Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il corpo vissuto...il corpo usato.
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 22 Apr 2009 14:50    Oggetto: Rispondi citando

Il traditore è un individuo abituato a mentire, che non prova il minimo disagio a raccontarti balle per ingannarti.

Quando ti trovi a fianco di una persona come questa che crea un mondo di menzogne dietro a cui celarsi non c'è più nulla da capire.

Bisogna solo liberarsi di questa zavorra, perche un mentitore abiutale e solo un peso inutile, e tornare a volare con i sentimenti.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20629
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 22 Apr 2009 16:40    Oggetto: Rispondi citando

Lillibeth, non possiamo rispondere al tuo posto. Non siamo te. Very Happy

Il fatto è che i tuoi sentimenti sono tuoi, la tua vita è tua noi non possiamo in alcun modo decidere per te che cosa è buono e che cosa non lo è.
Se vuoi delegare a noi la scala dei tuoi valori per decidere se sentirti in colpa o meno rischieresti di non agire secondo i tuoi valori ma i nostri.

Proverò comunque a farti un esempio:

Come guarderei negli occhi una partner a cui sono legato, dopo aver passato un po' di tempo con un'altra persona per giocare con l'eros?

Diversamente.

Se sono giunto a scegliere un altro partner occasionale o meno vuol dire che il mio equilibrio affettivo/ormonale è instabile e sto cercando di svolgere al meglio ciò che la mia natura umana mi propone se non addirittura impone. Mi chiederei se abbiamo entrambi in progetto di continuare o meno una relazione.
Non credo però che sarei in grado così a caldo, di comprendere le ragioni della mia scelta.


Come giudicherei lo stesso comportamento della mia partner qual ora ne venissi a conoscenza?

Mi chiederei se abbiamo entrambi in progetto di continuare o meno una relazione. Non credo però che sarei in grado così a caldo, di comprendere le ragioni della sua scelta.

Ma questa è la mia risposta. La tua può essere diversa. E scoprirai nel tempo che questo genere di risposte cambiano nel tempo, insieme a te.

Guarda che è difficile definire le cose che accadono. La vita non è una partita a scacchi con regole nette, siamo qualcosa che stiamo per diventare, siamo qualcosa che stiamo per capire.

Non siamo mai "sempre gli stessi". Quel che vale per te oggi, domani varrà di meno o di più. Impossibile prevederlo.
Le relazioni affettive sono una sommatoria di esigenze e spinte biologiche e di bisogni psicosociali. Siamo governati da regole semplici, siamo noi a complicarle, a complicarci la vita.

Ho risposto adesso alla tua domanda? Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Lillibeth
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 14/05/07 08:51
Messaggi: 98

MessaggioInviato: 22 Apr 2009 16:50    Oggetto: Rispondi citando

grazie silent runner ma non volevo ke qlcuno rispondesse al mio posto ma piuttosto sentire altri putni di vista.
a volte mi è sembrato ke si parlasse con molta tranquillità del fare ciò ke si vuole seguendo solo l'istinto ed il corpo ke vuole essere vissuto, allora m'incuriosiva saxe cosa pensa sulle implicazioni pratiche di ki sostiene questo modo d'essere. Smile
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20629
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 22 Apr 2009 17:14    Oggetto: Rispondi citando

Lillibeth ha scritto:
grazie silent runner ma non volevo ke qlcuno rispondesse al mio posto ma piuttosto sentire altri putni di vista.
a volte mi è sembrato ke si parlasse con molta tranquillità del fare ciò ke si vuole seguendo solo l'istinto ed il corpo ke vuole essere vissuto, allora m'incuriosiva saxe cosa pensa sulle implicazioni pratiche di ki sostiene questo modo d'essere. Smile
Ciao

Sì certo capisco, avevo scritto così per cercare di spiegarti quanto può essere difficile rispondere alle domande più semplici. Very Happy

Mi spiace di non avere molto tempo perché l'argomento è molto complesso e dovrei passare mezza giornata a spiegare tutte le possibili diramazioni, articolazioni e implicazioni di un tema così complesso e bello.
Il dolore che un "tradimento" può produrre anche in chi tradisce è un sintomo che va comunque ascoltato con attenzione perché portatore di segnali profondi di una personalità in constante crescita e ricerca del proprio legittimo soddisfacimento.
Vorrei tanto averti fornito risposte semplici ma davvero non ce ne sono.
Devi credermi quando ti dico che l'umanità è una rete complessa di relazioni interpersonali, non è solo la somma dei corpi viventi sulla terra in questo momento.

La cosa bizzarra è che siamo al contempo individui autonomi e cellule di un meta-organismo vivente che trascende le singole cellule, non nasce con noi non muore con noi.

Dentro di sono presenti geni antichissimi, il nostro DNA contiene tutte le informazioni che fanno sì che siamo fatti come siamo ma c'è molto di più, le influenze dell'ambiente e dell'esperienza ci cambiano e ci rendono assolutamente unici.

Questa dualità talvolta ci fa sentire ancora più forte il bisogno di unione con l'altro, di creare un legame "forte" dal quale dipendere e dal quale trarre energia e progetti. L'amore è una macchina complessa, di tipo quantistico e contemporaneamente caratterizzata da una sorta di "fuzzy logic", una logica flessibile, sensibile al contesto.

Vorrei tanto poterti offrire una risposta soddisfacente ma vedi, purtroppo, appena te ne do una subito ne scaturiscono altre.
A me piace tutto questo anche se mi inquieta. Ma resta sempre presente l'attenzione per l'altro e la responsabilità che mi devo assumere per ogni mio singolo atto.

Agisco in base al cuore e alla ragione. Posso arrivare a privarmi di qualcosa per non ferire gli altri ma devo fare attenzione che questo atteggiamento non nasconda la paura di affrontare nuove vie da esplorare.
Per andare dove non lo so. Non esiste nulla di certo nemmeno nella relazione più stabile.

Se comprendi questo e lo sai gestire con oculatezza senza fartene un'ossessione, la vita può anche essere bella malgrado i problemi che per tua natura attirerai e dovrai affrontare.

Mi spiace, ripeto, non poterti dare risposte più semplici e chiare.
Ma se passerai spesso di qui e porrai domande a tutti noi, forse qualcosa di meglio potrai/potremo trovare per migliorare e rendere più chiara la visione che oggi abbiamo di tutto questo.

Non hai posto una domanda strana, il tema è universale e le risposte quasi infinite. Si tratta di trovare quelle che si adattano meglio al tuo oggi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Proserpina
Moderatore Sessualità
Moderatore Sessualità


Registrato: 08/10/07 14:22
Messaggi: 4599
Residenza: Sono solo nella tua mente (by Odos)

MessaggioInviato: 22 Apr 2009 18:15    Oggetto: Rispondi citando

zeross ha scritto:
Il traditore è un individuo abituato a mentire, che non prova il minimo disagio a raccontarti balle per ingannarti.

Quando ti trovi a fianco di una persona come questa che crea un mondo di menzogne dietro a cui celarsi non c'è più nulla da capire.

Bisogna solo liberarsi di questa zavorra, perche un mentitore abiutale e solo un peso inutile, e tornare a volare con i sentimenti.


..mi verrebbero un sacco di cose da dirti...ma ti faccio una domanda...secondo te esiste davvero il traditore?..
Usi espressioni molto forti...direi quasi lapidarie.
Nel mio percorso non ho mai incontrato "traditori"..ma persone con le loro fragilità.
Io stessa ho mentito e capito che mentire è prima di tutto mentire a se stessi..e oggi racconto molte meno balle di un tempo.
Ma ho anche molti meno amici.


Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
zeross
Moderatore Software e Programmazione
Moderatore Software e Programmazione


Registrato: 19/11/08 11:04
Messaggi: 3464
Residenza: Atlantica

MessaggioInviato: 22 Apr 2009 19:31    Oggetto: Rispondi

Proserpina ha scritto:
zeross ha scritto:
Il traditore è un individuo abituato a mentire, che non prova il minimo disagio a raccontarti balle per ingannarti.

Quando ti trovi a fianco di una persona come questa che crea un mondo di menzogne dietro a cui celarsi non c'è più nulla da capire.

Bisogna solo liberarsi di questa zavorra, perche un mentitore abiutale e solo un peso inutile, e tornare a volare con i sentimenti.


..mi verrebbero un sacco di cose da dirti...ma ti faccio una domanda...secondo te esiste davvero il traditore?..
Usi espressioni molto forti...direi quasi lapidarie.
Nel mio percorso non ho mai incontrato "traditori"..ma persone con le loro fragilità.
Io stessa ho mentito e capito che mentire è prima di tutto mentire a se stessi..e oggi racconto molte meno balle di un tempo.
Ma ho anche molti meno amici.


Wink

Quando si usano parole intense e normale, quasi naturale suscitare reazioni forti.
Se non fosse cosi allora ci sarebbe da dubitare delle proprie capacità.

Anche io ho incontrato molte persone diverse, ognuna con la propria personalità, la propria sensibilità o insensibilità, i vizi e le virtù.
E tra queste varie persone ho avuto modo di incontrarmi e scontrarmi con autentici bugiardi cronici, astuti mentitori e subdoli traditori.

Il mio riferimento riguarda appunto solo la categoria dei più infami proprio perché sono i più pericolosi tra le creature che puoi trovarti al fianco e coloro che infieriscono in maniera più crudele.

E' evidente che esitono persone diverse, e quindi vanno trattate in maniera differente, ma riguarda appunto la sensibilità dei singoli di gestire i rapporti umani e di calibrare le reazioni.

Nel caso si avesse la sventura di incontrare una certa categoria di persone, in quel caso la mia esperienza mi suggerisce di evitare qualsiasi tipo di rapporto con persone che della falsità fanno uno stile di vita.

Se uno decide di non mentire mai, sicuramente si troverà ad avere meno amici, ma sicuramente quelli rimasti saranno i migliori ed i più autentici.

Ciao

Zeross
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sessualità e cultura Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Pagina 5 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi