Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il falso scandalo delle dichiarazioni on line
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
{M.C.}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Mag 2008 23:56    Oggetto: Per fortuna è stato pubblicato dopo le elezioni Rispondi citando

Altrimenti avrebbe rivinto la sinistra!
Top
Peppiniello
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 02/05/08 00:57
Messaggi: 5

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 01:06    Oggetto: Dichiarazione redditi: atto pubblico! Rispondi citando

Forse non è chiaro che in Italia, come in tutti i paesi civili del mondo fra i quali ancora (per poco) larvatamente ci collochiamo, le dichiarazioni dei redditi dei cittadini sono atti pubblici ed in quanto tali liberamente consultabili da chiunque, accedendo ai pubblici archivi delle agenzie delle entrate. In anni passati venivano pubblicate sui giornali quotidiani in ampi e dettagliati stralci.
Anche negli ultimi anni, del resto, quando vengono date le notizie sui maggiori contribuenti nelle varie città o tra le categorie o tra i politici, dove credete che i giornalisti vadano a prendere i dati? E quando si fanno le medie o si mettono in risalto le discrepanze di reddito fra singoli e/o categorie di contribuenti, dove credete che si vadano a prendere le cifre? Queste sono esatte proprio perché si ricavano da dati reali ed aggiornati, corrispondenti a contribuenti reali che, anche se in alcuni casi non è rilevante che vengano individuati nominalmente dalla cronaca giornalistica economica, sociale e/o di costume, hanno comunque un nome ed un cognome!

La pubblicità legale dei redditi dichiarati è in tutto il mondo una regola imprescindibile della convivenza civile, norma e regola che, dove le popolazioni sono più realmente integrate nella conduzione democratica e responsabile della società, fa in modo che assolutamente non sussistano i livelli sfrontati e parossistici dell'evasione fiscale che c'è in Italia da parte dei lavoratori autonomi di ogni genere, livello e censo. Ciò sia per un più elementare (e luterano) senso di pudore (e vergogna!) individuale e sia per un generale autocontrollo delle categorie dei lavori e professioni.

In Italia, nei vari comuni, per ciò che concerne l'accesso ai vari servizi, nelle università, riguardo il rientrare o meno nei parametri per l'assegnazione dei sostegni allo studio, andate a verificare se ne usufruiscono i figli di lavoratori dipendenti a basso salario oppure quelli di liberi professionisti, commercianti ed artigiani.
La situazione non varia, se non nell'accentuazione dell'ingiustizia, dagli anni sessanta del secolo scorso e le mafie ormai sono direttamente governo politico, sull'onda immonda del razzismo, della violenza sul debole, dell'ignoranza crassa e tronfia, del vuoto di senso del se teleguidato (e mai tele... visione fu più azzeccata!).
Chi avverte ciò appronti nuove ed adeguate arche di Noè, a questo italico peggio non c'è fondo né fine, per ora....
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{Buby}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 01:14    Oggetto: Redditi sulle reti p2p. Rispondi citando

I file delle Dichiarazioni dei Redditi sulle reti p2p, saranno,credo, una ghiotta occasione per veicolare divertenti fake, virus e programmetti vari, in barba all'utonto di turno. Curiosity kill the cat.
Buon divertimento.
Top
{Alberto Marazzi}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 01:16    Oggetto: Problema di sicurezza più che di privacy Rispondi citando

Qui non è un problema di privacy nel vero senso della parola, perché come è stato giustamente detto chi è onesto non ha nulla da nascondere, però c'è il fatto che a questo punto i ladri, i rapinatori, i sequestratori hanno a disposizione un bellissimo "catalogo" da cui scegliere le proprie vittime, e questo non dovrebbe succedere.
E' giusto, per motivi di trasparenza, che i dati siano consultabili, ma occorrerebbe un "filtro"; come minimo chi li vuole consultare deve fornire le proprie generalità o un documento (anche se questo non risolve il problema dei malintenzionati, ma non compete certo a me trovare una soluzione...)
Top
{Stefano}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 01:36    Oggetto: Ancora con questa storia? Rispondi citando

Ancora con questa storia che all'estero i dati delle dichiarazioni dei redditi sono pubblici? Ma dove mai? Mi dite, per cortesia, su quale sito posso consultare i redditi dei francesi, o dei tedeschi, o degli inglesi, o dei cittadini USA? O forse queste nazioni sono inferiori all'Italia in fatto di civiltà ed efficienza dello Stato?

Siete ridicoli, lo sapete? Se volete dedicarvi al guardonismo fiscale fatelo pure, ma non tirate in ballo le popolazioni veramente civili composte da persone che non si sognano minimamente di ficcare il naso negli affari privati degli altri.

Oppure siete solo dei lavoratori dipendenti invidiosi di chi guadagna di più? Se gli autonomi sono tutti ricchi, perché non alzate il sederino dalla seggiola e vi mettete in proprio anche voi? Come dite? Ah, certo, rinunciare allo stipendiuccio sicuro per 13 o 14 mesi, alle ferie pagate, alle malattie pagate, ai permessi pagati, ai buoni pasto e compagnia bella non vi va, eh?

Visto che ci siamo, perché non mettiamo on-line il numero di giorni di malattia e di permesso dei dipendenti, soprattutto quelli pubblici? Posso controllare che la gente a cui pago anch'io lo stipendio se lo meriti veramente?

O questo no, non si fa, c'è la privasi?
Top
{giovanni}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 01:38    Oggetto: Sì, ma non per tutti . . . Rispondi citando

Sarebbe doveroso rendere leggibili i redditi di tutti i parlamentari, ma credo sia già possibile farlo: non sono certo che debba essere possibile leggere quelli della gente comune
Top
guardianodelfaro
Dio minore
Dio minore


Registrato: 20/02/08 06:42
Messaggi: 987
Residenza: Milano, con vista sul mare

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 07:37    Oggetto: Rispondi citando

Lancio una proposta provocatoria.
Anziché pubblicare indiscriminatamente i redditi di tutti gli italiani, scatenando 57 milioni di 007 in erba e lasciando tutto alla singola interpretazione senza sapere il perchè tizio ha dichiarato tot,
perché l'Agenzia delle Entrate non pubblica periodicamente sui maggiori quotidiani nazionali e locali l'elenco di chi ha evaso, quando e quanto?

Una volta la chiamavano gogna.
Questa sì che potrebbe essere un'informazione utile sia come deterrente x l'evasione fiscale, sia per mettere i cittadini onesti a conoscenza che tizio è poco affidabile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
alpiliguri
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 11/07/06 10:53
Messaggi: 33

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 08:01    Oggetto: Re: Ancora con questa storia? Rispondi citando

{Stefano} ha scritto:
Oppure siete solo dei lavoratori dipendenti invidiosi di chi guadagna di più? Se gli autonomi sono tutti ricchi, perché non alzate il sederino dalla seggiola e vi mettete in proprio anche voi? Come dite? Ah, certo, rinunciare allo stipendiuccio sicuro per 13 o 14 mesi, alle ferie pagate, alle malattie pagate, ai permessi pagati, ai buoni pasto e compagnia bella non vi va, eh?

Visto che ci siamo, perché non mettiamo on-line il numero di giorni di malattia e di permesso dei dipendenti, soprattutto quelli pubblici? Posso controllare che la gente a cui pago anch'io lo stipendio se lo meriti veramente?


Ecco un autonomo che ha qualcosa da nascondere.
Non hai capito un piccolo particolare: io, da dipendente, non sono per niente invidioso di chi DICHIARA più di me, trovo normalissimo che uno come Grillo dichiari tanto, e evidentemente questa è la prova della sua onestà, se quello che ha GUADAGNATO è uguale (ma allora perchè si è incazzato ?).
Quello che mi fa girare i cgln è che ci sia gente che DICHIARA una miseria e GUADAGNA una montagna di soldi. Curiosamente sono tutti lavoratori autonomi.
Parafrasando il tuo discorso, perchè se un dentista/avvocato/idraulico/muratore/ deve fare la fame con 8-15.000 euro all'anno non alza il sederino dalla sua poltronna in pelle e non va a cercarsi un posto da dipendente, così come niente schizza a 20-23.000 euro ?
Mi sai rispondere con qualcosa di più intelligente della solita manfrina "l'autonomo ha tante spese, non ha le ferie pagate, non ha la malattia..."
Perchè i dipendenti le spese non ce l'hanno vero ? La benzina per andare a lavorare ce la scaliamo dal reddito, come la macchina e tanto altro vero ?
La malattia e le ferie pagate sono pagate con i soldi di chi le tasse le paga, quindi gli autonomi hanno poco da strillare, non sono soldi loro....

Vuoi mettere on line i miei giorni di malattia, ma prego, dove devo firmare ? Faccio di più, vorrei che ci fosse la visita fiscale OBBLIGATORIA per tutti, io problemi non ne ho, se DICHIARO di essere malato è perchè SONO malato, il medico è il benvenuto a casa mia.
Vuoi dare la caccia a chi se ne approfitta, sono dalla tua parte !

Ma quanto ci vuole a capire che il problema non è che c'è gente che guadagna e dichiara tanto, ma c'è chi vive sulle spalle degli altri perchè guadagna tanto e dichiara niente. Che poi questi siano tutti autonomi non è colpa mia. Personalmenmte sono stufo di pagare anche al posto dei ricchi, quindi nessuna pietà. I dati ora sono su emule ? Benissimo ! Potrebbero essere alterati ? C'è discriminazione tra le città pubblicate e le antre no ? Rimettete in funzione il sito dell'Agenzia delle Entrate così siamo sicuri che siano originali e siamo tutti pari.
A chi dice che sia stato pubblicato l'indirizzo o la scelta per l'8 per mille: prima di parlare di cose che non avete visto scaricatevene uno a caso da emule e poi parlate....

Saluti agli onesti, gli evasori possono continuare a rodersi.....
Top
Profilo Invia messaggio privato
vinxonline
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 30/08/07 18:15
Messaggi: 21
Residenza: Catania

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 08:04    Oggetto: Rispondi citando

[quote="guardianodelfaro"]
perché l'Agenzia delle Entrate non pubblica periodicamente sui maggiori quotidiani nazionali e locali l'elenco di chi ha evaso, quando e quanto?

Giusto per nota: questa gogna online degli evasori viene fatta in Irlanda, e non sarebbe male farla da noi... ma se ci riflettiamo bene siamo un con una buona fetta di teste di c...operchietto: un certo Sig. V. Rossi è un megaevasore, rinomato, cosa è successo? Gli hanno fatto il 3x2 con tanto di dilazione e mentre c'era ne ha approfittato per un po' di pubblicità;noi altri invece abbiamo dovuto (giustamente!) pagare tutto e subito, e mentre c'eravamo anche qualche cartella pazza perchè altrimenti finisci fucilato per 200eur.

Comunque questa pubblicazione sparata in modo così strafalcionesco e male organizzato poteva nascere solo dalla mente contorta di un ciclista innamorato di telefilm americani. E così è stato. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
{taby}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 08:16    Oggetto: Dio ti vede! Rispondi citando

servisse a qualcosa, tutti i credenti si comporterebbero bene, se non altro per paura dell'infernale punizione! Abbiamo scoperto che moltissimi noti mafiosi sono mooolto religiosi eppure delinquono tranquillamente e che moltissimi cattivi e cattivoni sono mooolto credenti, quindi, il fatto che Dio ti veda non fa poi così tanta paura.
Il Fisco ti vede! Questo, invece, farebbe paura a molti!
Pubblicare l'elenco dei contribuenti? Stupido e dispettoso atto di un Ministro che, prima di dover mollare la poltrona, prova a fare un dispetto politico alla parte avversa.
Risultato reale ottenuto? Pressoché nullo. Le persone intelligenti che sanno perfettamente che Dio NON ti vede se ne sono fregate, i veri evasori se ne sono fregati, quindi a chi è giovato?
Forse è stato un giovamento politico, forse solo un dispetto politico, fatto sta che ha prodotto il solito polverone all'italiana e null'altro.
Sicuramente ha prodotto più danno che bene se non altro perché ha messo a rischio molte persone.
La delinquenza oggi si muove bene nel mondo informatico e fornire elenchi gratuiti è stato un bel modo di facilitarle il compito.
Un conto è fare la fatica di andare in comune a prendersi l'elenco e un conto è avere la pappa pronta.
Chiunque chieda dati sensibili di qualcun altro dovrebbe dare il proprio nominativo e la motivazione: si eviterebbero così moltissime scorrettezze e truffe.
Le tasse debbono pagarle tutti e il fisco ha il diritto, il dovere e gli strumenti per indagare!
Il cittadino qualsiasi manco li ha visti gli elenchi pubblicati in rete.
Top
alpiliguri
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 11/07/06 10:53
Messaggi: 33

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 08:25    Oggetto: Rispondi citando

guardianodelfaro ha scritto:
Lancio una proposta provocatoria.
Anziché pubblicare indiscriminatamente i redditi di tutti gli italiani, scatenando 57 milioni di 007 in erba e lasciando tutto alla singola interpretazione senza sapere il perchè tizio ha dichiarato tot,
perché l'Agenzia delle Entrate non pubblica periodicamente sui maggiori quotidiani nazionali e locali l'elenco di chi ha evaso, quando e quanto?


Vuoi sapere perchè non si fa ? Perchè l'Agenzia i controlli li fa in modo da avere meno problemi possibile. Qui in ufficio siamo cinque, negli ultimi 5 anni in 4 abbiamo avuto un controllo, un collega 2 volte.
Siamo tutti dipendenti con reddito assolutamente modesto.
Cosa pensavano di trovare ? Una ricevuta di spesa medica in meno ? Pensavano di recuperare 20 euro di evaso ? 30 ?
Non hanno trovato niente di irregolare.
Scommettiamo che se mi danno la possibilità di fare 4 controlli, con accesso ai dati che loro hanno in database, io ti porto a casa qualche DECINA DI MIGLIAIA di euro di evaso a colpo sicuro ?
Pagatemi lo 1 percento dell'evaso trovato e mi licenzio per farlo a tempo pieno !
E solo questione di volontà, o si fanno i controlli per trovare veramente gli evasori, o si fanno perchè il capo ha l'obiettivo di controllare 1.000 persone in un anno e vuole raggiungerlo prima possibile e senza incontrare problemi.
Poi tutti devono essere controllati a campione, ma qualche controllo mirato val la pena di farlo dove c'è da recuperare.... invece mi sembra che il "campione" sia accuratamente selezionato per essere sicuri... di non trovare niente !
Saluti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 08:46    Oggetto: Re: e se tornassimo al "ricorso del terzo"?? Rispondi citando

tram ha scritto:
merlin ha scritto:
... la vecchia normativa tributaria .... Tutte cose spazzate via dalla c.d. "riforma tributaria" per le imposte dirette nel '73 voluta dai bottegai commercialisti e azzeccagarbugli

Un segno dell'incorreggibile immaturità di questa nazione è che ci si ostina a trovare epiteti poco lusinghieri per la classe borghese - che non è mai realmente nata - e per screditarla si chiamino in soccorso nientemeno che leggi fasciste. Buone, quelle.

Ebbene, ti piaccia o no, erano buone leggi (quanto meno il Testo Unico della normativa fiscale) perché miravano all'equiparazione sociale attraverso un'effettiva equità impositiva. La riforma del '72 è stata imposta a livello europeo per eliminare gli "aiutini" all'esportazione attraverso rimborsi fasulli di IGE; le riforma del '73 è stata ideata dai parlamentari dell'epoca che appunto erano, allora come oggi, soprattutto professionisti e grossi imprenditori.
Citazione:
Mi piacerebbe che chi ritiene opera di trasparenza la divulgazione dei dati fiscali mettesse in calce anche il proprio reddito dichiarato e i destinatari dell'8 e del 5 per mille. Mi sembrerebbe un atto di coerenza. Purtroppo, vedo che si parla immancabilmente di allestire un sito anonimo in cui effettuare la pubblicazione, e a questo punto non posso che pensare al carattere delatorio e un po' vigliacchetto tipico di tanti italiani.

Vedo che purtroppo non sai di cosa parli. La destinazione del 5 e dell'8 %o è un dato personale, e riservato; il diritto/dovere verso la collettività alla contribuzione invece è obbligo costituzionale che grava su ognuno a seconda delle proprie capacità ed è per questo motivo che il dato dovrebbe essere a disposizione del giudizio di tutti.
Citazione:
La diffusione di quei dati equivale a fornire una mappa a malviventi di ogni risma. Pur non conoscendo il territorio e l'organizzazione sociale, basta entrare in un internet center, scaricare la lista, individuare i più ricchi (con tanto di indirizzo e numero civico), informarsi sul numero di figli a carico, ed è pronta una bella serie di nominativi a cui andare a chiedere il pizzo. Senza testimoni che possano dire chi ha chiesto queste informazioni

I malviventi non hanno di regola bisogno di cercarsi le informazioni; le hanno già e migliori di quelle fiscali, per cui non hanno certo bisogno di fare ricorso alla rete.
Quanto alla piccola delinquenza, andrebbe combattuta di più e meglio di quanto non abbiano fatto i ministri di quest'ultima coalizione; comunque a mio parere non è certo la conoscenza di un reddito lordo anziché il tenore di vita generale che potrà incentivare i piccoli delinquenti.
Citazione:
Non considerare questo aspetto rivela molto della mentalità di chi ha avuto questa bella trovata (un tale che, non lo si dimentichi, non ha difficoltà a commettere abusi edilizi in un paradiso storico-naturale come l'isola di Ponza)

Veramente mi sarei aspettato più reattività da parte del titolare del dicastero all'uscita di un c.d. "viceministro" figura istituzionalmente assai ambigua visto che esistono i "sottosegretari" che sono la medesima cosa prima della cura all'ingrasso del governo fatta da Prodi.
Che poi quest'ultimo s'indigni per le estemporaneità di un vice-qualcosa che NON volle rimuovere dall'incarico a seguito delle note vicende con la GdF, pur essendo stata dichiarata l'irritualità della sua azione, mi pare per lo meno curioso; specialmente da parte di un "nonno" che pensa solo ai nipoti. A mano che non si vada a immaginare una sorta di strisciante neonepotismo malamente e inopinatamente emerso al giudizio di quel popolo di grillini già consensuale di fronte alle uscite dell'ex comico ed oggi messo di fronte alle sue entrate (quelle imponibili). Con buona pace delle passare esternazioni.
Top
Profilo Invia messaggio privato
bdoriano
Amministratore
Amministratore


Registrato: 02/04/07 11:05
Messaggi: 14220
Residenza: 3° pianeta del sistema solare... (Barzotti)

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 08:49    Oggetto: Re: Inoltre ...... Rispondi citando

willy ha scritto:
La più grande levata di scudi contro questa iniziativa viene generalmente da una parte, Grillo compreso, e mi meraviglia!
Ma allora il citato personaggio. . . , come diceva questa sera un vignettista nella trasmissione AnnoZero di Santoro. . . Guadagna un milione di euro . . . e/o dichiara un milione di euro?

[Piccolo OT ON]
Piccola precisazione. Il vignettista si chiama Vauro e la vignetta in questione, recitava così:
- E' uno scandalo!
- Che cosa? Che Grillo guadagni 4 milioni di euro o che li dichiari?

La differenza tra Grillo e Sgarbi (perché è tutto nato da uno sproloquio di Sgarbi) è che Grillo li guadagna con i suoi spettacoli in giro per l'Italia (e ognuno è libero di andarci o non andarci), mentre Sgarbi (assessore alla Cultura a Milano) li guadagna con le tasse dei milanesi (che non possono rifiutarsi di pagarle).
[Piccolo OT OFF]

Tornando IT, io lascerei la possibilità di conoscere i redditi di tutti (ma proprio tutti), ovviamente non con la faciloneria con cui è stato possibile qualche giorno fa...
Sono d'accordo quando si fa notare che questi dati possono essere molto utili a eventuali malviventi per portare a termine truffe (o peggio).
Io metterei un controllo del tipo: "Tu vuoi sapere i miei dati?", "Bene, fammi sapere chi sei e dove abiti" (almeno giochiamo ad armi pari).
Praticamente, avrei la possibilità di venire informato quando qualcuno vuole accedere ai miei dati e, così, posso decidere di "curiosare" a mia volta negli affari del curiosone di turno.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Fabrizio Di Virgilio}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 09:26    Oggetto: Una "gogna" per i soliti fessi..... Rispondi citando

Si una "gogna" tecnologica per i soliti fessi che pagano tutte le tasse!!!....in che modo potrei comparare la mia dichiarazione redditi con quella di chi ha un tenore elevato ed ingiustificatamente percepisce sgravi e benefici?....se ho accesso a tutti i suoi documenti allora la Legge che lo permette è valida e noi potremmo combattere gli evasori, ma se restano solo supposizioni dovute al divario di cifre e tenore "visivo" e "conosciuto" di vita allora la Legge è inutile e discriminatoria!!!!....inoltre perchè non vengono pubblicati alla stessa stregua anche i conosciutissimi elenchi degli evasori fiscali?....infatti mi risulta che loro di benefici ingiustificati (quali i condoni) ne fruiscano a tutto spiano....tanto che programmano la loro evasione per pagarne dopo 5 anni si e nò la metà con un condono "ad hoc"!!!!!.....proporrei di costituire una Associazione e tra gli aderenti di pagare un Avvocato ed intendere causa di risarcimento allo Stato nella persona del Ministro che ha permesso l'applicazione di una Legge "pericolosa" per la tutela e l'incolumità personale del singolo cittadino proiettandola su di una tecnologia che permette l'anonimato e la manipolazione a qualsiasi scopo di questi dati!!!....io sono il primo ad iscrivermi!!!!!....fatemi sapere che se volete l'Avvocato e l'Associazione la costituisco io!!!!
Top
guardianodelfaro
Dio minore
Dio minore


Registrato: 20/02/08 06:42
Messaggi: 987
Residenza: Milano, con vista sul mare

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 10:20    Oggetto: Rispondi citando

In fondo, perché tutto questo indignarsi? Dove sta il problema?
Un paio di anni fa l'attuale presidente del consiglio non aveva forse invitato gli italiani a non pagare le tasse?
Se l'invito arriva da così in alto, come si fa a non ascoltarlo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Ester}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Mag 2008 10:21    Oggetto: Rispondi citando

Vi chiedo cortesemente un'informazione: con quale chiave di ricerca si trovano i redditi su emule??? Da due giorni ci sto provando (con "redditi" "entrate" etc.) ma non trovo nulla.
Top
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 10:33    Oggetto: Rispondi citando

{Ester} ha scritto:
Vi chiedo cortesemente un'informazione: con quale chiave di ricerca si trovano i redditi su emule??? Da due giorni ci sto provando (con "redditi" "entrate" etc.) ma non trovo nulla.

prova con redditi nomecittà o comprati un quotidiano. Tanto per non far nomi, mi pare che Italia Oggi abbia promesso di pubblicarli tutti. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 10:40    Oggetto: Sepolcri imbiancati? Rispondi citando

certo che quando un periodico (mi pare fosse "Il Male" tanti anni fa iniziò la pubblicazione degli elenchi dei massoni risultanti dall'elenco nel fascicolo dell'inchiesta di un certo PM di Palmi, nessuno si scandalizzò più che tanto; anzi.
Evidentemente le curiosità riguardo a quanto guadagna quello della scrivania accanto è cosa da galera, mentre era assai più democratico andare a curiosare su come la pensasse su certe cose.
Top
Profilo Invia messaggio privato
tram
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 01/05/08 22:26
Messaggi: 8

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 10:40    Oggetto: Rispondi citando

{Ester} ha scritto:
Vi chiedo cortesemente un'informazione: con quale chiave di ricerca si trovano i redditi su emule??? Da due giorni ci sto provando (con "redditi" "entrate" etc.) ma non trovo nulla.


Se l'intento di Visco era trasformare ogni cittadino in agente del fisco, e l'abilità investigativa si scontra con le "difficoltà" di una ricerca su internet, mi sembra che non gli sia venuta tanto bene...

Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato
guardianodelfaro
Dio minore
Dio minore


Registrato: 20/02/08 06:42
Messaggi: 987
Residenza: Milano, con vista sul mare

MessaggioInviato: 02 Mag 2008 10:48    Oggetto: Rispondi

A.A.A
Scambio lista dichiarazione dei redditi comune di Arcore (introvabile) con quella di Ceppaloni.
Eventualmente sono disposto ad aggiungere anche quella di Gallipoli.


Ovviamente sto ironizzando sula situazione paradossale che si è venuta a creare. Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Privacy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9, 10, 11  Successivo
Pagina 4 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi