Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* La TV Svizzera in DTT
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 09 Nov 2005 11:54    Oggetto: Re: Ma il DTT... Rispondi citando

{utente anonimo} ha scritto:
Non era una boiata? Smile
Ma come anche in Svizzera? Smile

La "boiata" (che poi è un'opinione soggettiva ...) non è tanto nel "protocollo" e nel "fromato" DDT.
Che può essere efficiente e funzionale e che ha sicuramente dei pregi (come il maggior numero di stazioni radiotelevisive che possono trasmettere ) rispetto all'attuale sistema analogico (ma anche dei difetti).

Quello che è ritienuto da molti "boiata" è come in Italia si sta gestendo la transizione.
(per es. i contributi statali "a pioggia" distribuiti col criterio del "chi prima arriva meglio alloggia", anche a persone tutt'altro che povere -Anzi preferibilmente ricche visto che i contributi non venivano erogati a chi comprava i meno costosi modelli base, ma solo a chi comprava i modelli "interattivi", più costosi-
E anche per la il ritardo nella copertura territoriale (scarsissima ... ) del segnale DDT . Per cui i contributi statali sono stati solo una "pubblicità ed inventivo" a comprare un qualcosa che in gran parti d'Italia per lungo tempo sarebbe restato a fare solo da soprammobile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Nov 2005 12:59    Oggetto: C'è anche sul satellite, ma ... Rispondi citando

Veramente c'è anche sul satellite (ovviamente non con il decoder SKY, se non con moooolte tribolazioni).

Le radio sono sempre in chiaro, e sono veramente interessanti.
Invece le TV sono sempre criptate (tranne il primo canale in lingua "tedesca", che è spesso criptato) e credo che non sia lecito avere la scheda di decodifica al di fuori del territorio svizzero (peccato).
Capisco che non sempre la TV svizzera abbia i diritti di distribuzione all'estero dei programmi trasmessi (ad esempio un film, come a volte capita anche sulla trasmissione satellitare della RAI), ma potrebbe irradiare in chiaro quella per cui detiene i diritti, come fanno tutti gli altri (tralatro anche in casa sua)
Top
{il caro leader}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Nov 2005 14:50    Oggetto: Rispondi citando

> L' immagine, per esempio, che si da dell' italia attuale é quella di
> una repubblica delle banane, governata da un quasi fascista

Ma come può essergli è venuta in mente una cosa del genere a questi svizzeri?
Top
{Claudio}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Nov 2005 19:05    Oggetto: Speranze per il futuri sviluppi Rispondi citando

Chissà! Forse, in futuro, potrebbe esserci uno spiraglio nella tenebrosa qualità degli attuali programmi TV.
Se si formasse un adeguato movimento di opinione potremmo ricevere in futuro i programmi della RTSI, almeno nelle provincie confinanti.
Chi già li riceve (in analogico) sappia che da Giugno cambierà la situazione, come del resto ha anticipato l'autore dell'articolo su Zeusnews, Pier Luigi Tolardo (che, da quanto deduco, abita da queste parti ed è tra i fans della TSI).

Segnalo questi articoli:
http://www3.varesenews.it/insubria/articolo.php?id=28629

http://www3.varesenews.it/insubria/articolo.php?id=28630

La ricezione della TSI è un argomento che, curiosamente, accomuna fedi politiche assolutamente diverse tra loro: bianchi, rossi e verdi; da esponenti del centrosinistra a ministri della Lega sono nate iniziative a favore della diffusione della TSI. Ciò avviene probabilmente per ragioni altrettanto diverse, ma ben venga questa convergenza!

Da uno scambio di messaggi con la redazione di Varesenews ho avuto l'invito a sollecitare mail da parte di chiunque sia favorevole alla ricezione della RTSI.
mailto:stefania.radman@varesenews.it
mailto:redazione@varesenews.it
Top
{Claudio}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Nov 2005 19:59    Oggetto: A proposito di qualità... Rispondi citando

Nell' intervento di [ Olga ]

citazione
-- I programmi sono di qualità tecnica eccelsa, ma dai contenuti inesistenti (quizzetti, cazzatelle, giochi premi con premi da 10 euro, estremamente nazional - popolari). -----

si evidenziano alcuni aspetti della RTSI che probabilmente hanno un fondo di verità. Si dimostra ben informata sugli aspetti finanziari e intra-aziendali alla RTSI, espone però gli argomenti con un livore purtroppo da noi comune, soprattutto quando si discutono posizioni politiche. Non mi pare, d'altra parte, che nessuno abbia magnificato il sistema politico svizzero e/o la sua Televisione di stato. Gli schieramenti e i problemi di convivenza sono più o meno gli stessi in tutto il continente, indipendentemente dai confini geografici.
Quello che mi sento assolutamente di sostenere è la qualità "intrinseca" (non solo tecnica) di molti programmi giornalistici ,scientifici, dei documentari. Per i conoscitori penso possano bastare solo alcuni titoli: "Falò", "MicroMacro", "Storie", documentari della serie "DocDoc"... Il telegiornale stesso è un esempio di sintesi, correttezza e stile.

Qualche informazione di aiuto per la ricezione dalle province di Varese-Milano-Como:

http://www.srgssrideesuisse.ch/fileadmin/pdfs/dvbt_tessin_it.pdf
http://www.broadcast.ch/homepage/html/broadcast_ital.htm
http://www.broadcast.ch/closedusergroup/showDocs.asp?DocId=225

Trasmettitori, località e canali: (imprecisione in un intervento precedente: non si trasmette DDT (DVBT) dal Monte Generoso)

Rete Frequenza o canale tv

SF1, TSI1, TSI2, TSR1
K 39
DVB-T
Castel San Pietro


SF1, TSI1, TSI2, TSR1
K 57
DVB-T
Monte San Salvatore


TSI1
K 36
TV
Castel San Pietro


TSI1
K 6
TV
Monte Morello

Cordialità
Top
dinogel
Eroe
Eroe


Registrato: 07/09/05 10:42
Messaggi: 55
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 10 Nov 2005 16:57    Oggetto: Rispondi citando

Visto il tema,
per completezza totale, questo è il messaggio che mi è appena arrivato da SRG SSR e che dà conferma dello stop nel 2006.

Le frequenze ricevibili rimangono solo due e, come dicono loro, "senza garanzia di ricezione", salvo accordi italo/svizzeri che francamente non vedo. (la TV svizzera, nel suo piccolo, porta via audience a quella italiana,
non vi è quindi alcun interesse a favorirla)

ciao a tutti Crying or Very sad


"" Buon Giorno.

La ringraziamo per la Sua richiesta

La SRG SSR idée suisse smetterà di trasmettere i Programmi TSI1 é TSI2 analogici, come lei scrive, a metà 2006.
Per principio, la trasmissione digitale terrestre non consente -tecnicamente - di garantire una ricezione capillare e assolutamente priva di interferenze in tutto il bacino d'utenza. Ciò è impossibile alla luce della
concessione rilasciata per i trasmettitori di questa regione. In effetti, specialmente nelle zone transfrontaliere, la situazione dei paesi limitrofi influisce sul margine di manovra di cui disponiamo per pianificare le frequenze.


DVB-T
Può provare con i canali: 57 dal trasmettitore Monte San Salvatore con la polarizzazione orizzontale (antenna in direzione nordest) o 39 dal trasmettitore Castel San Pietro con la polarizzazione verticale (antenna in direzione est) però senza garanzia di ricezione.

Il nostro Helpdesk risponderà alle Sue domande sul numero +41 (0) 848 88 44 22 dalle 09:00 alle 12:00 (lun - ven) o dalle 13:30 alle 17.00. Siamo a Sua disposizione anche tramite il nostro sito di servizio www.broadcast.ch.


Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19222
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 10 Nov 2005 21:22    Oggetto: Rispondi citando

getto il sasso e nascondo la mano:
perchè, invece di piangere gli ottimi programmi di una televisione straniera che fra breve non riusciremo più a ricevere, non facciamo qualcosa di utile per migliorare la qualità delle nostre televisioni?
quasi tutti gli utenti registrati dell'olimpo parlano male della nostra tv (me compresa): e se tutti e mille contattassimo l'auditel per farci installare l'apparecchietto per il rilevamento degli indici di ascolto? allora sì che il gesto di spegnere la televisione avrebbe anche un valore !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 10 Nov 2005 21:32    Oggetto: Rispondi citando

madvero ha scritto:
perchè, invece di piangere gli ottimi programmi di una televisione straniera che fra breve non riusciremo più a ricevere, non facciamo qualcosa di utile per migliorare la qualità delle nostre televisioni?

Forse perché le emittenti televisive italiane non sono nostre
(e non potremmo neppure aprirne perché per legge possono esseercene solo poche e "chi ha data ha dato, chi ha avuto ha avuto")?

madvero ha scritto:
e se tutti e mille contattassimo l'auditel per farci installare l'apparecchietto per il rilevamento degli indici di ascolto?

Presumo che l'auditel usi un campione statistico (tot1 persone al nord Italia, toto2 al centro e toto3 al sud; tot_a1 operai, tot_a2 impiegati .... ; tot_b1 single, tot_b2 coppie senza figli, tot_b3 coppie con 1 figlio tra gli 0 e i 6 anni, .... ecc. ecc.) non su base volontaria.
Comuqnue si può provare a chiedere ed ad informarci.

madvero ha scritto:
allora sì che il gesto di spegnere la televisione avrebbe anche un valore !!!
Non so come consideri l'auditel il caso di chi spegne il televisore. Forse le loro statistiche sono "il 30% dei televisori accesi erano sul canale che trasmeteva il Grende Fratello." In questo caso spegnendo il televisore ci si porrebbe automaticamente fuori dal campione dell dell'auditiel
Top
Profilo Invia messaggio privato
madvero
Amministratore
Amministratore


Registrato: 05/07/05 20:42
Messaggi: 19222
Residenza: Ero il maestro Zen. Scrivevo piccole poesie Haiku. Le mandavo a tutti via e-mail.

MessaggioInviato: 11 Nov 2005 02:03    Oggetto: Rispondi citando

chemicalbit ha scritto:
Forse perché le emittenti televisive italiane non sono nostre (e non potremmo neppure aprirne perché per legge possono esseercene solo poche e "chi ha data ha dato, chi ha avuto ha avuto")?

ma cooome? il digitale terrestre non era stato inventato per favorire la libera diffusione dell'emittenza?
non so se ROTFL oppure Weeps

chemicalbit ha scritto:
Presumo che l'auditel usi un campione statistico (tot1 persone al nord Italia, tot2 al centro e tot3 al sud; tot_a1 operai, tot_a2 impiegati .... ; tot_b1 single, tot_b2 coppie senza figli, tot_b3 coppie con 1 figlio tra gli 0 e i 6 anni, .... ecc. ecc.) non su base volontaria.
Comunque si può provare a chiedere ed ad informarci.

sono assolutamente certa che tutti possano candidarsi per far parte dell'auditel. ma presumo che chi dirige la baracca abbia la libertà di cestinare tutte le domande che vuole.
sono anche sicura del fatto che, se fai parte dell'auditel non paghi più il canone (e magari ti danno anche un piccolo compenso)

chemicalbit ha scritto:
Non so come consideri l'auditel il caso di chi spegne il televisore. Forse le loro statistiche sono "il 30% dei televisori accesi erano sul canale che trasmeteva il Grende Fratello." In questo caso spegnendo il televisore ci si porrebbe automaticamente fuori dal campione dell dell'auditiel

ok, ci informiamo (questa non la so). al massimo ci si sintonizza tutti su una tv regionale che stia trasmettendo qualche documentario...
probabilmente però hai ragione: le statistiche le fanno sul numero di tv accese...

Yuppi ho trovato un gregario: non lasciamo cadere nel vuoto questa faccenda, cerchiamo altri accoliti e andiamo avanti.
se non altro in nome della libertà d'informazione...
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Ashu
Semidio
Semidio


Registrato: 20/07/05 14:45
Messaggi: 287
Residenza: casa mia

MessaggioInviato: 11 Nov 2005 09:24    Oggetto: Rispondi citando

Beh, io fondamentalmente rimpiangerò la TV Svizzera per i film...Li trasmettono interamente senza interruzioni pubblicitarie (salvo fine primo tempo)...a partire da rai1 per arrivare a Italia1 è più il tempo della pubblicità che quello reale del film...(nel tempo che su Italia1 si vede 1 film sulla TS1 se ne vedono 2!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) e con un anticipo dei film in prima tv rispetto alle nostre Tv Nazionali di almeno 1 mese...
Top
Profilo Invia messaggio privato
dinogel
Eroe
Eroe


Registrato: 07/09/05 10:42
Messaggi: 55
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 11 Nov 2005 12:55    Oggetto: E' verissimo...purtroppo. Rispondi

Citazione:
Beh, io fondamentalmente rimpiangerò la TV Svizzera per i film...Li trasmettono interamente senza interruzioni pubblicitarie (salvo fine primo tempo)...a partire da rai1 per arrivare a Italia1 è più il tempo della pubblicità che quello reale del film...(nel tempo che su Italia1 si vede 1 film sulla TS1 se ne vedono 2!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) e con un anticipo dei film in prima tv rispetto alle nostre Tv Nazionali di almeno 1 mese...


E' vero. Stravero. Addirittura vi sono stati dei periodi che il film partiva e finiva SENZA INTERRUZIONI!
Diciamo che una interruzione a metà può andare, ma quì in Italia siamo allo sbando. Piano piano aumentano sempre di più. E' uno strazio vedere film in questa maniera.
E' invece uno scandalo vedere la pubblicità sulla RAI massicciamente sparpagliata come quella privata... con la fregatura che devi pure pagare un canone, che per decenza hanno capito che dovevano modificarlo in una "tassa di possesso" dell'apparato, così fanno tutta la pubblicità che vogliono senza avere "pesi sulle coscienze" (sic).

Poi si arriva alla beffa: Il presidente del consiglio disse testualmente poco tempo fa:

"...... le mie televisioni fanno intrattenimento e non pagate una lira, a differenza della RAI che ha canone e pubblicità....."

Provate, prego, a vedere i programmi del presidente, senza vedere quelli della RAI!
Il canone o come diavolo ora si chiama LO DOVETE PAGARE LO STESSO.

Che poi i soldini vadano a questo o quello, la differenza per noi poveri utenti è insignificante.

PS.
Per quanto riguarda l'AUDITEL, non ci si può mettere in fila per avere il baracchino in casa!!!!!!
Non è una maglietta, un gadget, ecc.
E' un sistema complesso che porta dietro complicate strategie di mercato. Leggere quì le ultime novità in materia

link
Evil or Very Mad

PS2. Pochi mesi fa il Garante della Pubblicità aveva multato RAI e MEDIASET per esssere usciti pesantemente dalle quote pubblicitarie a loro assegnate per il 2004.
La multa era pesantissima.
Avete per caso sentito come è finita? Provate ad immaginare.............. Yuppi Laughing Yuppi Laughing Yuppi

ciao a "tout le monde!"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi