Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Al check-in, attenti al notebook
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 24 Apr 2008 04:19    Oggetto: Al check-in, attenti al notebook Rispondi citando

Commenti all'articolo Al check-in, attenti al notebook
Chi viaggia negli Stati Uniti è meglio che sappia che il proprio portatile può essere acceso e perquisito.


Foto di Mark Stout
Top
mariantonio.inter
Semidio
Semidio


Registrato: 02/06/07 14:56
Messaggi: 478
Residenza: meglio nero che bianconero ! NO al razzimo

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 09:57    Oggetto: Rispondi citando

mi sembra cosa giusta. La sicurezza è desiderata e voluta (vedi esito elezioni italiane per esempio) dalla stragrande maggioranza dei cittadini. Quando il crimine in generale sarà sotto controllo o comunque per la maggior parte controllabile, si potrà riaprire le maglie dei controlli dando maggiore libertà alla privacy.
Domanda: cosa me ne faccio della privacy intatta se poi non posso andare, per esempio, a passeggiare alla sera nel parco della città perchè pericoloso ?
Mi sa tanto che la storia della privacy sia diventato un cavallo di battaglia politico del sempre e comunque contro a chi governa. Ma, come da elezioni, il vento sta cambiando....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 10:37    Oggetto: Ormai e' piu' facile andare in Corea del Nord che negli USA Rispondi citando

E ad un certo punto, se agli americani piace vivere senza diritti civili son cavoli loro.
Il problema e' che certe belle idee passano l'Atlantico e sembrano geniali anche ai tizi dell'UE, purtroppo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mariantonio.inter
Semidio
Semidio


Registrato: 02/06/07 14:56
Messaggi: 478
Residenza: meglio nero che bianconero ! NO al razzimo

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 10:47    Oggetto: Rispondi citando

grazie per avermi risposto.
Ma scusa, ti pare che siamo nel pieno dei diritti civili se non posso andare a fumarmi una cicca al parco dopo le 16 in inverno perchè potrebbero rubarmi anche gli slip?
Se i diritti civili mi fanno mettere in casa allarmi, chiavistelli, serrature, lucchetti, cassaforti, porto d'armi, collegamenti diretti con la polizia, vigilanza notturna, auto blindate, eccc..... allora viva la schiavitù !!!!
(Ovviamente è solo per far capire il concetto: eufemismo).
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1343

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 11:13    Oggetto: Rispondi citando

Apprezzeresti di dover essere perquisito da cima a fondo per poter andare a fumarti la tua cicca al parco dopo le 16 ? o alla fine smetteresti di di andare al parco per evitare di essere trattato (a priori!) da delinquente per la tua ed altrui 'sicurezza' ?

Nel caso specifico del portatile la cosa non mi tange (non faccio voli internazionali ne' ho materiale compromettente nel portatile) ma ritengo che bisogna andare molto cauti a calpestare i diritti in nome della 'sicurezza', anche perche' spesso certe misure 'precauzionali' sono superate senza grossi problemi dai veri malintenzionati e diventano quindi solo vessatorie per la gente comue.
Top
Profilo Invia messaggio privato
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 13:08    Oggetto: Rispondi citando

mariantonio.inter ha scritto:
grazie per avermi risposto.
Ma scusa, ti pare che siamo nel pieno dei diritti civili se non posso andare a fumarmi una cicca al parco dopo le 16 in inverno perchè potrebbero rubarmi anche gli slip?...

Secondo me è corretto NON vedere nel PC un'estensione "domestica"; molto meglio invece la prima interpretazione che lo ha visto come un'estensione della mente e quindi della propria personalità. Da perquisire quindi soltanto in caso di gravi indizi o documentati sospetti.
Però anche questo principio è in sé assai discutibile, sia pure quando fosse in ballo la sicurezza nazionale; te l'immagini uno che ti appende per gli attributi aspettando che tu confessi di nutrire "pensieri pericolosi"?
Top
Profilo Invia messaggio privato
mariantonio.inter
Semidio
Semidio


Registrato: 02/06/07 14:56
Messaggi: 478
Residenza: meglio nero che bianconero ! NO al razzimo

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 15:04    Oggetto: Rispondi citando

OVVIO CHE BISOGNA ANDARE CAUTI MA E' ALTRETTANTO OVVIO CHE QUALCOSA BISOGNA FARE. E' ANCORA + OVVIO CHE PROBABILMENTE CI SONO ALTRE COSE CHE SI POSSO FARE MA CHE MAGARI COSTANO ALLA COMUNITA' CHE, COME E' NOTO, NON E' RESTIA A SCUCIRE DENARO (GIUSTAMENTE VISTI I TEMPI).
ALLLORA SI FINISCE E SI RIPARTE SEMPRE DALLO STESSO PUNTO: VOGLIAMO FARE QUALCOSA O 60 MILIONI DI ITALIANO HANNO UNA PARTICOLARITA PERSONALE DI DINIEGO SU QUALSIASI COSA SI FACCIA?
BUON WE A TUTTI
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 24 Apr 2008 17:06    Oggetto: Rispondi citando

merlin ha scritto:
Secondo me è corretto NON vedere nel PC un'estensione "domestica"; molto meglio invece la prima interpretazione che lo ha visto come un'estensione della mente e quindi della propria personalità. Da perquisire quindi soltanto in caso di gravi indizi o documentati sospetti.
Aggiungerei "in caso di gravi delitti", ma per il resto non posso che concordare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{pippolo}
Ospite





MessaggioInviato: 24 Apr 2008 17:31    Oggetto: il contrappasso .. Rispondi citando

Eppure uno dei padri fondatori degli USA, l'aveva detto "Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza."(B. Franklin)
Top
anyfile
Semidio
Semidio


Registrato: 27/08/05 16:20
Messaggi: 349

MessaggioInviato: 25 Apr 2008 11:32    Oggetto: Rispondi citando

beh la cosa in realtà non è così assurda, se paragonata ad altre perquisizioni.

Se uno entrasse con un albun di fotograife cartacee, potrebbero benissimo percuisire l'album e guardare le foto.

Possono fare anche altre perquisizioni ... senza entrare in dettagli Embarassed ... diciamo sulla persona.

D'altra parte mi sembra abbastanza difficile sostenere che un pc sia equiparabile ad un'abitazione. Più interessante sarebbe sapere se quanto contenuto in un pc che è all'interno di un'abitazione, goda o meno degli stessi diritti di riservatezza della abitazione (cioè se senza un mandato per poter entrare in casa, possano entrare in casa e sequestrare un pc che sia in una casa in forza del solo mandato di sequestro di un pc - qui sto parlando di sequestri, ma discorso analogo vale anche per le perquisizioni).

Punto notevole comunque è che nell'articolo si sia parlato di perquisizioni, non di sequestro. Se le immagini fossero state nascoste per benino, e magari anche un po' camuffate (o a maggior ragione criptate), non sarebbe stato possibile scoprirle con una veloce perquisizione).

C'è da chiedersi se di fronte a materiale sospetto, ma di non provata "pericolisità", sarebbe possibile il sequestro per ulteriori indagini.

C'è anche da chiedersi come facciano all'aeroporto ad accedere al contenuto se questo è protetto da password (e qualsiasi computer che contenga dati personali dovrebbe esserlo - almeno in parte). Si è obbligati a dire quale sia la password (stile legge inglese a questo proposito)?

Ma lo stesso discorso oltre che sui pc e laptop vale anche per altre cose? Se uno viaggia con una letera sigillata contenenti documenti commerciali o industriali soggetti a riservatezza (ad esempio non disclosure agreement), possono ispezionare il contenuto?

E' abbastanza paelse che tutto questo è dato da convenzioni e dal fatto che chi fa la guardia alla frontiera è più forte del viaggiatore e non dovuto al fatto che sia ovio che sia giusto cosi. Infatti se una di queste cose venissero fatte ad un memebro di un corpo diplomatico sai quante proteste ... visto che è ovvio che un diplomatico non può essere sottoposto a perquisizioni.

Viene allora da chiedersi perché per i cittadini "normali" non debbano più valere i diritti naturali.
Top
Profilo Invia messaggio privato
anyfile
Semidio
Semidio


Registrato: 27/08/05 16:20
Messaggi: 349

MessaggioInviato: 25 Apr 2008 11:35    Oggetto: Rispondi

mariantonio.inter ha scritto:

Se i diritti civili mi fanno mettere in casa allarmi, chiavistelli, serrature, lucchetti, cassaforti, porto d'armi, collegamenti diretti con la polizia, vigilanza notturna, auto blindate, eccc.....


Il collegamento diretto con la polizia serve solo se quando suona, la polizia arriva.

Ma se uno telefona alla polizia e gli dice che è stato minacciato, si sente rispondere che non possono fare nulla e che solo dopo che è stato picchiato potrà sporgere denuncia, allora vengono in mente molte domande ....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi