo è vero?".

Bhe io non sò gli altri, ma istintivamente io sono più propenso al si che al no, gli elementi ci sono tutti, l'AIDS è causata da un virus parecchio difficile da individuare il che porta al fatto che solo gli addetti ai lavori (quelli che fanno le analisi, quelli che fanno ricerca) possono davvero avere un idea e se i test non fossero realistici ma creati ad "arte" per aumentare il numero dei casi, quanti di quelli che fanno le analisi saprebbero accorgersi che queste sono falsate? E i soldi, mamma quanti soldi che girano intorno a una cosa come questa, davvero devo pensare che a certa gente interessa qualcosa della mia vita e della mia salute? Il denaro e il potere in certi ambienti sorpassano (in genere) qualsiasi buon senso, è una questione di logica, dal momento che quasi tutte le persone che hanno parecchi soldi e parecchio potere giocano "sporco" se io voglio tanti soldi e tanto potere devo giocare "sporco" o quelli che giocano "sporco" mi schiacceranno, un esempio su tutti il c*n* che ci governa.

Mi viene una citazione di Dante "Ahi serva Italia", qui i motivi sono diversi e non si parla certo dell'Italia solamente, ma mi resta la sensazione di sconforto per essere in un mondo che mi ha insegnato che quanto scritto nell'articolo può tranquillamente essere vero ,se (dati tecnici alla mano) non è così tanto meglio, ma la cosa che mi fa provare tristezza è il fatto che una cosa del genere sia possibile

Ah ecco, adesso mi viene in mente perchè non guardo i telegiornali, non guardo la tele, etc, certe cose mi fanno talmente tanto schifo che preferisco non saperle
Top
Profilo Invia messaggio privato
Scrigno
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/09 04:32
Messaggi: 313

MessaggioInviato: 20 Ott 2009 13:12    Oggetto: Rispondi citando

@ ZEROSS

Io sono talmente contro la medicina moderna che oggi sono tornato a casa con il raffreddore e appena ho finito di scrivere questo che leggi vado dal dottore e mi faccio dare un mucolitico, antibiotico all' occorrenza e niente vitamine perchè da malato sbrano il frigo... Per intenderci.. Viva la scienza...

Non ho intenzione di arrampicarmi sugli specchi per cercar di farti capire che hai detto alcune cose che, secondo i (li chiamerò così perchè dove ho letto di loro li chiamano così) dissidenti, non andrebbero prese per oro colato ma bisognerebbe controllare che fosse REalmente vero.

Insomma

Dici che fanno un test. Ok lo sapevo anche io/noi
dici che usano 3 metdi Ok lo sapevo anche io/noi
dici che in francia mescolano le parole in un altro modo [AIDS /SIDA] ok lo sapevo anche io/noi

Quello che non so o sappiamo e al quale TU, lavorando per qualche tempo nell' ambiente, non ci hai detto è:


2- i test che utilizzano sono attendibili? chi li ha creati? chi sono i medici (NOMI) che sono coinvolti in questo?

Ecco un altro posto dove, tra le prime righe ci dicono che i test non sono attendibili e ci mettono anche una fonteI test HIV, di per sé, non possono dare risultati attendibili, dato che l'HIV è un retrovirus che non è mai stato isolato utilizzando i criteri scientifici corretti (un fatto confermato dal Ministero della Salute tedesco che, molto diplomaticamente attribuisce questa carenza a 'difficoltà tecniche').




Insomma, per intenderci. il fatto che tu chiami i dissidenti degli ignoranti non credo sia sufficiente a debellare la mia fame di sapere a riguardo e spero vivamente che anche gli altri non si fermino quì.

Per quel che ne so non mi hai detto niente di nuovo e che wikipedia non possa dirmi.

il rpoblema di questa discussione sta proprio in queste cose che vediamo come banali ma che abbisognano di FONTI CERTE.

i test sono 3 gia si sapeva non c'è bisogno di lavorare all' ospedale per saperlo. quello che non so è QUANTO siano attendidibili visto che al 100% del loro esito positivo distruggono la vita fisica e morale di un individuo.

... Non mi va di ripetere perchè, come gia detto devo andare a farmi dare delle droghe anti influenza dal doc.. e spero che mi imbottisca...

Dico solo...
NON prendete per vero quello che vi dicono solo perchè lo dicono ricordiamoci che è esistito anche un tale DI bella


... vado..
Top
Profilo Invia messaggio privato
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 21 Ott 2009 22:58    Oggetto: Rispondi citando

Non è mia intenzione infierire su una vittima della influenza di stagione ( molto più pericolosa della A-H1N1 comunemente chiamata suina, per noi quasi innocua a meno di non essere un porco Twisted Evil ) ne miscelare una astiosa guerra commerciale tra sostenitori della terapia di bella e case farmaceutiche, menarini in testa, protagoniste di comportamenti a dir oco discutibili, con un problema mondiale e serio di questa gravità.

Ma la domanda che tu poni
Citazione:
i test che utilizzano sono attendibili? chi li ha creati? chi sono i medici (NOMI) che sono coinvolti in questo?


diomstra quanto non si ha chiaro il problema, e con quale superficialità si parli di questo fatto.

Allora un test diagnostico è attendibile di qualsiasi malattia, non solo HIV, quando sia la macchiana diagnostica, sia il reagente, sia il personale sia la procedura sono eseguite seguendo le raccomandazioni sia del produttore dei reagenti sia, della apparecchiatura sia della OMS.
Per inciso al di fuori degli stati uniti nessuno segue le raccomandazioni della FDA ormai da decenni, visto che è una organizzazione ormai allo sbando gestionale ed incapacità normativa.

le ditte che producono i reagenti sono molte ( ABBOTT, Roche, Biomeriux, i giapponesi) anche le macchine sono parecchie e prodotte da ditte diverse.
Anzi la differenza tra varie macchine e ditte è un vantaggio visto che la integrazione verticale potrebbe invece portare più facilmente a falsi risultati.
Tanto per fare un esempio si può usare Axsim per fare un test anticorpale, ed una biomeriuex per avere un esame dell'antigene 24, e nel caso di due esiti positivi si ripete il test con il western blot che nel articolo citato viene definito inaffidabile ma senza spiegare su che basi.
E questo non è un metodo attendibile di confutazione scientifica.

Per quanto rigurarda i test, e sopratutto gli elementi necessari per i reagenti essi si vengono prodotti dalle ditte su citate, ed anche altre, ma basandosi sulle raccomandazioni ed i materiali biologici di istituti internazionali di ricerca come il pasteur di parigi.
Ed in questi centri si trovano migliaglia di ricercatori ( ma tu credi veramente che esistano uno, due tre ricercatori che fanno tutto da soli ROTFL) e riportare i nomi di diecimila persone cosa risolve. Umpf
Se poi vuoi dei nomi prendi quelli di Luc Montagnier, François Barré-Sinoussi, che mi pare che questi due abbiano preso anche il premio nobel per la medicina, e Jean Claude Chermann.
Se poi non si considera attendibile questi centri di ricerca ma si considera invece attendibile il tizio o il caio che gridano al lupo, allora torniamo al discorso dell'uomo che non e mai andato sulla luna oppure che Elvis Presley non è mai morto. Incupito

Ma tornado in tema, esistono regole su come devono essere conservati i reagenti, sempre a una certa temperatura, sempre in una certa maniera, sulla manutenzione regolare della macchina e sulla sua taratura ( in una chemioluminescenza la taratura del sensore è fondamentale) quindi è evidente che negli stati uniti dove moltissimi laboratori privati non rispettano le norme si ottengano esiti diversi, ma non solo sul HIV ma anche sulla varicella e la rosolia tanto per fare un esempio.
Ma li abbiamo negligenza sia nella manutenzione delle apparecchiature sia nella conservazione dei reagenti.

Per questo i referti dei laboratori privati negli states non hanno valore di prova nei tribunali.

Per quanto riguarda quello che era riportato nel link
Citazione:
1) I test non sono standardizzati, i risultati variano da laboratorio a laboratorio, le linee guida per la loro interpretazione variano da paese a paese. Chi viene dichiarato positivo in Africa, può, invece, essere provato negativo in Australia, e così via ...


Non è vero che non esistono degli standard, anzi la OMS ha da circa venti anni stabilito linee guida ed elementi basici su cui rapportare i test in modo che siano uniformi ( sempre che il laboratorio rispetti le regole) per cui un test fatto all'equatore è uguale a quello fatto al polo.

Citazione:
2) Il virus HIV non è mai stato isolato (non fatevi ingannare da foto e codici genetici pubblicati: si tratta di roba prodotta con metodi controversi e poco ortodossi), quindi le proteine usate per il test non sono necessariamente determinanti per l'HIV

Questa purtroppo è una falsità visto che il virus è stato isolato non in una ma bensì in tre varianti diverse.
E da parecchi istituti di ricerca pubblici, che possono isolare i retrovirus, con metodi che non possono essere definiti poco ortodossi come criticandoli alla stessa stregua di quando al bar si contesta un rigore concesso da un arbitro per un fallo. Grrr

Citazione:
3) Troppi fattori, che vanno dall'influenza all'artrite reumatica, influenzano i risultati del test.

Dire cosi vuol dire che chi esegue i test è uno scemo incapace di valutare l'anamnesi del paziente è non si rende conto della situazione clinica dei pazienti. Furibondo

Il test non viene influenzato da questi fattori se sono conosciuti all'atto del test, e del prelievo venoso.

Certo come detto prima se uno preferisce credere all yeti, mica posso svegliarlo dal mondo dei sogni ma almeno eviti di diffondere notizie false e fuorivanti sopratutto quando mettono in pericolo la vita di altre persone.

Zeross
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Scrigno
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/09 04:32
Messaggi: 313

MessaggioInviato: 22 Ott 2009 10:39    Oggetto: Rispondi citando

@ ZEROS

Mi stai convincendo Smile

Adesso però, visto che pare che veramente ne sai a pacchi mi dovresti delucidare su un altro aspetto....

Il vaccino...

Da qualche parte ho letto che se isolo il virus allora ecco che dovrebbe venir fuori il vaccino...

Evidentemente sbaglio anche su questo...

Vorrei capire come mai abbiamo il virus hiv isolato in una provetta (penso) e non abbiamo il vaccino. così come lo abbiamo per il tetano ed altre malattie virali.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 22 Ott 2009 14:49    Oggetto: Rispondi citando

Un retrovirus, anche se isolabile, resta comunque sia un elemento che per riprodursi si adatta alle celulle che aggredisce.

Per fare un esempio terra terra e come un ladro che invece di portarsi una sacca di arnesi da scasso ( lo identifichi e lo blocchi appunto perchè riconosci gli strumenti che usa) si porta appresso una pasta modellante che prende la forma della chiave della porta cosi lui entra in casa a svaliggiartela Mad

Biologicamente parlando, il virus usa un recettore proteico per agganciarsi alla superficie della cellula bersaglio chiamato CD4, dopo di che usa un secondo recettore il gp120 per introdursi all'interno della cellula stessa ed usare il proprio RNA per riconbinarsi.
A dire tutta onestamento questo impedito di un virus se ha metà strada non trova un terzo elemento il gp41, rimane fermo a meta strada! Exclamation

L'antiretrovirale, cioè il principio farmacologico che si usa per combattere la proliferazione del HIV ha proprio lo scopo di impedire la sua riproduzione, tramite l'inibizione della proteasi, che ad essere sinceri non e molto facile se no avremmo sconfitto anche l'influenza ed il raffreddore.

Infatti la fortuna e che gli essere umani non sono tutti uguali, ed alcuni ad esempio hanno recettori proteici diversi che il virus non riconosce e che quindi non può usare per infettare l'organismo.
Basta ad esempio che il corecettore ccr5 sia assente come avviene in molti casi ed il virus non riesca a proliferare ( ma si rimane portatori sani di sfiga tremenda) :8

Questi individui ad esempio non prenderanno mai la malattia nemmeno se fanno il bagno in un lago di HIV! Twisted Evil

Poi ad esempio in africa e molto diffuso il virus HIV di tipo 2, che in realtà e meno virulento del tipo 1, avendo un tempo di riproduzione maggiore, che fà procedere la sindrome con lentezza ( ecco spiegato il numero altissimo di pazienti che riescono anche ad avere figli) ma che muoiono sopratutto per le precarie condizioni di vita dei paesi di origine.

Se in realtà avessero le nostre condizioni di vita ed assistenza probabilmente sopravviverebbero meglio di noi.

La diffusione del virus ( sia HIV di tipo 1 che di tipo 2) si basa solo sullo scambio di fluidi corporei, poichè stò stupido virus richiede per infettare un organismo vivente un alto numero di suoi virus a genoma RNA ( HIV appartiene ad una famiglia di retrovirus chiamati Lentovirus, il che è tutto dire della sua velocità di propagazione) che si possano agganciare al maggior numero di linfociti T, visto che non tutti i linfociti hanno lo stesso numero di recettori, disposti nella stessa maniera ed hanno una vita ed infettare una cellula che è in procinto di morire per raggiunti limiti di età non risulta essere un sistema efficace per infettare un organismo. Confused

questo spiega come mai ci sono persone che non si infettano facilmente anche con rapporti sessuali, mentre purtroppo la trasfusione era un sistema infallibile per infettare un organismo. Grrr

Ed il Vaccino.?

Facciamo un passo indietro , questo encefalitico virus per riprodursi usa un metodo da bimbominkia cioè:
1) Adesione: (lo sò che abbiamo già visto prima ma adesso lo diciamo in maniera corretta) per poter penetrare nella cellula bersaglio l'HIV deve prima di tutto legarsi ad essa( ovvietà); il virus si può legare a cellule che abbiano sulla loro superficie uno specifico recettore, denominato CD4 ( primo recettore della sfiga se lo possiedi te lo becchi altrimenti hai sculato), al quale aderisce tramite una specifica porzione dell'envelope ( termine tecnico che descrive quello che ricopre il virus e gli permette di muoversi e sopravvivere fuori dalla membrana cellulare), costituita da due glicoproteine: la gp120 (gp stà per glico-proteine Ironico), più esterna, e la gp41, situata più internamente.
Il primo legame avviene quindi tra la gp120 ed il recettore CD4; è necessario però anche un secondo legame, che avviene tra la gp120 ed un corecettore presente sulla superficie della cellula (il principale di questi corecettori è stato denominato CCR5; si è visto che persone affette da un difetto genetico ( sfiga affabilis Sbonk) di questo corecettore sono in grado di resistere all'infezione).
2) Fusione: ( non si intende quella di Dragon Ball) una volta avvenuto anche questo secondo legame con il corecettore, la gp120 subisce una variazione della propria struttura ed una modifica della posizione, che và ad infossarsi assumendo la forma di un incavo, permettendo così l'esposizione della gp 41 che invece si trova all'interno della membrana cellulare; questa è in grado di fondersi con la membrana cellulare, aprendo la porta all'ingresso del virus nella cellula, detta anche via della sfiga.
3) Penetrazione nella cellula: (ovviamente con l'atto sessuale cosa ci si poteva aspettare Think ) avvenuta la fusione il virus penetra nella cellula. Soltanto il nucleo virale entra però all'interno della cellula, mentre il rivestimento glicoproteico dell'envelope rimane all'esterno della cellula visto che ha terminato il suo scopo utile ed ora sarebbe solo un impiccio.
4) Uncoating:( spogliarello Sbav! ) una volta penetrato nella cellula, il nucleo perde il proprio rivestimento proteico che viene degradato in un processo chiamato uncoating (svestimento); in questo modo si libera la parte centrale del virus che contiene il menoma ( cioè il genoma con le info del virus) ad RNA e gli enzimi virali.
5) Trascrizione inversa: è il processo complesso, con il quale le informazioni genetiche del virus contenute in una singola catena di RNA vengono copiate in una doppia catena di DNA. Questo processo irrazionale, che avviene nel citoplasma della cellula nelle prime ore successive all'infezione, ( da qui il termine lentovirus) necessita dell'intervento di uno specifico enzima virale, la transcriptasi inversa. La trascrizione inversa si svolge in tre fasi:
alfa) sintesi di una catena di DNA complementare all'RNA virale;
beta) degradazione della catena di RNA originaria che non ci serve più;
gamma) costruzione della seconda catena di DNA complementare alla prima.
Il risultato è quello di ottenere un DNA a doppia catena o elica contenente tutte le informazioni genetiche che erano presenti nel genoma originario ad RNA. Questa nuova molecola di DNA virale prende il nome di Provirus.
6) Integrazione: (ad opera del partito democratico) il Provirus viene trasportato nel nucleo della cellula. In questa sede, grazie all'intervento di un altro enzima virale, l'integrasi ( nome fantascientifico che dimostra la fantasia viscerale dei medici Ahrahr ), viene inserito nel genoma cellulare, dove rimane per tutta la vita della cellula (l'unico modo per eliminare il Provirus è quello di uccidere la cellula, sempre che il virus non abbia scelto una cellula già in fase morente). A questo punto l'HIV, sotto forma di Provirus, può rimanere in fase di latenza anche per lunghi periodi di tempo, in attesa di input probabilmente dall'esterno duplicandosi solo con la replicazione della cellula stessa.
7) Trascrizione del Provirus: ad un certo momento ma non sappiamo una beneamata mazza del perchè il virus può attivarsi: in questo caso il DNA virale emana una direttiva mussoliniana alla cellula per la produzione di propri componenti, quali le proteine strutturali, gli enzimi e l'RNA genomico. Il Provirus, come il resto del cromosoma della cellula, è in grado di utilizzare l'RNA polimerasi cellulare per trascrivere il proprio DNA in RNA. Completata la trascrizione, il nuovo RNA virale esce dal nucleo della cellula Toilet e viene trasportato nel citoplasma. In questa sede, come sanno tutti gli studenti che almeno una volta abbiano seguito una lezione di scienze senza addormentarsi oppure giocare a carte, l'intervento dei ribosomi cellulari porta alla sintesi delle nuove proteine virali che andranno ad infettare ulteriori cellule per la gioia dei dissidenti.
8) Intervento della Proteasi: ( questa e la fase che i farmaci antiretrovirali inbiscono) subito dopo la loro "costruzione" le proteine virali non sono ancora in grado di funzionare adeguatamente, da qui la mia opinone che si un virus idiota, nato dalle scimmie; è necessario l'intervento di un altro enzima virale, la proteasi ( ammazza quanti enzimi virali che ci sono ma chi li ha fatti entrare Furibondo ), il quale agisce modificando la struttura delle proteine in modo da renderle perfettamente funzionanti: si formano così gli enzimi e le proteine strutturali del virus.
9) Assemblaggio:( se la facessero come una fiat i problemi dal AIDS non ci sarebbero) i componenti virali neoprodotti (proteine e genoma) vengono quindi trasportati alla periferia della cellula dove vengono assemblati tra loro dando origine al nucleo del nuovo virus.
10) Gemmazione:( qui non si intende produrre nuove gemme da vendere al mercato Fescion ) si chiama così il processo di fuoriuscita delle nuove particelle virali dalla cellula infetta: il nucleo del nuovo virus si avvicina alla membrana cellulare e la attraversa per fuoriuscire dalla cellula stessa; durante questo passaggio viene rivestito dell'involucro glicolipidico, l'envelope . A questo punto la nuova particella virale (virione, e non è una parolaccia) è completata, ed è così in grado di andare ad infettare un'altra cellula bersaglio e di dare inizio ad un nuovo ciclo replicativo, sempre noiosamente uguale a quell'altro.

Questo breve excursus Shocked serve ad illustrare che il processo di riproduzione del virus e cosi contorto, lento ed assolutamente adattivo all'organismo ospite ( sempre che l'organismo ospite sia adatto ad acettarlo) che realizzare un vaccino che permettà di riconoscere e sconfiggere il virus diventa problematico senza interferire con la vita naturale delle cellule linfocitarie che giova ricordarlo sono i nostri soldati!
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Scrigno
Semidio
Semidio


Registrato: 26/07/09 04:32
Messaggi: 313

MessaggioInviato: 23 Ott 2009 01:21    Oggetto: Rispondi

GRande Zeross .. ne sai veramente a pacchi.

Solo che adesso oltre al timore del complotto mondiale per vendere medicine anche ai muri di casa mia, avendo sbatturo in encarta ed in wikpedia.. ho letto che esiste un altro retrovirus anche lui scoperto alla fine degli anni settanta... poi ho letto che i retro virus sono fichissimi per veicolare nelle cellule malate di cancro nuovo rna per cercar di guarirle (in soldoni)

Insomma..se fossi un regista come tarantino mi sa che avrei gia fatto un filmone dove l' HIV e HTLV non provengono dalle scimmie ma dai nostri laboratori... anzi.. mi sa che se vado in videoteca qualcosa lo trovo di sicuro Smile

Sorry sei stato più che convincente ma quando hai paura del buio non c'è mamma che ti possa convincere a spegnere la luce Smile


P.S.
Spero che il virus che ha attaccato dal mio setto nasale, invece, possa affogare nel moccio... mi sta facendo spendere un botto in fazzoletti.. ormai vado di carta igenica che faccio prima Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi