Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* Dio e libero arbitrio (tra il serio e il faceto)
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 12 Lug 2008 15:10    Oggetto: Dio e libero arbitrio Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Ma come.. tutto qui? Shocked


Ebbene sì, mio caro Corridore Silenzioso! Il fatto è che stanotte ero abbastanza stanco e così mi sono "limitato" a chiosare parti della tua risposta alla mia risposta alla tua risposta alla mia risposta alla tua risposta alla mia ..... AIUTOOOOOO!!!!! Shocked
Mi sa che le chiacchiere a 360°, alla fine, ti aggrediscono alla spalle e poi si finisce ad essere Prigionieri del Libero arbitrio! Laughing
Buon weekend Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 12 Lug 2008 17:09    Oggetto: Rispondi citando

Allora credo di doverti rispondere su questo:
Duefiumi ha scritto:
Silent Runner ha scritto:

Ma chi si affaccia qui lo fa per curiosità e la curiosità alla fine si paga con la conoscenza.

In verità, (quest'espressione mi pare d'averla già sentita!) più che altro, la curiosità "si paga"! Che la moneta sia poi "la conoscenza" o "il castigo"... oppure "la Rivelazione"... questo è decisamente soggettivo. Tuttavia, forse, pensare di dispensare (scusa il bisticcio) "conoscenza" è probabilmente un po' troppo... come dire... insomma, è proprio "un po' troppo"! Wink

Trovo assolutamente irricevibile una risposta come questa, senza prima aver bevuto una birra in compagnia! CinCin

Ma vediamo le carte che hai messo sul tavolo.
Non tentare il trucco dello sminuire l'avversario distraendolo toccando il suo amor proprio. Non so se l'hai già sentita quella frase e sicuramente è così ma non mi sono assunto alcuna paternità, la frase mi è venuta così, spontanea, per normale consequenzialità logica.. E' assolutamente probabile che qualcun altro, molto più famoso di me, l'abbia formulata, essendo un concetto di facile "costruzione".
Però rivendico la sua veridicità, il tuo sovrapporvi una "Moneta" di scambio, va al di là del naturale acquisire dell'esperienza. Tu vi hai aggiunto tempi come "castigo", "Rivelazione" due elementi all'apparenza contrapposti mentre tutti sappiamo bene quanto il castigo strumento di persuasione sia ben "retribuito" nella confessione cattolica, come sia il tema ricorrente, insieme ad una infinita serie di proibizioni quasi che esistese un Dio che ha voluto l'uomo vittima delle tentazioni presenti in un mondo creato da lui e non certo da Lucifero.
Ma tornando alla logica, trovo assai analogico definire "soggettivo" il risultato del passaggio da curiosità a conoscenza. O quanto meno lo trovo pleonastico, detto senza offesa. E' ovvio che la conoscenza non è il risultato di una equazione e cioè sempre il medesimo per tutti. Ma allo stesso tempo, la sequenza logica "Curiosità e azione conseguente" (nella frase era sott'intesa) non può che portare a due cose: alla morte (termine della conoscenza) o alla conoscenza degli effetti della propria curiosità.
Ammantare questi effetti con termini qualitativi di tipo religioso o comunque mistico-fideistico è un arbitrio bello e buono, è un modo per voler imporre le regole dell gioco delle tre carte al gioco del Poker.
Cionondimeno apprezzo la tua guerrigliosità di fondo, molto educata e ferrigna al contempo, indice di una potente aggressività ben contenuta, tipica dei censori medievali, degli inquisitori educati alla sapienza ma non alla saggezza mitigatrice della ragione non ancora del tutto secolarizzata.
Questa, in qualche modo è una battuta senza scopo d'insulto.

Parlo in termini molto severi, forse un po' duri ma senza animosità alcuna, anzi, con il massimo rispetto per chi accetta una singolar tenzone in siffatti argomenti.
Una sola domanda e poi passo ai saluti ed auguri per un buon week end.

Che cosa intendevi con:
Citazione:
Tuttavia, forse, pensare di dispensare (scusa il bisticcio) "conoscenza" è probabilmente un po' troppo... come dire... insomma, è proprio "un po' troppo"!

Parlavi di te e del tuo disporre sul tavolo argomenti come precetti e non come argomenti puri e semplici? Come verità indiscutibili da insegnare agli orgogliosi senza Dio vittime del proprio relativismo etico?
E' stato un atto di contrizione? Un Mea culpa? O forse la conoscenza non si può e non si deve dispensare perché portatrice di orgoglio? Ciò che uno ha appreso da sé non vale quanto ciò che uno ha appreso dai dogmi espressi dalle autoproclamate autorità ecclesiastico-mistico-religiose della sua cultura? Twisted Evil
Sono curioso di vedere la tua mano di carte.
Resto in rispettosa attesa.

E come avevo premesso, Buon Week End a te! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 13 Lug 2008 01:25    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

Ma chi si affaccia qui lo fa per curiosità e la curiosità alla fine si paga con la conoscenza. (...) il tuo sovrapporvi una "Moneta" di scambio, va al di là del naturale acquisire dell'esperienza.

Vedi, secondo me sei tu che introduci nel discorso una "moneta", quando parli di conoscenza che paga la curiosità. La mia riflessione riguarda quindi il tipo di moneta che si può spendere per la curiosità, tipo che attiene direttamente alla differente formazione e impostazione ideologica di ogni singola persona. Non entro nel merito delle varie possibilità, perché non è un compito che spetta a me.

Silent Runner ha scritto:

"Curiosità e azione conseguente" (nella frase era sottintesa) non può che portare a due cose: alla morte (termine della conoscenza) o alla conoscenza degli effetti della propria curiosità.
(...) Che cosa intendevi con:
Citazione:
Tuttavia, forse, pensare di dispensare (scusa il bisticcio) "conoscenza" è probabilmente un po' troppo... come dire... insomma, è proprio "un po' troppo"!
(...) Come verità indiscutibili da insegnare agli orgogliosi senza Dio vittime del proprio relativismo etico? (...) O forse la conoscenza non si può e non si deve dispensare perché portatrice di orgoglio? Ciò che uno ha appreso da sé non vale quanto ciò che uno ha appreso dai dogmi espressi dalle autoproclamate autorità ecclesiastico-mistico-religiose della sua cultura?


Molto sinceramente a me pare, anche in questo caso, che sia tu a "disporre sul tavolo argomenti come precetti e non come argomenti puri e semplici" nel momento in cui, per esempio, scrivi l'equazione "morte=termine della conoscenza". Ma come fai a sostenerlo? Forse che tu ricordi quante volte sei morto e quanto ti sei arrabbiato, perché tutta la tua conoscenza se n'era d'improvviso andata? Non ti rendi conto che se non puoi dire che una cosa "é" così, non puoi però neppure dire che "non é" così? Quindi, a questo punto, anche il tuo argomento diventa un precetto. La Conoscenza poi, secondo il mio punto di vista, non si può dispensare, in quanto non è un bene fisico, ma uno stato interiore che esprime la percezione del proprio sentirsi come parte, in armonia con l'Universo. Ritengo che le "conoscenze" che si possono tranquillamente dispensare sarebbe più corretto chiamarle "informazioni", mentre la Conoscenza (a proposito... perché non la scrivi mai con la C maiuscola?) implica, come dicevo prima, un'evoluzione interiore che va ben aldilà delle semplici informazioni da cui è costituita. Un po' come quando si parla di un intero che è maggiore della somma delle parti che lo compongono.
Tanto poi per chiarire le mie posizioni, guarda che io sono quanto di meno dogmatico o fanatico ci sia in circolazione... ed è per questo che ritengo forse un po' orgoglioso pensare di essere un Culture Dispenser... ma cos'è.... una specie di elettrodomestico New Age?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 13 Lug 2008 08:53    Oggetto: Rispondi citando

Sono di fretta e rispondo solo alla prima affermazione.
E' ovvio che il paga che ho usato nel mio enunciato non debba corrispondere automaticamente a una concezione monetaria. Non c'è nessun conio stabilito a priori, non c'è un valore di scambio. La moneta in sé ha solo un valore virtuale, variabile nel tempo e in base al mercato. "La curiosità si paga con la conoscenza" ha ben altro valore e significato che un mero scambio moneta-prodotto. La conoscenza non la si compra, si ottiene con una serie di azioni dietro le quali ci può essere la spinta della curiosità.
Hai perciò giocato con le parole per ottenere ragione e giustificare il tuo uso spregiudicato dei concetti rigirandoli contro il tuo interlocutore.
Sento scricchiolii attraversare tutta la struttura. Wink

Citazione:
La mia riflessione riguarda quindi il tipo di moneta che si può spendere per la curiosità
Infatti ma riguarda la tua concezione utilitaristica e strumentale del dare-avere, tipica delle indulgenze date in cambio di moneta. Una sorta di simonia molto ben radicata nel cattolicesimo e ben ramificata in tutta la cultura che intorno al cattolicesimo si è sviluppata.

Citazione:
tipo (di moneta; n.d.r.) che attiene direttamente alla differente formazione e impostazione ideologica di ogni singola persona. Non entro nel merito delle varie possibilità, perché non è un compito che spetta a me.
Qui porti avanti la tua visione del rapporto utilitaristico-scambistico del tuo concetto di "economia generale della "causa-effetto".
La moneta di cui parli il suo conio e il suo valore virtuale dipende dalla formazione e dall'ideologia (e perché non anche dalla psicologia?) di ogni singola persona. Lanci il sasso e nascondi la mano chiudendo con un magnifico "Non entro nel merito delle varie possibilità, perché non è un compito che spetta a me."
Ah no? e allora a chi spetta?

Fino ad ora abbiamo girato intorno alle parole, abbiamo usato le parole come fioretti. Tutto sommato, qualche affondo ma nessun touché.

Insufficiente (come direbbero i Borg.)

Leggerò con calma ed interesse il seguito di quanto hai scritto ma ho già notato che il tuo modo di procedere è privo di incertezze e di dubbi.
Ti faccio cavallerescamente osservare che questa piccola rigidità può essere uno svantaggio anche in caso di tua completa vittoria.
Non saprai mai se hai torto. Wink

Buon Week Age o se preferisci, buon New End! Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 13 Lug 2008 15:01    Oggetto: Rispondi citando

E' vero... a me piace scrivere e giocare con le parole, come mi piace giocare con forme, colori, ritmi, "arsi e tesi" (questa è un'espressione che usava il mio docente di storia dell'arte), tempi e contro-tempi, note ed accordi.... e così via.
Un appunto: perché ho spesso l'impressione che tu proietti su di me le tue auto-critiche? Mi accusi rigidamente ed inesorabilmente, di rigidità. Una tua frase è molto interessante:

"Hai perciò giocato con le parole per ottenere ragione e giustificare il tuo uso spregiudicato dei concetti rigirandoli contro il tuo interlocutore. "
Sinceramente a me pare sia proprio la descrizione del TUO procedere... che, peraltro, trovo molto intrigante.
Dai, detto molto semplicemente, bisogna sparare bischerate ogni tanto, perché siamo circondati da un Universo che ci sta portando tutti Verso l'Uno, tralasciando di comunicarci le spiegazioni del caso! Bisogna difendersi ed ecco che il "gioco di parola", il "rigiro della
(altrui) lingua nella (altrui) bocca" sono strumenti che da un lato sdrammatizzano e dall'altro sono carichi di immagini un po' psichedeliche e comunque gravide di molteplici significati. Oddio... adesso non starei proprio a scomodare Jodorosky... ma nel loro piccolo le gioiose ridondanze di simboli ed immagini rendono bene il clima un po' Zen che mi parla con più simpatia all'Anima.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 14 Lug 2008 15:51    Oggetto: Rispondi citando

Sì, hai colto in pieno l'arte e lo stile della tenzone che hai avviato e che io ho accettato di combattere.

Ma vedi? Quello è il TUO stile, io ho solo seguito le tue stoccate e vi ho opposto le mie conformandomi cavallerescamente. Non potevo certamente rispondere con una pallonata in rete o un uppercut.

E' curioso, anzi no, che tu trovi intrigante l'imitazione (da parte mia) del TUO procedere. In questo tuo trovarlo intrigante s'intuisce un narcisismo non del tutto consapevole quanto compiaciuto. Ironico

Sul fatto di proiettare su di te il mio peggior difetto il giochetto è troppo banale, non mi permetterei mai e, inoltre, se davvero non sei come dico, perché preoccuparsi di rimandarmi indietro la tua immagine dicendo che è la mia?

Uh, guarda che sto solo scherzando, l'argomento che stavamo trattando è misericordiosamente finito in secondo piano.
Twisted Evil

P.s. Non considerare il narcisismo una pecca sul tuo immacolato mantello!
E' forse l'unica forma di Pietas Autoironica che le persone intelligenti possono concedersi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 14 Lug 2008 19:08    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

(...) Quello è il TUO stile, io ho solo seguito le tue stoccate e vi ho opposto le mie conformandomi cavallerescamente.
(...)In questo tuo trovarlo intrigante s'intuisce un narcisismo non del tutto consapevole quanto compiaciuto.
(...)se davvero non sei come dico, perché preoccuparsi di rimandarmi indietro la tua immagine dicendo che è la mia?


Ebbene, Sir Sailentrànner, per questa volta si concede credito alla Sua garbata e giocosa ferocia dialettica.
Questa mia grande generosità e nobiltà d'animo, in verità, mi riscalda il cuore...
Poffarbacco!...in effetti non finisco mai di stupirmi di Me stesso! 8) Ora potremo serenamente passare ad altra tenzone!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 15 Lug 2008 14:02    Oggetto: Rispondi citando

Affé mia, non mi stupisco del tuo stupore o Duerigagnoli. Io stesso mi sarei stupito del mio ma con il tuo è più facile. Twisted Evil

Se riconosci l'ambivalenza di questa affermazione sarai sulla buona strada per concludere che nulla è come sembra, nemmeno la tua percezione incerta di ciò che sembra quel che sembra ma non è, solo perché sembra.

Ho recentemente convenuto con Dio dell'inesattezza di alcune tue affermazioni ma, disgraziatamente, mentre venivo indietro per riportartele mi sono cadute le tavole a terra e si sono rotte.
Ho udito una potente bestemmia e, voltatomi ho visto il Volto corrucciato che mi diceva: "@#!%!*£#! E' l'ultima volta che scrivi quel che dico in siffatte tavolette! La prossima volta portati un Notes!!" (Dio parla con voce tonante e in carattere italico)

"Sì vabbé" ho risposto io. "E la biro?"

La voce tonate e perfettamente impostata (solo Dio può avere una voce così ben impostata) ha emesso un urlo così potente tanto che la terra e il cielo si sono confusi.
In quel preciso istante ho capito che non eravamo, noi esseri umani, mai usciti dal giardino dell'Eden.
E questo era la causa di tutti i nostri problemi.

Rifletti bene su quest'ultima affermazione.




...I fazzoletti di carta solo sul bancone.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 15 Lug 2008 16:34    Oggetto: Dio e Libero Arbitrio Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

In quel preciso istante ho capito che non eravamo, noi esseri umani, mai usciti dal giardino dell'Eden.


Secondo me, il Giardino dell'Eden rappresenta la famosa Età d'Oro, un periodo ed una condizione primitiva e privilegiata nella quale l'Umanità dell'Inizio ha cominciato il proprio tirocinio di vita sulla Terra. La cacciata dal Giardino, in seguito alla "disobbedienza" ed alla volontà di mordere il frutto della Conoscenza, della volontà cioè di sapere cosa è "bene" e cosa "male", ha portato automaticamente l'Umanità a conoscere il Giudizio, cioè a giudicare. Questa è la ragione dell'allontanamento dal gioioso ed algido Mondo dell'Innocenza (anche grazie alla solita Eva di turno... Very Happy ). Non si legga, per cortesia, questa ultima affermazione come "maschilista" o sessista. In realtà "maschile" e "femminile" sono le due polarità, entrambe essenziali, per il perpetrarsi della vita nella nostra dimensione (e non mi riferisco al "fare figli" ma all'essenziale complementarietà delle due polarità. Chi conosce un po' di elettricità mi capirà senz'altro... ma anche gli altri Wink ). Dunque, tornando al nostro Giardino, da un certo punto di vista si può dire che non l'abbiamo mai lasciato, oppure anche che siamo entrati in un altro ancora più vasto, cambiando di livello, per accordarci con la nostra nuova esperienza. In effetti tutta la Creazione (...ok... ok... ovviamente secondo il mio personale punto di vista!) è un immenso Progetto nel quale noi, insieme a tutto il resto, siamo "testati" in quanto parte dell'esperimento. Perché... per quale ragione? ... Leggete la parte finale della risposta all'altra frase, riportata qui sotto, a partire da "Beh... quando..."

Silent Runner ha scritto:

E questo era la causa di tutti i nostri problemi.


I nostri problemi nascono dal fatto che se pensiamo di avere perso, a causa della nostra disobbedienza, il Giardino dell'Eden, questo fatto ci riempie di quei sensi di colpa tanto cari alla Chiesa Cristiana Cattolica Apostolica Romana, che su sulla gestione di tale potente energia (il senso di colpa) ha fondato la maggior parte dei suoi princìpi. In realtà penso che il Buon Dio non sia "ricattoso" ma Giusto, cioè coerente con le Sue Direttive. Una volta che le ha create... le segue anche Lui!... Vi pare troppo "autoreferenziale"? Beh... quando qualcuno creerà (badate bene, non intendo "trasformerà") veramente anche un solo atomo, allora quello potrà discutere... non so, per esempio... se usare la biro ed il notes oppure le tavole di pietra e lo scalpello Wink Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 15 Lug 2008 16:55    Oggetto: Rispondi citando

..Secondo me mi stai prendendo troppo sul serio e con me tutto il resto! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 15 Lug 2008 18:03    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
..Secondo me mi stai prendendo troppo sul serio e con me tutto il resto! Wink


Può anche darsi, caro amico, che tu abbia ragione... non ho problemi ad ipotizzarne la possibilità. Tuttavia, tanto per comprendere, come puoi ben vedere il mio Avatar (la cui immagine è originale, di fine '800) è un Giapponese, un rappresentante dei Samurai, coloro che praticavano il Bushidoo (la Via del Guerriero). Erano personcine molto difficili da trattare e probabilmente con un caratterino estremamente "affilato". Detto questo, tuttavia non intendo che mi identifico con quegli intransigenti figli del Mikado, ma piuttosto che ne ammiro abbastanza la coerenza formale ed ideologica. In un mondo, come il nostro attuale, generalmente senza molti ideali ma con troppe passioni e richieste materiali, l'immagine incrollabile e fiera del Samurai spicca come... una goccia di sangue sulla neve!
Sto esagerando?... Ma no, perché mai? Forse un po' della loro tensione e della pervicacia nel perseguire gli ideali a tutti i costi, sarebbero tanto utili e belle anche al giorno d'oggi. Ovviamente riadattandole ai nostri tempi e senza "camminare guardando all'indietro".
L'acqua passata non macina più!
Shigata ga nai! Soo desuka ne!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 08:44    Oggetto: Rispondi citando

...Ma sapessi quante cose fa ancora l'acqua una volta che è passata... * Wink

Mi trovo d'accordo, molto volentieri con te su quanto affermi.
Però mi permetto di aggiungere (tanto lo sapevi già): la tensione e la pervicacia sono mezzi, non fini ultimi.


Però un po' di coda di paglia (scusami il termine ma qui è solo scherzosamente affettuoso e usato per eccesso) ce l'hai quando ti rispondi da solo "Sto esagerando?... Ma no, perché mai?"
E questo ti rende più simpatico e tenero ai miei occhi. Squeeze

Ma non ti sminuisce. Fescion




*pulce nell'orecchio sulla molteplicità dei mondi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 10:46    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
...Ma sapessi quante cose fa ancora l'acqua una volta che è passata... *
*
pulce nell'orecchio sulla molteplicità dei mondi.

La prossima volta parleremo di Karma, di Dimensioni (3^, 4^.... ecc) e quant'altro Brick wall

Silent Runner ha scritto:
Mi trovo d'accordo, molto volentieri con te su quanto affermi. Però mi permetto di aggiungere (tanto lo sapevi già): la tensione e la pervicacia sono mezzi, non fini ultimi.

Sono ovviamente daccordo con te, Silente. Tuttavia mi pareva fosse sottinteso che il Fine è l'Armonia, cioè il ricongiungimento "finale" con l'Uni-Verso! Vittoria

Silent Runner ha scritto:

Però un po' di coda di paglia (scusami il termine ma qui è solo scherzosamente affettuoso e usato per eccesso) ce l'hai quando ti rispondi da solo
"Sto esagerando?... Ma no, perché mai?"
E questo ti rende più simpatico e tenero ai miei occhi. Ma non ti sminuisce.

Ti ringrazio di cuore per le tue cortesi parole. In effetti, tuttavia, la mia non è tanto coda di paglia (espressione peraltro molto simpatica), quanto piuttosto il risultato della personale intolleranza nei confronti delle posizioni assolutiste. Se io fossi convinto al 100% di qualcosa, il mio giudizio critico risulterebbe carente ai miei stessi occhi. Secondo me è giusto credere fermamente, con sincerità nelle cose, lasciando però sempre una piccola percentuale di dubbio perché il Mondo è governato da Maya, la Dea dell'Illusione e la nostra percezione spesso viene ingannata da questa bella ed affascinante Dea. Smack
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 11:09    Oggetto: Rispondi citando

Think ...Oddio! E ora che facciamo? Qual è la prossima mossa? Ci invitiamo reciprocamente a ballare? Fiori

Ci avviciniamo e, inchinandoci cortesemente pronunciamo la frase di rito: "Mi concede questo ballo?" ...E ci capocciamo fragorosamente con rumore di tuono e di zucche vuote?... Drunk

Mi veniva da tirarti un'altra stoccatina mostrandoti la mia solidarietà e compartecipazione per la tua intolleranza a te stesso (vedi quando affermavi di avere una assoluta intolleranza per le posizioni assolutiste) ma questa te la risparmio, non è atto di cortesia torcere la mano a chi te la tende.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 13:54    Oggetto: Dio e libero arbitrio Rispondi citando

Visto che esiste il Libero Arbitrio... puoi comportarti come credi Laughing Potrebbe comunque essere cosa buona passare ad altro tema... vedi la famosa "molteplicità dei mondi" oppure il sempre attuale gorgheggìo sul "Karma" e le sue infinite implicazioni.
... CQ...CQ...... PASSO
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 16:09    Oggetto: Rispondi citando

Non so se abbiamo esaurito l'argomento ma se vuoi parlare del Karma o degli altri mondi possibili temo che dovremmo aprire un altro 3D.
Oggi però sono impegnato altrove, magari ne riparliamo a settembre quando molti torneranno dalle ferie e magari, fra questi anche Dio, che di vacanze lunghe ne ha prese da un bel po' e ancora non si è rivisto. Non ha mandato nemmeno una cartolina. Incupito

Per me è meglio se qui continuiamo a parlare del libero arbitrio (cornuto)

Però non ha risposo se giunti a questo dovevamo invitarci a ballare...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 16:52    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Non so se abbiamo esaurito l'argomento ma se vuoi parlare del Karma o degli altri mondi possibili temo che dovremmo aprire un altro 3D. Oggi però sono impegnato altrove, magari ne riparliamo a settembre quando molti torneranno dalle ferie

Ok! Obbedisco con piacere!L'arrivo dell'autunno vedrà nascere tanti nuovi 3ddini!!!

Silent Runner ha scritto:

Per me è meglio se qui continuiamo a parlare del libero arbitrio (cornuto)

Non pensavo fosse un argomento concluso, anche perché ogni argomento può essere esaminato sempre in maniera più approfondita... o più superficiale!

Silent Runner ha scritto:

Però non hai risposo se, giunti a questo (punto?), dovevamo invitarci a ballare...

Ad essere sincero, passato il periodo adolescenziale dove si andava a ballare per cercare di "cuccare", non ho più provato molto interesse per il ballo (che ho sempre considerato come prodromo all'espressione delle pulsioni sessuali)... insomma, senza girarci intorno troppo a lungo... ti ringrazio molto ma la mia risposta è NO!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 17:07    Oggetto: Rispondi citando

Anche la mia. Allora siamo d'accordo.

...Ma la capocciata ce la diamo o no? Rolling Eyes

Quando si invita qualcuno a ballare lo si fa con un inchino cortese e, vista la stucchevole cortesia con la quale abbiamo tenzonato fin qui, ci stava bene una gag finale che tu, ovviamente hai ignorato rovinando la scena.
Non sei un granché come spalla, te lo devo dire.
Ti avevo presentato la battuta in modo così plateale...
Ma non avevi letto il copione?

Vabbé sei per-donato (se eri per-borato magari venivi fuori più bianco ma non si può avere tutto dalla vita (altrui).
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Duefiumi
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 04/09/05 15:58
Messaggi: 141
Residenza: Milano

MessaggioInviato: 16 Lug 2008 19:28    Oggetto: Dio e libero arbitrio Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

Non sei un granché come spalla, te lo devo dire.


Avevo cercato di glissare, ma tu... ohi ohi sei veramente terribile! Shocked In effetti non posso proprio darti torto sulla spalla Sad ma, in compenso, vedessi la mia pancia... quella sì che è un granché! Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20740
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 17 Lug 2008 09:22    Oggetto: Re: Dio e libero arbitrio Rispondi

Duefiumi ha scritto:
Silent Runner ha scritto:

Non sei un granché come spalla, te lo devo dire.


Avevo cercato di glissare, ma tu... ohi ohi sei veramente terribile! Shocked In effetti non posso proprio darti torto sulla spalla Sad ma, in compenso, vedessi la mia pancia... quella sì che è un granché! Laughing

Un Samurai con la pancia? Ma và?

Ieri c'era "L'ultimo Samurai" con Tom Cruise, un attore alto come un tappo di spumante e con il nome di un missile.
Troppo hollywoodiano.

n.b.
Sì, sono veramente terribile, spietato e implacabile. Non ho altro modo per poter poi essere misericordioso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10 ... 13, 14, 15  Successivo
Pagina 9 di 15

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi