Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
La rivoluzione dei Foneros
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Wireless
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 15 Mag 2006 20:35    Oggetto: La rivoluzione dei Foneros Rispondi citando

Commenti all'articolo La rivoluzione dei Foneros
Il movimento per la condivisione della connessione Wi-Fi sta facendo proseliti in tutto il mondo. Anche in Italia.


Il movimento dei Foneros
Top
{W. Rosental}
Ospite





MessaggioInviato: 15 Mag 2006 22:37    Oggetto: FONEROS - WIFI - CAMPI ELETTROMAGNETICI Rispondi citando

Benissimo !
Gia´ siamo immersi in una bolgia di campi elettromagnetici artificiali , che ci siamo creati con la illusione di risolvere i nostri problemi di comunicazione !
Ed allora , arriva WI-FI e via via si restringe sempre di piu´ la cosidetta " Free Zone " ...Andatevi a leggere il protocollo di Friburgo e speriamo che comprenderete che stare immersi 24 ore su 24 per decine e decine di anni ( principio del cumulo !! ) portera´ a danni irreparabili.
I modernisti che rincorrono la tecnologia , si scandalizzeranno di questo , ma ricordatevi che ogni singola cellula del nostro corpo , degli animali e delle piante , reagisce secondo il principio di Induzione a qualsiasi sorgente esterna di radiofrequenza sia nel range E.L.F. che nel H.F. Range .... ne riparleremo fra´ 15 anni con dati alla mano sugli aumenti di forme tumorali infantili.
W. van Rosental
Top
albyz
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 24/12/05 19:49
Messaggi: 24

MessaggioInviato: 16 Mag 2006 09:55    Oggetto: un sistema di comunicazione staccato dalle infrastrutture Rispondi citando

{W. Rosental} ha scritto:
Benissimo !


E sì! Molti effetti sono stati constatati ma a quanto pare il principio di precauzione non interessa nessuno in questo campo. Inoltre poiché non siamo tutti uguali etc. c'è una componente aleatoria non indifferente, le sperimentazioni (guarda caso finanziate dalle società stesse che vendono prodotti/servizi di comunicazione senza fili) non sembrano (?) dare risultati chiari. Ricordo qualche anno fa di persone che avevano mal di testa in ufficio e lavoravano dietro e di fianco a monitor a tubo catodico. Cambiando la disposizione delle persone rispetto a monitor i mal di testa sono passati...

{W. Rosental} ha scritto:
ma ricordatevi che ogni singola cellula del nostro corpo , degli animali e delle piante , reagisce secondo il principio di Induzione a qualsiasi sorgente esterna di radiofrequenza sia nel range E.L.F. che nel H.F.


Inoltre c'è il discorso delle sorgenti multiple e variabili che impediscono alla cellula di potersi "adattare" alla situazione e ritrovare un certo equilibrio (pressapoco così dice un amico che di cellule se ne intende Smile

Detto questo, effetti collaterali a parte, il discorso della condivisione della connessione WiFi mi sembra molto interessante perché potrebbe portare in futuro ad un sistema di comunicazione staccato dalle infrastrutture usate da Internet, un Internet sempre più incatenato (l'ultimo anello, i provider, sta per cedere e quindi si avrà via libera ad un sistema "Trusted" Smile in cui bisognerà chiedere il permesso per andare in bagno... e se avrai acceso la luce l'Enel (telecontatori) potrà effettivamente testimoniare che ci sei andato con o senza autorizzazione Smile)))

All'effetto serra aggiungiamo quello forno a micro-onde. A breve risparmieremo sul riscaldamento!
Top
Profilo Invia messaggio privato
dagda
Dio minore
Dio minore


Registrato: 16/05/06 10:20
Messaggi: 630
Residenza: Eporediae Taurinensis

MessaggioInviato: 16 Mag 2006 10:34    Oggetto: CAMPI ELETTROMAGNETICI Rispondi citando

Confermo quanto detto da albyz, una decina di anni fa lavoravo come tecnico in un reparto di ricerca e sviluppo dell'Olivetti e facevo anche delle misurazioni sul campo elettromagnetico disperso dei monitor CRT tradizionali. Bene, il livello in mT (milli Tesla) irradiato dal cinescopio era molto più alto ai lati del monitor piuttosto che davanti, il motivo è semplice: lo spessore del cinescopio, che nella parte anteriore può superare 1 cm, e la griglia metallica contenente i fosfori, fanno da schermo.
Personalmente, però non considero che questo discorso centri molto con le emissioni nell'ordine dei 2-3 Ghz delle trasmissioni Wi-Fi.
In effetti le emissioni già ci sono, se indirizzate e/o canalizzate da un punto o più punti wireless non penso cambi molto, ne può solo giovare il servizio Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
albyz
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 24/12/05 19:49
Messaggi: 24

MessaggioInviato: 16 Mag 2006 14:58    Oggetto: Re: CAMPI ELETTROMAGNETICI Rispondi citando

Citazione:

Personalmente, però non considero che questo discorso centri molto con le emissioni nell'ordine dei 2-3 Ghz delle trasmissioni Wi-Fi.


Sempre emissioni elettromagnetiche sono Smile Cambiano le frequenze (Hz/KHz/GHz) ma sarei curioso di sapere se sono più fastidiose le alte o le basse... o tutte messe assieme.

Citazione:

In effetti le emissioni già ci sono, se indirizzate e/o canalizzate da un punto o più punti wireless non penso cambi molto, ne può solo giovare il servizio


La distanza rispetto alla fonte sembra un fattore fondamentale (con la potenza) e se usi un portatile WiFi, oltre ad essere immerso nella bagna generale delle onde elettromagnetiche di telecomunicazione, hai il cervello a 30 cm dalla tua fonte WiFi (e se hai il portatile sulle ginocchia, a pochi cm da 2 cose a cui il genere maschile tiene solitamente molto... Smile
In sostanza, preferisco essere collegato via cavo, e disabilitare il WiFi... per ora (a dire il vero lavoro su un fisso Smile

Come dice Rosental, vedremo tra 15 anni. Spesso una sola fonte non eccessiva di esposizione a qualcosa (onde, prodotti chimici...) non produce effetti particolarmente negativi (a Los Alamos pare avessero fatto esperimenti su topi esposti solo a "ragionevoli" radiazioni ionizzanti e di salute non è che stessero peggio di quelli di campagna Smile - aggiungendo poi altri fattori, il loro stato clinico peggiorava.

Ci conviene tornate ai segnali di fumo (sistema binario che può diventare anche misto analogico se si sa usare bene la coperta)? ... anche se il fumo fa male? Smile)

Forse il problema è che siamo esposti a troppe sollecitazioni ambientali e non è detto che il nostro organismo sia in grado di digerire il tutto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
stargazer
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 24/04/06 19:37
Messaggi: 34

MessaggioInviato: 20 Mag 2006 14:24    Oggetto: campi elettromagnetici come l'amianto Rispondi citando

{W. Rosental} ha scritto:
Benissimo !
[...]
I modernisti che rincorrono la tecnologia , si scandalizzeranno di questo , ma ricordatevi che ogni singola cellula del nostro corpo , degli animali e delle piante , reagisce secondo il principio di Induzione a qualsiasi sorgente esterna di radiofrequenza sia nel range E.L.F. che nel H.F. Range .... ne riparleremo fra´ 15 anni con dati alla mano sugli aumenti di forme tumorali infantili.
W. van Rosental

Solo 15? Ottimista; io dico ne serviranno 50 come l'amianto, nel frattempo lo si nasconderà il più possibile

e dato non si potrà fare nulla tanto vale sfruttarlo a proprio vantaggio dimostrando che è pure totalmente insicuro per la privacy
Top
Profilo Invia messaggio privato
emilio.roda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/05/05 09:49
Messaggi: 3028

MessaggioInviato: 20 Mag 2006 14:46    Oggetto: Rivoluzione dal basso Rispondi citando

Legittime le preoccupazioni per le emissioni elettromagnetiche, pero' mi sarei aspettato altri tipi di commenti. Non emerge che potenzialmente quella dei Foneros è una rivoluzione dal basso: accesso a Internet per tutti, bypassando gli operatori. Non vi sembra una cosa di una certa portata questa? Le discussioni sulle emissioni elettromagnetiche forse sarebbero piu' appropriate quando Vodafone o Tim installano l'ennesimo ripetitore, piuttosto che quando un utente decide di "aprire" il proprio access point (che gia' esiste, gia' e' operativo ed "emittente" ) agli utenti della strada.
Top
Profilo Invia messaggio privato
albyz
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 24/12/05 19:49
Messaggi: 24

MessaggioInviato: 22 Mag 2006 09:27    Oggetto: Re: Rivoluzione dal basso Rispondi citando

emilio.roda ha scritto:
Legittime le preoccupazioni per le emissioni elettromagnetiche, pero' mi sarei aspettato altri tipi di commenti. Non emerge che potenzialmente quella dei Foneros è una rivoluzione dal basso: accesso a Internet per tutti, bypassando gli operatori. Non vi sembra una cosa di una certa portata questa?.


I casi sono 2 (anzi 3, perché potrei non aver capiti io Smile

1) hai letto male gli articoli sui Forneros Smile
I "sistema Forneros" si basa sul fatto che molti dispongono di una connessione a banda larga, tramite ovviamente provider/operatore, e che ne rendono disponibile una parte tramite wi-fi. Quindi non bypassi un bel niente Smile E poi i provider stanno già disturbando le connessioni a chi fa un uso troppo intensivo di banda...
In pratica ... è solo un'illusione di rivoluzione... Se i provider chiudono il rubinetto (di fatto o modificando i contratti) addio Forneros.
Proprio come per l'acqua del rubinetto, ci sono dei gestori. Per bypassarli devi tornare ai secchielli o traslocare dove ci sono fonti di acqua "libere" o tirarti tu i tubi dell'acqua ammesso che non ci voglia qualche licenza.

2) Il tuo post è un passo avanti rispetto a quanto detto negli articoli.
Se vuoi bypassare veramente gli operatori (cosa teoricamente possibile) con il sistema Wi-Fi e sei disposto a rinunciare all'internet come la stiamo usando attualmente, ti scontri come minimo con i seguenti problemi:
- il Wi-Fi ha un raggio di azione ridicolo. Se abiti a più di x metri da un altro che ha il Wi-Fi sei tagliato fuori dalla rete. Se il vicino a meno di x metri ma spegne il PC sei tagliato fuori... Potrebbe al massimo essere un sistema cittadino
- non esisterebbero le dorsali... come li scavalchi gli oceani o vai da una città all'altra?
- la banda è quella che è (quella effettiva ancor più di quella teorica)
- sarei curioso di vedere il funzionamento di un sistema DNS "anarchico" o "casual"? Smile
etc. etc.

Detto questo, l'idea è carina e potrebbe svilupparsi in qualche forma.

Non bisogna dimenticare che Internet sta in piedi perché ci sono valanghe di server accesi 24ore/24 (di cui alcuni fanno da maestro d'orchestra) e che esiste un'infrastruttura di trasmissione che nella sua eterogeneità permette comunque di arrivare quasi ovunque (il telefono a fili, i satelliti, i ponti radio...).

Citazione:
Le discussioni sulle emissioni elettromagnetiche forse sarebbero piu' appropriate quando Vodafone o Tim installano l'ennesimo ripetitore, piuttosto che quando un utente decide di "aprire" il proprio access point (che gia' esiste, gia' e' operativo ed "emittente" ) agli utenti della strada?


Per opporsi all'installazione dei ripetitori bisogna rinunciare ai telefonini. O l'uovo o la gallina.
Riguardo alla pericolosità delle micro-onde, per chi avesse dubbi, sono partite negli States delle Class Action (partendo da casi di tumori/decessi) con dietro studi di avvocati che non sanno cosa voglia dire perdere una causa. Il bello sta davvenì.
Se gli anni saranno 50 invece di 15, le conseguenza saranno ancora peggiori. I consigli più diffusi sono:
- usare il telefonino il meno possibile (na parola Smile
- usare tassativamente le cuffiette/microfono in modo da tenere l'apparecchio lontano dal corpo
- i bambini devono vedere il telefonino solo in fotografia Smile
...[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 22 Mag 2006 09:49    Oggetto: Re: Rivoluzione dal basso Rispondi citando

albyz ha scritto:
emilio.roda ha scritto:
Legittime le preoccupazioni per le emissioni elettromagnetiche, pero' mi sarei aspettato altri tipi di commenti. Non emerge che potenzialmente quella dei Foneros è una rivoluzione dal basso: accesso a Internet per tutti, bypassando gli operatori. Non vi sembra una cosa di una certa portata questa?.


I casi sono 2 (anzi 3, perché potrei non aver capiti io Smile

1) hai letto male gli articoli sui Forneros Smile
E' sicuramente questa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
emilio.roda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 03/05/05 09:49
Messaggi: 3028

MessaggioInviato: 22 Mag 2006 09:54    Oggetto: i provider vanno coinvolti nel progetto Rispondi

Citazione:
1) hai letto male gli articoli sui Forneros Smile


Provero' a contattare in privato l'autore Wink

Citazione:
I "sistema Forneros" si basa sul fatto che molti dispongono di una connessione a banda larga, tramite ovviamente provider/operatore, e che ne rendono disponibile una parte tramite wi-fi. Quindi non bypassi un bel niente Smile E poi i provider stanno già disturbando le connessioni a chi fa un uso troppo intensivo di banda...
In pratica ... è solo un'illusione di rivoluzione... Se i provider chiudono il rubinetto (di fatto o modificando i contratti) addio Forneros.


Quello che dici e' corretto, ma si auspica una collaborazione con gli internet provider. I provider, se riusciranno a intuire il business, potranno giovare della collaborazione con la comunita' dei foneros (= fare piu' soldi).

p.s. si chiamano foneros, non forneros

Citazione:
- il Wi-Fi ha un raggio di azione ridicolo.


Tuttavia sufficiente, in molti casi, per essere utilizzato dalla strada.

Citazione:
Se abiti a più di x metri da un altro che ha il Wi-Fi sei tagliato fuori dalla rete. Se il vicino a meno di x metri ma spegne il PC sei tagliato fuori... Potrebbe al massimo essere un sistema cittadino


Non stiamo parlando di accesso da casa permanente, ma di accesso "casuale" camminando per strada o entrando in un locale pubblico dove il gestore e' un fonero e ha installato un router wi-fi. Si suppone che a casa tua la connettivita' tu gia' ce l'abbia...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Wireless Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi