Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
La panna cotta di Zeus (disastro!)
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La cucina dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 08:40    Oggetto: La panna cotta di Zeus (disastro!) Rispondi citando

Da mesi avevo desiderio di panna cotta e cosi', approfittando del periodo tranquillo, ho provato a farla io.

Tentativo #1
Vado a comprare la panna fresca (250 ml), il latte fresco (intero 150 ml).
Lo zucchero non lo compro, ma ho solo quello di canna (normalmente uso quello). Andra' bene lo stesso, mi dico. Quattro cucchiai.
Al supermercato sguarnito non c'e' la colla di pesce. Col palmare cerco su Google "panna cotta" "senza colla di pesce" e vedo che suggeriscono di usare il Maizena (amido di mais), cosi' dico: proviamo.
Faccio scaldare lo zucchero di canna in un pentolino con un po' d'acqua per fare il caramello. Ma 'sto cavolo di zucchero non si scioglie e non mi accorgo di quando diventa scuro perche'... e' gia' scuro. Credo di averlo bruciato, fa una puzza atroce. Spengo il fuoco, in qualche modo verso il "caramello" nello stampo. Solidifica immediatamente e diventa durissimo: ho seri dubbi di poter recuperare sia il pentolino sia il cucchiaio e il cucchiaino utilizzati per mescolare.
Vabbe.
Metto su un altro pentolino per far scaldare la panna e il latte. Aggiungo il maizena (tre cucchiaini basteranno? boh). 'Sto maledetto coso non si scioglie e fa un mucchio di grumi. Ci vorrebbe un po' di rhum ma non ne ho, mi arrangio con del limoncello, che verso dentro. Mi giro un momento, inizia l'ebollizione e meta' panna esce rovinosamente sui fornelli. Bestemmione in tedesco stile ratzinger, spengo immediatamente il fuoco, verso la panna rimasta nello stampino e faccio raffreddare. Dopo un po', metto in frigo e spero bene.
Invano.
Il giorno dopo la panna e' piu' liquida che mai.
Voto: 2

Tentativo #2
Questa panna cotta s'ha da salvare. Cercando sempre su Google le ricette col Maizena leggo che ci vuole un ingrediente fondamentale: l'albume. Ci credo che non si rapprendeva. Che fare? Prendo la stampo con la panna liquida del giorno prima, ci sbatto dentro un uovo. Verso tutto nel frullatore, compreso il caramello che non si e' sciolto ma almeno adesso riesco a staccarlo dal fondo. Mettiamoci ancora due o tre cucchiaini di Maizena, che male non fa. Frrrrrrrrrrrrrrrrrr. Adesso niente grumi! Rimetto nello stampo e sbatto tutto in forno, a bassa temperatura (tra 150 e 180 gradi) che non si sa mai.
Ehi, ha funzionato! Dopo una mezz'ora sento un profumino delizioso, esco la panna cotta (stavolta e' veramente "cotta"!) dal forno e la lascio raffreddare.
Passa un'ora, metto tutto in frigo. Passano altre due o tre ore. E' il momento dell'assaggio.
Prima sorpresa: la "panna cotta" si e' stratifcata. Lo strato superiore e' farinoso (sara' il Maizena?) e non sa di nulla. Meglio eliminarlo. Lo strato inferiore ha la consistenza di un budino, o meglio, di una crema catalana. E' di sapore dolciastro ma anche disgustoso. Dopo essermi forzato a mangiarne un po', mi decido a buttare via tutto e a tornare al supermercato.
Voto: 4

Tentativo #3
Vado al supermercato, tanto dovevo gia' fare la spesa. Stavolta c'e' la colla di pesce (ho cambiato supermercato). Latte e panna non li compro: ho ancora quelli di due giorni prima che non sono ancora scaduti. Ahime' non mi ricordo dello zucchero, mi tocca ritentare con la canna.
Stesso pentolino (che incredibilmente ero riuscito faticosamente a scrostare), zucchero di canna con un po' acqua ma stavolta fuoco bassissimo. Ehi, sembra funzionare. Non si scioglie completamente ma il risultato e' decisamente migliore dell'altra volta. Meta' lo verso nello stampo, meta' rimane nel pentolino dove verso dentro anche panna e latte. Ecco anche la colla di pesce. Abbondiamo, prendo due fogli da 5 grammi ciascuno. C'e' scritto di bagnare con acqua e poi strizzare. Li metto sotto il rubinetto ma ho l'impressione che inizino a sciogliersi, quindi lascio perdere e li immergo nella panna calda.
Mescolo mescolo mescolo, controllando che il composto non vada in ebollizione. Dopo dieci minuti ho tutta la colla di pesce attaccata al cucchiaio. Mescolo mescolo mescolo, ho perso la nozione del tempo ma e' stata lunga prima che fosse tutto amalgamato.
Verso nello stampo, lascio raffreddare un'oretta o due. Poi metto in frigo e aspetto altre sei-sette ore.
Miracolo! Stavolta sembra che la ricetta sia "riuscita".
Con un coltellino libero i lati dello stampino, lo capogolgo e... pluff! Ecco il mio dolce bello sodo che viene giu'. E colano anche litri di "caramello". Tra virgolette, perche' non e' vero caramello, ma ne ha solo un vago ricordo: sembra piu' acqua e zucchero.
La consistenza del dolce e' quella giusta. Anche il sapore non e' male, forse un po' insipido (mannaggia ho dimenticato il liquore!). Unico inconveniente, sul fondo si e' formata un sottile strato di burro assolutamente immangiabile, che pertanto rimuovo. Ma il resto tutto sommato e' accettabile.
Voto: 6+

E anche per quest'anno lo sfizio me lo sono levato.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
brain
Moderatore Cucina dell'Olimpo
Moderatore Cucina dell'Olimpo


Registrato: 15/09/05 14:07
Messaggi: 1279
Residenza: Romano a Dublino

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 08:54    Oggetto: Rispondi citando

caro zeussino,
quando vuoi c'e' la signora brain che fa una panna cotta col botto.
l'indirizzo gia' lo sai Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 09:01    Oggetto: Rispondi citando

Volentieri! Peccato sia un po' fuori mano, altrimenti ero gia' li' Smile
Come si dice da voi "colla di pesce"? Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
brain
Moderatore Cucina dell'Olimpo
Moderatore Cucina dell'Olimpo


Registrato: 15/09/05 14:07
Messaggi: 1279
Residenza: Romano a Dublino

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 09:07    Oggetto: Rispondi citando

non c'e'....la si compra in italia e la si importa illegalmente.
altrimenti c'e' l'agar agar
ma puzza e non si scioglie bene
anzi se passi da ste parti...ci porti una confezione di colla di pesce?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 09:13    Oggetto: Rispondi citando

no Maizena? Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
brain
Moderatore Cucina dell'Olimpo
Moderatore Cucina dell'Olimpo


Registrato: 15/09/05 14:07
Messaggi: 1279
Residenza: Romano a Dublino

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 09:22    Oggetto: Rispondi citando

no way!!!! 8)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 18:50    Oggetto: Rispondi citando

Ma la panna cotta è tipo un budino?
(cosa cambia tra i due?)
Top
Profilo Invia messaggio privato
brain
Moderatore Cucina dell'Olimpo
Moderatore Cucina dell'Olimpo


Registrato: 15/09/05 14:07
Messaggi: 1279
Residenza: Romano a Dublino

MessaggioInviato: 15 Ago 2008 08:51    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Il budino è composto da una parte liquida, generalmente costituita da latte, da zucchero e da vari ingredienti o aromi che gli danno il gusto desiderato: frutta, cioccolato, nocciole,caramello, liquori, vaniglia ed altri ancora.
A questi si uniscono spesso degli ingredienti che servono a legare il composto, cioè a renderlo più corposo e solido. I leganti sono frequentemente farina di grano, fecola di patate, semolino, riso, uova, gelatina animale (nota come colla di pesce).

Per prepararlo si seguono tecniche diverse a seconda della tipologia


io nel budino non ho mai usato la colla di pesce


per quanto riguarda la panna cotta

Citazione:
Panna cotta è un tipo di budino italiano, ottenuto unendo panna, latte e zucchero, miscelandoli con gelatina e lasciando raffreddare il tutto. Si tratta di un dolce di origine piemontese, la cui data di nascita è tuttora sconosciuta. È attualmente diffuso in tutta Italia, dove viene servita con salsa ai frutti di bosco, caramello o cioccolato.


e qui devo dire che io non ho mai mangiato la panna cotta con cioccolata o caramello. dato che la panna cotta e' gia' molto dolce di suo, a me piace abbinarla con gusti forti e amari come i frutti di bosco ripassati in padella o un bell'espresso girato sopra, naturalmente senza zucchero
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hope
Moderatore Cucina e Donne sull'orlo di..
Moderatore Cucina e Donne sull'orlo di..


Registrato: 06/04/06 10:11
Messaggi: 2902
Residenza: Alfea, nel magico mondo di Magix

MessaggioInviato: 17 Ago 2008 09:09    Oggetto: budino Rispondi citando

chemicalbit ha scritto:
Ma la panna cotta è tipo un budino?
(cosa cambia tra i due?)


il budino in genere è a base di latte e ... cacao, vaniglia o ciò che vuoi....la panna cotta è a base di panna... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
hope
Moderatore Cucina e Donne sull'orlo di..
Moderatore Cucina e Donne sull'orlo di..


Registrato: 06/04/06 10:11
Messaggi: 2902
Residenza: Alfea, nel magico mondo di Magix

MessaggioInviato: 17 Ago 2008 09:13    Oggetto: la mia panna cotta Rispondi citando

io la faccio così:

Ingredienti:
800 ml di panna
200 ml di latte
100 gr di zucchero
15 gr di colla di pesce
una stecca di vaniglia

Preparazione:
in una pentola sciogliere lo zucchero con la vaniglia nella panna a fuoco moderato. Ammorbidire, intanto, per 5 minuti la colla di pesce in acqua fresca. Aggiungere alla panna il latte fresco e la colla di pesce ben strizzata. Versare il tutto in una forma bagnata e lasciar riposare in frigo per almeno 12 ore. Servire con salsa di frutta fresca.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 17 Ago 2008 09:36    Oggetto: Rispondi citando

ecco cosa mancava... la vaniglia! Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hope
Moderatore Cucina e Donne sull'orlo di..
Moderatore Cucina e Donne sull'orlo di..


Registrato: 06/04/06 10:11
Messaggi: 2902
Residenza: Alfea, nel magico mondo di Magix

MessaggioInviato: 17 Ago 2008 09:38    Oggetto: già! Rispondi

Ottimi anche i concentrati... 8)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La cucina dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi