Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Parliamo di musica?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12426
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 07 Ott 2019 19:35    Oggetto: Rispondi citando

Mi piace questo thread: ogni suo post è interessante, e si sviluppa su più livelli: i "semplici" ricordi personali, il confronto tra differenti esecuzioni dello stesso pezzo e infine le riflessioni di più ampio respiro, vorrei quasi definirle "metafisiche". Very Happy

Maary79 ha scritto:

Ad esempio, son molto criticati i Ramones o i Green Day, in quanto dicevano che non sapevano suonare (e mi son sempre chiesta perchè!!). I Ramones poi che hanno ispirato altri gruppi usciti poi, tra cui gli U2, a cui hanno dedicato un brano ultimamente.

Quoto, in particolare per i Ramones (a me più vicini anagraficamente), ma anche per i Green Day.

E utilizzo la tua citazione dei Ramones per fare un altro esempio - famosissimo - di cover: What A Wonderful World eseguita da Louis Armstrong e molti anni dopo da Joey Ramone.
In questo caso i confronti sono impossibili (e inutili): due splendide interpretazioni dello stesso motivo, per due canzoni bellissime e differenti in - quasi - tutto e che sanno suscitare emozioni diverse a ogni ascolto.









Maary79 ha scritto:

Non seguo molto i Pearl Jam, anche se so benissimo chi sono, conosco alcune delle loro canzoni, non mi sembra neanche tanto triste...insomma per il testo che porta! La versione anni'60 sembra proprio trattare una gitarella in auto!! Shocked

Infatti, anch'io ascoltando la versione di Frank Wilson mi sono chiesto cosa abbia pensato negli anni '60 il pubblico di lingua inglese, ascoltando un simile testo (tra l'altro, molto ben scritto: in poche parole riesce a portarti con l'immaginazione in quella situazione drammatica; alcuni versi danno i brividi) eseguito come si stesse raccontando di una gitarella in auto (ti cito ...). Smile

Maary79 ha scritto:

Cosa ne pensate di questa trasmissione radiofonica? Visto che parliamo di cover e influenze varie? Musica 'moderna' che si ispirò a musica classica? Può essere vero?

Interessante.
Wikipedia parla del Canone di Pachelbel link
e più o meno conferma tutto, portando gli esempi citati nella trasmissione e molti altri.
Dice che " La progressione di basso su cui si basa la serie di variazioni che costituisce il brano è stata utilizzata e citata ampiamente nell'ambito della musica pop." e questo è più che naturale. D'altra parte, le note sono sette e la fantasia umana non può superare questo limite. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 289

MessaggioInviato: 08 Ott 2019 00:14    Oggetto: Rispondi citando

Molto interessante la cosa del canone di Pachelbel. Non ne avevo idea. L'articolo di Wikipedia annota anche le variazioni della progressione utilizzata in molti brani famosi. Tra l'altro nella lista ci sono persino l'inno nazionale russo e canzoni italiane più o meno famose: oltre a quella di Jovanotti citata nel programma, figurano "Questo piccolo grande amore", "Quello che le donne non dicono" (che però mi sembrano un po' "camuffate") e altre, tra cui

"Uomini col borsello" di Elio e le Storie Tese




"Indietro" di Tiziano Ferro




"C'è bisogno di un piccolo aiuto" dei Pooh
(scusate, non è colpa mia se vengono fuori anche parlando di Pachelbel Laughing )



Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20570
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 08 Ott 2019 14:42    Oggetto: Rispondi citando

elisa.r ha scritto:

Quello che intendevo dire è che non so se ho la competenza per dire se della musica è fatta male o senza senso, o se sono influenzata dai miei gusti.
E infatti non è che io sappia tantissimo di musica, forse perché per molto tempo sono rimasta confinata a pochi ambiti. Per quanto riguarda la musica leggera contemporanea, poi, ne capivo ancora meno. E pensa che una volta detestavo la batteria e la chitarra (sia che elettrica che acustica/classica). La batteria non so perché, la chitarra a causa di un trauma infantile (quando avevo circa sei anni mi venne il capriccio di volere il violino, ma mi presero una chitarra e io ci rimasi così male che per molti anni non ho potuto sopportarne il suono Shocked ).
Comunque di recente ho cominciato a colmare un po' di lacune. Sto cercando di approfondire un po' la teoria musicale e anche di capire meglio gli strumenti e le tecniche. Fino a poco tempo fa non sapevo cos'era il basso. Adesso vado su Youtube a guardarmi i video di chitarristi e bassisti. Laughing

Grazie, confermi la mia e non solo mia impressione di qualità che hai saputo dare a questo dialogare sulla musica e sul modo di ascoltarla e parlarne come se fosse letteratura o poesia.
In verità di musica te ne intendi abbastanza per narrare, spiegare, proporre e discutere in modo gradevole e istruttivo.
Molto bello il tuo raccontare della tua esperienza con il violino negato... Confesso che anche io volevo studiare musica al conservatorio ma i miei non mi hanno appoggiato e così ho fatto altro da questo.
Così il primo organo elettronico (usato) Lowrey con architettura a valvole termoioniche (non certo un campionato come si trovano oggi) me lo sono comprato da solo, con i miei risparmi, quando vivevo ancora con i miei genitori.
La musica e le sue derivate (il canto, le canzoni moderne) mi hanno formato tanto quanto la lettura dei classici e lo studio della meccanica quantistica, della filosofia e della psicologia.. Ma questo non fa di me un esperto! Quello che so lo devo a ciò che ho incontrato e amato nella mia vita. E lo stesso vale anche per te, e questo si vede, con tuo onore.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14011
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 08 Ott 2019 18:02    Oggetto: The Lion Sleeps Tonight Rispondi citando

Nascita ed evoluzione di una canzone molto conosciuta:
The Lion Sleeps Tonight
Citazione:
Wimoweh - The Lion Sleeps Tonight, meglio conosciuta come The Lion Sleeps Tonight (Il leone si è addormentato, nella versione in italiano), è una canzone scritta sulla base di una melodia africana, Wimoweh degli zulu, portata al successo negli anni quaranta da Solomon Linda e The Evening Birds e, successivamente, negli anni sessanta nella versione di Hank Medress con il suo gruppo The Tokens.


- versione originale (1939) - Solomon Linda&The Evening ( The First Version ) - Mbube




- versione 1952 - The Weavers - Wimoweh




- versione 1961 - The Tokens - The Lion Sleeps Tonight (Wimoweh)




Citazione:
Chorus:
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
In the jungle, the mighty jungle
The lion sleeps tonight
In the jungle the quiet jungle
The lion sleeps tonight
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
A-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh, a-weema-weh
Near the village the peaceful village
The lion sleeps tonight
Near the village the quiet village
The lion sleeps tonight
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7930

MessaggioInviato: 09 Ott 2019 13:14    Oggetto: Rispondi citando

Questa ultima canzone l'avevo sentita solo nella sua ultima versione, degli anni '60 che è l'unica che si distingue di netto, le prime due si assomigliano.
Non sapevo neanche che fosse così vecchia, in realtà non le avevo dato un'epoca precisa, è una di quelle canzoni che ho sempre sentito, in colonne sonore di film, o cartoni animati.

Grazie alla pagina di Wikipedia del canone di Pachelbel ho imparato che i Nirvana sono anche un gruppo anni '60 ... Shocked Shocked

Questa, in effetti ricorda molto il canone.





Sarà perchè l'uso del violino rende molto lo stile 'classico'.

Io di Nirvana conoscevo solo loro:





Molto criticati anche loro. Per lo stile di vita del cantante (morto giovane), la suo voce, o per i gruppo in generale, le musiche, arrangiamenti.
A me, comunque, sono piaciuti molto.
Non so se sia un bene o un male non vedere invecchiare un artista che ci piace, specie quando il declino è piuttosto evidente. Si vorrebbe ricordarli sempre al top.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14011
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 09 Ott 2019 15:53    Oggetto: Rispondi citando

A questo punto, è d'obbligo "presentare" il Canone di Pachelbel... Razz



Citazione:
Il Canone di Pachelbel, noto anche come Canone e giga in re maggiore o Canone per tre violini e basso continuo, è una composizione musicale barocca in forma di canone, per tre violini e basso continuo, attribuita al musicista tedesco Johann Pachelbel.

Né la data né le circostanze della composizione sono note (alcuni studiosi suggeriscono una datazione tra il 1653 e il 1706, basandosi sullo stile musicale del canone), e il più antico manoscritto superstite risale al XIX secolo, nel quale il canone è seguito da una giga in 12/8, sempre per il medesimo organico.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14011
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 09 Ott 2019 16:05    Oggetto: Rispondi citando

Suite n° 3 in re maggiore BWV 1068 - 2° movimento detto anche Aria sulla quarta corda - Bach
Citazione:
...
Il secondo movimento è impropriamente conosciuto con il nome di Aria sulla quarta corda e si differenzia dal resto della suite in quanto è l'unico movimento nel quale l'organico comprende esclusivamente strumenti ad arco. Il nome Aria sulla quarta corda non è di Bach, ma deriva da una trasposizione del violinista tedesco August Wilhelmj, il quale portò la composizione da re maggiore a do maggiore e la abbassò di un'ottava, in modo da poterla suonare tutta sulla quarta corda del violino.
...




Interpretazione degli Swingle Singers:
Citazione:
Gli Swingle Singers (anche conosciuti come Les Swingle Singers nel primo periodo francese o The Swingle Singers) sono un gruppo musicale nato in Francia nel 1962 e attualmente con base a Londra. Il gruppo è specializzato nell'interpretazione a cappella di brani di vari generi musicali, spaziando dal repertorio classico ai più recenti riarrangiamenti di brani jazz, folk e pop.

La famosa sigla di SuperQuark Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa.r
Semidio
Semidio


Registrato: 18/11/12 16:05
Messaggi: 289

MessaggioInviato: 09 Ott 2019 16:24    Oggetto: Rispondi citando

Ecco perché non mi tornava 'sta cosa dei Nirvana negli anni '60: erano un altro gruppo! Laughing

A quanto pare il Canone di Pachelbel si è davvero inserito di prepotenza nella musica moderna, tanto che probabilmente la maggior parte degli autori non se ne rende conto quando scrive la musica. Anche se in molti casi l'ispirazione è consapevole o forse voluta (vedi Jovanotti, ma direi anche Ferro e i Pooh).

Ma a questo punto, vorrei uscire anch'io dal mondo delle canzoni, per citare una composizione di Roberto Cacciapaglia, "Seconda Navigazione", chiaramente ispirata al Canone (forse la ricordate nello spot dell'Asti spumante di un po' di anni fa).





Silent Runner ha scritto:

Grazie, confermi la mia e non solo mia impressione di qualità che hai saputo dare a questo dialogare sulla musica e sul modo di ascoltarla e parlarne come se fosse letteratura o poesia.
In verità di musica te ne intendi abbastanza per narrare, spiegare, proporre e discutere in modo gradevole e istruttivo.
Molto bello il tuo raccontare della tua esperienza con il violino negato... Confesso che anche io volevo studiare musica al conservatorio ma i miei non mi hanno appoggiato e così ho fatto altro da questo.
Così il primo organo elettronico (usato) Lowrey con architettura a valvole termoioniche (non certo un campionato come si trovano oggi) me lo sono comprato da solo, con i miei risparmi, quando vivevo ancora con i miei genitori.
La musica e le sue derivate (il canto, le canzoni moderne) mi hanno formato tanto quanto la lettura dei classici e lo studio della meccanica quantistica, della filosofia e della psicologia.. Ma questo non fa di me un esperto! Quello che so lo devo a ciò che ho incontrato e amato nella mia vita. E lo stesso vale anche per te, e questo si vede, con tuo onore.


Ma quanti complimenti Embarassed Mi dispiace di non aver approfondito la musica e il canto quanto avrei voluto, ma ho sempre avuto soggezione nei confronti della prima, e sono timida per il secondo. Comunque dicono che non è mai troppo tardi per imparare, quindi mai dire mai. Rolling Eyes L'unico strumento che ho imparato a suonare è stato il flauto dolce, ma terminata la scuola media non l'ho più preso in mano. Mi sembrava che disturbasse troppo e poi mi dava poca soddisfazione. Di recente, guardando i tutorial di una flautista su Youtube ho capito che è un buon strumento e anche che lo suonavo male. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 7930

MessaggioInviato: 10 Ott 2019 10:43    Oggetto: Rispondi

Visto che siamo in vena orchestrale, vi posto alcuni brani rock e metal, molto famosi, riagganciati in questo modo! Very Happy

Parto con la versione orchestrale per poi passare all'originale!
Spero che qualcuno non rabbrividisca troppo...Laughing

Enter Sandman (Metallica)













Smells Like Teen Spirit (Nirvana)







Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Pagina 5 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi