Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Toyota Mirai, l'auto a idrogeno che produce energia per la casa
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 26 Nov 2014 10:39    Oggetto: Toyota Mirai, l'auto a idrogeno che produce energia per la casa Rispondi citando

Leggi l'articolo Toyota Mirai, l'auto a idrogeno che produce energia per la casa
Fa 500 km con un pieno e può anche fornire elettricità alla casa.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
{Michele Vallario}
Ospite





MessaggioInviato: 26 Nov 2014 11:07    Oggetto: Rispondi citando

Per l'autrotrazione sarebbero meglio le fuel cell a metanolo.
Top
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9155
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 26 Nov 2014 19:17    Oggetto: Rispondi citando

Si spera che le reti di distribuzione di idrogeno crescano e che il prezzo delle auto ad idrogeno cali (questa è in effetti ancora molto costosa).
In ogni caso sarebbe anche interessante sapere quanto costa un pieno di idrogeno - i 5 kg citati nell'articolo - e quanto è inquinante la sua produzione.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1398
Residenza: EU

MessaggioInviato: 26 Nov 2014 21:54    Oggetto: Rispondi citando

Quoto in toto Gladiator
Ed aggiungo che, se in futuro dovesse esserci la diffusione di questi tipi di auto, spunteranno nuove tasse sull'idrogeno, sul fatto che chi la possiede avra' il privilego di poterla usare anche nei giorni in cui e' vietata la circolazione per inquinamento, sulla produzione di elettricita', ecc. Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ibadyn}
Ospite





MessaggioInviato: 26 Nov 2014 22:12    Oggetto: Rispondi citando

La linea è orrenda ma l'idea è ottima se, come dice Gladiator, il rendimento e l'inquinamento totali sono sostenibili.
L'articolo riporta una frase oscura:

Citazione:
"Cuore della Mirai è il Fuel Cell System, una tecnologia proprietaria di Toyota che unisce le celle a combustibile alla tecnologia ibrida."


La tecnologia fuel cell (il "System" fa forse la differenza?) esiste da quasi due secoli ed è usata in una grande varietà di applicazioni.
La "tecnologia ibrida" non capisco cosa sia; l'unico ibrido che conosco è fra motore endotermico e motore elettrico, nell'autotrazione, e questo non è il caso.
La Mira è un'auto elettrica con tecnologia fuel cell, dove l'idrocarburo (perché si possono usare tantissimi idrocarburi, primo fra tutti il metanolo) è costituito con l'idrogeno.
L'automobile a idrogeno è invece una automobile del tipo sviluppato da Mercedes, BMW ed altri, dotata di motore endotermico dove il combustibile, invece di benzina o gasolio, è costituito dall'idrogeno.
La differenza c'è...
Top
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 27 Nov 2014 00:05    Oggetto: Rispondi citando

In un modo o nell'altro, che siano ad idrogeno, a metanolo, elettriche, o a cacca e peti, questi veicoli a propulsione diversa, nonchè le loro sorelle autoguidate, incominceranno un po' alla volta a togliere mercato alle auto tradizionali. Un po' alla volta le convenienze si ribalteranno, o le faranno ribaltare a forza. Allora, le auto tradizionali nuove saranno poche e costeranno un occhio, finchè non cesserà del tutto la produzione.
E' l'inevitabile evoluzione degli autoveicoli del prossimo futuro. Very Happy
Il petrolio che resta è troppo importante per la chimica per poterlo sprecare come combustibile per autoveicoli. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
vincenzo2342
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 03/06/08 15:58
Messaggi: 124
Residenza: Trino

MessaggioInviato: 27 Nov 2014 17:05    Oggetto: Rispondi citando

Bisogna sempre vedere come si produrrà l'idrogeno. Come dice Glad, non è detto che questa soluzione porti ad una riduzione dell'inquinamento.

Il problema dell'idrogeno è che non esiste in natura (se non legato ad altri atomi come l'ossigeno..) E per estrarlo è necessaria energia. Chi la fornirà? Il petrolio? il carbone? il nucleare? (quest'ultimo è il meno inquinante, ma da' i brividi).
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
{kin}
Ospite





MessaggioInviato: 27 Nov 2014 17:45    Oggetto: Rispondi citando

FINALMENTE INIZIA UNA NUOVA ERA PER L’AUTO .
Ora l’auto a fuel cell e il Meccatronico sono il “binomio perfetto”

Detto questo, personalmente ho moltissima fiducia nella Toyota fin dal 1995 agli inizii della Ibrida Prius.

1) Per quanto riguarda il “Fuel cell system” Proprietario della Toyota è proprio questo quello che farà la differenza con le altre auto fuel cell e un bravo meccatronico potrà rendersene conto con i propri occhi.

2) La toytota Miroi mi ha colpito la potenza massima 115KW delle fuel cell, penso che certamente farà uso di speciali supercapacitor per ottenere questi risultati.

3) Anche il serbatoio criogenico a solo 3 strati e a 700 Bar di pressione, se penso ai primi serbatoii criogenici a 70 strati di allumino e fibra di vetro con una pressione di soli 250Bar.

4) Le due “grande Bocche” anteriori che sembra che storpiano la parte anteriore penso che siano degli scambiatori per cui attualmente necessari, ma soggetti a futuri miglioramenti tecnologici.

5) A cofano aperto la visione d’insieme non è male anzi è armoniosa.

Ecco questo è il mio commento e contributo, certo mi piacerebbe vederla di persona in tutti i suoni particolari e tecnologie impiegate.

Ciao a tutti
Kin.
Top
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 27 Nov 2014 22:07    Oggetto: Rispondi citando

vincenzo2342 ha scritto:
Il problema dell'idrogeno è che non esiste in natura (se non legato ad altri atomi come l'ossigeno..) E per estrarlo è necessaria energia. Chi la fornirà?...


Mi pare che di recente, su Le Scienze, ho letto di una nuova tecnica per questo scopo che dovrebbe essere piuttosto buona. Ma non ricordo di più e non ho il link. Scusate. Embarassed Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 28 Nov 2014 23:13    Oggetto: Rispondi citando

Gladiator ha scritto:
Si spera che le reti di distribuzione di idrogeno crescano e che il prezzo delle auto ad idrogeno cali (questa è in effetti ancora molto costosa).
In ogni caso sarebbe anche interessante sapere quanto costa un pieno di idrogeno - i 5 kg citati nell'articolo - e quanto è inquinante la sua produzione.


È un problema dato che i costi dei distributori è pari ad 10 distributori GPL, per questo che si cerca di farli fare allo Stato, ma questi costi come i costi per la distribuzione, manutenzione, sicurezza portano che un pieno d'idrogeno costa oltre mille euro.

La produzione è ora fatta da Petrolio o Carbone dato che è la più economica (dunque allespalle l'ecologia), mentre fatta dalla scissione dell'acqua è ancora più costosa e difficilmente calerà!!!

Certo che con economie di scala questi prezzi calano, MA oramai (vedi la Tesla) esistono batterie che fanno fare 500km di gittata (se non di più) e riprese maggiori con maggior sicurezza e poi una manutenzione enormemente più bassa!

Dunque per è INUTILE.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 29 Nov 2014 00:18    Oggetto: Rispondi citando

Ma con le nuove tecniche potrebbe cambiare parecchio:

Link
Link

Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
{nome}
Ospite





MessaggioInviato: 29 Nov 2014 11:12    Oggetto: Rispondi citando

Chi insegnerà ai nostri figli che un'auto spenta in discesa è sprovvista di servofreno etc. Dove sta andando il mondo, mille e non più mille
Top
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 29 Nov 2014 16:02    Oggetto: Rispondi citando

Zievatron ha scritto:
Ma con le nuove tecniche potrebbe cambiare parecchio:

Link
Link

Very Happy


Si, ma oramai sono in produzioni le innovative batterie, tra qualche anno saranno sulle nuove auto elettriche e tutte alla fine faranno 500km di gittata senza i costi di una Tesla.

Poi una parte GROSSA dei costi è trasportare un gas mentre per la corrente basta un cavo, un motore elettrico compreso di elettronica è praticamente "senza manutenzione", mentre per l'auto ad idrogeno è un dramma.

Insomma spariranno le auto con benzina, diesel, gas, ecc.. e non solo idrogeno! Non per nulla fanno una incessante campagna di vendita ora per le auto "combustibili".

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 30 Nov 2014 01:06    Oggetto: Rispondi citando

Non ho dubbi che la soluzione definitiva siano gli autoveicoli che non devono portarsi dietro un serbatoio di combustibile, o delle batterie enormi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1668
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 30 Nov 2014 04:26    Oggetto: Rispondi citando

Zeus News ha scritto:
l'auto a idrogeno che produce energia per la casa

Non male usare un'auto da 60Keuro al posto di un generatore d'emergenza da 600 Rolling Eyes

Comunque battute a parte gli scogli alla diffusione dell'auto a idrogeno (sia a fuelcell che a combustione) sono, ovviamente, la fabbricazione del combustibile (che richiede energia, ricavata da petrolio, carbone, nucleare, ...?) e la sua distribuzione, che dev'essere capillare (ma la prospettiva di autobotti con tonnellate di idrogeno a 700 bar in circolazione per le nostre strade mi inquieta un tantino Shocked ) altrimenti si ricade nel problema delle elettriche.

La tecnologia "proprietaria" poi implica un monopolista che decide a chi cederla e a quale prezzo, altro aspetto non molto rassicurante.

Prevedo un mercato di nicchia ancora per lunghissimno tempo... Smile

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 01 Dic 2014 21:12    Oggetto: Rispondi citando

Ah! E' per "lunghissimo" tempo!
Allora è per sempre. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 05 Dic 2014 11:51    Oggetto: Rispondi

Se vera, buona notizia.
Deduco che non ci sono in giro solo sparaballe a propulsione nucleare, inventori del moto perpetuo.
Deduco che non c'è bisogno degli autodromi per sviluppare la tecnologia che serve.
Deduco che non c'è bisogno del fastidiosissimo chiasso dei propulsori Ferrari per sentenziare che un motore è buono.
Bella macchina; cavalli veri e non somari a bordo.
Alleluia.
G.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi