Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Far vivere nel terrore dell'uomo nero
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ili07
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/05/07 22:58
Messaggi: 3912

MessaggioInviato: 22 Ago 2008 14:37    Oggetto: Rispondi citando

freemind ha scritto:
...e visto che nel tuo portafoglio troverà le foto dei tuoi figli ti porteranno in questura, ti metteranno alle catene e poi ti attaccheranno il 320 alle palle, lo accenderanno e finchè non ti sono bruciate non lo spegneranno....



cosa che invece non accadrà mai a gente come Angelo Izzo

Citazione:
Il massacro del Circeo, per l'atrocità delle sevizie inferte a Donatella Colasanti e Rosaria Lopez, che ne morì, è destinato a restare una delle pagine criminali più allucinanti del dopoguerra.

Oltre mille pagine di istruttoria furono scritte per ricostruire nei dettagli questo delitto avvenuto il primo ottobre del 1975. Dopo 36 ore di torture morali, fisiche e sessuali, tre giovani Gianni Guido, Angelo Izzo e Andrea Ghira, tutti gravitanti negli ambienti neofascisti della capitale, uccidono Rosaria Lopez, 17 anni, che assieme alla sua coetanea, Donatella Colasanti, li aveva seguiti nella villa al Circeo di Ghira, convinte di andare ad una festa.

Dopo una notte di bestiale violenza, all'alba, i tre - pensando che le due ragazze siano morte - le avvolgono in sacchi di plastica, le caricano nel bagagliaio della 127 di Guido e fanno ritorno a Roma. Prima di sbarazzarsi dei corpi delle due ragazze, parcheggiano tranquillamente l'auto sotto l'abitazione dello stesso Guido e si allontanano. Ma Donatella Colasanti, tramortita e ferita, è era ancora viva, e accortasi che l'auto è stata abbandonata, comincia a gemere, richiamando così l'attenzione di un vigile notturno che apre il bagagliaio dell'auto e la salva. Gianni Guido viene subito arrestato, in apparente stato di confusione mentale.

Top
Profilo Invia messaggio privato
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 23 Ago 2008 00:21    Oggetto: Rispondi citando

ili07 ha scritto:
freemind ha scritto:
...e visto che nel tuo portafoglio troverà le foto dei tuoi figli ti porteranno in questura, ti metteranno alle catene e poi ti attaccheranno il 320 alle palle, lo accenderanno e finchè non ti sono bruciate non lo spegneranno....



cosa che invece non accadrà mai a gente come Angelo Izzo


Purtroppo è così.
Io non ero ancora nato quando il fattaccio è accaduto ma conosco bene la storia perchè a casa me ne hanno parlato (e poi basta leggere le cronache passate).

Al governo costa meno inventare deterrenti fasulli per fare credere di abbassare il crimine che fare cose concrete...

Come dico sempre: "Tristezza e desolazione".
Top
Profilo Invia messaggio privato
ili07
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/05/07 22:58
Messaggi: 3912

MessaggioInviato: 23 Ago 2008 15:45    Oggetto: Rispondi citando

freemind ha scritto:
ili07 ha scritto:
freemind ha scritto:
...e visto che nel tuo portafoglio troverà le foto dei tuoi figli ti porteranno in questura, ti metteranno alle catene e poi ti attaccheranno il 320 alle palle, lo accenderanno e finchè non ti sono bruciate non lo spegneranno....



cosa che invece non accadrà mai a gente come Angelo Izzo


Purtroppo è così.
Io non ero ancora nato quando il fattaccio è accaduto ma conosco bene la storia perchè a casa me ne hanno parlato (e poi basta leggere le cronache passate).

Al governo costa meno inventare deterrenti fasulli per fare credere di abbassare il crimine che fare cose concrete...

Come dico sempre: "Tristezza e desolazione".


hai detto bene...

"deterrenti fasulli"

basterebbe riformare le leggiucchie troppo facili che son state varate negli ultimi 20 anni per ridare certezza alla pena e finirla con sta presa per i fondelli della "risocializzazione"

1)perchè gente come Izzo a mio avviso è IRRISOCIALIZZABILE..e francamente non lo trovo nemmeno giusto che lui venga risocializzato e donne sono morte nella paura e nella violenza più atroce per mano sua...
2)perchè il nostro ordinamento non risocializza proprio una cippa...conosco gente che è in galera per spaccio di coca...
gente che aveva anche dei soldi di famiglia ma ne voleva sempre di più...
dalla galera dicono che quando usciranno torneranno a farlo...perchè son convinti che lo stato li abbia solo fregati....e dicono che in galera chiunque pensa ad una sola cosa...tornare a delinquere!!!

in questo modo oltre a non avere la risocializzazione, sono venuti a mancare i deterrenti....
sapere che per un omicidio con stupro ti farai al massimo due anni di galera dovrebbe essere un deterrente?

ma per favore!!!!!

però per la persona onesta lo è...anzi...è la rovina della sua esistenza...
ed è più facile dare la caccia alle streghe piuttosto che isolare i lupi mannari!!!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 24 Ago 2008 00:42    Oggetto: Rispondi citando

ili07 ha scritto:

...
però per la persona onesta lo è...anzi...è la rovina della sua esistenza...
ed è più facile dare la caccia alle streghe piuttosto che isolare i lupi mannari!!!!!!!!

E' proprio così.
Personalmente non sono molto propenso al concetto di rieducazione ma preferisco quello del chi sbaglia deve pagare.
Ci sono casi e casi, per carità, ma vedo troppo buonismo e fancazzismo.
Racconto una storia.
Quando facevo la prima superiore avevo la prof. di italiano fissata con un gruppo di carcerati della mia città che facevano parte di un certo collettivo (non faccio nomi ma qui dentro c'erano e ci sono tizi famosi).
Questo collettivo faceva studiare i carcerati, tutti tizi condannati ad una sfliza di ergastoli che non finisce più. Studiavano di tutto, e qualcuno si era messo anche a organizzare recite teatrali.
Li portavano in giro per le scuole, ovviamente scortatissimi e venivano anche organizzati incontri al carcere per parlare con questa gente.
A sentirli sembravano tutti ultra pentiti, dicevano di farsi schifo da soli e che se tornassero indietro non avrebbero mai fatto ciò che avevano fatto.
Io anche allora ero un po' stronzo e bastardo e sapere che 'sti tizzi potessero godere di certe cose mi faceva e mi fa girare le palle.
Qualcuno potrebbe dire che la libertà però mancava e che ovviamente questa gente non viveva bene come me, grazie, io non ho mai ucciso nessuno.
Qualche anno fa, uno di questi signori durante un permesso premio ha fatto una bella rapina e ora sarcazzo che fine ha fatto.
Bello il collettivo che li fa recitare, che gli regala i permessi premio etc...
Avrei anche altre storie ma sono tutte di questo tenore più o meno.
Poi però conosco anche un tizio che ha fatto la galera, l'ha sofferta e ora seppur tezza di cazzo non tornerebbe (almeno credo) a delinquere.

La maggior parte dei casi però hanno riscontro negativo quindi occorre far qualcosa.

Non puoi però varare norme che sono solo fumo, che non producono nulla di fatto.

Un altro esempio ridicolo che però potrebbe rendere l'idea: oggi ero in un centro commerciale e per caso mi è passato di fianco un tizio della security. 'Sto qui sarà pesato 15 Kg vestito (io non è che son molto più stagno ma infatti faccio il programmatore), mi chiedo che cosa potesse mai fare in caso di necessità; la gente però si sente protetta anche perchè da uno che ha sulla maglia la scritta "Echelon" uno si aspetta che sia sul posto prima del fattaccio...

Fumo negli occhi.
Bloccare un record in un dns-server, vietare alle persone di fare foto ai figli e tutte queste puttanate costano meno che mandare agenti nei covi delle organizzazioni di pedofili per farle saltare.

Io avevo aperto il thread tirando fuori una notizia sui pedofili ma il discorso vale per qualunque cosa.
E' molto probabile che i crimini negli ultimi tempi siano diminuiti ma i notiziari dicono che è sempre peggio; è sempre più dura trovare informazioni attendibili anche in rete...

E' sempre più come in fahrenheit 451, anche perchè i televisori super-fighi costano sempre meno...
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 24 Ago 2008 10:41    Oggetto: Rispondi citando

freemind ha scritto:

Personalmente non sono molto propenso al concetto di rieducazione ma preferisco quello del chi sbaglia deve pagare.

Formalmente uno non esclude l'altro.
Il concetto di "recupero sociale" di chi sbaglia ha un senso e fa parte di una società civile evoluta.
Ma questo non equivale a lassismo, buonismo e ipocrisia.

Ci sono ovviamente sbagli e sbagli a cui dovrebbero corrispondere sanzioni differenti e coerenti.
Ma comunque chi ha fatto uno sbaglio deve pagare equamente.
Equamente per lui ma anche per la vittima.

Ed è qua che entra in gioco la certezza della pena, di una pena equa ma soprattutto anche certa.
Inutile prevedere condanne a X anni per il tal reato se poi è possibile automaticamente decidere di patteggiare (ottenendo immediati sconti) quindi usufruire di qualche indulto (ottenendo altri sconti) poi passare in brevissimo tempo a regimi di semi-libertà, buone condotte, permessi premio ecc. che riducono quella pena X a valori ben inferiori, stravolgendola del tutto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
celestia
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 10/08/08 15:41
Messaggi: 2025

MessaggioInviato: 24 Ago 2008 11:21    Oggetto: recupero criminali Rispondi citando

Ciao io SOLOio
Vedi, sono d'accordo con quanto dici, ma avendo studiato diritto penale,
devo dirti che ahinoi, non si tratta di smentire il tuo discorso, ma di capire
che dietro alla politica giudiziaria si nasconde l'intento di ottenere una
"immunità sostanziale" dalle pene, la mafia vuole tutelare i propri interes-
si e quindi per capire come vanno le cose non bisogna limitarsi a leggere
le norme astratte, ma vedere l'applicazione concreta, del resto l'Italia è
la "patria dell'imputato", non si pensa agli interessi delle vittime o alla
sicurezza dei cittadini, se fossimo in Inghilterra le cose andrebbero in
modo diverso, i romeni vengono qui per delinquere, in Romania i processi
sono veloci e le pene eseguite.
La mia non è sfiducia, ma la consapevolezza di cosa succede, l'unica
speranza è che la gente comune si stufi e faccia cambiare le cose....
Celestia
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8448
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 24 Ago 2008 17:54    Oggetto: Rispondi citando

celestia ha scritto:
Ciao io SOLOio
Vedi, sono d'accordo con quanto dici, ma avendo studiato diritto penale,
devo dirti che ahinoi, non si tratta di smentire il tuo discorso, ma di capire
che dietro alla politica giudiziaria si nasconde l'intento di ottenere una
"immunità sostanziale" dalle pene, la mafia vuole tutelare i propri interes-
si e quindi per capire come vanno le cose non bisogna limitarsi a leggere
le norme astratte, ma vedere l'applicazione concreta, del resto l'Italia è
la "patria dell'imputato", non si pensa agli interessi delle vittime o alla
sicurezza dei cittadini, se fossimo in Inghilterra le cose andrebbero in
modo diverso, i romeni vengono qui per delinquere, in Romania i processi
sono veloci e le pene eseguite.
La mia non è sfiducia, ma la consapevolezza di cosa succede, l'unica
speranza è che la gente comune si stufi e faccia cambiare le cose....
Celestia

Purtroppo è vero, anche se davvero molto triste Sad
Lo so bene, anche perchè io abito in una zona che è possibile paragonare solo al bronx, talmente è piena di criminalità, e vuota di istituzioni e tutori dell'ordine... troppo impegnati a fare ben altre cose, mentre i criminali, nazionali e internazionali, spadroneggiano senza pudore alcuno.
E la gente comune... non me la vedo proprio a stufarsi e cambiare le cose, fintanto che hanno la possibilità di prendersela con gli arbitri o quelli della squadra avversaria, rintanati a casa davanti alla TV visto che per le strade non conviene andare, dato che sono regno di tossici, spacciatori e delinquenti assortiti... tutti usciti grazie a indulti o rimpatriati e immediatamente ripartiti per tornare qui a completare i loro affari.

freemind ha scritto:
...e visto che nel tuo portafoglio troverà le foto dei tuoi figli ti porteranno in questura, ti metteranno alle catene e poi ti attaccheranno il 320 alle palle, lo accenderanno e finchè non ti sono bruciate non lo spegneranno....

Tanto per fare il pignolo, o usano il 380V o usano il 220V: costruirsi un trasformatore apposta solo per poter torturare qualcuno non mi sembra ecnomicamente produttivo Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
freemind
Supervisor sezione Programmazione
Supervisor sezione Programmazione


Registrato: 04/04/07 20:28
Messaggi: 4643
Residenza: Internet

MessaggioInviato: 24 Ago 2008 18:45    Oggetto: Rispondi citando

MK66 ha scritto:

freemind ha scritto:

...e visto che nel tuo portafoglio troverà le foto dei tuoi figli ti porteranno in questura, ti metteranno alle catene e poi ti attaccheranno il 320 alle palle, lo accenderanno e finchè non ti sono bruciate non lo spegneranno....

Tanto per fare il pignolo, o usano il 380V o usano il 220V: costruirsi un trasformatore apposta solo per poter torturare qualcuno non mi sembra ecnomicamente produttivo Wink

Volevo scrivere 220 ma mi son sbagliato (però penso che qualche demente costruirebbe apposta sto coso visto come sono bravi a spendere in cazzate).

In ogni caso mancano i punti fermi.
Celestia ha ragione in quello che dice, è tutto da quotare.
Sono d'accordo anche con ioSOLOio riguardo il recupero sociale: ha senso però solo in certi casi; purtroppo c'è gente che delinque punto e basta e non gliene frega niente di tornare anzi, di andare per la prima volta, sulla retta via.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20590
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 11 Set 2008 16:58    Oggetto: Rispondi

C'è qualcuno che è anche d'accordo con se stesso?
Siete fantastici! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

..era una battuta per allentare un po' la rabbia, l'angoscia e l'amarezza che questo genere di episodi può far scaturire.
Essere improvvisamente sospettati di pedofilia solo perché si è fotografato o ripreso un figlio è assolutamente inquietante. E' accaduto altre volte, è un comportamento tipico delle folle amorfe che improvvisamente scattano e possono degenerare in un linciaggio vero e proprio.
Come fare a vivere in una società che, per difendere la sicurezza dei cittadini innocenti colpisce proprio i cittadini innocenti che dovrebbe difendere? Ne è un esempio la valanga di leggi liberticide che hanno trasformato la vita degli americani in ostaggi della paura collettiva e personale dopo l'11 settembre.

So che non vi piacerà ma non credo che esista una soluzione "perfetta" che soddisfi giustizia ed efficienza della medesima.

Che fare dunque?

Vivere con prudenza. La stessa prudenza che dobbiamo esercitare quando attraversiamo una strada piena di traffico. Abbiamo imparato a farlo senza diventare per questo, paranoici.
Potremo farlo anche con questo genere di problemi? Non so. Penso che la risposta sia del tutto personale e a ciascuno non resta che fare i conti con le proprie risorse e capacità di adattamento.
Siamo una specie molto adattabile, attenzione non vuol dire rassegnazione.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi