Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
anche lo spammer va in vacanza?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 20 Ago 2007 10:15    Oggetto: anche lo spammer va in vacanza? Rispondi citando

Non che io riceva molto SPAM nelle mie mailbox: una attenta politica di gestione dei miei indirizzi (leggi ban dalla mia rubrica di chiunque non impari ad usare il Ccn se invia a più di quattro amici...) fa si che tutto sommato riceva solo quella poca pubblicità e newsletters correlate a qualche sito/servizio per cui ho dato a suo tempo autorizzazione.
Poi ci sono due caselle email che invece sono direttamente raccoglitori di rifiuti...li in pratica c'è solo SPAM ! Mr. Green

Ebbene ho notato che anche lo SPAM (oltre a quelle mail pubblicitarie & nl di cui sopra) in questo periodo estivo/vacanziero è drasticamente calato.

Certo, poi a leggere di questo non sembrerebbe proprio.


Quindi é solo un caso fortuito il mio?
Avete notato anche voi qualcosa di simile?
Così, giusto per curiosità..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12715
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 15 Ott 2007 01:17    Oggetto: Rispondi citando

Certamente, ad agosto anche lo SPAM è calato: lo confermano le rilevazioni delle aziende che si occupano di sicurezza.

Meno Pc accesi, meno spammer al lavoro... anche loro vanno in vacanza. Ma ora sono tornati Wink

Il piu' grande problema dello SPAM è che purtroppo funziona - e anche qui a confermarlo sono le aziende del ramo Security. Nonostante tutti gli antispam del mondo, su milioni di messaggi inviati, moltissimi vengono letti e una buona percentuale dei destinatari (zero virgola zero zero qualcosa, ma comunque rilevante) acquista quanto viene pubblicizzato dagli spammer. Per non parlare poi delle tecniche di phishing (una volta si chiamava ingegneria sociale), che spesso iniziano proprio con un messaggio email.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 15 Ott 2007 10:08    Oggetto: Rispondi citando

Già, del resto compriamo prodotti di chi ci tritura i timapani (per non dire un'altra cosa ... Whistle ) con pubblicità in tv, radio, giornali, ecc.

perché non dovrebbe esserci chi compra le cose pubblicizzate mandandoci email di SPAM.

Il sistema purtroppo funziona.


A differenza della pubblicità televisiva e simili, che è legale (anche interrompere un film proprio inun moemnto cruciale, o tagliare in due uan scena ... Mad ) lo SPAM è illegale.
Sono le aizoni epr impedire tale attività illegale però che a quanto pare non funzionano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 15 Ott 2007 18:15    Oggetto: Rispondi citando

chemicalbit ha scritto:
Sono le aizoni epr impedire tale attività illegale però che a quanto pare non funzionano.

Si è riusciti a far diminuire la posta nella cassetta delle lettere con un semplice cartellino "niente pubblicità", ma qui si parla di pubblicità vera, con la possibilità di risaslire al promotore e cazziarlo per bene.
Nel caso di SPAM elettronico, phishing, pharming (non dimentichiamoci del pharming) o altro il problema sta proprio nel risalire al mittente.
Se fosse agevolmente possibile (poiché è possibile, ma richiede una vera e propria attività investigativa) si potrebbe risolvere anche questo problema.
Inoltre la scarsa informazione e malizia di chi si approccia ad internet per la prima volta o in maniera sporadica, contribuise alla proliferazione dello SPAM.

Ad ogni modo gli spammer vanno in ferie eccome, è un lavoro come un altro e ad agosto si spegne il pc e si va al mare...
Ora hanno ripreso con una frequenza di 30-40 porcate al giorno!
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 15 Ott 2007 18:37    Oggetto: Rispondi citando

Benny ha scritto:
Nel caso di SPAM elettronico, phishing, pharming (non dimentichiamoci del pharming) o altro il problema sta proprio nel risalire al mittente.
Phishing e pharming a parte,
nel caso di SPAM "classico" il prodotto reclamizzato -e il suo produttore / venditore- si dovrebbe saspere chi siano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 15 Ott 2007 23:03    Oggetto: Rispondi

Certo, si sa, ma se si va a fare una ricerca, vai sul sito, provi un who is trovi che il sito è registrato ad un certo Agamennone con sede legale alle Orcadi...
Al che clicchi su posta indesiderata e lasci andare...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi