Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Amarcord telefonico e Adsl che non c'è
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 04 Mag 2006 23:00    Oggetto: Amarcord telefonico e Adsl che non c'è Rispondi citando

Commenti all'articolo Amarcord telefonico e Adsl che non c'è
Le sofferenze degli utenti delle zone scoperte dall'Adsl somigliano tanto a quelle degli utenti del telefono di trenta e più anni fa.


Un vecchio caro "rotellone", ancora funzionante (foto di Levi Szekeres)
Top
{pippolo}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Mag 2006 03:00    Oggetto: articolo ben fatto ... Rispondi citando

... che fotografa esattamente com'era e com'e' la situazione.
Top
{bei tempi}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Mag 2006 09:45    Oggetto: le cose sono migliorate, ma anche peggiorate Rispondi citando

erano bei tempi quelli in cui si poteva fare un reclamo scritto oltre che telefonico. almeno nell'attesa per la fila potevi intrattenerti con gli altri in attesa e addirittura stringere amicizie, invece di ascoltare pubblicità.
non esistevano numeri-trappola quali i vari 199, 144, 166, 899, 709, ecc. e comunque esisteva anche il 187 con operatori meglio preparati.
l'operaio che veniva a casa era un dipendente sip, così come anche chi ti rispondeva al 187 e chi era dietro gli sportelli.
E comunque il contratto cartaceo garantiva gli utenti (ora declassati a clienti) sul fatto che non venissero attivati e quindi fatturati servizi non richiesti.
erano bei tempi
Top
GERONIMO
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 04/02/06 19:25
Messaggi: 19
Residenza: ROMA

MessaggioInviato: 10 Mag 2006 20:31    Oggetto: VERAMENTE AMARCORD Rispondi citando

Tanto si dice e poco si fa. Immaginate per un attimo la Grande Sip perchè grande, era davvero, nel terzo millennio.
Non troverebbe nessun ostacolo. Gli altri, tanti interpreti e NOI UNICI PERSONAGGI.
Eppure si continua ad affermare ( sempre meno per fortuna) che oggi in considerazione della privatizzazione tutto è migliorato.
Certamente una cosa è migliorata :il dividendo degli azionisti Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19241
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 11 Mag 2006 00:54    Oggetto: privatizzazione e miglioramenti Rispondi citando

GERONIMO ha scritto:
Certamente una cosa è migliorata :il dividendo degli azionisti

condivido.
purtroppo condivido solo l'opinione, e non i dividendi.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
.Perrella Liberato.
Ospite





MessaggioInviato: 11 Mag 2006 10:28    Oggetto: AMARCORD TELEFONICO E ADSL CHE NON C'E' Rispondi citando

Ho letto con attenzione larticolo AMARCORD TELEFONICO E ADSL CHE NON C'E'. La situazione, secondo me, sta tornando quella degli anni settanta: ho chiesto il 30 dicembre 2005 il trasloco della mia utenza telefonica dalla mia vecchia residenza alla nuova non allacciata ancora alla rete telecom e oggi (11 maggio) sto ancora aspettando. Mi hanno garantito che l'operazione sarà terminata entro agosto!!!! Intanto sono senza telefono, senza ADSL e continuo a pagare le bollette. A voi sembra una situazione da paese civile?
Grazie
Liberato Perrella
Top
fuffo
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 02/09/05 18:28
Messaggi: 106
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 11 Mag 2006 22:36    Oggetto: il dividendo degli azionisti è migliorato davvero! Rispondi citando

Certamente una cosa è migliorata :il dividendo degli azionisti ! [Geronimo]

beh, direi proprio di si: qualche decina di anni fa, SIP invitò i propri dipendenti ad acquistare un po' di azioni, utilizzando i fondi che giacevano nel "bidone" del T.F.R., mi pare max. il 30% della cifra depositata. Molti ne approfittarono, riprendevano un po' di soldi loro, male che andasse si sarebbero rivendute le azioni. E chi lo fece, guadagnò moltissimo. Poi arrivò la privatizzazione, e dietro di essa molti pescicani chiamati Rossignolo, Colannino, l'attuale Tronchetto, il valore crollò e tuttora è bassino. Però, con grande meraviglia, a fronte delle mie attuali 4.000 quote che valgono circa 10.000 Euro, vedo con una certa sorpresa sull'estratto conto, depositato il dividendo: più di 500 Euro, al netto delle imposte! Corrisponde a circa il 5% di rendimento. Immaginate quanto si porteranno a casa i grossi azionisti ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 12 Mag 2006 13:04    Oggetto: Immaginate quanto si porteranno a casa i grossi azionisti... Rispondi

fuffo ha scritto:
Immaginate quanto si porteranno a casa i grossi azionisti ...


il punto è esattamente quello..
non è stato creato valore, il titolo è via via andato giù (quindi il piccolo investitore mediamente non ha fatto grandi affari) ma gli azionisti di riferimento prendono comunque lauti dividendi...a prescindere dai debiti di cassa che la società può avere e che vengono lasciati a se stessi...
Prassi comune intendiamoci eh..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi