Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Pirate Bay censurata: inaccessibile dall'Italia
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Peer to peer
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12711
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 14:07    Oggetto: Oggi da fastweb non va Rispondi citando



L'ultima modifica di Zeus il 12 Ago 2008 16:21, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
maury
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/11/07 15:10
Messaggi: 1576
Residenza: Genova - Tra Reti e Caffè - CUPCO Member

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 14:59    Oggetto: Rispondi citando

bdoriano ha scritto:
Anzi, sarebbe bello se gli utenti di ZN segnalassero i provider che hanno bloccato il sito.


FASTWEB al momento lo blocca ...

Ho chiesto di controllare da casa a mia figlia che mi dice raggiungibile ed attivo (INFOSTRADA - openDNS)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jenga
Semidio
Semidio


Registrato: 26/04/05 14:20
Messaggi: 250
Residenza: Villa d'Ogna (BG)

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 15:20    Oggetto: Rispondi citando

qui in ufficio va (INET)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 16:06    Oggetto: Rispondi citando

alice ADSL, DnS ottenuto in automatico (il whois sull'indirizzo ip dice "TIN")
thepiratebay.org è accessibile.


p.s. e hce ì cos'è colombo-bt.org ?!?!
Top
Profilo Invia messaggio privato
chemicalbit
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/04/05 17:59
Messaggi: 18597
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 16:08    Oggetto: Re: Nomi e cognomi dei nemici del p2p Rispondi citando

merlin ha scritto:
Altrove sembra non stiano meglio di noi. In Francia un tribunale (mi pare la Cassazione) ha stabilito che il balzello che si paga su tutti gli audiovisivi e gli apparecchi atti alla registrazione (cioè il c.d. equo indennizzo serve a risarcire autori ecc. per il mancato guadagno sulla vendita del 2°, 3* ecc. originale. Come dire che acquistando un CD non compri altro che il diritto di riproduzione da quel CD[/i] e non altro; neppure il diritto di registrartelo su un qualsiasi supporto.
La cosa pare contraddittroria, se paghi l'equo indennizzo per le copie, ...se poi le copie non el puoi fare, che paghiamo a fare l'indennizzo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
maury
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/11/07 15:10
Messaggi: 1576
Residenza: Genova - Tra Reti e Caffè - CUPCO Member

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 16:25    Oggetto: Rispondi citando

bdoriano ha scritto:
Da notare come gli organi ufficiali di informazione hanno bellamente omesso di parlarne. Per la serie: "se non ne parliamo, non esiste". Umpf

Su La Stampa online nell'area tecnologia ne hanno parlato solo ora ... Ovviamente dando risalto al Presidente della FIMI Mazza che si congratula con l'operato della magistratura di Bergamo ...

chemicalbit ha scritto:
p.s. e hce ì cos'è colombo-bt.org ?!?!

Se non ricordo male un sito Pirata Italiano che funzionava come La Baia ... Ne parla anche l'articolo che vi ho segnalato sopra, ma non è che mi fido molto dei redattori IT dei giornali Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14159
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 19:41    Oggetto: Rispondi citando

Come riportano la notizia...
Adnkronos ha scritto:
Bergamo: Guardia di Finanza inibisce accesso da italia a sito web pirata svedese

Bergamo, 12 ago. - (Adnkronos) - Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bergamo ha inibito l'accesso dall'Italia anche al sito svedese 'The Pirate Bay', il piu' celebre e vasto supermercato mondiale del falso multimediale in rete. Quattro persone di nazionalita' svedese, individuate quali gestori del sito estero, sono state iscritte sul registro degli indagati per violazione alla normativa italiana sul diritto d'autore.

In sostanza, il sito inibito ha lo stesso funzionamento di 'Colombo-bt', famoso portale italiano della pirateria sequestrato pochi giorni fa, rendendo estremamente semplice scaricare musica e film dal web. Attraverso un motore di ricerca interno, denominato tracker, e' infatti possibile localizzare le opere di interesse. I file di queste vengono posti a disposizione da varie persone attraverso la loro condivisione sulla rete. Questa operazione puo' avvenire in un'unica soluzione ovvero 'a pezzi', provenienti anche da fonti diverse contemporaneamente. In quest'ultimo caso il download e' notevolmente piu' veloce ed un apposito software ricompone le parti nel prodotto intero, che puo' essere a sua volta messo a disposizione di altri utenti collegati.

Dal 2004 ad oggi la popolarita' del sito e' andata progressivamente aumentando. I dati statistici disponibili on line evidenziano che 'The Pirate Bay' e' attualmente uno dei 100 siti web piu' visti al mondo, con circa 20 milioni di visitatori al mese. La celebrita' della 'Baia dei Pirati' e' testimoniata inoltre dal fatto che i suoi contenuti sono tradotti in 13 lingue, tra cui l'italiano, e proprio dall'Italia proveniva oltre il 2 per cento dei contatti, ovvero circa 450mila visite al mese.


Corriere.it ha scritto:
P2p, l'Italia censura il sito Pirate Bay
Ma i pirati si attrezzano: ostacolo aggirato


Uno degli indirizzi più celebri per scaricare musica, software e film, ha circa 20 milioni di utenti al mese

BERGAMO - È il vecchio "Guardie e ladri" nell?era di internet, parla di siti che vengono oscurati dagli organismi di polizia e riaperti in quattro e quattr?otto dai funamboli della rete. Questa volta il gioco a rimpiattino riguarda uno dei luoghi più frequentati di internet, il sito svedese "Pirate bay", dove milioni di utenti scaricano file musicali, film, videogiochi. La Guardia di Finanza di Bergamo ha bloccato dall?Italia l?accesso a "Pirate bay", ma la ciurma si è subito attrezzata, aprendo immediatamente un sito "gemello" che di fatto rende ancora accessibile il tesoro multimediale svedese.

Complimenti, molto bravi... Applause

Il problema non è la censura preventiva messa in atto dall'Italia, ma la possibilità di trovare anche (e non solo) materiale protetto dal diritto d'autore sul sito in questione.
A quando la necessità di "blindare" i siti che non sono in linea con una determinata linea di pensiero? Umpf

Chissà se, per esempio, prenderanno posizione anche contro le numerazioni a tariffazione aggiunta che vendono servizi inutili a prezzi esorbitanti e dei quali nessuno ha mai chiesto l'attivazione?
Top
Profilo Invia messaggio privato
maury
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/11/07 15:10
Messaggi: 1576
Residenza: Genova - Tra Reti e Caffè - CUPCO Member

MessaggioInviato: 12 Ago 2008 20:12    Oggetto: Rispondi citando

La Stampa. it ha copincollato la nota di AdnKronos, ma in fondo all'articolo si trova ...
Lastampa.it ha scritto:
... La Federazione dell?industria musicale italiana (Fimi), aderente a Confindustria, ha accolto con favore la decisione del Gip di Bergamo.

«La magistratura ha mandato un segnale importante ai gestori del sito svedese - sostiene Enzo Mazza, presidente di Fimi - che offriva migliaia di brani musicali di artisti, autori e produttori italiani con grave danno alla cultura del nostro Paese».

Perchè ho seri dubbi su chi o cosa crea grave danno alla "cultura del nostro paese" Incupito

Comunque con Infostrada/OpenDNS continua a funzionare ...

Ma non è che per caso sulla Baia hanno trovato filmati Mediaset come su YouTube Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 12 Ago 2008 20:19    Oggetto: Traduzione Rispondi citando

Ecco la traduzione completa:

Citazione:
Stato fascista censura The Pirate Bay

Siamo ormai abituati agli stati fascisti che non permettono la libertà di parola.
Molte piccole nazioni controllate da dittatori decidono di oscurare il nostro sito, dal momento che noi possiamo diffondere informazioni che possono risultare sgradite ai dittatori.
Questa volta è l'Italia.
Loro (gli italiani NdT) soffrono di un'eredità storica davvero brutta, dal momento che una delle IFPI (le società di diffusione audiovisive NdT) è stata fondata in Italia durante il periodo fascista, e adesso hanno un leader fascista, Silvio Berlusconi.
Berlusconi è, fra le altre cose, la persona più potente sullo scenario mediatico italiano, controllando molte società che sono in diretta competizione con The Pirate Bay.
Poiché ci tiene a mantenere tale posizione uno dei suoi tirapiedi, Giancarlo Mancusi, ha disposto l'oscuramento del nostro dominio e del nostro indirizzo IP, al fine di rendere difficile la resistenza all'impero di Berlusconi.

Abbiamo già combattuto in Italia.
Recentemente, ad esempio, con la nostra fortunata installazione artistica, dove abbiamo dovuto prendere d'assalto Fortezza (vedi la POSTILLA, NdT) per portare a termine il nostro intento.
E, come sempre, abbiamo vinto.
Vinceremo anche questa volta.

Abbiamo già cambiato l'indirizzo IP del sito, e questo l'ha reso nuovamente operativo per metà degli ISP.
Ora vorremmo che tutti voi avvisiate i vostri amici italiani di cambiare i propri DNS con OpenDNS, in modo da aggirare il filtro sui DNS imposto dagli ISP.
Questo fra l'altro gli consentirà di evitare anche gli altri filtri installati dal Governo Italiano.
E ad ogni modo, per il momento, il sito ?La Baia? funziona (?la baia? significa ?The Bay? in italiano).

Ora, per favore, ognuno dovrebbe contattare il proprio ISP e dirgli che questo comportamento non è accettabile, e che gli ISP dovrebbero fare ricorso.
Noi non vogliamo una rete censurata!
E qui comincia la guerra...

Traduzione a cura di Iriko e Abc

POSTILLA:
Con l'espressione ?Fortezza? non si intende una fortificazione, bensì il paese di Fortezza, in provincia di Bolzano.
Qui nell'estate 2008 il team di The Pirate Bay ha partecipato alla manifestazione ?Manifesta7?, con una performance artistica.


Per fortuna che la notizia non è passata nel silenzio...
Top
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14159
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 13 Ago 2008 07:56    Oggetto: Rispondi citando

Ansa.it ha scritto:
ANSA) - MILANO, 12 AGO - 'The Pirate Bay', portale per scaricare file coperti da copyright, e' accessibile dall'Italia anche se oscurato dalla GdF di Bergamo. Lo dice un 'avviso agli italiani' che campeggia nell'homepage di quel sito svedese. In base a un provvedimento dal gip del Tribunale di Bergamo, la Finanza aveva inibito l'accesso dall'Italia al sito, uno dei piu' visitati al mondo. I gestori del sito spiegano nell'avviso' di aver cambiato Ip, in modo da aggirare le restrizioni imposte ai provider italiani.

E' bello vedere che gli organi ufficiali di stampa si svegliano 2/3 giorni dopo.
Scommetto che, se tutto questo fosse accaduto in Cina, si sarebbe parlato di grave attentato alla libertà d'espressione e al diritto a un'informazione libera. ROTFL
Top
Profilo Invia messaggio privato
Lukino24
Semidio
Semidio


Registrato: 20/02/08 16:07
Messaggi: 212

MessaggioInviato: 13 Ago 2008 10:58    Oggetto: Rispondi citando

Io ho libero, esce una schermata bianca...

Possiamo fare qualcosa per far cambiare idea ai tipi che abbiamo messo noi al governo?

Edit: non iresco ad accedere nemmeno con openDNS, credo che libero abbia bloccato proprio l'IP...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 13 Ago 2008 11:22    Oggetto: Fascista o Comunista? Rispondi citando

Altro che Fascista!!
Questa mi sa tanto di censura comunista degna della CINA!
Top
maury
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/11/07 15:10
Messaggi: 1576
Residenza: Genova - Tra Reti e Caffè - CUPCO Member

MessaggioInviato: 13 Ago 2008 11:29    Oggetto: Rispondi citando

bdoriano ha scritto:
E' bello vedere che gli organi ufficiali di stampa si svegliano 2/3 giorni dopo.

Alcuno organi di stampa ... Su Repubblica.it non c'è traccia della notizia Rolling Eyes
Il problema è come trattano la notizia, come una vittoria della legalità senza soffermarsi ad approfondire maniera in più complessa cosa è successo, come è successo e cosa potrebbe comportare in futuro, e non solo in un ambito P2P ...
Mi aspetto tranquillamente il paragone con il P2P e le "Griffe Taroccate" Umpf
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14159
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 13 Ago 2008 17:12    Oggetto: Rispondi citando

Lupus in fabula... Laughing
Repubblica.it ha scritto:
"Sequestro preventivo" del giudice
così l'Italia oscura Pirate Bay


Alcei e Altroconsumo: "Brutto precedente, qualunque notiziario online sarà censurabile"
Esulta la Federazione industrie musicali: "Quel sito viola la proprietà intellettuale"


ROMA - Il sequestro di The Pirate Bay - uno dei più popolari siti al mondo per lo scambio di musica, giochi, film pirata - , avvenuto questa settimana, ha caratteri eccezionali e apre rischi inediti per l'internet italiana, secondo gli esperti: "si basa su un'applicazione originale delle norme. Se passa questo principio, è una pistola alla tempia di qualsiasi fornitore di contenuti su Internet, anche Google o siti di notizie, che potrebbero trovarsi oscurati solo in base a un semplice sospetto, prima del processo". Parole di Andrea Monti, avvocato tra i maggiori esperti di diritto d'autore in internet e presidente di Alcei (storica Associazione per la libertà nella comunicazione elettronica interattiva).

Per capire quale nuovo panorama si apre - e quali rischi - bisogna sapere come è avvenuto il sequestro di The Pirate Bay, motore di ricerca specializzato in file torrent, che permettono di scaricare contenuti di vario tipo, spesso pirata, dai computer di altri utenti. Da lunedì non è raggiungibile dagli utenti italiani. Repubblica.it ha potuto leggere il provvedimento con cui il gip di Bergamo ha chiesto a tutti i provider internet italiani di impedire l'accesso al sito e ha iscritto al registro degli indagati quattro gestori (svedesi). I provider si stanno adeguando uno dopo l'altro e quindi è solo questione di giorni perché tutti gli utenti italiani siano impossibilitati a raggiungere il sito.

Il provvedimento parla di "sequestro preventivo" - un sequestro cioè fatto prima del processo, per impedire il perpetuarsi del reato individuato, in questo caso la violazione del diritto d'autore. Anche se Pirate Bay non contiene file pirata, consente di trovarli (fa come da ponte tra gli utenti che li posseggono) e quindi è accusato di facilitare la pirateria. La vicenda ha sollevato molte polemiche, su vari siti anche internazionali, perché è la prima volta che The Pirate Bay viene bloccato in un Paese. Si tratta inoltre del maggiore blocco mai operato su un sito in Italia e in Europa: The Pirate Bay è molto popolare, ha raggiunto picchi di 10 milioni di utenti connessi in contemporanea.

Il provvedimento ha imposto il blocco ai provider in base all'articolo 14, comma 3, del decreto legislativo del 2003 (che recepisce la direttiva europea sul commercio elettronico). Qui si definisce la responsabilità dei provider e che "l'autorità giudiziaria o quella amministrativa avente funzioni di vigilanza può esigere anche in via d'urgenza, che il prestatore (il provider, ndr.), nell'esercizio delle attività di cui al comma 2, impedisca o ponga fine alle violazioni commesse". "Sì, ma l'anomalia, che secondo me è illegale, è usare questo articolo per fare partire un sequestro preventivo, che in realtà è un oscuramento del sito", dice Monti. Al solito un sequestro è di un bene fisico - per esempio del computer-server dove è contenuto il sito. In questo caso però, poiché i server sono in Svezia, il gip ha scelto la strada dell'oscuramento, "ma non è corretto farlo con lo strumento del sequestro preventivo". Altra anomalia, "è la prima volta che il sequestro riguarda non solo una cosa presente, ma anche una cosa futura".

È così che il provvedimento del gip riesce a essere molto ampio e difficile da aggirare: chiede ai provider di bloccare l'accesso non solo a The Pirate Bay, ma anche ad alias, presenti e futuri, che conducano allo stesso sito. Sono bloccati non solo l'IP statico attuale del sito, ma anche quelli futuri che The Pirate Bay dovesse attivare per aggirare il provvedimento italiano. A tal scopo ha subito creato un sito ad hoc per gli utenti italiani, Labaia.org, ma il provvedimento è destinato a impedire l'accesso anche a quest'ultimo. Se resta accessibile a qualche utente, è solo perché i rispettivi provider non hanno ancora eseguito il provvedimento in toto. "Assurdo. È come se un provvedimento dicesse: ti sequestro non solo la macchina che hai, ma anche quelle che comprerai in futuro, perché di certo le utilizzerai per commettere reati analoghi", dice Monti. Resta possibile, per l'utente, aggirare il filtro, ma con programmi che deviano la connessione (come Tor) o attraverso un proxy. L'utente comune non è abbastanza esperto da poterli usare.

Applaude invece Fimi (Federazione dell'industria musicale italiana), che ha fatto la denuncia per oscurare The Pirate Bay: "La magistratura ha mandato un segnale importante ai gestori del sito svedese che offriva migliaia di brani musicali di artisti, autori e produttori italiani con grave danno alla cultura del nostro Paese" ha dichiarato Enzo Mazza, presidente di Fimi. "Le polemiche sulla presunta censura - ha concluso Mazza - sono strumentali e tendono a sviare l'opinione pubblica da un concetto fondamentale: Pirate Bay viola le norme penali italiane sulla proprietà intellettuale per questo era necessario bloccarlo ed indagare i titolari".

La prossima mossa? The Pirate Bay promette che farà ricorso (gli organizzatori del sito ne approfittano per accusare l'Italia di censura e di essere un Paese fascista). In sede di ricorso, che nel caso dovrà essere discusso nelle prossime due settimane, il provvedimento del gip potrebbe essere ritenuto illegittimo e quindi sospeso.

"Il problema è che adesso questo provvedimento potrebbe aprire le porte ad altri, condotti in base allo stesso principio e con la stessa urgenza: basta una denuncia e il gip può chiedere ai provider di bloccare un indirizzo per tutta la durata del processo. Un ricorso può sospendere il blocco, ma comunque il sito resterebbe oscurato per almeno due settimane. Può avvenire a tutti: anche a un sito di notizie, come Repubblica.it, o a Google, che potrebbe essere denunciato da editori che si sentono lesi da Google News", conclude Monti. O a YouTube, che già è finito sotto il fuoco di Mediaset, sempre con l'accusa di violazione di diritto d'autore. La piega che sta prendendo l'applicazione delle norme italiane su internet apre insomma risvolti inediti e pericoli su cui vale la pena riflettere. Per evitare che alcune libertà di informazione e di espressione sui nuovi media ci vadano di mezzo.

"Stiamo valutando se fare il ricorso - dice a sua volta Altroconsumo a Repubbica.it -. Certo è che l'oscuramento ci sembra un provvedimento anacronistico, che mette l'Italia al margine dell'Europa, nei confronti del modo con cui sono trattati i nuovi media".

Molto più completo rispetto alle mezze verità raccontate finora dagli altri giornali... Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
maury
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 29/11/07 15:10
Messaggi: 1576
Residenza: Genova - Tra Reti e Caffè - CUPCO Member

MessaggioInviato: 13 Ago 2008 20:11    Oggetto: Rispondi citando

bdoriano ha scritto:
Lupus in fabula... Laughing
...
Molto più completo rispetto alle mezze verità raccontate finora dagli altri giornali... Smile

Niente da dire, Bdoriano & Repubblica.it mi hanno buttato al tappeto ... o meglio sul Tatami Shocked

Finalmente se ne parla, finalmente nei giusti termini Wink

Re-Edit: Personalmente Libero/Infostrada + OpenDNS continua a funzionare ...
Ho fatto anche una prova "thepiratebay.org -> search = apicella"
Results: "No hits" ...
Fosse che fosse Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
seahawk
Dio minore
Dio minore


Registrato: 14/07/07 08:23
Messaggi: 865
Residenza: Bosco di Shoikan

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 11:32    Oggetto: Rispondi citando

con tele2 funge.. senza nessuna modifica... se no si usa open dns

anche perchè non vedo come possano continuare a censurare la baia visto che ci sono diversi modi di aggirare il blocco... gli interessati continueranno a farlo cmq e la (in)FIMI(ma) non ha ancora capito (o fanno finta di non capire) che il problema non è il p2p ma i prezzi dei cd... spendere 20? lo fai una volta solo per il gruppo preferito...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
al_pacino
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 13/04/05 14:16
Messaggi: 1331
Residenza: Versilia

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 13:24    Oggetto: Rispondi citando

un motivo in più per gettare m###a sulla destra...

adesso pubblico anch io un messaggio simile sul NIENTE SPAM!, così posso dire alle persone che non riescono ad accederci (perchè le ho bloccate dal pannello di controllo): "è colpa di berlusca se non vedi niente."

il problema è che molti ci crederebbero.. Rolling Eyes


fortuna qualcuno scrive ancora come stanno veramente le cose... grazie per aver citato la notizia per intero, bdoriano
Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Magic Alex
Eroe
Eroe


Registrato: 22/08/06 11:10
Messaggi: 74
Residenza: Varese

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 15:43    Oggetto: Pirate Bay Censurata Rispondi citando

Per me il link al sito funziona Non ho provato a scaricare, perché la procedura, per quanto in background è troppo lunga. Non mi va di aspettare una settimana o giù di li se non per cose realmente importanti.

Ma il problema si base resta comunque: libertà di parola o favoreggiamento? Non sono certo dalla parte delle major, ma le leggi stronze vanno rispettate?

Sono a favore della "disobbedienza civile" alla Thoreau, per intenderci, che però funziona solo in stati democratici e con una buona base di supporter.

L'Italia certamente non ha ne lo status di democrazia (ma non l'avrebbe nemmeno con la sinistra al governo), ne una base popolare a favore della resistenza civile.

Grillo che ne dice?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage Yahoo
Gateo
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 17/11/03 18:16
Messaggi: 12379

MessaggioInviato: 14 Ago 2008 17:30    Oggetto: Gli svedesi la devono smettere! Rispondi citando

E il modo di etichettare un governo, un paese, un popolo?
Chi si credono di essere, Famiglia Cristiana?!?
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Jerry}
Ospite





MessaggioInviato: 14 Ago 2008 18:11    Oggetto: Rispondi

Dai... non hanno tutti i torti.
In un paese dove i giornalisti non hanno la libertà di parlare male del governo (o dire la verità dipende dai punti di vista), come pretendete la libertà di poter usare un tracker torrent?
Cmq bisognerebbe informare sti svedesi che anche in cina dove c'è un regime capitalista-comunista è anche peggio!
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Peer to peer Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 2 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi